7 fatti su Martha Washington

  • Elmer Riley
  • 0
  • 5170
  • 654

Un ritratto postumo di Martha Washington, 1878. (Foto: Eliphalet Frazer Andrews [dominio pubblico], tramite Wikimedia Commons)

Là's molto di più per Martha Washington di quanto la maggior parte della gente sappia, dal fatto che ha coraggiosamente affrontato il pericolo durante la Guerra Rivoluzionaria fino alla sua capacità di tenere un grande rancore. In onore di Marta'S compleanno, ecco sette fatti affascinanti su uno degli Stati Uniti's Madri fondatrici.

Quando George incontrò Martha

Dopo la morte del suo primo marito, Martha Dandridge Custis fu una delle donne più idonee in Virginia: giovane, carina e molto ricca. Fu in quel momento che conobbe George Washington. George aveva molto da fare per lui & # x2014; era un uomo attraente con una piantagione che aveva fatto bene durante il suo servizio militare & # x2014; ma non aveva'Non ho ancora raggiunto il livello di consensi che sarebbe arrivato come Padre Fondatore.

Eppure Martha no'non importa se George'lo stato di s corrispondeva al suo. Dopo il loro incontro iniziale nel marzo 1758, lo invitò rapidamente a visitarla di nuovo. Aveva un altro pretendente più ricco e, data la sua posizione, non lo avrebbe fatto'Non ho dovuto aspettare molto per avere più scelte, ma George le piaceva. La coppia si sposò il 6 gennaio 1759. Si rivelò una decisione saggia da entrambe le parti, poiché i Washington avrebbero condiviso un matrimonio lungo e felice.

Un'incisione su acciaio di una giovane Martha Dandridge Custis, 1843. (Foto: di J. Cheney e J.G. Kellogg (incisione) [Dominio pubblico], tramite Wikimedia Commons).

Pericolo di rapimento

Dopo che George divenne capo dell'esercito continentale durante la Rivoluzione americana, temeva che la sua posizione potesse trasformare Martha in un obiettivo di rapimento: una nave britannica poteva navigare lungo il fiume Potomac di notte per prendere sua moglie da Mount Vernon. E non lo era'solo in questi pensieri & # x2014; Giorgio'il cugino gli scrisse una lettera in cui diceva "& # x2019; È vero che molte persone hanno fatto scalpore sulla signora Washingtons [sic] continuando a Mt Vernon".

Tuttavia, Martha no'Non cadere in preda alle paure che preoccupavano suo marito e gli altri. Dopotutto, sapeva che avrebbe potuto cavalcare per fuggire dagli inglesi se si fossero avvicinati. Anche se a volte avrebbe lasciato il Monte Vernon per vivere con George nei campi militari, Martha si rifiutò di essere cacciata da casa perché aveva paura del nemico.

Stimato come "Lady Washington"

George alla guida dell'esercito continentale lo portò in una posizione di rilievo; come sua moglie, Martha divenne anche una figura pubblica ammirata. Dopo aver visitato Filadelfia nel novembre del 1775 (una sosta sulla strada per riunirsi con George in un campo militare), scrisse: "L'ho lasciato in gran pompa come se fossi stato un grandissimo qualcuno".

Martha, che è stata salutata da molti come "Lady Washington", aveva persino una cucina a remi, parte di una piccola flotta continentale, chiamata Lady Washington in suo onore. E quando Esther Reed decise di raccogliere fondi per i soldati, voleva che Martha fosse quella a distribuire i fondi (anche se George dovette intervenire perché sua moglie era assente). Martha rimarrebbe in grande stima per il prossimo secolo, con la sua immagine stampata sui certificati del dollaro d'argento nel 1886, 1891 e 1896 (rendendola l'ultima donna ad apparire sulla valuta di carta negli Stati Uniti & # x2014; almeno fino a quando Harriet Tubman non mostra sulla fattura da $ 20).

Certificato d'argento da $ 1, serie del 1891 di Martha Washington. (Foto: National Numismatic Collection, National Museum of American History [Public domain o CC BY-SA 4.0], tramite Wikimedia Commons)

Inoculazione del vaiolo

Nel 18 ° secolo, c'era un modo per le persone di proteggersi dal vaiolo: l'inoculazione, che significava essere esposti alla malattia nella speranza di contrarre un caso lieve che avrebbe fornito l'immunità futura. Ma non vi era alcuna garanzia che la malattia iniziale fosse lieve; diffidando dei rischi, Martha era arrivata ai suoi 40 anni senza sottoporsi alla procedura. Tuttavia, dato il pericolo di vaiolo, Martha aveva bisogno di protezione se voleva stare con George durante la guerra rivoluzionaria.

