John F. Kennedy Jr. Dietro il mito di Camelot

  • Piers Chambers
  • 0
  • 2192
  • 267

Da quando è nato, poche settimane dopo l'elezione di suo padre nel 1960, John F. Kennedy Jr. è cresciuto sotto un riflettore inarrestabile, privilegiato e gravato dalla grandezza della sua mitologia familiare. Dopo che il presidente Kennedy fu assassinato all'età di 46 anni, il giovane John venne per incarnare per molti americani l'ottimismo e la promessa che suo padre aveva portato nella nazione. Era una promessa che prendeva sul serio e che faticava a soddisfare.

Ma nell'ultimo anno della vita breve di John Jr., Le cose erano tutt'altro che simili a Camelot. Il suo migliore amico, il cugino Anthony Radziwill, stava morendo di cancro. La sua rivista Giorgio, che celebrava l'intersezione tra politica e cultura pop, stava fallendo. Il suo matrimonio con Carolyn Bessette, sotto l'incessante bagliore delle macchine fotografiche dei paparazzi, era così roccioso che si era trasferito fuori dal loro appartamento di Manhattan. Perfino il suo legame con sua sorella Caroline era diventato profondamente teso.

LEGGI DI PIÙ: I giorni finali di John F. Kennedy Jr. 

Lo storico e autore Steven M. Gillon, autore di Il riluttante principe d'America: The Life of John F. Kennedy, Jr., è in una posizione unica per andare oltre la mitologia di Kennedy e rivelare la piena complessità della storia di John. Gillon conosceva JFK Jr. da quando erano insieme alla Brown University nei primi anni '80. Rimase un amico, un compagno di racquetball, un consulente e un editore collaboratore di Giorgio fino alla morte prematura di John in un incidente aereo nel luglio 1999. Ma Gillon, un professore dell'Università dell'Oklahoma incentrato sulla storia e sulla politica americane moderne, ha anche messo l'obiettivo di uno studioso sulla storia della vita di uno dei figli più amati della nazione. È apparso nello speciale BIOGRAFIA JFK Jr. & # X2013; L'anno finale, e ha parlato con la BIOGRAFIA di cosa significasse essere John F. Kennedy Jr.

Hai incontrato John per la prima volta in circostanze piuttosto imbarazzanti & # x2014; quando eri uno studente di dottorato alla Brown University, tenendo una conferenza su suo padre a una classe universitaria in cui era iscritto. Come ha reagito?

Ho tenuto un discorso in qualche modo critico nei confronti della gestione dei diritti civili da parte del padre di John. Era la primavera del suo secondo anno. Sorprendentemente, John è venuto da me dopo la lezione e mi ha ringraziato per aver tenuto una lezione così grandiosa. John, avrei imparato in seguito, aveva una comprensione abbastanza sofisticata dei punti di forza e dei fallimenti della presidenza di suo padre.

JFK Jr. alla sua laurea alla Brown University nel giugno 1983. John ha conseguito la laurea in storia.

Foto: Getty Images

Come si è sviluppata la tua relazione dopo questo?

Nell'autunno del 1982, quando era anziano, iniziammo a vederci nella sala pesi Brown. Ci siamo visti l'un l'altro e abbiamo parlato di d. Poi a un certo punto, è venuto da me nella biblioteca principale del campus e ha detto & # x201C; Stevie, ho bisogno di un po 'di cardio. & # X201D; Voleva giocare a racquetball. Quindi uscimmo dall'elenco telefonico e trovammo questo posto a Seekonk, appena oltre il confine nel Massachusetts. Non avevo una macchina, quindi saremmo andati sulla sua Honda blu. Suoniamo, in media, una o due volte a settimana. E dopo che avremmo suonato, saremmo andati a Wendy & # x2019; s. John non portava mai soldi, quindi ho sempre finito per pagare. Quello è quando abbiamo legato, il suo ultimo anno.

