Pavarotti una volta smise di cantare, poi tornò e divenne una leggenda dell'opera

  • Ezra Gilbert
  • 0
  • 1239
  • 77

& # X201C;! Vincero & # x201D; oppure & # x201C; Conquisterò! & # x201D; divenne un tormentone associato a Luciano Pavarotti, una delle star d'opera più celebri e più conosciute di sempre per onorare il palcoscenico. Come annuncio, si addice al grande uomo italiano con una voce ancora più grande, che dalle origini umili è diventato un artista riconosciuto a livello globale con fama e talento che hanno trasceso i confusi confini dei teatri d'opera per entrare a far parte della cultura popolare di massa.

Ma la sua eccitante superiorità vocale potrebbe non essere mai stata condivisa con il mondo a causa di una condizione vocale scoperta durante i suoi primi anni di studio musicale. Una condizione che ha costretto il tenore a decidere di smettere di cantare per sempre.

Più di un decennio dopo la sua morte nel 2007 a 71 anni di cancro al pancreas, la vita epica e il talento di Pavarotti sono celebrati ancora una volta nel documentario Pavarotti, diretto da Ron Howard. & # x201C; Quello che fa è incredibile, & # x201D; Howard ha detto CBS questa mattina delle abilità del suo soggetto. & # x201C; È quasi atletico. È come un'impresa. & # X201D;

Pavarotti ha iniziato a studiare canto all'età di 19 anni

Nato il 12 ottobre 1935, alla periferia della città settentrionale di Modena, Pavarotti diventerà uno dei cantanti lirici di maggior successo commerciale di tutti i tempi. Crescere in un ambiente di classe operaia & # x2013; suo padre era un fornaio e un tenore dilettante, sua madre un operaio di fabbrica & # x2013; Pavarotti sognava di diventare un portiere di calcio prima di iniziare a lavorare come insegnante di scuola elementare e vendere assicurazioni.

Ha iniziato a studiare canto seriamente all'età di 19 anni. Le sue capacità vocali sono state portate all'attenzione del tenore locale Arrigo Pola che avrebbe insegnato gratuitamente al giovane cantante. Pavarotti riconosce inoltre che le prime lezioni di Ettore Campogalliani hanno avuto un enorme impatto sulla sua carriera. Anche se ha continuato a partecipare alle competizioni, i suoi primi sei anni di formazione hanno portato solo a pochi recital di piccole città.

Un nodulo si sviluppò sulle sue corde vocali, costringendolo a lasciare la musica

Fu durante questo periodo che sviluppò un problema preoccupante che colpì la sua voce. Secondo la sua autobiografia Pavarotti: La mia storia, un nodulo si era formato su una delle sue corde vocali. Pavarotti ha incolpato la crescita per quello che ha definito un disastro e un disastro. apparizione di concerti nella città di Ferrara.

Disilluso a causa della sua continua mancanza di successo e ora una condizione medica che influenza il suo canto, Pavarotti decise che era tempo di abbandonare la sua passione e rivolgere la sua attenzione altrove. Tuttavia, molto presto dopo aver preso la decisione di andarsene, la sua voce migliorò. L'attore ha accreditato il suo recupero per la liberazione emotiva e psicologica di aver preso la decisione di smettere.

Luciano Pavarotti si esibisce al Teatro Regio Torino di Torino, Italia.

Foto: Michele Nazzaro

Una volta guarito il nodulo, Pavarotti's voce naturale 'si sono riuniti' e la sua carriera iniziò a salire alle stelle

Il nodulo era sparito, disse Pavarotti. Non solo se n'era andato, ma ha anche affermato di aver raggiunto una purezza e facilità nel suo canto, che aveva cercato per anni di allenamento. & # x201C; Tutto ciò che avevo imparato si è unito alla mia voce naturale per rendere il suono che stavo faticando a ottenere così tanto, & # x201D; Egli ha detto.

