La famiglia di Charles Manson rivela che non erano sorpresi dopo aver appreso che era la mente dietro gli omicidi del 1969

  • Joseph Wood
  • 0
  • 4969
  • 562

Il 9 agosto 1969, membri della famiglia Manson, su ordine del loro leader Charles Manson, commisero uno dei crimini più terrificanti della storia americana quando irruppero nella casa di Los Angeles dell'attrice incinta Sharon Tate e uccisero selvaggiamente lei e quattro di i suoi coinquilini. Mentre molto è stato scritto sul raccapricciante crimine e sulla sua mente machiavellica, la biografia dell'autore Jeff Guinn "# x2019;"Manson: The Life and Times of Charles Manson " dà un'occhiata a uno dei più famosi assassini d'America, rivelando dettagli non raccontati della sua vita alle persone che lo conoscevano, tra cui la sorella e la cugina di Manson # x2019;.

Una volta che abbiamo familiarità con la vera storia della vita di Charles Manson, non è affatto scioccante che nel 1969 abbia orchestrato un omicidio di massa. Ciò che sorprende è che gli ci è voluto così tanto tempo.

Basato su nuove testimonianze della sorella, cugina e conoscenti dell'infanzia di Manson, ora sappiamo che ha mostrato tendenze violente fin dalla prima infanzia nella città fluviale della classe operaia di McMechen, West Virginia. Le cose che faceva alle elementari prefigurarono stranamente le sue sanguinose azioni un quarto di secolo dopo.

A partire dalla prima elementare, Charlie avrebbe reclutato compagni di classe creduloni, soprattutto ragazze, per attaccare altri studenti che non gli piacevano. Successivamente, ha giurato agli insegnanti che i suoi figli seguaci stavano solo facendo quello che volevano & # x2013; non poteva essere ritenuto responsabile delle loro azioni. Poiché nessuno pensava che un bambino di sei anni potesse essere in grado di manipolare tale machiavellico, Charlie di solito scappava libero mentre i suoi discepoli venivano puniti.

Ma la cattiveria del giovane Charlie non era limitata a costringere gli altri a fare il suo sporco lavoro. A volte, quando si sentiva offeso o offeso personalmente, diventava violento.

Da bambino, Manson viveva in questa casa a McMechen, nella Virginia occidentale, con sua zia Glenna, lo zio Bill e il cugino Jo Ann mentre sua madre era in prigione. 

Foto: Lee Balterman / Time Life Pictures / Getty Images

Più di 70 anni dopo, il primo cugino di Charlie, Jo Ann, ricordava un episodio particolarmente significativo. Anche se Kathleen, la madre di Charlie, non era una prostituta adolescente non sposata come ha sempre sostenuto, ha scontato una breve pena detentiva per rapina iniziata quando Charlie aveva cinque anni. Mentre era incarcerata, Charlie si trasferì con la famiglia Thomas - sua zia Glenna, lo zio Bill e Jo Ann, che aveva tre anni più di Charlie. Vivevano a poche miglia da dove Kathleen prestava servizio nella prigione statale della Virginia Occidentale.

Fin dall'inizio, Charlie ha causato ai Thomas nient'altro che problemi. Mentiva costantemente, incolpava sempre gli altri per qualsiasi cosa facesse di sbagliato, ed era così determinato a essere al centro dell'attenzione che si era comportato deliberatamente mentre si comportavano gli adulti.

Anche in tenera età, era affascinato dalle pistole e, soprattutto, dai coltelli o da qualsiasi altro strumento affilato. Un pomeriggio, quando Charlie aveva sette anni, ricordò Jo Ann, i suoi genitori uscirono per il pomeriggio e le ordinarono di cambiare la biancheria da letto e vegliare su Charlie. Non c'era dubbio che Charlie aiutasse Jo Ann; ha sempre ignorato le faccende assegnate. Così lo mandò a giocare in cortile mentre cambiava le lenzuola in una delle camere da letto.

Presto Charlie tornò dentro, brandendo una falce affilatissima che aveva trovato nel cortile. Lo agitò in faccia a Jo Ann. Più grande e più forte di suo cugino magro, lo spinse via e continuò a infilare le lenzuola. Charlie saltò tra lei e il letto; Jo Ann lo spinse fuori e chiuse a chiave la porta dello schermo dietro di lui. Pensò che fosse la fine, ma Charlie strillò e iniziò a spaccare la porta dello schermo con la falce. Aveva un'espressione folle sulla sua faccia. Jo Ann non dubitava che sua cugina l'avrebbe uccisa. Aveva tagliato lo schermo e stava aprendo la porta quando Bill e Glenna Thomas si avvicinarono. Presero la porta dello schermo devastata, la furiosa faccia rossa di Charlie, e la pallida paura di Jo Ann e la richiesta di sapere cosa stesse succedendo. Così terrorizzata che riusciva a malapena a parlare, mormorò Jo Ann, & # x201C; Chiedi a Charles. & # X201D; La sua versione era che lo attaccava e lui si stava solo proteggendo. Il maggiore Thomases non gli credette e Charlie ebbe una frusta.