George sentì Martha'Le paure le avrebbero impedito di subire l'inoculazione, ma si sbagliava: il 23 maggio 1776, Martha fu esposta al vaiolo da un medico di Filadelfia. Il trattamento è andato bene, lasciandola sia immune che senza cicatrici. Aiutò anche la rivoluzione americana, poiché suo marito aveva ora accesso al sostegno senza ostacoli di Martha. Come scrisse suo figlio a George, "Ora può assisterti con piacere in qualsiasi parte del continente, senza lasciarsi turbare dalle apprensioni di quel disturbo. & # X2026; La tua felicità quando sarai insieme sarà molto più grande di quando sei separato".

Problemi con la First Lady

Dopo la guerra rivoluzionaria, Martha voleva rimanere a Mount Vernon e rimase delusa quando George divenne presidente nel 1789. Eppure non lo era'finché non arrivò a New York City, la nazione's capitale temporanea, che ha scoperto come circoscritta la sua vita come presidente'la moglie sarebbe stata.

Come consigliato da Alexander Hamilton e John Adams, George aveva concordato che la coppia si sarebbe astenuta dall'accettare inviti privati. Ciò è stato fatto in modo che il presidente non lo avrebbe fatto'si vede che mostra favore a certi cittadini rispetto ad altri, ma la decisione interruppe Martha dalla valvola di fuga di vedere i suoi amici. Nell'autunno del 1789, quando George fu via, scrisse: "Conduco una vita molto noiosa qui e non so nulla che passi in città. Non vado mai in nessun posto pubblico, & # x2014; anzi, penso di Sono più simile a un prigioniero di stato che a qualsiasi altra cosa, ci sono determinati limiti per me da cui non devo discostarmi.

"Washington's Family "di Edward Savage, dipinto tra il 1789 e il 1796, mostra (da sinistra a destra): George Washington Parke Custis, George Washington, Eleanor Parke Custis, Martha e un servitore schiavo: probabilmente William Lee o Christopher Sheels. (Foto: Edward Savage [dominio pubblico], tramite Wikimedia Commons).

Quando i Washington si trasferirono a Filadelfia (la capitale temporanea dal 1790 al 1800), Martha fece in modo che George accettasse gli inviti privati ​​e poté di nuovo divertirsi con tè e cene. Questo è stato fortunato anche per i successori presidenziali & # x2014; se il precedente di evitare una vita sociale si fosse impadronito, molti avrebbero potuto rinunciare ad entrare nei ruoli di presidente e coniuge presidenziale.

La libertà di Ona Judge

Martha potrebbe essere una donna molto generosa & # x2014; si prese cura di George e della sua famiglia e trascorse ore durante la guerra rivoluzionaria a lavorare a maglia calzini per le truppe. Ma quando si trattava di schiavitù, sosteneva l'idea terrificante (eppure fin troppo comune per il tempo) che possedere le persone fosse una parte accettabile della vita. Così quando Ona Judge, una donna schiava che ha servito come Martha'cameriera, riuscì a fuggire a Filadelfia nel 1796, Martha'Il primo pensiero fu di riaverla indietro.

Il giudice è finito a Portsmouth, nel New Hampshire. Quando i washington lo scoprirono, George scrisse al suo segretario del Tesoro per chiedere aiuto per riconquistare il giudice; la sua missiva menzionava "la signora Washington'il desiderio di recuperarla. "Giudice, che non vorrebbe'Per tornare volentieri, riuscì a rimanere nel New Hampshire, ma i Washington non lo fecero ancora't arrenditi & # x2014; nel 1799, George chiese a un nipote di convincere il giudice in una lettera in cui si diceva che "sarebbe stata una piacevole circostanza per tua zia".

Fortunatamente, il giudice venne a conoscenza del rapimento pianificato in tempo per fuggire. George morì più tardi quell'anno e il giudice fu in grado di vivere il resto della sua vita come una donna libera (anche se sotto lo spettro del Fugitive Slave Act, che rese legale la sua cattura in qualsiasi momento). Quando le è stato chiesto in seguito se avesse rimpianti di aver lasciato la sua posizione relativamente comoda come Martha's cameriera, il giudice disse: "No, sono libero e, credo, sono stato fatto figlio di Dio con i mezzi".