Questo nuovo suono e tecnica lo porterebbe al suo debutto nei panni di Rodolfo in Puccini La Boheme a Reggio Emilia, in Italia, nel 1961. & # x201C; L'inizio, sono un insegnante di scuola elementare, & # x201D; ha detto alla BBC nel 2005. & # x201C; E il 21 aprile 1961, sono diventato un tenore. Questa è una data molto, molto significativa per me. & # X201D;

Più di un decennio più tardi avrebbe cementato il suo posto nella storia dell'opera quando si esibì al Metropolitan Opera House di New York il 17 febbraio 1972. Interpretato da Tonio in Donizetti & # x2019; s La Fille du Régiment accanto a Joan Sutherland, Pavarotti ha sbalordito il pubblico offrendo nove alti C successivi nell'aria. Ha ricevuto 17 chiamate al sipario quella sera.

Pavarotti avrebbe continuato a esibirsi quasi 400 volte al Metropolitan di New York e sarebbe apparso nel primo Live From the Met trasmissione televisiva nel 1977, giustamente in una produzione di La Boheme. La sua apparizione d'addio all'opera è stata anche al Met, il 13 marzo 2004.

& # x201C; Nei suoi concerti, Luciano allargava le braccia, agitando il fazzoletto bianco, accogliendo tutti, & # x201D; Ha detto il soprano americano Shirley Verrett. & # x201C; Le persone si sentivano più felici in sua presenza, e questo è il modo in cui era anche fuori dal palco, aperto e generoso. & # x201D;

È stato criticato per aver annullato le esibizioni e l'incapacità di leggere correttamente la musica

Sebbene elogiato per la sua voce, Pavarotti è stato spesso criticato per la sua incapacità di leggere bene la musica ed era impopolare con i direttori a causa del dire loro il tempo corretto che riteneva appropriato. Verso la fine della sua carriera, la sua professionalità è stata chiamata a dubitare della pigra e discutibile musicalità e spesso cancellando le date delle esibizioni. Nel 1989 gli fu vietato di apparire alla Lyric Opera di Chicago dopo aver annullato 26 spettacoli nel corso di un decennio.

Ma la sua fama avrebbe continuato a eclissare il mondo dell'opera, grazie in parte al suo esperto manager americano Herbert Breslin che ha prenotato l'attore come ospite musicale su Saturday Night Live, nelle pubblicità di American Express, come leader del Columbus Day Parade di New York, e nel film di Hollywood mal ricevuto Sì, Giorgio.

I tre tenori in possesso di maglie da calcio ai Mondiali del 1998 a Parigi, Francia.

Foto: Alain BENAINOUS / Gamma-Rapho via Getty Images

Lo era Pavarotti 'ufficiosamente responsabile' dei tre tenori

Anche Pavarotti era felice di mescolare le cose musicalmente. Nel 1990 il pubblico fu presentato a un nuovo tipo di supergruppo pop, composto da tre delle più grandi voci maschili viventi all'epoca. I tre tenori erano Pavarotti, Plácido Domingo e José Carreras, e iniziarono la loro collaborazione decennale a Roma, in Italia, alla vigilia della finale della Coppa del Mondo FIFA 1990.

& # x201C; Se gli ego professionali fossero in linea per questo spettacolare, nessuno dei tenori lo mostrava, & # x201D; ha scritto un critico in Il New York Times dell'evento di Roma. & # x201C; Si sorrisero all'infinito e si aggirarono senza vergogna, in particolare il signor Pavarotti, l'unico italiano del gruppo e quello che sembrava essere ufficiosamente ufficiale. Ad un certo punto, ha scambiato alti cinque con Mr. Carreras e si sono incrociati dietro le quinte. & # X201D;

Il gruppo si sarebbe esibito insieme in altre tre finali della Coppa del Mondo e avrebbe prodotto album e video più venduti delle loro registrazioni dal vivo, inclusa la loro apparizione nel 1994 al Dodger Stadium di Los Angeles, che è stato visto da oltre un miliardo di persone in tutto il mondo. Sono apparsi insieme per l'ultima volta nel 2003.

Soprannominato & # x201C; popera & # x201D; e & # x201C; stadio classico, & # x201D; i Tre Tenori introdussero la musica classica nel mercato di massa globale e aiutarono a spianare la strada a artisti come Josh Groban e Andrea Bocelli. L'album del loro concerto del 1990 vendette più di cinque milioni di copie negli Stati Uniti quando fu pubblicato.

