Biografia di Magic Johnson

  • Morgan Ward
  • 0
  • 5279
  • 150
Earvin "Magic" Johnson ha dominato il campo come uno dei migliori giocatori di basket del mondo per più di un decennio. Nel 1991, annunciò di essere risultato positivo all'HIV, il virus che causa l'AIDS.

Biografia di Magic Johnson

Nato Earvin Johnson Jr. nel 1959 a Lansing, nel Michigan, Magic Johnson dominava il campo da basket professionista'i migliori giocatori da 13 anni. Si è ritirato dal Los Angeles Lakers nel 1991 dopo aver rivelato di essere risultato positivo all'HIV, il virus che causa l'AIDS, anche se in seguito è tornato nel 1996 per un'ultima stagione.

Da allora Johnson ha creato un impero commerciale, che comprende partecipazioni immobiliari, franchising Starbucks, cinema e quote di squadre sportive professionistiche. È anche un autore pubblicato.

Primi anni di vita

Magic Johnson è nato Earvin Johnson Jr. il 14 agosto 1959 a Lansing, nel Michigan. Da una famiglia numerosa, Johnson è cresciuto con nove fratelli e sorelle. 

Entrambi i suoi genitori lavoravano & # x2014; suo padre per lo stabilimento General Motors in città e sua madre come custode della scuola. Aveva una passione per il basket e avrebbe iniziato a praticare già dalle 7:30 del mattino. 

Alla Everett High School, Johnson si è guadagnato il suo famoso soprannome, "Magic", dopo che un giornalista sportivo lo ha visto compilare 36 punti, 16 rimbalzi e 16 assist in una singola partita.

Pallacanestro NCAA

Magic Johnson ha continuato a suonare al college per la Michigan State University. In piedi a 6 piedi di altezza 9 pollici, ha fatto per una guardia punto impressionante. Johnson ha eccelso durante il suo primo anno, aiutando la sua squadra, gli Spartani, a vincere il titolo della Big Ten Conference. 

L'anno seguente, ha giocato un ruolo importante nel portare gli spartani fino alle finali NCAA. Lì si affrontarono contro i sicomori dello stato dell'Indiana. In uno dei matchup più famosi nella storia del basket universitario, Johnson si è scontrato con l'Indiana's stella in avanti, Larry Bird. 

Gli spartani si dimostrarono vittoriosi e la rivalità tra Johnson e Bird avrebbe seguito i giocatori ai loro giorni con la NBA.

Carriera NBA con L.A. Lakers

Lasciato il college dopo due anni, Johnson è stato arruolato dai Los Angeles Lakers nel 1979. Ha fatto bene nella sua prima stagione (1979-80) con la squadra, con una media di 18 punti, 7,7 rimbalzi e 7,3 assist per partita. 

Johnson ha vinto il premio Most Valuable Player della NBA per i suoi sforzi nel condurre i Lakers a una vittoria sui Philadelphia 76ers, vincendo quattro delle sei partite della serie del campionato. La squadra includeva anche giocatori forti come Kareem Abdul-Jabbar, Jamaal Wilkes e Norm Nixon.

Durante Magic Johnson's terza stagione (1981-1982) con la squadra, i Lakers hanno fatto di nuovo le finali NBA. Per la seconda volta nella sua carriera da professionista, i Lakers hanno sconfitto i Philadelphia 76ers per il titolo di campionato. 

Inoltre, Johnson, che ha segnato 13 punti e aggiunto 13 rimbalzi con 13 assist nella partita 6 delle finali del 1982, ha vinto il suo secondo premio MVP della serie. La stagione successiva (1982-1983) vide la terza partita finale tra Lakers e 76ers in quattro anni. 

Questa volta, tuttavia, L.A. fu sconfitto da Philadelphia, perdendo quattro partite consecutive contro i 76ers e vincendone nessuna durante la serie.

Larry Bird Rivalry

Nelle finali NBA del 1984, Johnson incontrò nuovamente il rivale Larry Bird, che aveva firmato con i Boston Celtics. Questo è stato il primo di numerosi match-up tra le due squadre. 

I Celtics hanno battuto i Lakers in una competizione serrata & # x2014; quattro partite a tre & # x2014; per il campionato del 1984. I Lakers, tuttavia, sconfissero i Celtics l'anno successivo nelle finali.

Johnson e il suo team hanno continuato ad essere uno degli NBA'principali concorrenti per il resto degli anni '80. Nelle finali NBA del 1987, sconfissero di nuovo i Boston Celtics e Johnson ricevette l'NBA Finals MVP Award per la terza e ultima volta nella sua carriera. 

