Biografia di Robert E. Lee

  • Scott Jenkins
  • 0
  • 2449
  • 577
Robert E. Lee fu il principale generale confederato durante la guerra civile degli Stati Uniti ed è stato venerato come una figura eroica nel sud americano.

Chi era Robert E. Lee?

Robert E. Lee divenne famoso durante la guerra civile degli Stati Uniti, comandando il suo stato d'origine's forze armate e diventare capo generale delle forze confederate verso la fine del conflitto. Sebbene l'Unione abbia vinto la guerra, Lee ha guadagnato fama come tattico militare per aver segnato diverse importanti vittorie sul campo di battaglia. Ha continuato a diventare presidente del Washington College, che è stato ribattezzato Washington e Lee University dopo la sua morte nel 1870.

Nei primi anni

Un generale confederato che guidò le forze del sud contro l'esercito dell'Unione durante la guerra civile degli Stati Uniti, Robert Edward Lee nacque il 19 gennaio 1807, nella sua casa di famiglia di Stratford Hall nella Virginia nord-orientale.

Lee è stato tagliato dall'aristocrazia della Virginia. I membri della sua famiglia allargata includevano un presidente, un giudice supremo degli Stati Uniti e firmatari della Dichiarazione di Indipendenza. Suo padre, il colonnello Henry Lee, noto anche come "Harry da cavallo leggero", aveva servito come leader di cavalleria durante la guerra rivoluzionaria e si era guadagnato il riconoscimento come uno della guerra'eroi, vincendo lodi dal generale George Washington.

Lee si considerava un'estensione della sua famiglia'grandezza di s. A 18 anni, si iscrisse alla West Point Military Academy, dove mise in moto la sua spinta e la sua mente seria. Si classificò secondo nella sua classe di laurea dopo quattro anni senza macchia senza un demerito e concluse i suoi studi con punteggi perfetti in artiglieria, fanteria e cavalleria.

Dopo la laurea a West Point, Lee sposò Mary Custis, la pronipote di Martha Washington (dal suo primo matrimonio, prima di incontrare George Washington) nel 1831. Insieme, ebbero sette figli: tre figli (Custis, Rooney e Rob) e quattro figlie (Mary, Annie, Agnes e Mildred).

Carriera militare iniziale

Mentre Maria e i bambini trascorrevano la vita su Maria's padre's piantagione, Lee rimase impegnato nei suoi obblighi militari. La sua lealtà lo ha spostato in tutto il paese, da Savannah a St. Louis a New York.

Nel 1846, Lee ebbe la possibilità di aver aspettato tutta la sua carriera militare quando gli Stati Uniti andarono in guerra con il Messico. Al servizio del generale Winfield Scott, Lee si distinse come un coraggioso comandante di battaglia e un brillante tattico. All'indomani della vittoria degli Stati Uniti sul suo vicino, Lee fu trattenuto come un eroe. Scott inondò Lee di elogi particolari, dicendo che nel caso in cui gli Stati Uniti fossero entrati in un'altra guerra, il governo dovrebbe prendere in considerazione la stipula di una polizza assicurativa sulla vita per il comandante.

Ma la vita lontano dal campo di battaglia si rivelò difficile da gestire per Lee. Ha lottato con i compiti banali associati al suo lavoro e alla sua vita. Per un po 'tornò da sua moglie'famiglia s's piantagione per gestire la tenuta, in seguito alla morte del suocero. La proprietà era caduta in un momento difficile e per due lunghi anni ha cercato di renderla nuovamente redditizia.

Capo Confederato

Nell'ottobre 1859, Lee fu convocato per porre fine a un'insurrezione di schiavi guidata da John Brown ad Harper's Ferry. sottovento'l'attacco orchestrato ha impiegato solo un'ora per porre fine alla rivolta, e il suo successo lo ha messo in una lista di nomi per guidare l'esercito dell'Unione nel caso in cui la nazione dovesse andare in guerra.

