Jean-Michel Basquiat e 9 artisti visivi neri che hanno rotto le barriere

  • Mark Lindsey
  • 0
  • 4543
  • 421

Lavorando al di fuori delle convenzioni nei rispettivi settori, questi artisti neri hanno sfidato gli stereotipi culturali e professionali. Collettivamente, i loro corpi di lavoro non dovrebbero essere visti solo come una narrazione dell'esperienza afro-americana del loro tempo, ma anche una potente espressione di protesta culturale.

Ecco 10 famosi artisti visivi neri che'ha infranto le barriere e lasciato un'eredità duratura sulla storia americana.

"data-full-height =" 1333 "data-full-src =" https://www.biography.com/.image/c_limit%2Ccs_srgb%2Cfl_progressive%2Ch_2000%2Cq_auto:good%2Cw_2000/MTYxMjAxNzc3NzMxNNZx paints-in-1983-in-st-moritz-switzerland-photo-by-lee-jaffegetty-images.jpg "data-full-width =" 2000 "data-image-id =" ci023cbb70800025f5 "data-image-slug = "Jean-Michel dipinge nel 1983 a St. Moritz, in Svizzera. (Foto di Lee Jaffe: Getty Images) "data-public-id =" MTYxMjA5Nzc3NzMxNDEzNDkz "data-source-name =" Foto: Lee Jaffe / Getty Images "data-title =" Jean-Michel Basquiat - Pittore, Artista ">"data-full-height =" 1406 "data-full-src =" https://www.biography.com/.image/c_limit%2Ccs_srgb%2Cfl_progressive%2Ch_2000%2Cq_auto:good%2Cw_2000/MTYxMjA5OTI0ODM0MDQQna soggiorno-on-piano-a-sua-studio-in-front-of-suoi-installation-parrucche-re-rinascimentale-per-afro-Amer-artisti-foto-di-ted-thaithe-life-immagini-collectiongetty- images.jpg "data-full-width =" 2000 "data-image-id =" ci023cbb92a00025f5 "data-image-slug =" Lorna Simpson seduta sul pavimento nel suo studio di fronte alla sua installazione Parrucche (rinascita per African Amer. artisti). (Foto di Ted Thai: The LIFE Images Collection: Getty Images) "data-public-id =" MTYxMjA5OTI0ODM0MDQzODY4 "data-source-name =" Foto: Ted Thai / The LIFE Images Collection / Getty Images "data-title =" Lorna Simpson - Fotografo "> TEMPO la rivista l'ha inclusa nella sua lista "Time 100" per il suo approccio sovversivo e beffardo alla razza e al razzismo nella sua arte.

"data-full-height =" 1332 "data-full-src =" https://www.biography.com/.image/c_limit%2Ccs_srgb%2Cfl_progressive%2Ch_2000%2Cq_auto:good%2Cw_2000/MTYxMjA5OTM5NTk3OTkOTz frequenta-the-apertura-accoglienza-per-il-reinstallazione-di-contemporanea-art-from-the-raccolta-a-MoMA-on-june-29-2010-in-new-york-city-photo-by- jason-kempingetty-images.jpg "data-full-width =" 2000 "data-image-id =" ci023cbb96100025f5 "data-image-slug =" Kara Walker partecipa al ricevimento di apertura per la reinstallazione dell'arte contemporanea dalla collezione del MOMA il 29 giugno 2010 a New York, City. (Foto di Jason Kempin: Getty Images) "data-public-id =" MTYxMjA5OTM5NTk3OTkzOTQ4 "data-source-name =" Foto: Jason Kempin / Getty Images "data-title =" Kara Walker - Pittore, Silhouettist, Artist ">8Gallery8 Immagini

Jean-Michel Basquiat - Pittore, artista

Jean-Michel Basquiat dipinge nel 1983 a St. Moritz, in Svizzera

Foto: Lee Jaffe / Getty Images

Prima che il nativo di Brooklyn Jean-Michel Basquiat diventasse un pittore neo-espressionista di fama mondiale, stava etichettando i treni della metropolitana con il nome dell'artista di graffiti "SAMO". Per sbarcare il lunario, ha venduto abbigliamento e cartoline con la sua arte di strada.