Hai avuto l'opportunità di insegnargli dopo quella prima lezione?

Stavo ottenendo il mio dottorato di ricerca nella civiltà americana. Come parte della mia formazione, mi è stato assegnato il compito di tenere sezioni di discussione settimanali per una lezione di storia politica moderna. John si è registrato per la mia sezione. Quando è apparso & # x2014; che non era & # x2019; t spesso & # x2014; ho avuto modo di interagire con lui in un ambiente più piccolo.

Com'è stato??

C'erano 12, forse 15 persone. Stavamo discutendo della moderna politica americana & # x2014; incluso suo padre. John era appassionato di alcuni argomenti, come la Corte suprema e la razza e i diritti civili. Ma stava molto attento a non essere intimidatorio. Si riferiva sempre a suo padre come al presidente Kennedy. Sono rimasto sorpreso da quanto bene fosse stato sulla presidenza di suo padre. Ne aveva una comprensione abbastanza sofisticata, perché si è scoperto che era istruito da persone che erano nell'amministrazione. Una volta ho avuto un dibattito con John sul fatto che suo padre si sarebbe ritirato dal Vietnam. Il giorno dopo mi ha chiamato e mi ha detto, & # x201C; Stevie, ho parlato con Robert McNamara [il segretario alla difesa dell'amministrazione Kennedy] al telefono ieri sera, e ha detto che hai sbagliato # &2019; & # x201D;

Il presidente John F. Kennedy gioca con suo figlio John-John nell'Oval Office. Kennedy coltivava attivamente immagini mediatiche salutari della sua famiglia alla Casa Bianca, a volte contro i desideri di sua moglie Jackie, che custodiva gelosamente i loro figli's privacy.

Foto: Getty Images

John era probabilmente il bambino più famoso del mondo. E con quell'immagine di lui, un bambino che salutava la bara di suo padre, il peso dell'eredità di Kennedy sembrava spostarsi su di lui. Come ha affrontato quel peso e la sua fama in gioventù?

Quando alzò la mano destra quel giorno all'età di tre anni (al suo terzo compleanno), tutte le speranze e le aspettative non soddisfatte della presidenza di suo padre si trasferirono a lui. Era l'erede apparente a Camelot, era lui che avrebbe riportato l'America ai giorni di gloria dei primi anni '60. Era un peso che avrebbe schiacciato la maggior parte delle persone, ma lo portava con notevole grazia. John diceva sempre di essere due persone: era solo John, un tipico giovane ricco e privilegiato della sua generazione. Ma ha anche avuto un ruolo, quello di John Fitzgerald Kennedy Jr., figlio dell'amato presidente ucciso. Forse è per questo che è stato così bravo a recitare sul palco.

È un atto difficile da seguire.

Più tardi nella vita, la gente lo confrontava costantemente con suo padre. Ad un certo punto, penso che quando John si stava riscaldando molto per aver fallito l'esame di stato nello Stato di New York, la gente diceva che, alla stessa età, suo padre aveva vinto un premio Pulitzer. John direbbe semplicemente, & # x201C; Io & # x2019; m non mio padre. & # X201D;

LEGGI DI PIÙ: Come Jackie Kennedy ha svelato privatamente JFK's Assassinio

Che tipo di studente era John?

È variato molto. Ha commesso degli errori e ha esagerato presto. Ma durante il suo ultimo anno era un solido studente B +. Eccelleva nelle sue lezioni di recitazione, che amava. Un professore di teatro a Brown mi ha detto che John era l'attore più talentuoso che abbia mai insegnato.

La cosa fondamentale di John e delle sue capacità di apprendimento era che aveva una durata dell'attenzione molto breve. Poteva davvero essere ben letto e articolato sulle cose a cui teneva. Ma è stato difficile convincere John a preoccuparsi di molte cose. Se non fosse interessato a qualcosa, potrebbe davvero eliminarlo.

La privacy non era qualcosa su cui John Jr. potesse mai contare. È stato perseguitato dai fotografi ovunque andasse. 