Ma Lee'L'impegno per l'esercito fu sostituito dal suo impegno in Virginia. Dopo aver rifiutato un'offerta del presidente Abraham Lincoln di comandare le forze dell'Unione, Lee si dimise dall'esercito e tornò a casa. Mentre Lee nutriva dubbi sul centrare una guerra sulla questione della schiavitù, dopo che Virginia aveva votato per secedere dalla nazione il 17 aprile 1861, Lee accettò di aiutare a guidare le forze confederate.

Nel corso dell'anno successivo, Lee si distinse nuovamente sul campo di battaglia. Il 1 ° giugno 1862, prese il controllo dell'esercito della Virginia del Nord e respinse l'esercito dell'Unione durante le battaglie dei sette giorni vicino a Richmond. Nell'agosto di quell'anno, conferì alla Confederazione una vittoria cruciale a Second Manassas.

Ma non tutto è andato bene. Ha provocato il disastro quando ha tentato di attraversare il Potomac nella battaglia di Antietam il 17 settembre, sfuggendo a malapena al sito della sanguinosa scaramuccia di un giorno della guerra, che ha causato la morte di circa 22.000 combattenti.

Dal 1-3 luglio 1863, Lee'Le forze di s hanno subito un altro round di gravi perdite in Pennsylvania. Lo scontro di tre giorni, noto come la Battaglia di Gettysburg, spazzò via un enorme pezzo di Lee's esercito, fermando la sua invasione del Nord mentre contribuendo a invertire la tendenza per l'Unione.

Nell'autunno del 1864, il generale dell'Unione Ulysses S. Grant aveva preso il sopravvento, decimando gran parte di Richmond, la Confederazione'capitale di s, e Pietroburgo. All'inizio del 1865, il destino della guerra era chiaro, un fatto portato a casa il 2 aprile quando Lee fu costretto ad abbandonare Richmond. Una settimana dopo, un riluttante e scoraggiato Lee si arrese a Grant in una casa privata ad Appomattox, in Virginia.

"Suppongo che non ci sia altro da fare che andare a vedere il generale Grant", ha detto a un aiutante. "E preferirei morire mille morti."

Anni finali

Salvato dall'essere impiccato come traditore da un perdono Lincoln e Grant, Lee tornò alla sua famiglia nell'aprile 1865. Alla fine accettò un lavoro come presidente del Washington College nella Virginia occidentale e dedicò i suoi sforzi per rafforzare l'istituzione'iscrizione e supporto finanziario.

Alla fine di settembre del 1870, Lee subì un duro colpo. Morì a casa sua, circondato dalla famiglia, il 12 ottobre. Poco dopo, il Washington College fu ribattezzato Washington e Lee University.

Legacy contestata e statua

Nei decenni successivi alla guerra civile, Lee venne considerato dai simpatizzanti una figura eroica del sud. Numerosi monumenti del tardo generale sorsero prima della fine del XIX secolo, in particolare a New Orleans, in Louisiana e a Dallas, in Texas.

sottovento'La complicata eredità divenne parte delle guerre culturali che inghiottirono il paese più di un secolo dopo. Mentre alcuni hanno cercato di rimuovere le statue dei leader confederati dalla vista pubblica, altri hanno sostenuto che ciò rappresentava un tentativo di cancellare la storia. Nel 2017, dopo che il Consiglio comunale di Charlottesville, in Virginia, ha votato per spostare una statua di Lee da un parco, Charlottesville è diventata il sito di numerose proteste e contro-proteste; ad agosto numerosi manifestanti si sono scontrati, provocando un morto e 19 feriti.

Alla fine di ottobre 2017, il presidente Donald Trump'Il capo dello staff, John Kelly, ha ulteriormente soffocato le fiamme della controversia con la sua apparizione su Fox News. Affrontare l'argomento di una chiesa della Virginia'Nella decisione di rimuovere le targhe che onoravano sia Lee che Washington, Kelly definì il generale confederato un "uomo onorevole" e indicò la "mancanza di una capacità di compromesso" come causa della guerra civile, un'analisi che ha suscitato l'ira degli avversari.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.