All'interno dell'ammirazione permanente di Winston Churchill di John F. Kennedy

  • Magnus Crawford
  • 0
  • 1446
  • 337

Winston Churchill era il secondo figlio di un importante aristocratico britannico. John F. Kennedy era il secondo figlio di un uomo d'affari irlandese cattolico e impegnato a Boston. Sebbene i due uomini provenissero da generazioni diverse, nati a distanza di oltre 40 anni, questi leader iconici condividevano la reciproca passione per la politica, la storia e la parola scritta, e in Churchill, un giovane Kennedy trovò un idolo per tutta la vita, che contribuì a plasmare la visione del mondo di 35 ° presidente di America & # x2019; s.

Churchill ha contribuito a ispirare l'amore per la storia di Kennedy

La malattia ha afflitto Kennedy per gran parte della sua vita. Da bambino e da giovane adulto, i ricoveri frequenti per una varietà di disturbi lo hanno lasciato con un senso di solitudine e isolamento. Avido lettore, si rivolse ai libri per riempire il suo tempo. Ha letto ampiamente per tutta la sua vita, ammirando tutto, dalla fiction di Ernest Hemingway ai romanzi di James Bond di Ian Fleming, fino a Pellegrino & # x2019; s Way, un libro di memorie della prima guerra mondiale dell'aristocratico britannico John Buchan (in seguito consegnò alla futura moglie Jacqueline Bouvier una copia del libro di Buchan mentre uscivano insieme).

Kennedy ha sviluppato una passione per la storia e la biografia, e in particolare per il lavoro di Churchill. Anche se forse è meglio conosciuto oggi per la sua carriera politica, Churchill era anche un abile giornalista, saggista e storico. Uno dei suoi primi successi fu La crisi mondiale, una cronaca in sei parti della prima guerra mondiale pubblicata tra il 1923 e il 1931. Tre anni dopo la pubblicazione del volume finale, un amico del padre di JFK, Joseph P. Kennedy Sr., scrisse della sua sorpresa nel vedere 16 anni -vecchio John che legge l'opera di Churchill mentre si sta riprendendo alla Mayo Clinic. Quasi due decenni dopo, quando Vita la rivista chiese ora al presidente Kennedy di nominare i suoi libri preferiti, Churchill di nuovo in lista, con JFK che citava la sua massiccia biografia dell'antenato John Churchill, il primo duca di Marlborough.

Kennedy ammirava Churchill nonostante la faida di suo padre con il politico britannico

Nel 1938, il presidente Franklin D. Roosevelt nominò Joe Ambasciatore degli Stati Uniti presso la Corte di St. James, primo incarico diplomatico americano nel Regno Unito. La maggior parte della famiglia di Kennedy si unì a lui a Londra, tra cui John, che rimandò temporaneamente la sua educazione all'Università di Harvard per lavorare nell'ufficio di suo padre e viaggiare in tutta Europa raccogliendo ricerche per la sua tesi di laurea.

I Kennedy arrivarono in un momento di incertezza e crisi. Il riarmo della Germania e della politica estera espansionistica di Adolf Hitler lasciarono molti nel Regno Unito divisi su come gestire al meglio la crescente minaccia nazista. Un isolazionista impegnato, l'ambasciatore Kennedy ha sostenuto l'approccio più conciliante del primo ministro Neville Chamberlain, che ha negoziato l'accordo di Monaco con Hitler, inteso a prevenire lo scoppio di una guerra, lo stesso anno in cui Joe e la sua famiglia arrivarono a Londra.

Ciò ha portato Kennedy in netto conflitto con Churchill e i suoi sostenitori, feroci critici di Chamberlain & # x2019; s & # x201C; appeasement & # x201D; politiche e sostenitori di un approccio più aggressivo a Hitler. Dopo lo scoppio della guerra nell'agosto 1939, l'ambasciatore Kennedy divenne ancora più pessimista e dopo aver rilasciato una serie di interviste sui giornali che criticavano gli aiuti americani nel Regno Unito e mise in discussione la capacità della Gran Bretagna di sopravvivere a un possibile assalto nazista, l'ambasciatore si trovò a Churchill e # x2019; mirino s. Poco dopo essere diventato Primo Ministro nel maggio 1940, Churchill aiutò a convincere il presidente Roosevelt a richiamare Joe negli Stati Uniti, ponendo fine alla sua breve carriera diplomatica.