Foto: Ron Galella / WireImage

Scrivi nel libro sulla relazione spinosa di sua madre Jackie con il Servizio Segreto, mentre cercava di bilanciare la sicurezza e la privacy dei suoi figli. La tua ricerca ha portato a una pila di documenti sepolti a lungo relativi a questo argomento; cosa hanno rivelato??

Ho presentato una richiesta di documento FOIA (Freedom of Information Act) al Servizio Segreto e all'FBI per tutti i documenti relativi a John. La risposta che ho ricevuto è stata che non avevano documenti, il che era difficile da credere perché avevo parlato con agenti che avevano lavorato sui suoi dettagli, che avevano parlato di dover presentare rapporti regolari. Quindi ho fatto causa all'agenzia. E alla fine, i servizi segreti hanno prodotto 600 pagine di documenti. Hanno coperto un periodo che inizia subito dopo la sua nascita e che è andato fino a quando aveva 16 anni.

LEGGI DI PIÙ: Perché Jacqueline Kennedy Didn't Togliti il ​​vestito rosa dopo l'assassinio di JFK

Quali erano i grandi asporto?

C'erano due cose principali. La prima è stata la profonda tensione tra Jackie e il Servizio Segreto mentre cercava di proteggere i suoi figli mentre cercava anche di dare loro una vita il più normale possibile. E in secondo luogo è stato il bozzolo in cui è cresciuto John. Se andava in un fine settimana di sci, diciamo, c'erano sempre questi piani molto dettagliati su dove esattamente sarebbero andati ogni giorno, dove gli agenti dovevano stare, ancora e ancora . Niente è mai stato semplice o spontaneo.

Capisco perché John sia sempre sembrato così irrequieto, perché volesse solo salire in sella e andare dove voleva. Aveva vissuto in un bozzolo totale i primi 16 anni della sua vita.

Qual è uno degli scontri più intensi che Jackie ha avuto con i servizi segreti su suo figlio?

La più drammatica fu nel 1974, quando la moto di John fu rubata a Central Park. Ha scritto una lettera violenta ai servizi segreti accusandoli di essere incompetenti. La linea più avvincente: & # x201C; se succede qualcosa a John, non vincerò & # x2019; essere gentile con te come lo ero dopo Dallas. & # X201D; È arrivato al punto in cui il Servizio Segreto le ha chiesto di rifiutare la protezione perché c'era una domanda sulla cui autorità sostituisce la madre o l'agenzia o l'agenzia? Ha messo così tante restrizioni su ciò che potevano e non potevano fare: non voleva che John si voltasse e vedesse un agente dei servizi segreti. Non voleva che parlassero nei loro walkie-talkie intorno a lui. Non voleva che a John venisse costantemente ricordato della loro presenza. Le hanno detto che non potevano garantire la sua protezione con quelle regole in vigore. Quindi le hanno chiesto di rifiutare la protezione dei servizi segreti, che ha rifiutato. È stata una situazione difficile.

C'è stato un periodo in cui sembrava che John stesse perseguendo una carriera nella legge. Quanto era serio a riguardo?

Penso che John non sapesse cosa voleva fare. La scuola di legge è una cosa facile per molti neolaureati nella sua posizione. Calcia la lattina lungo la strada. John non ha mai avuto intenzione di praticare la legge, ma voleva ottenere la laurea. Ha fallito due volte il bar, e la terza volta hanno fatto una disposizione in modo da poterlo prendere da solo. È stato un tale circo le prime due volte che lo ha preso & # x2014; tutti i media, questo guanto di fotografi fuori, si stavano arrampicando per scattare foto della sala prove dall'esterno delle finestre. Il suo rappresentante di PR, Michael Berman, aveva sostenuto che la disposizione era necessaria non tanto per John, ma per tutte le altre persone che si sottoponevano al test e che avrebbero dovuto sopportare i paparazzi aggressivi.