Pavarotti'La vita è stata interrotta a causa di una battaglia contro il cancro del pancreas

Aiutando ad aumentare la sua visibilità per i fan della musica pop, Pavarotti ha iniziato la messa in scena Pavarotti and Friends concerti di beneficenza nei primi anni '90 con rockstar come Sting, Bono, Bryan Adams, Stevie Wonder, Celine Dion ed Elton John.

Nel 2004 Pavarotti ha annunciato un tour d'addio di 40 città. Fu durante il tour, nel luglio 2006, che gli fu diagnosticato un tumore al pancreas, cedendo alla malattia il 6 settembre 2007. Al momento della sua morte, Pavarotti occupò due posti nel Guinness dei Primati: uno insieme a Domingo e Carreras per l'album classico più venduto di tutti i tempi, il primo album dei Tre Tenori e l'altro per il maggior numero di cortine (165).

& # x201C; Penso che una qualità importante che ho sia che se accendi la radio e ascolti qualcuno cantare, lo sai & # x2019; s me, & # x201D; Pavarotti disse una volta del potere e dell'attrazione del suo canto. & # x201C; Non confondi la mia voce con un'altra voce. & # x201D;

Di Colin Bertram

Colin Bertram è uno scrittore ed editore specializzato in giornalismo d'intrattenimento e notizie.

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Celebrità

    Prince non ha mai recitato prima di "Purple Rain". Quindi divenne un nome familiare

    Il film e l'album sarebbero venuti per aiutare a definire gli anni '80 e catapultare l'attore verso la fama globale.

    • Di Colin BertramLuglio 25, 2019
    Celebrità

    Come i Beatles si sono uniti e sono diventati la band più venduta di tutti i tempi

    I Fab Four erano solo un gruppo di adolescenti amanti della musica di Liverpool prima di diventare icone culturali e musicali.

    • Di Colin Bertram, 13 agosto 2019
    Celebrità

    'Pelé: Birth of a Legend' (recensione)

    Un nuovo film racconta la vita e la carriera di uno dei più grandi giocatori della storia del calcio.

    • Di Maria GarciaJun 25, 2019
    Celebrità

    Incontra Bernie Taupin, lo scrittore dietro i più grandi successi di Elton John

    Come paroliere di Elton John per oltre 50 anni, Bernie Taupin ha scritto canzoni come "Your Song", "Bennie and the Jets" e "Crocodile Rock".

    • Di Colin BertramJul 17, 2019
    Celebrità

    All'interno della relazione tumultuosa di Whitney Houston e Bobby Brown

    Il matrimonio di 14 anni dei cantanti ha resistito alle feste, alle accuse di abuso fisico e all'infedeltà.

    • Di Colin BertramJul 17, 2019
    Celebrità

    Nel periodo del "Lost Weekend" di John Lennon

    Durante una separazione di 18 mesi da Yoko Ono, Lennon ha raggiunto i massimi musicali e i minimi personali.

    • Di Colin BertramJun 21, 2019
    Celebrità

    Incontra Mary Austin, la donna che ha rubato il cuore di Freddie Mercury

    Entra nella relazione di Freddie Mercury con Mary Austin, la donna che ha ispirato la canzone dei Queen "Love of My Life".

    • Di Colin BertramJul 17, 2019
    Celebrità

    La vera storia di Elton John e John Reid, ex manager del cantante

    Presente in "Rocketman", John Reid è stato l'amante di Elton John e ha gestito gli affari della pop star per 28 anni prima che un'epica caduta.

    • Di Colin BertramJul 17, 2019
    Celebrità

    Judy Garland è stata messa a dieta rigorosa e incoraggiata a prendere "Pep Pills" durante le riprese di "Il mago di Oz"

    Lo studio ha adottato misure estreme per assicurarsi che l'attrice fosse pronta per il grande schermo. Una mossa che alla fine ha provocato la sua morte prematura.

    • Di Colin BertramSep 23, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.