Pochi mesi dopo, Joe ha aiutato a trovare un editore per una versione estesa della tesi di Harvard di John, che ha dato uno sguardo più sfumato alla politica estera britannica prima della seconda guerra mondiale & # x2014; e ha parzialmente respinto le opinioni isolazioniste di suo padre. L'impressionabile John ha persino reso omaggio a Churchill con il titolo del libro, chiamandolo Perché l'Inghilterra dormiva, una punta di cappello a Mentre l'Inghilterra dormiva, La raccolta dei suoi discorsi di Churchill del 1938 durante gli anni tra le due guerre.

La connessione Kennedy-Churchill rimase irta durante la prima carriera di JFK

Nonostante la precoce opposizione alla guerra di suo padre (e la sua precaria salute), John era ansioso di servire. Ma la guerra ha messo a dura prova la famiglia. Il figlio maggiore Joe Jr. è stato ucciso mentre prestava servizio in Europa e John ha quasi perso la vita quando la sua PT-Boat è stata affondata nel Pacifico. Di fronte alla pressione di assumere l'ambizione politica di suo padre per suo figlio maggiore ormai morto, John lanciò la sua prima campagna, per la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti nel 1946.

Mentre inizialmente parlava della sua ammirazione per il ruolo di guida di Churchill durante la guerra, presto si rese conto che i suoi elettori di Boston, molti dei quali immigrati cattolici irlandesi o discendenti di immigrati recenti, forse non erano così affezionati a una classe superiore britannica che credevano li avesse perseguitati. John ha attenuato il discorso pro-britannico & # x2014; e ha vinto le elezioni.

L'amata sorella Kathleen di JFK, conosciuta come Kick, rimase in Gran Bretagna durante la guerra, sposando un aristocratico britannico protestante contro i desideri di sua madre. Quando fu ucciso nella parte anteriore pochi mesi dopo il loro matrimonio, un Kick in lutto divenne amico intimo con la nuora di Churchill, Pamela. Nonostante il suo continuo disprezzo per suo padre, Churchill fu anche incantato da Kick. Lui e la sua famiglia erano in vacanza vicino al complesso Kennedy in Florida, e quando Kick morì in un incidente aereo nel 1948, il messaggio di condoglianze di Churchill aiutò a sciogliere brevemente le tensioni tra i due uomini.

JFK non incontrò effettivamente Churchill fino agli anni '50

John era stato affascinato dal suo idolo sin dalla sua giovinezza e aveva ascoltato molti dei suoi discorsi nelle Camere del Parlamento durante i primi giorni della seconda guerra mondiale, ma non è stato fino a quando non era un senatore degli Stati Uniti e sul punto di candidarsi alla presidenza che lui e Churchill furono finalmente introdotti.

Secondo le storie orali nella Kennedy Library, il loro primo incontro fu piuttosto infausto. John e sua moglie erano in vacanza con amici britannici nel sud della Francia nel 1958 quando ricevettero un invito a unirsi a una cena a bordo di uno yacht di proprietà del magnate greco Aristotele Onassis (che avrebbe successivamente sposato Jacqueline Kennedy dopo la morte di JFK & # x2019; s). Churchill è stato ospite di Onassis & # x2019; e aveva chiesto di incontrare il promettente giovane politico americano. Ma ormai nei suoi anni '80, Churchill non era più così acuto come una volta, e i due uomini parlarono solo brevemente, principalmente sulle ambizioni politiche di John. La reazione modesta di Churchill all'incontro con John sembrò sorprendere tutti, portando Jackie a domare che forse Churchill aveva scambiato il ragazzo JFK che per l'occasione aveva indossato una giacca da pranzo bianca, secondo quanto riferito, secondo me, penso che # x201C; pensava che fossi il cameriere. & # x201D;

JFK ha contribuito a conferire a Churchill uno dei più grandi onori d'America

Scrittore e maestro stesso, John citava e parlava spesso di Churchill durante la sua campagna presidenziale del 1960. Ha invitato Churchill a visitare Washington, DC dopo la sua elezione, ma Churchill era troppo fragile per viaggiare.