Non può essere stato facile fallire, ripetutamente e così pubblicamente.

John è stato devastato dal fallimento, soprattutto la seconda volta. Sentiva che stava deludendo le persone & la sua famiglia e le persone che sentiva lo guardavano. È stato umiliante. Ma non era uno a sguazzare nell'autocommiserazione, quindi si rialzò di nuovo.

Persone rivista's "Sexiest Man Alive !," al quale ha risposto ridendo.

"data-full-height =" 2000 "data-full-src =" https://www.biography.com/.image/c_limit%2Ccs_srgb%2Cfl_progressive%2Ch_2000%2Cq_auto:good%2Cw_2000/MTY1MDgxNTkxMTUxMj6z 85879445.jpg "data-full-width =" 1369 "data-image-id =" ci024a7cd5b0002538 "data-image-slug =" 6-GettyImages-85879445 "data-public-id =" MTY1MDgxNTkxMTU5MjAzNDAx "data-source-name = "Foto: Ron Galella / WireImage">"data-full-height =" 2000 "data-full-src =" https://www.biography.com/.image/c_limit%2Ccs_srgb%2Cfl_progressive%2Ch_2000%2Cq_auto:good%2Cw_2000/MTY1MDgxNTkxMTU5M/7/7 799671.jpg "data-full-width =" 1284 "data-image-id =" ci024a7cd590002649 "data-image-slug =" 7-GettyImages-799671 "data-public-id =" MTY1MDgxNTkxMTU5MjY4OTM3 "data-source-name = "Foto: Steve Allen / Liaison">

FOTO: JFK Jr.'s Vita notevole

8Gallery8 Immagini

Cresciuto all'ombra del suo iconico padre, John sembrava cercare di lasciare il segno distintivo nel mondo. Quanto è stato importante per lui Giorgio, la rivista che ha iniziato?

Tutto questo succede quando va alla facoltà di legge e lavora nell'ufficio del procuratore distrettuale e inizia Giorgio, sta cercando di creare un'identità separata dall'identità della sua famiglia. Ma sta anche gettando le basi per una sorta di carriera in politica, appoggiandosi a quell'eredità. Non aveva completamente deciso. Quello arriva un paio d'anni dopo. Non credo che avesse un piano per essere un editore o un editore per molto tempo. Ma aveva bisogno di qualcosa, quando alla fine entrò in politica, dove poteva mostrare qualche risultato.

Nell'ultimo anno della vita di John, Giorgio stava lottando finanziariamente, sanguinando gli inserzionisti. Eri un collaboratore per la rivista. Che cosa ha funzionato? E cosa non ha fatto #?

Giorgio era in anticipo sui tempi nell'anticipare la fusione di politica e cultura popolare, ma ha faticato a trovare il punto debole in cui i due si sono riuniti. C'è stata anche una lotta per John'ruolo di s. L'editore, Hachette, voleva che fosse più visibile sulla rivista; John ha semplicemente pianificato di essere un editore e consentire alla rivista di parlare attraverso le voci di talento dei suoi scrittori. Ciò che è stato più memorabile Giorgio non erano le storie, ma le copertine, specialmente quando John aveva qualcuno & # x2014; penso che fosse Drew Barrymore & # x2014; vestirsi come Marilyn Monroe quando cantava & # x201C; Buon compleanno, signor Presidente. & # x201D;

LEGGI DI PIÙ: La storia dietro Marilyn Monroe'S 'Buon compleanno, signor Presidente'

John Jr. tiene un discorso alla Convenzione nazionale democratica del 1988, presentando suo zio, il senatore Edward Kennedy.

Foto: Getty Images

Verso la fine della sua vita, sembrava che John stesse diventando più a suo agio con l'idea di candidarsi per l'ufficio. Qual è stato il suo processo di pensiero?