Ma Basquiat non lo farebbe'Non lottare troppo a lungo. Dopo che la sua arte è stata esposta in una mostra collettiva, le persone giuste hanno iniziato a prenderne atto. Da lì Basquiat'La carriera pittorica è decollata, tra cui opere che espongono il suo motivo a corona, una celebrazione del potere nero. Ha anche usato dicotomie sociali, testi e immagini appropriate e ha incluso elementi storici nei suoi dipinti per esprimere critiche contemporanee. 

A partire dalla metà degli anni '80, ha iniziato a collaborare con artisti del calibro di Andy Warhol e, in breve tempo, un originale Basquiat stava vendendo per $ 50.000 al pezzo. Ma mentre la sua fama lo portava a nuove altezze, anche la sua dipendenza dalle droghe. A 27 anni morì per overdose di eroina.

Edmonia Lewis - Scultore

Edmonia Lewis

Foto: Wikimedia Commons

Nato intorno al 1844 a Greenbush, New York, Edmonia Lewis proveniva da origini afroamericane e native americane, diventando la prima scultrice professionista che rappresentava entrambe le comunità e l'unica donna nera dell'epoca riconosciuta nella scena artistica americana.

Dopo essersi laureata all'Oberlin College, Lewis ha trovato la sua strada per Boston, dove ha incontrato lo scultore e futuro mentore Edward A. Brackett e l'abolizionista William Lloyd Garrison. Dopo aver fondato il suo studio, Lewis iniziò a creare medaglioni in gesso di famosi abolizionisti a partire dai primi anni 1860, ma fu il suo busto dell'eroe della guerra civile, il colonnello Robert Shaw, che guidò il 54 ° Reggimento afroamericano del Massachusetts, che le conferì importanza nazionale.

Con i fondi guadagnati dalle copie che fece del busto Shaw, Lewis promosse la sua arte a Roma, scolpendo in stile neoclassico, dove fu celebrata per opere come Arrow Maker (1866), una scultura di un padre nativo americano che insegna a sua figlia come modellare una freccia, e Sempre gratuito (1867), un pezzo che cattura emotivamente due schiavi neri che incontrano la libertà per la prima volta. Insieme ai suoi busti dei presidenti americani Abraham Lincoln e Ulysses S. Grant e alle opere che rendevano omaggio alla sua fede cattolica, Lewis era anche noto per la sua rappresentazione in marmo di Cleopatra chiamata La morte di Cleopatra, che fu esposto all'Esposizione di Filadelfia nel 1876.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI BIOGRAPHY.COM

James Van Der Zee - Fotografo

James Van Der Zee nel 1982

Foto: Nancy R. Schiff / Getty Images

Nato nel 1886 in Massachusetts, James Van Der Zee si sarebbe recato ad Harlem, New York, come un famoso fotografo, catturando la vita familiare nera della classe media durante il Rinascimento di Harlem degli anni '20 e '30 come nessun altro fotografo prima di lui.

Scattando per lo più ritratti al coperto in un ambiente di studio commerciale, Van Der Zee ha servito i suoi compagni fotografandoli per i matrimoni, nonché ritratti di gruppo, familiari e funerali. Ha anche famoso personaggi di celebrità nere come Bill "Bojangles" Robinson, Florence Mills, Marcus Garvey e Adam Clayton Powell Jr.

Dopo aver subito difficoltà finanziarie a partire dagli anni '50, Van Der Zee conobbe una seconda ondata di popolarità quando il Metropolitan Museum of Art ospitò una mostra fotografica, Harlem on My Mind, che presentava le sue opere. Alla fine si rialzò e divenne di nuovo un fotografo molto richiesto, collaborando con artisti del calibro di Jean-Michel Basquiat, Cicely Tyson e Lou Rawls.

Prima della sua morte nel 1983, Van Der Zee fondò il suo istituto e gli fu conferito il Living Legacy Award dal presidente Jimmy Carter.

Augusta Savage - Scultore

Augusta Savage lavora su un pezzo a New York City nel 1938

Foto: Hansel Mieth / The LIFE Picture Collection / Getty Images

Quando Augusta Savage era una bambina, usava l'argilla trovata naturalmente nella sua casa natale di Green Cove Springs, in Florida, per modellare piccole figurine. Nonostante suo padre la picchiasse per impedirle di scolpire, Savage continuò a perseguire la sua felicità e, nel 1915, vinse un premio per le sue sculture in una fiera della contea. Incoraggiato dalla fiera'Soprintendente allo studio dell'arte, Savage ha continuato a lavorare sul suo sogno.

