Biografia di George Harrison

  • Morgan Ward
  • 0
  • 4718
  • 949
George Harrison era il chitarrista solista dei Beatles e un cantautore in molti dei loro brani più memorabili.

Sinossi

Nato il 25 febbraio 1943 a Liverpool, in Inghilterra, George Harrison formò una band con compagni di scuola per suonare nei circoli di Liverpool e ad Amburgo, in Germania. I Beatles sono diventati la più grande rock band del mondo e Harrison'i diversi interessi musicali li hanno portati in molte direzioni. Dopo i Beatles, Harrison ha realizzato acclamati dischi solisti e ha fondato una società di produzione cinematografica. Morì di cancro nel novembre 2001.

Primi anni di vita

La pop star, cantautrice, artista discografica e produttrice George Harrison è nata il 25 febbraio 1943 a Liverpool, in Inghilterra. Il più giovane di Harold e Louise Harrison francese'Quattro figli, George suonava la chitarra solista e talvolta cantava la voce solista per i Beatles.

Come i suoi futuri compagni di band, Harrison non è nato nella ricchezza. Louise era in gran parte una mamma casalinga (che insegnava anche il ballo da sala), mentre suo marito Harold guidava uno scuolabus per il Liverpool Institute, un'acclamata scuola di grammatica che George frequentò e dove incontrò per la prima volta Paul McCartney. Per sua stessa ammissione, Harrison non era molto uno studente, e quale scarso interesse aveva per i suoi studi spazzò via con la sua scoperta della chitarra elettrica e del rock and roll americano.

Come Harrison avrebbe descritto in seguito, ha avuto una sorta di "epifania" all'età di 12 o 13 anni mentre andava in bicicletta nel suo quartiere e si sentiva il suo primo soffio di Elvis Presley's "Heartbreak Hotel", che suonava da una casa vicina. All'età di 14 anni, Harrison, i cui primi eroi rock includevano Carl Perkins, Little Richard e Buddy Holly, aveva acquistato la sua prima chitarra e si era insegnato alcuni accordi.

Formare i Beatles

Impressionato con il suo amico più giovane'I talenti, Paul McCartney, che si era recentemente unito a un altro adolescente del Liverpool, John Lennon, in un gruppo di birilli noto come Quarrymen, hanno invitato Harrison a vedere la band esibirsi. Harrison e Lennon in realtà condividevano un po 'di storia comune. Entrambi avevano frequentato la Dovedale Primary School, ma stranamente non si erano mai incontrati. I loro percorsi finalmente si incrociarono all'inizio del 1958. McCartney stava spingendo il diciassettenne Lennon per lasciare che il quattordicenne Harrison si unisse alla band, ma Lennon era riluttante a lasciare che il giovane si unisse a loro. Secondo la leggenda, dopo aver visto McCartney e Lennon esibirsi, George è stato finalmente concesso un'audizione sul ponte superiore di un autobus, dove ha stupito Lennon con la sua interpretazione di famosi riff rock americani.

Nel 1960 Harrison'la carriera musicale era in pieno svolgimento. Lennon aveva ribattezzato il gruppo dei Beatles e il giovane gruppo iniziò a tagliare i denti nei piccoli club e nei bar di Liverpool e Amburgo, in Germania. Nel giro di due anni, il gruppo ebbe un nuovo batterista, Ringo Starr, e un manager, Brian Epstein, un giovane proprietario di un negozio di dischi che alla fine fece sbarcare i Beatles con un contratto EMI's Etichetta del citofono.

Prima della fine del 1962, Harrison e i Beatles registrarono uno dei 20 migliori successi del Regno Unito, "Love Me Do." All'inizio di quell'anno successivo, un altro successo, "Please Please Me", fu sfornato, seguito da un album con lo stesso nome. I Beatlemania erano in piena attività in tutta l'Inghilterra e all'inizio del 1964, con l'uscita del loro album negli Stati Uniti e un tour americano, avevano attraversato anche l'Atlantico.

'The Quiet Beatle'

Soprattutto definito "il tranquillo Beatle" Harrison prese posto a McCartney, Lennon e, in una certa misura, Starr. Tuttavia, poteva essere arguto, persino spigoloso. Durante un tour americano, ai membri del gruppo è stato chiesto come dormivano di notte con i capelli lunghi. "Come dormi con le braccia e le gambe ancora attaccate?" Harrison ha risposto al fuoco.

