Biografia di Jacqueline Kennedy Onassis

  • Virgil Tyler
  • 144
  • 4645
  • 1
Jacqueline Kennedy Onassis, nota per il suo stile ed eleganza, era la moglie del presidente John F. Kennedy e una first lady degli Stati Uniti. In seguito ha sposato Aristotele Onassis.

Sinossi

Jacqueline Kennedy Onassis è nata Jacqueline Lee Bouvier il 28 luglio 1929 a Southampton, New York. Sposò John F. Kennedy nel 1953. Quando divenne first lady nel 1961, lavorò per riportare la Casa Bianca alla sua eleganza originale e per proteggere i suoi possedimenti. Dopo JFK's assassinio nel 1963, si trasferì a New York City. Sposò Aristotele Onassis nel 1968. Morì di cancro nel 1994.

Primi anni di vita

Jacqueline Bouvier Kennedy Onassis è nata il 28 luglio 1929 a Southampton, New York. Suo padre, John Bouvier, era un ricco agente di borsa di New York di origine cattolica francese, e sua madre Janet era una brava equestrienne dell'eredità cattolica irlandese. Onassis era un bambino brillante, curioso e occasionalmente birichino. Una delle sue insegnanti della scuola elementare la descrisse come "una bambina cara, la bambina più carina, molto intelligente, molto artistica e piena di diavoli". Un altro insegnante, meno incantato dalla giovane Jacqueline, scrisse ammonendo che "la sua condotta inquietante durante la lezione di geografia rendeva necessario escluderla dalla stanza".

Onassis ha goduto di un'infanzia privilegiata di lezioni di balletto al Metropolitan Opera House e di lezioni di francese a partire dall'età di 12 anni. Come sua madre, Onassis amava andare a cavallo ed era molto abile a cavallo. Nel 1940, all'età di 11 anni, vinse una competizione nazionale di equitazione junior. Il New York Times ha riferito: "Jacqueline Bouvier, una undicenne equestrienne di East Hampton, Long Island, ha segnato una doppia vittoria nella competizione di equitazione. Miss Bouvier ha raggiunto una distinzione rara. Le occasioni sono poche in cui lo stesso pilota vince entrambe le competizioni nella stessa mostrare."

Onassis frequentò la signorina Porter's School, un prestigioso collegio di Farmington, nel Connecticut; oltre ai suoi rigorosi accademici, la scuola ha anche sottolineato le buone maniere e l'arte della conversazione. Lì eccelleva come studentessa, scrivendo saggi e poesie frequenti per il giornale della scuola e vincendo il premio come scuola's la migliore studentessa di letteratura nel suo ultimo anno. Anche durante il suo ultimo anno, nel 1947, Onassis è stata nominata "Debutante dell'anno" da un giornale locale. Tuttavia, Onassis aveva maggiori ambizioni di essere riconosciuta per la sua bellezza e popolarità. Ha scritto nell'annuario che la sua ambizione di vita era "non essere una casalinga".

Dopo la laurea alla signorina Porter's School Onassis si iscrisse al Vassar College di New York per studiare storia, letteratura, arte e francese. Ha trascorso il suo ultimo anno di studio all'estero a Parigi. "L'ho adorato più di ogni anno della mia vita", in seguito Onassis scrisse del suo tempo lì. "Essere lontano da casa mi ha dato la possibilità di guardarmi con un occhio itterico. Ho imparato a non vergognarmi di una vera fame di conoscenza, qualcosa che avevo sempre cercato di nascondere, e sono tornato a casa felice di ricominciare da qui ma con un amore per l'Europa che temo non mi lascerà mai ".