Savage si trasferì a New York City negli anni '20 e studiò arte alla Cooper Union. Eccellendo nei suoi studi, si laureò presto e fece domanda per un programma estivo in Francia; tuttavia, ha scoperto di essere stata respinta per essere nera. Ha combattuto contro il comitato's decisione, contattare i giornali locali per fare luce sulla discriminazione. Nonostante le sue proteste, non le è stato permesso di partecipare al programma estivo.

Ma Savage alla fine avrebbe avuto l'ultima parola. Le opportunità iniziarono ad aprirsi e presto divenne una delle più importanti artiste del Rinascimento di Harlem. I suoi busti di Marcus Garvey, W.E.B. Du Bois e uno in parte basato su suo nipote, che ha intitolato Gamin, ha migliorato la sua reputazione. Guadagnerebbe più borse di studio nei prossimi anni, che alla fine le aprirono le porte per studiare e viaggiare all'estero. Altre opere che definiscono la carriera includono il suo 16 piedi di altezza The Harp, che è stato presentato al New York World's Fiera nel 1939, e The Pugilist nel 1942.

Savage ha trascorso il resto della sua carriera restituendo alla sua comunità: ha sostenuto attivamente la prossima generazione di artisti neri ed è stata accreditata per aver fondato la National Association of Women Painters and Sculptors, the Harlem Artists' Gilda e per aver ricoperto il ruolo di direttore di WPA's Harlem Community Center.

Gordon Parks - Fotografo, regista

Gordon Parks dirige il film 'L'albero dell'apprendimento' nel 1969

Foto: John D. Kisch / Archivio cinema separato / Getty Images

Nel 1912, Gordon Parks nacque in una povera e segregata città del Kansas. Dopo aver passato al setaccio una rivista e aver visto le foto dei lavoratori migranti, Parks ha acquistato la sua macchina fotografica a 25 anni. Poco sapeva, sarebbe diventato il fotografo nero autodidatta più prolifico del suo tempo e i suoi talenti si sarebbero espansi nella scrittura, composizione e regia di film.

Dopo aver catturato immagini della vita nel centro di Chicago, nel 1941 Parks vinse una borsa sponsorizzata dalla Farm Security Administration (FSA), che documentava le condizioni sociali in America. Ha prodotto alcune delle sue opere più durature lì, descrivendo come il razzismo ha influenzato le questioni sociali ed economiche. Nello stesso periodo, ha iniziato a lavorare come freelance Voga, entrare nel mondo della fotografia glamour e produrre uno stile distintivo di pose orientate all'azione dei modelli e del loro abbigliamento.

Nel 1948 Parks' un saggio fotografico sulla vita di un leader di una banda di Harlem lo ha portato a ricoprire il ruolo di staff presso VITA rivista, il principale periodico fotografico nel paese. Per i successivi 20 anni, ha catturato una serie di immagini in una moltitudine di generi, tra cui i ritratti di celebrità degli attivisti per i diritti civili Muhammad Ali, Malcolm X e Stokely Carmichael.

Ma Parks non lo era't interessato a limitare i suoi talenti; ha ampliato la sua lente a Hollywood ed è diventato il primo regista nero di un film importante, L'albero dell'apprendimento (1969), un adattamento della sua autobiografia che scrisse nel 1962. Il suo prossimo film, Albero, divenne uno dei più grandi successi del 1971 e lanciò quelli che sarebbero noti come film di blaxploitation.

Jacob Lawrence - Pittore

Jacob Lawrence

Foto: Robert W. Kelley / The LIFE Picture Collection / Getty Images

Cresciuto ad Harlem, Jacob Lawrence è cresciuto frequentando musei e partecipando a seminari d'arte. Nel 1937 si iscrisse alla American Artists School di New York con una borsa di studio e quando si laureò, aveva già realizzato il suo stile personale di modernismo, raffigurando la vita afro-americana con colori vivaci. All'età di 25 anni, divenne famoso a livello nazionale per i suoi Serie di migrazione (1941) e dopo aver prestato servizio nella seconda guerra mondiale, produsse il Serie di guerra (1946), affermandosi così come il più famoso pittore nero del 20 ° secolo.

