Biografia di Liza Minnelli

  • Ezra Gilbert
  • 0
  • 1718
  • 336
Liza Minnelli, figlia di Judy Garland, è una star a sé stante. Il suo miglior ruolo cinematografico è stato interpretare Sally Bowles nel musical Cabaret del 1972.

Sinossi

Liza Minnelli è nata il 12 marzo 1946 a Los Angeles, in California. Sua madre, l'attrice Judy Garland, era una famosa interprete e occasionalmente includeva Minnelli nelle sue esibizioni. Minnelli ha intrapreso la carriera teatrale da adolescente e si è esibito a Broadway.

Primi anni di vita

Cantante e attrice. Nato il 12 marzo 1946 a Los Angeles, in California. Mentre le sue prime apparizioni sono state con sua madre superstar, Judy Garland, Liza Minnelli è stata in grado di uscire dall'ombra di sua madre per stabilire una sostanziale carriera come interprete. Oltre a Garland, Liza'Il padre Vincente Minnelli era anche famoso a Hollywood per il suo lavoro come regista.

Minnelli ha fatto il suo debutto cinematografico da bambina nella commedia musicale Nella buona vecchia estate (1949), interpretato da sua madre e Van Johnson. Mentre ha fatto altre apparizioni nelle produzioni concertistiche di sua madre, Minnelli'La carriera nel mondo dello spettacolo non è iniziata sul serio fino a dopo.

I suoi genitori divorziarono nel 1951 e Minnelli divise il suo tempo tra i suoi genitori. Sua madre sposò il produttore Sid Luft nel 1952 e Minnelli divenne presto una sorella maggiore dei fratellastri Lorna (nata nel 1952) e Joey (nata nel 1955). Minnelli ha avuto una relazione difficile con sua madre nel corso degli anni mentre Minnelli cercava di prendersi cura di Garland che soffriva di una dipendenza da pillole e depressione.

Negli anni '50, suo padre si sposò di nuovo e ebbe una figlia, Christiana Nina, con la sua seconda moglie Georgette Magnani. Minnelli rimase vicino a suo padre per tutto il resto della sua vita.

Attrice aspirante

Da adolescente, Minnelli ha rinunciato a scuola e si è recato a New York City per perseguire una carriera teatrale. Ha ottenuto un ruolo nel revival off-Broadway del musical Best Foot Forward nel 1963, che le ha portato ottime recensioni. In questo periodo, anche Minnelli apparve su sua madre's serie televisive di breve durata, The Judy Garland Show. Minnelli si è anche esibita con sua madre durante il periodo di Garland al Palladium di Londra e ha entusiasmato il pubblico e sua madre con la sua abilità vocale. Secondo Il New York Times, Minnelli disse "Era come se la mamma si fosse improvvisamente accorta che ero bravo".

Nel suo primo ruolo da protagonista a Broadway, Minnelli è apparsa come protagonista nel film Flora, la minaccia rossa nel 1965. La commedia musicale leggera ha preso in giro il movimento comunista degli anni '30. Mentre è durato solo poche settimane, il musical ha portato a Minnelli un Tony Award come migliore attrice in un musical. Aveva solo 19 anni a quel tempo, rendendola una delle interpreti più giovani ad aver mai vinto il premio.

Minnelli ha continuato a recitare nella commedia drammatica Charlie Bubbles (1967) con Albert Finney. Interpretando un disadattato insolito di nome Pookie, ha ricevuto la sua prima nomination all'Oscar come migliore attrice per il suo lavoro nel film del 1969 Il cuculo sterile. Durante la produzione del suo prossimo film, Otto Preminger & # x2019; s Dimmi che mi ami, Junie Moon (1969), Minnelli ha subito una grande perdita. Sua madre morì per overdose accidentale di droga il 22 giugno 1969.

Successo principale

Due anni dopo, Minnelli ha ottenuto il suo più grande ruolo cinematografico, interpretando la cantante in discoteca discendente Sally Bowles nel musical Cabaret (1972), ambientato in Germania negli anni '30. Il film, diretto da Bob Fosse, ha messo in mostra il suo talento nel canto e la sua gamma come attrice. Per i suoi sforzi, Minnelli ha vinto l'Oscar come migliore attrice. Il film ha vinto otto premi in totale, tra cui un premio come miglior attore non protagonista per Joel Gray e il miglior regista per Fosse. La calda serie di Minnelli è continuata con lo speciale televisivo, Liza con una Z, prodotto da Fred Ebb e Bob Fosse. Lo spettacolo ha vinto l'Emmy Award per Outstanding Single Program & # x2014; Variety and Popular Music nel 1973.

Dopo quei grandi successi, tuttavia, Minnelli'La carriera cinematografica ha colpito una brutta situazione con flop come Lucky Lady (1975) e Una questione di tempo (1976), diretto da suo padre. Il musical New York, New York (1977) le ha dato la possibilità di lavorare con il famoso regista Martin Scorsese e l'attore Robert De Niro. Nonostante il cast stellare e la troupe, il film ha bombardato al botteghino e ha ricevuto recensioni per lo più negative.

Di nuovo lavorando con Scorsese, Minnelli tornò a Broadway in L'atto nel 1977. Ha interpretato una cantante sbronza, cercando di far rivivere la sua carriera musicale. Con una performance eccezionale, Minnelli ha ottenuto il suo secondo Tony Award come migliore attrice in un musical. Qualche anno dopo, ha avuto un altro successo sul grande schermo con la commedia romantica Artù (1981). Minnelli ha recitato insieme a Dudley Moore come cameriera che si innamora di un uomo ricco, ma spesso ubriaco.

Veteran Performer

A metà degli anni '80, Minnelli era pronta ad affrontare i suoi problemi con droghe e alcol. Andò alla Betty Ford Clinic per la riabilitazione. Dopo essere diventato sobrio, Minnelli ha fatto un ampio tour e ha recitato in diversi film da dimenticare, tra cui Rent-A-Cop (1987) e Arthur 2: On the Rocks (1988), un sequel che non è riuscito a riconquistare la magia del successo del 1981.

Nel 1986, Minnelli perse suo padre che morì per insufficienza cardiaca. Ha partecipato al documentario acclamato dalla critica, Minnelli su Minnelli: Liza ricorda Vincente, l'anno successivo, che ha ricevuto diverse nomination agli Emmy Award. In questo periodo, ha unito Frank Sinatra e Sammy Davis Jr. per un tour mondiale chiamato The Ultimate Event.

La sua carriera di attore si è rianimata negli ultimi anni, con le sue divertenti apparizioni come ospite nella serie Sviluppo arrestato nel 2004 e nel 2005 e il suo ruolo in Sex and the City 2 (2010). Per la maggior parte, tuttavia, Minnelli si è concentrata su spettacoli dal vivo. Tiene numerosi concerti ogni anno in tutto il mondo.

Sfortunato nell'amore, Minnelli è stata sposata quattro volte. Il suo primo matrimonio fu con il cantautore australiano Peter Allen, che durò dal 1967 al 1972. Dal 1974 al 1979, Minnelli fu sposata con Jack Haley Jr. La sua unione più lunga fu con lo scultore Mark Gero, che andò dal 1979 al 1992. Il suo matrimonio del 2002 al produttore David Gest è finito dopo 16 mesi.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.