Biografia di Big Pun

  • Harry Morgan
  • 0
  • 2655
  • 248
Big Pun era un artista hip-hop latino-americano il cui album Capital Punishment è andato al n. 1 delle classifiche R & B / hip-hop. Morì nel 2000 per insufficienza cardiaca legata all'obesità.

Sinossi

Christopher Rios - alias "Big Punisher" - è nato il 10 novembre 1971 a Bronx, New York. Il suo primo album Punizione capitale ha raggiunto il primo posto nelle classifiche hip-hop / R&B ed è diventato il primo rapper latino a diventare platino. Il gioco di parole era orgoglioso della sua eredità portoricana ed è diventato un'icona all'interno della sua comunità. Con un peso di quasi 700 chili, morì di insufficienza cardiaca nel febbraio 2000.

Nei primi anni

Il rapper Big Pun è nato Christopher Rios il 10 novembre 1971, a Bronx, New York. Nella sua carriera fin troppo breve, Big Pun è diventato un artista latino rivoluzionario nel mondo della musica hip-hop. Mentre ha fatto bene a scuola e ha partecipato all'atletica nei suoi primi anni, ha lasciato la casa all'età di 15 anni a causa della sua difficile vita familiare e alla fine ha abbandonato la scuola superiore.

Assumendo la propria istruzione, Big Pun era un avido lettore. Si interessò anche al breakdance e al rap. È stato un momento difficile per lui perché a volte era senzatetto. Nel giro di pochi anni, Big Pun ebbe la pressione aggiuntiva di essere un giovane padre quando lui e la sua ragazza della scuola media Liza avevano il loro primo figlio insieme. (Si sono sposati nel 1990 e hanno avuto altri due figli.) Secondo quanto riferito, ha risposto agli stress della vita mangiando di più ed è diventato sovrappeso. Nel ruolo di Big Moon Dog, ha formato il gruppo rap Full a Clips Crew. Big Pun si è distinto dal resto del gruppo con le sue complesse rime e la capacità di rappare a lungo senza prendere fiato.

Big Pun ha colto la sua prima grande occasione quando ha incontrato il famoso rapper-produttore Fat Joe nel 1995. Riconoscendo il talento di Big Pun, Fat Joe gli ha chiesto di apparire nella sua canzone & # x201C; Watch Out. & # X201D; I due talenti di grandi dimensioni hanno stretto una forte amicizia e un rapporto di lavoro. Ispirato da un personaggio dei fumetti, prese il nuovo nome, Big Punisher, e si unì alla Terror Squad, un gruppo di rapper latini associati a Fat Joe. Fat Joe ha anche contribuito a negoziare il contratto di Big Pun con la Loud Records.

Successo e lotte

Nel 1997, Big Pun ebbe il suo primo successo, & # x201C; I & # x2019; m Not a Player, & # x201D; e rapidamente salì sulle classifiche rap, raggiungendo il picco al numero 3. Il suo primo album, Punizione capitale (1998), ha seguito l'esempio, arrivando al primo posto nelle classifiche dell'album R & B / hip-hop. Presenta cameo di rapper affermati come Wyclef Jean of the Fugees e Busta Rhymes. L'album alla fine ha venduto oltre 2 milioni di copie, rendendolo il primo rapper latino a diventare platino. In breve tempo, Big Pun ha sviluppato una notevole base di fan ed è diventato un eroe nella comunità portoricana. Era orgoglioso del suo retaggio e spesso lo menzionava nei suoi testi e talvolta si copriva persino con la bandiera portoricana.

Con un peso di circa 400 chili al momento della pubblicazione dell'album, Big Pun è diventato più pesante man mano che ha avuto più successo. Su richiesta dell'amico Fat Joe, ha cercato di perdere peso, anche frequentando il programma dietetico della Duke University in North Carolina nel 1999. Big Pun ha perso peso, ma non per molto. Ha riguadagnato le 80 sterline che ha perso e ne ha aggiunto costantemente altre.

Il solo fatto di spostarsi e gestire le faccende quotidiane è diventato una sfida a causa delle sue dimensioni. Ma Big Pun è ancora riuscito a stupire il pubblico quando si è esibito dal vivo. Era anche richiesto per le sue incredibili abilità, facendo un'apparizione di cameo su Jennifer Lopez & # x2019; s & # x201C; Feelin & # x2019; Così buono & # x201D; con Fat Joe. In realtà, Big Pun doveva apparire Saturday Night Live con Lopez e Fat Joe per eseguire la canzone il 5 febbraio 2000, ma ha annullato perché non si sentiva bene.

Morte ed eredità

In questo periodo, Big Pun, sua moglie e i suoi figli alloggiavano in un hotel a White Plains, New York. Erano lì perché stava lavorando alla loro casa del Bronx. Il 7 febbraio, ha avuto difficoltà a respirare ed è crollato nella sua camera d'albergo. Sua moglie chiamò il 911, ma gli operatori sanitari di emergenza non furono in grado di rianimarlo. A soli 28 anni, Big Pun morì di insufficienza cardiaca, pesando quasi 700 chili.

Le comunità hip-hop e latine hanno pianto la scomparsa di una delle sue star. Migliaia di fan hanno assistito alla sua scia nel Bronx pochi giorni dopo la sua morte. Per onorarlo, una compagnia locale di pittura per insegne, TATS Cru, dipinse un grande murale su di lui su un edificio nel suo quartiere. Famosi amici hanno anche espresso il loro dolore per la sua morte. & # x201C; Era una fonte di orgoglio per la comunità latina, un grande artista e una grande persona, & # x201D; Lopez ha detto a MTV. & # x201C; Ho perso un fratello, & # x201D; Disse Joe grasso Il nuovo York Times.

Due mesi dopo la sua morte, il secondo album dei Big Pun, Sì, tesoro, è stato rilasciato. Il disco, pieno dei suoi testi stravaganti e dei riferimenti culturali latini, ha ricevuto ottime recensioni e rapidamente è salito al n. 3 delle classifiche degli album e ha raggiunto la vetta delle classifiche degli album R & B / hip-hop. L'anno successivo, una raccolta delle sue opere, Specie in pericolo, ha anche funzionato bene, fungendo da espulsione finale per il rapper più grande della vita.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.