Nell'aprile del 1963, con le sollecitazioni di John (e solo sette mesi prima del suo omicidio), il Congresso degli Stati Uniti approvò la legislazione facendo di Churchill, la cui madre era nata negli Stati Uniti, una cittadina americana onoraria. Churchill fu il primo a ricevere l'onore e uno dei soli otto ad essere stato così onorato. Churchill era di nuovo troppo fragile per viaggiare. Suo figlio, Randolph, accettò per suo conto, ma Churchill guardò una trasmissione satellitare della cerimonia dal Rose Garden della Casa Bianca, come proclamò John, & # x201C; Ci incontriamo per onorare un uomo il cui onore non richiede alcun incontro & # x2014; perché è l'uomo più onorato e onorato di salire sul palcoscenico della storia umana nel tempo in cui viviamo & # x2026; Aggiungendo il suo nome ai nostri tiri, intendiamo onorarlo & # x2014; ma la sua accettazione ci onora molto di più. Poiché nessuna dichiarazione o annuncio può arricchire il suo nome & # x2014; il nome Sir Winston Churchill è già leggenda. & # x201D;

Di Barbara Maranzani

Barbara Maranzani è una scrittrice ed editrice con sede a New York, focalizzata sulla storia americana ed europea.

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    Come l'ha definito l'abitudine del sigaro di Winston Churchill

    Il Primo Ministro veniva visto di rado senza il suo accessorio preferito: un sigaro.

    • Di Barbara MaranzaniJun 27, 2019
    Storia e cultura

    John F. Kennedy Jr .: Behind the Camelot Myth

    Vivendo nella lunga ombra di suo padre, JFK Jr. stava lottando per lasciare il segno nel mondo, quando un tragico incidente aereo ha interrotto i suoi sforzi.

    • Di Missy SullivanJul 17, 2019
    Storia e cultura

    Bill Clinton e John F. Kennedy: la storia dietro la loro stretta di mano del 1963

    È durato pochi secondi, ma la breve interazione tra JFK e Bill Clinton ha ispirato l'adolescente a una vita di servizio pubblico - e ha contribuito a portare alla sua elezione a presidente 30 anni dopo.

    • Di Barbara Maranzani, 14 febbraio 2019
    Celebrità

    Dentro la potente amicizia di John F. Kennedy e Frank Sinatra

    Il politico e l'intrattenitore avevano un legame forte ma di breve durata che aiutava il JFK a vincere la Casa Bianca.

    • Di Tim OttJun 21, 2019
    Storia e cultura

    Gli ultimi giorni di John F. Kennedy Jr.

    Il figlio di un presidente americano, sua moglie Carolyn Bessette e sua sorella Lauren sono morti nel 1999 quando l'aereo su cui viaggiavano si schiantò al largo della costa di Martha's Vineyard.

    • Di Colin BertramJul 17, 2019
    Storia e cultura

    La straordinaria vita in foto di John F. Kennedy Jr.

    Pieno di privilegi e promesse, i 38 anni di JFK Jr. sono stati ricchi, vibranti e tragicamente strazianti.

    • Di Eudie PakJul 17, 2019
    Storia e cultura

    Erano simpatizzanti nazisti Edward VIII e Wallis Simpson?

    Avendo una relazione amichevole con Adolf Hitler, molti ipotizzarono che il Duca e la Duchessa di Windsor fossero coinvolti in un complotto per rovesciare la corona britannica durante la seconda guerra mondiale.

    • Di Barbara MaranzaniJun 20, 2019
    Storia e cultura

    All'interno della relazione travagliata della regina Vittoria con i suoi figli

    Provenienti dalla sua infanzia difficile, la regina britannica e la sua nove prole hanno sperimentato tensione e disfunzione dal momento in cui sono nati.

    • Di Barbara MaranzaniJun 12, 2019
    Storia e cultura

    Perché Robert Frost non riuscì a leggere la poesia che scrisse per l'inaugurazione di John F. Kennedy

    Incapace di recitare il suo nuovo lavoro in una giornata accecante, il poeta ha improvvisato di offrire un momento memorabile al presidente entrante.

    • Di Tim OttJun 18, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.