& # x201C; Ovviamente non ha fatto alcuna differenza, & # x201D; Ricorda Jo Ann. & # x201C; Potresti frustarlo tutto il giorno e lui & # x2019; farebbe comunque quello che voleva. & # x201D;

Dopo il suo arresto per gli "omicidi Tate-LaBianca", Charles Manson si reca in un'udienza preliminare del caso nel dicembre 1969. 

Foto: Vernon Merritt III / Time Life Pictures / Getty Images

Alla fine del 1969, quando arrivò a McMechen la notizia che Charlie era stato arrestato per quelli che sono diventati noti come gli omicidi di Tate-LaBianca, & # x201D; nessuno nella sua vecchia città era stupito. & # x201C; Eravamo tutti molto tristi e inorriditi, ma non sorpresi, & # x201D; Dice Jo Ann. & # x201C; Una volta che hai conosciuto Charles, qualsiasi cosa terribile che ha fatto non è stata una sorpresa. & # x201D;

Grazie a Jo Ann, la sorella di Manson, Kathleen, e una ventina di altri che non sono mai stati intervistati in precedenza, ora conosciamo tutta la sua vita piuttosto che alcuni anni. Gli anni '60 permisero a Charlie Manson di sbocciare in pieno fiore maligno & # x2013; ma tutti i segni erano lì molto prima. La sua storia è molto più affascinante & # x2013; e, sì, perverso & # x2013; di quanto abbiamo mai pensato.

Leggi di più su Manson: The Life and Times of Charles Manson di Jeff Guinn

Scopri di più sull'autore Jeff Guinn

Dagli archivi della biografia, originariamente pubblicato il 9 agosto 2013.

Di Jeff Guinn

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Crimine e scandalo

    Charles Manson e le vittime dell'omicidio della famiglia Manson del 1969

    Le vite di queste persone finirono troppo presto a causa della follia omicida del culto in California.

    • Di Leigh WeingusJul 24, 2019
    Nelle news

    Charles Manson, leader della setta "Helter Skelter", morto a 83 anni

    Considerato uno dei serial killer più noti del XX secolo, il leader del culto Charles Manson è morto domenica per cause naturali.

    • Di Pia CattonJun 17, 2019
    Crimine e scandalo

    Chi sono i membri della famiglia Manson?

    Ecco alcune delle figure centrali della famiglia Manson che hanno partecipato attivamente ai raccapriccianti crimini che hanno causato la morte di nove persone nell'estate del 1969.

    • Di Eudie Pak, 16 agosto 2019
    Nelle news

    La famiglia Getty ha rapito una bufala?

    Il nuovo dramma televisivo "Trust" concentra la sua storia sul drammatico rapimento del nipote sedicenne di John Paul Getty, John Paul Getty III, e implica che la vittima sia stata coinvolta nel suo rapimento. Diamo un'occhiata alle storie vere dietro a quattro generazioni della Famiglia Getty.

    • Di Colin BertramJun 18, 2019
    Celebrità

    L'omicidio di Sharon Tate

    Gli omicidi dell'agosto 1969 della star del cinema e di altri hanno scosso Hollywood e hanno introdotto il mondo nella mente contorta di Charles Manson.

    • Di Tim OttAug 12, 2019
    Storia e cultura

    La vita isolata di Lizzie Borden dopo il processo per omicidio

    L'accusata assassina iniziò a vivere sontuosamente, solo per fare in modo che gli abitanti di Fall River, inclusa sua sorella, la liberassero.

    • Di Barbara MaranzaniJun 21, 2019
    Nostalgia

    7 fatti sorprendenti su "The Partridge Family"

    Per celebrare il classico programma televisivo degli anni '70, ecco alcuni fatti divertenti che ti renderanno felice.

    • Di Laurie UlsterJun 17, 2019
    Crimine e scandalo

    Inside Ted Bundy Troubled and Disturbing Childhood

    I primi anni dell'assassino presentavano comportamenti problematici e accenni sull'oscurità che lo portarono a diventare uno stupratore seriale e un assassino.

    • Di Sara KettlerJul 30, 2019
    Crimine e scandalo

    La vera storia dietro 'La vera storia'

    Basato sul caso reale di un assassino accusato e di un giornalista caduto in disgrazia, "True Story" rivela che "dire la verità" può essere un concetto sfuggente. Meglio attenersi ai fatti.

    • Di John CalhounJun 17, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.