Biografia di Linda Ronstadt

  • Harry Morgan
  • 0
  • 2344
  • 200
La cantante americana Linda Ronstadt è una superstar pluripremiata di musica pop e country. Ha venduto oltre 100 milioni di album in tutto il mondo.

Chi è Linda Ronstadt?

Nato in Arizona nel 1946, Linda Ronstadt iniziò a esibirsi con gli Stone Poneys negli anni '60 prima di trovare successo come artista solista. Il suo album di successo del 1974, Cuore come una ruota, le è valso il primo dei 12 Grammy Awards. La cantante è stata celebrata per la sua capacità di adattarsi a una vasta gamma di stili, offrendo album che presentavano classici country, rock, jazz e di lingua spagnola. Nel 2013, Ronstadt ha rivelato che non poteva più cantare a causa degli effetti del Parkinson'malattia di s. Ha anche pubblicato il suo libro di memorie Sogni semplici quell'anno.

Vita in anticipo e carriera

La cantante Linda Ronstadt è nata il 15 luglio 1946 a Tucson, in Arizona, ed è cresciuta circondata dalla musica. Uno di Ronstadt'Le prime influenze musicali furono le canzoni messicane che suo padre insegnava a lei e ai suoi fratelli. Sua madre suonava l'ukulele e suo padre suonava la chitarra. Seguendo suo padre'Sulle orme, imparò a suonare la chitarra e si esibì con suo fratello e sua sorella come trio.

Mentre studiava alla Catalina High School, Ronstadt conobbe il musicista folk locale Bob Kimmel. Qualche anno fa la sua senior, Kimmel, si trasferì a Los Angeles per proseguire la sua carriera musicale e cercò di convincere Ronstadt a fare lo stesso. Rimase e si iscrisse all'Università dell'Arizona a Tucson, ma presto lasciò la scuola per unirsi a Kimmel a Los Angeles.

Ronstadt e Kimmel si unirono a Kenny Edwards per formare gli Stone Poneys, e il trio folk pubblicò il loro primo album nel 1967. Il gruppo ottenne un modesto successo con il loro secondo album, Evergreen Vol. 2, che è stato rilasciato anche nel 1967. Tuttavia, il loro unico successo è stato "Different Drum", che è stato scritto da Michael Nesmith dei Monkees.

Successo solista

Alla fine degli anni '60, Ronstadt era diventato un atto solista. Ha pubblicato diversi album con una serie di band di supporto, uno dei quali è il nucleo del gruppo che sarebbe diventato gli Eagles. I suoi primi sforzi non ebbero particolare successo, sebbene nel 1971 ottenne una nomination al Grammy Award per la ballata "Long, Long Time".

A seguito di un ricevimento più forte per il suo album del 1973 don't Cry Now, Ronstadt alla fine ha colpito alla grande con Cuore come una ruota (1974). Oltre ai successi "Tu're No Good "e" When Will I Be Loved ", l'album conteneva una cover di Hank Williams's "Posso't Aiutalo (se io'm Still in Love with You) ", ​​che ha valso alla cantante il primo dei suoi 12 Grammy Awards. don't Cry Now sarebbe infine certificato doppio platino.

Nel 1975, Ronstadt ha dato un seguito di grande successo con Prigioniero sotto mentite spoglie. La registrazione comprendeva la cover di Neil Young "Love Is a Rose" e la sua interpretazione del classico di Smokey Robinson "The Tracks of My Tears". Con il 1976'S Affrettati dal vento, il suo terzo album consecutivo, che ha raggiunto il primo milione di vendite, ha interpretato il classico di Buddy Holly "That'll Be the Day "e" Crazy "di Willie Nelson. Quell'anno, lei Maggiori successi colpire anche negozi; sebbene abbia suscitato critiche per essere stato rilasciato così presto nella sua carriera, l'album ha generato vendite enormi.

Sogni semplici (1977) presentò il film "Blue Bayou", scritto da Roy Orbison, che divenne un grande successo, insieme alle sue famose cover di Buddy Holly's "It's So Easy ", Warren Zevon's "Poor Poor Pietoso Me" e The Rolling Stones' "Tumbing Dice." Non mostrando segni di rallentamento, Ronstadt di nuovo in testa alle classifiche Vivere negli Stati Uniti (1978), che presentava la sua versione di Smokey Robinson's "Ooh Baby Baby" e seguito con successo Amore pazzo (1980). Sempre nel 1980, Ronstadt si trasferì a Broadway per recitare nell'operetta Pirati di Penzance, per il quale ha ottenuto una nomination al Tony Award. R

Linda Ronstadt si esibisce dal vivo ad Amsterdam, 1976.