Quell'anno Johnson segnò anche una media di 23,9 punti per carriera, ottenendo il suo primo premio NBA MVP della stagione regolare & # x2014; un onore che avrebbe ricevuto di nuovo nel 1989 e 1990.

Magic Johnson HIV

Nel novembre 1991, Magic Johnson si ritirò dai Lakers dopo aver rivelato di avere l'HIV, il virus che causa l'AIDS. Credeva di aver contratto la malattia attraverso un'attività sessuale non protetta. 

La diagnosi è stata particolarmente difficile per Johnson. Quando ha saputo di avere la malattia, sua moglie Cookie era incinta del loro primo figlio. Fortunatamente, sia sua moglie che il loro figlio, Earvin III, risultarono negativi per l'HIV.

All'epoca, molte persone pensavano che il virus colpisse principalmente gli omosessuali o i tossicodipendenti per via endovenosa. C'era anche molta paura e confusione riguardo al modo in cui la malattia poteva essere trasmessa. 

Johnson'La decisione di rendere pubbliche le sue condizioni mediche ha contribuito ad aumentare la consapevolezza della malattia. Ha fondato la Magic Johnson Foundation per sostenere gli sforzi di ricerca sull'HIV / AIDS e i programmi di sensibilizzazione nello stesso anno. Nel 1992, ha scritto la guida educativa Cosa puoi fare per evitare l'AIDS.

Squadra del cuore

Imperterrito, Johnson ha giocato alle Olimpiadi estive del 1992 a Barcellona, ​​in Spagna. Insieme a Michael Jordan e Larry Bird, faceva parte del "Dream Team" americano che ha vinto la medaglia d'oro. 

Sperava di tornare al basket professionistico per la prossima stagione, ma lasciò cadere quel piano tra la paura degli altri giocatori che erano preoccupati di giocare con un concorrente sieropositivo.

La pensione

Magic Johnson ha esplorato altre opzioni dopo aver lasciato il basket. Nel 1992, ha avuto il suo ultimo libro, La mia vita, pubblicato. Johnson aveva precedentemente scritto due libri su se stesso e il gioco, 1983'S Magia e 1989'S Magia's Tocca

È anche apparso in televisione come commentatore sportivo. Durante la stagione di pallacanestro 1993-94, Johnson ha provato a allenare con i Lakers. Ha quindi acquistato una piccola parte della squadra.

Nel 1996, mettendo in scena un breve ritorno, Johnson tornò per alcuni mesi dai Lakers come giocatore. Alla fine si ritirò definitivamente nello stesso anno, lasciandosi alle spalle un'eredità impressionante. 

Statistiche di Magic Johnson

Nel corso della sua lunga carriera, Johnson ha segnato 17.707 punti e registrato 10.141 assist, 6.559 rimbalzi e 1.724 furti. È anche diventato il leader di tutti i tempi degli assist NBA per partita, con una media di 11,2 & # x2014; un titolo che continua a detenere oggi. 

Johnson è stato nominato uno dei 50 più grandi giocatori della storia della NBA nel 1996, ed è stato inserito nella Basketball Hall of Fame nel 2002.

Magic Johnson Theater

Proprio come aveva dominato i tribunali, Johnson divenne una potente forza negli affari. Ha creato Magic Johnson Enterprises, che ha una varietà di partecipazioni. 

Gran parte dei suoi sforzi si sono concentrati sullo sviluppo di aree urbane, portando franchising di caffè Starbucks e cinema nelle comunità meno servite. Nel 2008, ha condiviso i suoi segreti per il successo con il libro 32 modi per essere un campione nel mondo degli affari.

Johnson ha quindi collaborato con il suo vecchio rivale Larry Bird per scrivere il libro del 2009 Quando il gioco era nostro, che esplora la loro rivalità, le loro esperienze sul campo e lo sport che amano. Lo stesso anno, è stato inserito nella College Basketball Hall of Fame.

Dirigente sportivo e presidente dei Lakers

Dopo aver venduto la sua partecipazione nei Lakers nel 2010, Johnson è entrato a far parte di un gruppo di proprietà che ha acquistato la squadra di baseball dei Los Angeles Dodgers nel 2012. È diventato anche proprietario parziale della lega minore Dayton Dragons e della Los Angeles Sparks del WNBA.

Johnson è tornato formalmente ai Lakers all'inizio del 2017 come presidente delle operazioni di basket. Ha fatto un tuffo a luglio 2018 firmando il megastar free agent LeBron James, ma si è dimesso bruscamente alla fine della stagione NBA 2018-19.

Magic Johnson Son

Johnson'Il figlio Earvin III è nato nel 1992. Johnson e sua moglie Cookie hanno anche una figlia di nome Elisa, adottata nel 1995. 

Ha anche un figlio, Andre Johnson, da una precedente relazione.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.