Fin dall'inizio, i Beatles erano una band e un marchio guidati da Lennon-McCartney. Ma mentre i due occupavano gran parte del gruppo'Per quanto riguarda le responsabilità di compositore, Harrison aveva mostrato presto interesse a contribuire con il proprio lavoro. Nell'estate del 1963 ha guidato la sua prima canzone, "Don't Bother Me ", che si è fatto strada verso il gruppo's secondo album, Con i Beatles. Da lì in poi, Harrison'Le canzoni di S erano un punto fermo di tutti i dischi dei Beatles. In effetti, alcuni membri del gruppo's canzoni più memorabili, come Mentre la mia chitarra piange dolcemente e Qualcosa& # x2014; l'ultimo dei quali è stato registrato da oltre 150 altri artisti, tra cui Frank Sinatra & # x2014; sono stati scritti da Harrison.

George Harrison della HBO's George Harrison: Living in the Material World Documentario di Martin Scorsese.

Ma la sua influenza sul gruppo e sulla musica pop in generale si estendeva oltre i singoli. Nel 1965, mentre era sul set dei Beatles' secondo film, Aiuto! Harrison si interessò ad alcuni strumenti orientali e ai loro arrangiamenti musicali utilizzati nel film, e presto sviluppò un profondo interesse per la musica indiana. Harrison si insegnò il sitar, presentando lo strumento a molte orecchie occidentali su John Lennon'canzone "Norwegian Wood". Ha anche coltivato una stretta relazione con il famoso suonatore di sitar Ravi Shankar. Presto anche altri gruppi rock, inclusi i Rolling Stones, iniziarono a incorporare il sitar nel loro lavoro. Si potrebbe anche sostenere che Harrison'La sperimentazione con diversi tipi di strumentazione ha contribuito a spianare la strada a album Beatles così innovativi rivoltella e Sgt. Pepe's Lonely Hearts Club Band.

Nel tempo, Harrison'L'interesse per la musica indiana si estese in un desiderio per saperne di più sulle pratiche spirituali orientali. Nel 1968, guidò i Beatles in un viaggio nel nord dell'India per studiare la meditazione trascendentale sotto Maharishi Mahesh Yogi. (Il viaggio fu interrotto poco dopo che furono sollevate accuse secondo cui il Maharishi, un celibe dichiarato, si era impegnato in scorrettezze sessuali.)

La fine dei Beatles

Essendo cresciuto spiritualmente e musicalmente da quando il gruppo ha iniziato, Harrison, che sentiva le fitte di includere più del suo materiale nei dischi dei Beatles, era chiaramente a disagio per il gruppo's Lennon-McCartney dominante. Durante Lascia fare sessioni di registrazione nel 1969, Harrison uscì, lasciando la band per diverse settimane prima di essere persuaso a tornare con la promessa che la band avrebbe usato più delle sue canzoni nei suoi dischi.

Ma le tensioni nel gruppo erano chiaramente alte. Lennon e McCartney avevano smesso di scrivere insieme anni prima, e anche loro sentivano il desiderio di andare in un'altra direzione. Nel gennaio 1970, il gruppo registrò George Harrison's "I Me Mine." Era l'ultima canzone che il leggendario gruppo avrebbe mai registrato insieme. Tre mesi dopo, Paul McCartney annunciò pubblicamente che avrebbe lasciato la band e che i Beatles furono ufficialmente chiusi.

Carriera da solista

Tutto ciò si è rivelato un grande vantaggio per Harrison. Ha immediatamente assemblato una band di studio composta da Ringo Starr, il chitarrista Eric Clapton, il tastierista Billy Preston e altri per registrare tutte le canzoni che non erano mai state inserite nel catalogo dei Beatles. Il risultato fu il 1970's album a tre dischi, Tutte le cose devono passare. Mentre una delle sue canzoni d'autore, "My Sweet Lord", è stata in seguito considerata troppo simile nello stile al successo precedente dei Chiffons "He's So Fine ", costringendo il chitarrista a tossire quasi $ 600.000, l'intero album rimane Harrison'il disco più acclamato.

Non molto tempo dopo l'album'In occasione della sua uscita, Harrison ha marchiato le sue inclinazioni benefiche e la sua continua passione per l'Oriente quando ha messo insieme una serie di rivoluzionari concerti di beneficenza tenuti a New York City's Madison Square Garden per raccogliere fondi per i rifugiati in Bangladesh. Conosciuto come il concerto per il Bangladesh, gli spettacoli, che includevano Bob Dylan, Ringo Starr, Eric Clapton, Leon Russell, Badfinger e Ravi Shankar, avrebbero continuato a raccogliere circa $ 15 milioni per l'UNICEF. Hanno anche prodotto un album vincitore del Grammy Award & # x2013; e gettato le basi per futuri spettacoli di beneficenza come Live Aid e Farm Aid.

Ma non tutto nella vita post-Beatles è andato liscio per Harrison. Nel 1974, il suo matrimonio con Pattie Boyd, che lui'si era sposato otto anni prima, quando lo aveva lasciato per Eric Clapton. Anche il suo lavoro in studio ha avuto difficoltà. Vivere nel mondo materiale (1973), Texture extra (1975) e Trentatre & 1/3 (1976) non sono riusciti a soddisfare le aspettative di vendita.