Dopo aver sofferto di un periodo di depressione alla fine degli anni '40, Lawrence rivolse i suoi sforzi all'insegnamento e accettò una posizione all'Università di Washington, dove avrebbe insegnato per 15 anni. Ha anche trascorso il suo tempo lavorando su dipinti commissionati e contribuendo a opere non profit come i Bambini's Fondo di difesa e NAACP.

Lorna Simpson - Fotografa

Lorna Simpson seduta sul pavimento nel suo studio di fronte alla sua installazione, Parrucche

Foto: Ted Thai / The LIFE Images Collection / Getty Images

Nata a Brooklyn, New York, Lorna Simpson è una fotografa nota per aver esplorato domande su razza, cultura, genere, identità e memoria, usando spesso le donne nere come soggetti della sua arte.

Dopo essersi laureata in fotografia presso la School of Visual Arts di New York e una MFA presso l'Università della California, San Diego, Simpson ha costruito la sua carriera a metà degli anni '80 con il suo "foto-testo" concettuale su larga scala (testo sovrapposto alle immagini del ritratto). Nel 'Negli anni '90, ha iniziato a incorporare immagini multi-panel su temi di incontri sessuali pubblici ed è diventata la prima donna nera ad essere presente alla Biennale di Venezia.

Nel nuovo millennio, Simpson si è rivolta alle installazioni video per esprimersi in un modo nuovo e rinfrescante. Oltre alla sua arte esposta in gallerie e musei di tutto il mondo, il Whitney Museum di New York City ha tenuto una retrospettiva di 20 anni del suo lavoro nel 2007. Da allora, Simpson ha collaborato con il rapper Common per creare la copertina del suo album 2016 per America nera di nuovo, e l'anno successivo lavorò con Voga su una serie di ritratti che mettono in mostra donne professioniste e la loro passione per l'arte.

Kara Walker - Pittore, Silhouettist, Artista

Kara Walker partecipa al ricevimento di apertura per la reinstallazione di arte contemporanea dalla collezione al MOMA il 29 giugno 2010, a New York City

Foto: Jason Kempin / Getty Images

Affascinata dalla storia nera, dagli stereotipi di genere e dall'identità, Kara Walker sapeva sempre che sarebbe stata un'artista, ma non lo fece'non conosco la controversia che porterebbe.

Dopo essersi diplomata alla Rhode Island School of Design nel 1994, Walker ha iniziato la sua carriera usando il tema della schiavitù nera espresso attraverso immagini violente. Il murale della sua sagoma di carta nera Andato: un romanzo storico di una guerra civile mentre avveniva tra le oscure cosce di una giovane negra e il suo cuore è stato un successo immediato. All'età di 27 anni, divenne una delle più giovani destinatarie della "concessione geniale" della John D. e Catherine T. MacArthur Foundation e nel 2007, TEMPO la rivista l'ha inclusa nella sua lista "Time 100" per il suo approccio sovversivo e beffardo alla razza e al razzismo nella sua arte.

Mentre molte istituzioni in tutto il mondo sono state entusiaste di esporre il suo lavoro, Walker ha incontrato la sua giusta dose di critici che interpretano le sue creazioni come ulteriori stereotipi neri. Alcuni artisti neri hanno protestato contro il suo lavoro, mentre altri l'hanno denunciato pubblicamente come assecondando la comunità bianca. Tuttavia, Walker'la notorietà non ha impedito la sua carriera. Oltre a produrre una varietà di lavori su commissione, lei'ha insegnato ampiamente alla Columbia University e nel 2015 ha iniziato a lavorare come Tepper Chair in Visual Arts alla Rutgers University.

E. Simms Campbell - Illustratore

Nato a St. Louis, Missouri, E. Simms Campbellsorgerebbe per diventare il primo illustratore sindacato afro-americano nel paese. Dopo aver studiato al Lewis Institute, all'Università di Chicago e all'Art Institute, Campbell ha continuato ad affinare la sua arte, prendendo lezioni di arte e design mentre si destreggiava in lavori strani.