La prima grande opportunità è arrivata quando Daniel Patrick Moynihan [il senatore di lunga data degli Stati Uniti da New York] si è ritirato, lasciando il suo posto aperto per il 2000. John lo stava prendendo in considerazione. Ma alla fine non si sentiva pronto. E non pensava che Carolyn fosse pronta per le tensioni di una campagna. Ciò che molte persone non sanno è che ho parlato con il responsabile della campagna di Hillary Clinton e hanno detto che se John avesse dichiarato la sua candidatura per il posto di Moynihan, Hillary non avrebbe corso. Non pensavano di poter battere John nelle primarie.

Nel documentario menzioni che in realtà stava osservando un governatorato.

Non gli piaceva l'idea di essere un legislatore. Vide quanto erano miserabili e frustrati tanti membri della sua famiglia, che servivano da legislatori. John si considerava un dirigente, qualcuno che prendeva decisioni.

Durante le tue ricerche, hai estratto il nastro di John che si esercitava per il suo discorso alla Convenzione nazionale democratica del 1988, quando presentò suo zio Ted. Cosa hai visto in quella trasformazione che ha fatto tra la pratica approssimativa e il discorso finale?

Il nastro è stata la prima sessione di prove di John, e comprensibilmente sta lottando. Sta leggendo per la prima volta da un teleprompter. È davvero difficile, specialmente se stai passando da un suggeritore all'altro. Ciò che mostra è che John è stato in grado di trasformarsi. È sempre stato all'altezza dell'occasione e si è presentato all'occasione in quella sala convegni. Quello era il momento per milioni di americani che stavano guardando & # x2014; il momento che stavano aspettando. Lo avevano visto crescere, ma la maggior parte non aveva mai sentito la sua voce prima. Lo vedono lassù, è così straordinariamente bello. Era quel ragazzino, ma era cresciuto.

Parla della sua relazione con suo cugino Anthony Radziwill.

Anthony era il fratello che John non aveva mai avuto. Avevano un legame che risaliva a quando erano bambini piccoli. Si prendevano in giro l'un l'altro. La moglie di Anthony, Carole, le paragonò alla strana coppia: Anthony era sempre pulito e corretto e John era sempre perennemente uno scemo. John amava Anthony e gli mostrò molto rispetto per il coraggio che dimostrò nell'affrontare la sua malattia. Che Anthony morisse di cancro ha devastato John.

John F. Kennedy Jr. e sua moglie Carolyn al funerale del 1998 di suo cugino Michael Kennedy, morto in un incidente sugli sci.

Foto: Stephen Rose / Getty Images

Ci sono stati molti fattori di stress nel suo matrimonio con Carolyn. Qual era lo stato della loro relazione prima del fatidico viaggio in aereo?

Il problema principale era che credevano che una volta sposato, i paparazzi li avrebbero lasciati soli. Era il contrario. Erano viziosi con Carolyn. E mentre lui ci era abituato, lei non era & # x2019; t. Doveva supportarla di più. Ha creato molta tensione nella loro relazione, al punto in cui avrebbe recitato e lei avrebbe recitato. L'ultima settimana prima di morire, si era trasferito allo Stanhope Hotel. Aveva detto agli amici che avrebbero potuto separarsi.

C'era anche lo stress sull'argomento di iniziare una famiglia?

John voleva avere figli. Carolyn, per ragioni comprensibili, non era pronta. Ha detto come possiamo allevare Giovanni III in questo tipo di ambiente? Il tuo migliore amico sta morendo, la tua rivista sta morendo, i paparazzi stanno rendendo la mia vita miserabile & # x2014; e vuoi coinvolgere i bambini in questo?

Sua sorella Caroline era sempre stata una roccia nella sua vita, ma tu scrivi che c'era anche stress lì.