In seguito all'uscita dell'ultimo album, Harrison prese una breve pausa dalla musica, chiudendo la sua etichetta auto-iniziata, Dark Horse, che aveva prodotto opere per un certo numero di altre band, e fondò la sua società di produzione cinematografica, HandMade Films. L'outfit ha sottoscritto Monty Python'S La vita di Brian e il classico di culto Withnail e io e avrebbe continuato a pubblicare altri 25 film prima che Harrison vendesse il suo interesse per la compagnia nel 1994.

La vita dopo i Beatles

Nel 1978, Harrison, appena sposato con Olivia Arias e il padre di un giovane figlio, Dhani, tornò in studio per registrare il suo ottavo album da solista, George Harrison, che è stato rilasciato l'anno successivo. Fu seguito due anni dopo con Da qualche parte in Inghilterra, su cui si stava ancora lavorando ai tempi di John Lennon's assassinio l'8 dicembre 1980. Il disco alla fine includeva il brano tributo di Lennon, "All those Years Ago", una canzone che includeva contributi McCartney e Starr.

Mentre la canzone è stata un successo, l'album, il suo predecessore e il suo successore, Andato Troppo (1982), erano't. Per Harrison, la mancanza di attrattiva commerciale e le continue battaglie con i dirigenti della musica si sono rivelate svuotanti, e hanno provocato un'altra pausa in studio.

Ma una sorta di ritorno è arrivato nel 1987, con l'uscita del suo album Nuvola nove. Il disco presentava un paio di successi e portò Harrison a collegarsi con Jeff Lynne, Roy Orbison, Tom Petty e Bob Dylan per formare quello che fu soprannominato un "super gruppo" nella forma dei Traveling Wilburys. Incoraggiato dal successo commerciale dei due album in studio dei Wilburys, Harrison prese la strada nel 1992, iniziando il suo primo tour da solista in 18 anni.

Non molto tempo dopo, George Harrison si riunì con Ringo Starr e Paul McCartney per la creazione di una versione esauriente in tre parti di L'antologia dei Beatles, che presentava take alternativi, tracce rare e una demo di John Lennon inedita. Originariamente registrato da Lennon nel 1977, il demo, intitolato "Free as a Bird", fu completato in studio dai tre Beatles sopravvissuti. La canzone è diventata il gruppo's 34 ° Top 10 singolo.

Da lì, tuttavia, Harrison divenne in gran parte un casalingo, tenendosi impegnato con il giardinaggio e le sue auto nella sua vasta tenuta restaurata a Henley-on-Thames, nel sud dell'Oxfordshire, in Inghilterra.

Morte ed eredità

Tuttavia, gli anni seguenti non furono completamente privi di stress. Nel 1998, Harrison, un fumatore di lunga data, secondo quanto riferito è stato trattato con successo per il cancro alla gola. Un anno dopo, la sua vita fu di nuovo messa in pericolo quando un fan sfortunato dei 33 anni dei Beatles riuscì in qualche modo a eludere Harrison'L'intricato sistema di sicurezza e dettagli e irruppe nella sua casa, attaccando il musicista e sua moglie Olivia con un coltello. Harrison è stato curato per un polmone collassato e lievi ferite da taglio. Olivia ha subito diversi tagli e contusioni.

Nel maggio 2001, Harrison'il cancro è tornato. Ci fu un intervento chirurgico ai polmoni, ma i medici scoprirono presto che il cancro si era diffuso nel suo cervello. Quell'autunno si recò negli Stati Uniti per le cure e alla fine sbarcò al UCLA Medical Center di Los Angeles. Muore il 29 novembre 2001, ad un amico's casa a Los Angeles con moglie e figlio al suo fianco.

Certo, Harrison'Il lavoro di s continua a vivere. Record dei Beatles e Harrison'Gli album da solista continuano a essere venduti (nel giugno 2009 sono stati pubblicati EMI Let It Roll: Songs di George Harrison un'antologia di 19 brani del chitarrista'miglior lavoro solista) e non molto tempo dopo la sua morte, il tastierista Jools Holland pubblicò un CD con un brano scritto da Harrison e suo figlio, Dhani.

Inoltre, alla fine del 2002, Harrison'ultimo album in studio, il lavaggio del cervello, una raccolta di canzoni lui'avevo lavorato al momento della sua morte, era finito da suo figlio e rilasciato. E nel settembre 2007, il regista Martin Scorsese lo ha annunciato'dirigerei un film su Harrison'vita di s. titolato George Harrison: Vivere nel mondo materiale, il documentario è stato rilasciato nell'ottobre 2011.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.