Dopo aver lavorato in uno studio d'arte di St. Louis e in un'agenzia pubblicitaria di New York, Campbell ha illustrato Langston Hughes e Arna Bontemps' bambini'libro di s, Popo e Fifina: Figli di Haiti. La sua pretesa di fama, tuttavia, iniziò nel 1933 quando divenne un illustratore residente a scudiero, dove ha trascorso i successivi due o più decenni contribuendo a modellare il marchio. Era noto per i suoi disegni di personaggi bianchi di alta classe e modelli pin-up, creando il personaggio Esky (la rivista's mascotte dagli occhi sporgenti) e la sua striscia di cartone animato "Cuties".

Orazio Pipino - Pittore

Nato nel 1888 in Pennsylvania, Horace Pippin era un pittore autodidatta, noto per le sue raffigurazioni dell'esperienza nera & # x2014; che vanno dalla schiavitù all'abolizione alla segregazione & # x2014; così come per le sue immagini religiose e paesaggi.

Pipino mostrò promesse artistiche all'inizio della sua giovinezza, ma quando venne la prima guerra mondiale, la direzione della sua vita fu temporaneamente bloccata: una ferita da proiettile sul campo di battaglia lo lasciò incapace di usare il braccio destro. Usando una mazza per sollevare il braccio, Pipino ha insegnato a se stesso come disegnare e dipingere, producendo dozzine di opere in stile folk art.

Nel 1938 le sue opere furono esposte al Museum of Modern Art. Insieme a diversi autoritratti, Pipino è stato notato per dipinti di genere come Giocatori di domino (1943) e Armonizzare (1944), così come scene bibliche come Cristo e la donna di Samaria (1940). La sua vita e le sue opere sono state curate in varie istituzioni d'arte come il Metropolitan Museum of Art, la Pennsylvania Academy of Fine Arts e la Smithsonian Institution.

tag
termini:
Storia nera
Di Eudie Pak

Eudie Pak è un editore / scrittore di New York City.

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    Bessie Coleman e altri 9 pionieri del nero in aviazione

    Questi piloti e astronauti afroamericani hanno spianato la strada agli altri per esplorare i cieli.

    • Di Eudie PakJun 17, 2019
    Storia e cultura

    Georgia O'Keeffe e 5 donne visual artist che sono state pioniere nel loro lavoro

    Questi hanno spianato la strada ad altre artiste attraverso i loro dipinti, sculture, film, foto e illustrazioni.

    • Di Eudie PakJun 18, 2019
    Storia e cultura

    Sidney Poitier e altri 9 attori e attrici neri che hanno vinto degli Oscar

    Queste star afroamericane hanno infranto le barriere razziali vincendo un Oscar per le loro esibizioni.

    • Di Eudie Pak, 25 giu 2019
    Storia e cultura

    Fatti poco noti sulla storia nera

    Febbraio è il mese della Black History, il che significa che ogni anno ricordiamo gli afro-americani che hanno fatto la storia e reso l'America come è oggi. Ecco 120 fatti che potresti non conoscere.

    • Di Bio StaffJun 24, 2019
    Storia e cultura

    Shirley Chisholm e le altre 9 prime donne di colore al Congresso

    Questi pionieri politici hanno rotto le barriere razziali e di genere durante il loro tempo come membri della Camera dei rappresentanti.

    • Di Eudie Pak, 25 giu 2019
    Storia e cultura

    Madame C.J. Walker e 9 inventori neri che ti hanno cambiato la vita

    Dai prodotti per la cura dei capelli all'asse da stiro, le creazioni di questi afro-americani hanno ancora un impatto sulla tua vita quotidiana.

    • Di Brad Witter, 24 giu 2019
    Storia e cultura

    Maya Angelou e altri 9 autori neri di successo

    Esplorando temi di razzismo, oppressione e violenza, questi scrittori afroamericani si sono giustamente guadagnati il ​​loro posto nel canone di grandi autori.

    • Di Brad Witter, 24 giu 2019
    Storia e cultura

    Celebrando le donne scienziate nere

    Nella nostra copertura continua che celebra il Black History Month, scopri alcune delle donne scienziate afroamericane meno conosciute che hanno avuto impatti rivoluzionari nei rispettivi campi.

    • Di Meredith WorthenJun 14, 2019
    Storia e cultura

    Katherine Johnson e altre 9 donne pioniere della scienza nera

    Queste donne afro-americane nello STEM hanno rotto la barriera razziale e sono salite alle stelle in cima al loro campo.

    • Di Brad Witter, 21 giu 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.