Erano stati molto vicini. Ma negli anni prima della morte di John, c'erano molti problemi nella sua relazione con sua sorella. Pensava che lei fosse sprezzante nei suoi confronti mentre la famiglia faceva un casino. Un grosso problema era suo marito, Ed Schlossberg. A John non è piaciuto quando Ed è stato così coinvolto nella liquidazione della proprietà di Jackie, della sua casa e dei suoi averi. Pensava che quelle decisioni dovevano essere prese solo dalla famiglia del sangue. John voleva avere un'asta silenziosa, che pensava fosse modesta. Ed voleva un'asta pubblica, che secondo lui avrebbe attirato più attenzione e più soldi. Il giorno prima della morte di John, ha chiamato sua sorella e hanno accettato di lavorare sulla loro relazione.

Questo è molto da affrontare.

Era. Ma nell'ultimo mese della sua vita, sembra che stesse davvero cercando di cambiare le cose. Per Giorgio, aveva idee per salvarlo trasformandolo in una rivista online e riducendo i costi in quel modo. Carolyn, volando con John da Hyannis quel fine settimana al matrimonio di sua cugina Rory, stava dimostrando che forse avrebbe dato una possibilità a questo matrimonio. E poi allungando la mano verso sua sorella, sperava di cambiare quella relazione. Era fiducioso. Ma tragicamente, ha finito il tempo. 

Di Missy Sullivan

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    Gli ultimi giorni di John F. Kennedy Jr.

    Il figlio di un presidente americano, sua moglie Carolyn Bessette e sua sorella Lauren sono morti nel 1999 quando l'aereo su cui viaggiavano si schiantò al largo della costa di Martha's Vineyard.

    • Di Colin BertramJul 17, 2019
    Storia e cultura

    La straordinaria vita in foto di John F. Kennedy Jr.

    Pieno di privilegi e promesse, i 38 anni di JFK Jr. sono stati ricchi, vibranti e tragicamente strazianti.

    • Di Eudie PakJul 17, 2019
    Storia e cultura

    Bill Clinton e John F. Kennedy: la storia dietro la loro stretta di mano del 1963

    È durato pochi secondi, ma la breve interazione tra JFK e Bill Clinton ha ispirato l'adolescente a una vita di servizio pubblico - e ha contribuito a portare alla sua elezione a presidente 30 anni dopo.

    • Di Barbara Maranzani, 14 febbraio 2019
    Storia e cultura

    All'interno dell'ammirazione permanente di Winston Churchill di John F. Kennedy

    Nonostante il padre di JFK facesse la febbre con il Primo Ministro durante la seconda guerra mondiale, il defunto presidente idolatrava e prese spunto dal politico britannico.

    • Di Barbara Maranzani, 4 aprile 2019
    Celebrità

    Dentro la potente amicizia di John F. Kennedy e Frank Sinatra

    Il politico e l'intrattenitore avevano un legame forte ma di breve durata che aiutava il JFK a vincere la Casa Bianca.

    • Di Tim OttJun 21, 2019
    Storia e cultura

    Perché Robert Frost non riuscì a leggere la poesia che scrisse per l'inaugurazione di John F. Kennedy

    Incapace di recitare il suo nuovo lavoro in una giornata accecante, il poeta ha improvvisato di offrire un momento memorabile al presidente entrante.

    • Di Tim OttJun 18, 2019
    Storia e cultura

    12 membri notevoli della famiglia Kennedy

    La famiglia politica americana è stata dedicata al servizio civile per più di un secolo.

    • Di Eudie PakAug 12, 2019
    Storia e cultura

    The Kennedys and The Windsors: The Parallels Between the Two Families

    Uno è una dinastia politica americana. L'altro è regalità britannica. Sebbene provenienti da mondi diversi, le loro vite sono state intrecciate per decenni.

    • Di Sara KettlerJun 21, 2019
    Storia e cultura

    Jackie's Wedding to JFK: In che modo la famiglia Kennedy controllava le loro nozze

    Il 12 settembre 1953, il futuro presidente e la first lady si sposarono in un matrimonio che attirò l'attenzione nazionale, ma non fu senza diversi dossi sulla strada.

    • Di Sara Kettler Sep 11, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.