Al suo ritorno da Parigi, Onassis si trasferì alla George Washington University di Washington, D.C., e si laureò con un B.A. nella letteratura francese nel 1951. Dopo essersi laureato nel 1951, Onassis ottenne un lavoro come "Inquiring Camera Girl" per il Washington Times-Herald giornale. Il suo lavoro consisteva nel fotografare e intervistare vari residenti di Washington, quindi intrecciare le loro foto e le risposte nella sua rubrica. Tra le sue storie più importanti c'erano un'intervista a Richard Nixon, con la copertura del presidente Dwight D. Eisenhower's inaugurazione e un rapporto sull'incoronazione della regina Elisabetta II.

First Lady degli Stati Uniti

Fu a una cena nel 1952 che Onassis incontrò un giovane deputato e senatore eletto del Massachusetts di nome John F. Kennedy; "si sporse attraverso gli asparagi e le chiese un appuntamento". Si sposarono un anno dopo, il 12 settembre 1953. Onassis diede alla luce la sua prima figlia, Caroline Kennedy, nel 1957. Nello stesso anno incoraggiò Kennedy a scrivere e, successivamente, lo aiutò a modificare Profili nel coraggio, il suo famoso libro sui senatori degli Stati Uniti che avevano rischiato la carriera per sostenere le cause in cui credevano.

Nel gennaio 1960, John F. Kennedy annunciò la sua candidatura per la presidenza degli Stati Uniti. Sebbene Onassis fosse incinta all'epoca e quindi incapace di unirsi a lui sulla pista della campagna, fece una campagna instancabile da casa. Ha risposto alle lettere, rilasciato interviste, registrato su spot pubblicitari e scritto una rubrica settimanale di giornali chiamata "Moglie della campagna".

L'8 novembre 1960, Kennedy sconfisse Richard Nixon con un margine sottile come rasoio per diventare il 35 ° presidente degli Stati Uniti; meno tre settimane dopo, Onassis diede alla luce il loro secondo figlio, John Fitzgerald Kennedy Jr. La coppia ebbe un terzo figlio, Patrick Bouvier Kennedy nato prematuramente il 7 agosto 1963, ma due giorni dopo perse il figlio. 

Onassis'La prima missione come first lady era quella di trasformare la Casa Bianca in un museo di storia e cultura americana che ispirasse il patriottismo e il servizio pubblico in coloro che visitavano. "Ogni ragazzo che viene qui dovrebbe vedere cose che sviluppano il suo senso della storia", ha detto una volta. Onassis fece di tutto per procurarsi arte e mobili di proprietà dei precedenti presidenti & # x2014; inclusi i manufatti di proprietà di George Washington, James Madison e Abraham Lincoln & # x2014; così come pezzi che considerava rappresentativi di vari periodi della cultura americana. "Tutto alla Casa Bianca deve avere un motivo per essere lì", ha insistito. "Sarebbe solo un sacrilegio 'ridipingere' è una parola che odio. Deve essere ripristinato & # x2014; e questo non ha nulla a che fare con la decorazione. Questa è una domanda di borsa di studio ".

Come culmine del suo progetto, Onassis fece un tour della restaurata Casa Bianca alla televisione nazionale il 14 febbraio 1962. Un record di 56 milioni di spettatori guardarono il suo speciale televisivo e Onassis vinse un Emmy Award onorario per la sua performance.

Come first lady, Onassis era anche una grande mecenate delle arti. Oltre a funzionari, diplomatici e statisti che popolavano tipicamente cene di stato, Onassis invitava anche la nazione'principali scrittori, artisti, musicisti e scienziati si mescolano ai suoi politici più importanti. Il grande violinista Isaac Stern scrisse a Onassis dopo una di queste cene: "Sarebbe difficile dirti quanto sia rinfrescante, quanto incoraggiante trovare tanta seria attenzione e rispetto per le arti alla Casa Bianca. Per molti di noi è uno degli sviluppi più interessanti dell'attuale scena culturale americana ".