Foto: Gijsbert Hanekroot / Redferns / Getty

Carriera successiva

Negli anni '80, Ronstadt si cimentò nel jazz e negli standard pop. Ha lavorato con il famoso arrangiatore Nelson Riddle, con il quale ha pubblicato gli album Che cosa's Nuovo (1983), Bella vita (1984) e Per motivi sentimentali (1986). Nel 1987 ha collaborato con l'album Dolly Parton ed Emmylou Harris Trio, che ha raccolto quattro grandi successi in campagna, tra cui "Conoscerlo è amarlo" e un remake di Phil Spector's 1958 hit track "The Teddy Bears". L'album è stato catapultato in cima alle classifiche Country per cinque settimane, è stato nominato per numerosi premi musicali e ha vinto un Grammy Award per la migliore performance country da un duo o un gruppo con Vocal. 

Nello stesso anno Ronstadt esplorò anche la sua eredità ispanica registrando un album in lingua spagnola, Canciones de Mi Padre (1987), che era pieno di canzoni tradizionali messicane come quelle amate da suo padre. Ha vinto un Emmy Award nel 1989 per la sua esibizione di uno spettacolo teatrale con lo stesso nome, e quell'anno ha anche pubblicato l'album multi-platino Cry Like a Rainstorm, Howl Like the Wind (1989), che ha caratterizzato il duetto di successo "Don't Know "" con Aaron Neville.

Ronstadt seguì con altri due album in lingua spagnola, Mas Canciones (1991) e Frenesí (1992), e ha continuato a sperimentare diversi stili musicali. Sopra Dedicato a Colui che amo (1996), ha cantato una collezione di pop e rock preferiti da bambini'ninne nanne e così via Adieu False Heart (2006), ha collaborato con Ann Savoy per la musica Cajun.

Battaglia contro il Parkinson's malattia

Nell'agosto 2013, Ronstadt ha rivelato il motivo per cui era stata assente dalla scena musicale negli ultimi anni: le era stato diagnosticato il Parkinson'la malattia, che le ha impedito di cantare. "Non sapevo cantare e non riuscivo a capire perché", ha spiegato Ronstadt a aarp.org. "Penso di averlo già fatto per sette o otto anni, a causa dei sintomi che ho avuto. Poi ho avuto un'operazione alla spalla, quindi ho pensato che mi tremavano le mani. "

Quell'autunno, Ronstadt ha approfondito altri aspetti della sua vita nella sua autobiografia, Sogni semplici. Il libro segue il suo viaggio per diventare una leggenda della musica, ma non tocca la sua malattia. Nonostante le sfide fisiche presentate da Parkinson's, Ronstadt andò in tournée per promuovere il suo libro di memorie. Il libro offre ai lettori uno sguardo all'interno della sua giovinezza in Arizona, i suoi primi giorni nella scena musicale di Los Angeles e la sua vita come pop star negli anni '70 e '80. Il libro sarebbe diventato un New York Times Il più venduto.

A settembre 2019, il documentario Linda Ronstadt: Il suono della mia voce è stato rilasciato. Con le interviste di Dolly Parton, Emmylou Harris, Bonnie Raitt e Jackson Browne, le cronache del documentario Ronstadt's inizio e carriera.

Induzione Hall of Fame Rock & Roll

Nell'aprile 2014, Ronstadt è stata onorata per la sua iconica carriera con un'induzione nella Rock & Roll Hall of Fame. Anche se la sua salute non le ha permesso di partecipare alla cerimonia, è arrivata alla Casa Bianca a luglio, dove ha ricevuto la National Medal of Arts dal presidente Barack Obama. Quell'anno, anche i fan di vecchia data hanno apprezzato l'uscita di Duets, un album con alcune delle sue collaborazioni più popolari.

Vita privata

A seguire Adieu False Heart, Ronstadt concentrò più energia sulla sua vita personale e sulla sua famiglia, compresi i suoi figli adottivi, Clementine e Carlos. Per molti anni ha vissuto nella sua città natale di Tucson con i suoi figli. Ora vive a San Francisco. Nonostante i rapporti con l'ex governatore della California Jerry Brown e il regista George Lucas, Ronstadt non si è mai sposato. Lei disse Il New York Times che io'Sono molto cattivo al compromesso, e lì's un sacco di compromessi nel matrimonio ".




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.