I due peggiori giorni di Marta's Life

Ritratto di George Washington (1732 & # x2013; 99). (Foto: Gilbert Stuart [dominio pubblico], tramite Wikimedia Commons)

Dopo la morte di George, il 14 dicembre 1799, Martha fu così devastata che non poté'T si porta fuori per il funerale. Il giorno in cui perse suo marito fu, comprensibilmente, la più triste della sua vita. Tuttavia, quello che ha considerato il secondo giorno più doloroso che ha dovuto sopportare è un po 'più sorprendente: è stato Thomas Jefferson's visita a Mount Vernon nel 1801.

Questo è stato un evento terribile perché Martha non amava e disprezzava Jefferson, sentimenti che nutriva a causa del suo coinvolgimento in attacchi politici al suo amato marito. Come Martha rivelò in seguito a un sacerdote, considerò Jefferson "uno dei più detestabili dell'umanità" e la sua elezione alla presidenza "la più grande sventura che il nostro paese abbia mai vissuto". Fondamentalmente, se hai fatto un casino con George, Martha non l'ha fatto'perdona o dimentica.

Dall'archivio bio: Questo articolo è stato originariamente pubblicato il 4 maggio 2015.

Di Sara Kettler

Da personaggi storici a celebrità di oggi, Sara Kettler ama scrivere di persone che hanno condotto vite affascinanti.

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    7 fatti su George Washington Carver

    Per celebrare il National Peanut Month, non abbiamo guardato oltre lo scienziato George Washington Carver che, nonostante fosse noto come "The Peanut Man", era molto più di questo.

    • Di Sara KettlerJun 18, 2019
    Storia e cultura

    7 fatti su Indira Gandhi

    Il 24 gennaio 1966, Indira Gandhi ha prestato giuramento come prima donna primo ministro indiano. Ecco sette fatti sulla sua affascinante vita e sulla sua complessa eredità.

    • Di Sara KettlerJun 18, 2019
    Storia e cultura

    Zora Neale Hurston: 7 fatti per il suo 125 ° compleanno

    Per il 125 ° compleanno dell'autore, diamo un'occhiata a sette fatti affascinanti sulla sua vita.

    • Di Sara KettlerJun 27, 2019
    Storia e cultura

    7 madri famose nella storia

    In onore della festa della mamma, ecco uno sguardo a ciò che sette famose mamme storiche hanno fatto per i loro figli e figlie.

    • Di Sara KettlerJun 16, 2019
    Storia e cultura

    Cinque curiosità su George Washington

    Condivido lo stesso compleanno di George Washington, quindi anche da bambino mi è piaciuto imparare fatti insoliti sul nostro primo presidente. Divertente pensare a questa icona rigida come un atleta, un grande ballerino e un superbo cavaliere, ma aveva tutti e tre. Eccone alcuni ...

    • Di Libby O'ConnellJun 18, 2019
    Storia e cultura

    7 fatti sorprendenti sul re Enrico VIII

    Enrico VIII fu incoronato re d'Inghilterra nel 1509. Allora perché il monarca Tudor ci affascina ancora? Ecco alcuni fatti sorprendenti.

    • Di Sara KettlerJun 18, 2019
    Storia e cultura

    7 fatti affascinanti su George Orwell

    L'autore George Orwell è nato il 25 giugno 1903. Ricordiamo l'autore di "Animal Farm" e "1984" con uno sguardo ad alcuni fatti affascinanti sulla sua vita.

    • Di Sara KettlerJun 18, 2019
    Storia e cultura

    Poetic Provocateur: 7 fatti sorprendenti su Emily Dickinson

    Il primo libro di poesie di Emily Dickinson fu pubblicato postumo nel 1890. Ecco sette rivelazioni su questo genio poetico solitario.

    • Di Eudie PakJun 17, 2019
    Storia e cultura

    7 fatti su Johnny Appleseed

    Sapevi che oggi è il Johnny Appleseed Day? Scopri l'uomo e la leggenda che vanno ben oltre il suo fruttuoso nome.

    • Di Sara KettlerJun 21, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.