Inoltre, Onassis viaggiava spesso all'estero, sia con il presidente che da sola, e la sua profonda conoscenza di culture e lingue straniere (parlava fluentemente francese, spagnolo e italiano) aiutava a raccogliere buona volontà verso l'America. Fu accolta in modo così adorante in Francia che il presidente Kennedy si presentò come "l'uomo che accompagnò Jacqueline Kennedy a Parigi". Il consigliere presidenziale Clark Clifford scrisse a Onassis: "Una volta ogni tanto, un individuo catturerà l'immaginazione delle persone in tutto il mondo. Lo hai fatto; e ciò che è più importante, attraverso la tua gentilezza e tatto, hai trasformato questo raro realizzazione in una risorsa incredibilmente importante per questa nazione ".

(Foto: George Silk / The LIFE Picture Collection / Getty Images) 

Assassinio di JFK

Il 22 novembre 1963, Onassis stava guidando a fianco del presidente in una deccapottabile Lincoln Continental prima di applaudire la folla a Dallas, in Texas, quando fu fucilato e ucciso da Lee Harvey Oswald, vedova Onassis all'età di 34 anni. La first lady'La sua stoica compostezza nel suo vestito rosa macchiato di sangue divenne il simbolo del lutto nazionale. Fu anche Onassis che, all'indomani del presidente's morte, ha fornito una metafora per suo marito'L'amministrazione che è rimasta il suo simbolo duraturo: Camelot, l'idilliaco castello del leggendario Re Artù. "Là'Sarò di nuovo grandi presidenti ", ha detto Onassis," ma lì'Non sarò mai più un altro Camelot. "

Matrimonio con Aristotele Onassis

Nel 1968, cinque anni dopo John F. Kennedy'Alla morte, Onassis sposò un magnate della spedizione greco di nome Aristotele Onassis. Tuttavia, morì solo sette anni dopo, nel 1975, lasciando per la seconda volta Onassis vedova.

Dopo la morte del suo secondo marito, Onassis tornò alla promettente carriera che era stata messa in attesa quando sposò Kennedy. È andata a lavorare come montatrice alla Viking Press a New York City e poi trasferito a Doubleday, dove ha lavorato come senior editor.

Jacqueline Bouvier Kennedy Onassis è morta il 19 maggio 1994, all'età di 64 anni. È sepolta accanto al presidente John F. Kennedy's tombe presso il Cimitero Nazionale di Arlington, che è segnato dalla fiamma eterna.

Onassis continua ad essere considerata una delle prime amate più amate e iconiche della storia americana. Durante tutta la sua vita, è stata una presenza onnipresente nelle liste delle donne più ammirate e rispettate al mondo. Imparato, bello ed eminentemente di classe, Onassis è venuto a simboleggiare un'intera epoca della cultura americana. "Ha incarnato l'eleganza nell'era post & # x2013; Seconda Guerra Mondiale", ha detto una volta lo storico Douglas Brinkley. "Là'non è mai stata una first lady come Jacqueline Kennedy, non solo perché era così bella ma perché era in grado di nominare un'intera era 'Camelot'... nessun'altra first lady nel 20 ° secolo sarà in grado di avere quell'aura. Lei's diventa un'icona ".

video

Jackie Kennedy - Marrying JFK (TV-14; 1:48) Jacqueline Kennedy Onassis - Mini Biografia (TV-14; 3:54)



29.11.22 20:12
buy losartan pills <a href="https://gnnexi.com/">order nexium without prescription</a> sumatriptan 25mg canada
27.11.22 19:26
gloperba cost <a href="https://gnindera.com/">order inderal 20mg generic</a> methotrexate 2.5mg us
25.11.22 12:45
order tadalafil generic <a href="https://edtadalfi.com/">buy tadalafil 5mg pill</a> toradol online order
25.11.22 05:43
buy tadalafil 10mg for sale <a href="https://toradoplls.com/">cialis professional</a> buy generic ketorolac
23.11.22 10:02
baclofen 10mg brand <a href="https://abaclocl.com/">oral lioresal</a> purchase viagra online
Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.