L'effetto Alexander McQueen

  • Piers Chambers
  • 0
  • 3483
  • 834

& # x201C; Devi & # x2019; devi conoscere le regole per infrangerle. Questo è quello per cui sono qui, per demolire le regole ma per mantenere la tradizione, & # x201D; ha dichiarato lo stilista Alexander McQueen del suo approccio alla moda.

Quasi un decennio dopo essersi tolto la vita nel 2010 all'età di 40 anni, il contributo di McQueen al mondo della moda & # x2013; dall'uso e sovvertimento delle tradizionali tecniche di sartoria alla messa in scena di presentazioni live provocatorie e rivoluzionarie & # x2013; continua a proiettare un'ombra lunga e influente.

Il periodo successivo includeva mostre retrospettive al Metropolitan Museum of Art di New York e al Victoria & Albert Museum di Londra, entrambi attratti da folle da record; il continuo successo dell'etichetta McQueen sotto la mano ferma della direttrice creativa Sarah Burton (che ha lavorato al fianco di McQueen quando era al timone); e ora un film semplicemente intitolato McQueen.

Come designer, McQueen è stato elogiato non solo per la produzione di abiti belli e drammatici, ma anche per conferire loro un senso di potenza e forza. & # x201C; Stava cercando di dare alle donne una sorta di armatura perché le donne a lui vicine non avevano avuto vite particolarmente facili, & # x201D; dice Marion Hume, giornalista di moda e redattrice internazionale di moda a Londra Rivista australiana di revisione finanziaria. & # x201C; I suoi disegni erano piuttosto duri e potevano essere brutali e taglienti. Era una specie di protezione. & # X201D;

McQueen abbandonò il liceo per lavorare nella moda

Lee Alexander McQueen è nato il 17 marzo 1969 in una famiglia della classe operaia che vive in case popolari a Londra's distretto di Lewisham. Suo padre, Ronald, era un tassista e sua madre, Joyce, insegnava scienze sociali. Con sei bambini a sostegno del denaro era scarso e all'età di 16 anni McQueen abbandonò la scuola per iniziare un apprendistato a Londra, Saville Row, il bastione di abiti su misura per signori britannici. Dopo aver frequentato Anderson & Shephard e poi Gieves & Hawkes, McQueen ha lavorato con costumisti prima di trasferirsi brevemente a Milano, dove ha lavorato come assistente di design presso Romeo Gigli.

Poco dopo è tornato a Londra e si è iscritto al Central Saint Martins College dove ha conseguito il Master in Fashion Design nel 1992. La collezione che ha prodotto come progetto culminante della sua laurea è stata ispirata da Jack lo Squartatore e acquistata nella sua interezza dallo stilista londinese ed eccentrico Isabella Blow. È diventata un'amica di lunga data di McQueen e uno dei più grandi campioni del suo lavoro.

Foto: Ann Deniau

McQueen progetterebbe dalla vista laterale. & # x201C; In questo modo ottengo l'angolo peggiore del corpo, & # x201D; Egli ha detto. & # x201C; Hai & # x2019; hai tutti i grumi e le protuberanze, la curva a S della schiena, il sedere. In questo modo ottengo un taglio, una proporzione e una silhouette che funzionano tutto intorno al corpo. & # X201D;

Il suo 'bumster' pantaloni ha guadagnato McQueen il suo primo assaggio di riconoscimento

Poco dopo aver lanciato la sua etichetta omonima, ha ottenuto un enorme successo con l'introduzione dei suoi pantaloni "bumster", chiamati per la vita estremamente bassa che allungava il busto, dando a chi lo indossa una silhouette più lunga. A soli quattro anni dalla scuola di design, McQueen è stato nominato per il massimo del lavoro creativo nella storica casa di alta moda Givenchy. L'iconica etichetta francese era di proprietà del conglomerato di moda LVMH e McQueen accettò l'appuntamento con riluttanza, descrivendo il suo tempo lì (1996-2001) come vincolante in modo creativo. Secondo il libro della mostra del museo & # x201C; Savage Beauty, & # x201D; la sua posizione su Givenchy si è ammorbidita nel tempo con il designer che alla fine ha ricordato il suo lavoro nell'atelier come & # x201C; fondamentale per la mia carriera & # x2026; perché ero un sarto, non capivo totalmente la morbidezza o la leggerezza. Ho imparato leggerezza a Givenchy. Ero un sarto a Saville Row. A Givenchy ho imparato ad ammorbidire. Per me è stata un'educazione. & # X201D;

L'istruzione, in particolare per quelli come lui che provengono da contesti svantaggiati, è diventata una forza trainante per il designer. Nel 2007 McQueen ha fondato la fondazione di beneficenza di Sarabande. Prende il nome dalla sua collezione primavera / estate 2007, la fondazione offre borse di studio a studenti di livello universitario e post-laurea, oltre a ospitare 12 studi di artisti presso la sede (aperta nel 2015) in ex scuderie di epoca vittoriana nel quartiere dell'East End di Londra di Haggerston.

Foto: Ann Deniau

McQueen aveva un desiderio 'aiutare le persone'

È Sarabande, insieme alla sua etichetta omonima, che è la sua più grande eredità dice Hume. & # x201C; L'ha iniziato quando era vivo, il che è molto insolito ma molto significativo perché lo ha incorniciato. & # x201D; Desiderava & # x201C; aiutare le persone che provengono da ambienti altrettanto svantaggiati e hanno un'enorme creatività. Aiutandoli a uscire da questo e in un futuro creativo. & # X201D; Hume descrive le borse di studio come alcune delle più generose & # x201D; l'offerta e il supporto della fondazione continuano dopo la laurea quando agli studiosi viene offerto uno spazio di studio per 12 mesi per continuare la loro pratica e consentire ulteriormente le loro relazioni di sviluppo con i professionisti del settore.

& # x201C; La genesi di tutti i successi di Lee era il suo approccio aperto per assorbire diverse influenze creative e applicarle in modi nuovi ed eccitanti, & # x201D; legge una dichiarazione sul sito Web della fondazione. & # x201C; È quell'apertura, il coraggio e il senso di collaborazione interdisciplinare che Sarabande cerca di ispirare nelle future generazioni di creativi. & # x201D;

Il modo di lavorare collaborativo di McQueen è stato l'impulso dietro le sue straordinarie presentazioni in passerella, precursori delle stravaganze della moda dal vivo di grande budget di oggi. & # x201C; Questi spettacoli andavano oltre ogni altra cosa, & # x201D; dice Hume, che ha partecipato alla maggior parte delle presentazioni di McQueen. & # x201C; Erano i borbottii e i torsi macchiati di sangue avvolti nell'involucro di Saran, uno alloggiato in cubi con la neve che cadeva, e non avevamo mai visto niente del genere. C'è stato un fattore di shock che ha messo nei suoi spettacoli e ha attirato l'attenzione di tutti. C'era questa enorme immaginazione ma anche una fantastica collaborazione. Era raro in quanto riconosceva sempre i suoi collaboratori. Non ha mai fatto finta di fare tutto da solo.

& # x201C; Abbiamo ancora spettacoli straordinari, ma c'è stata una sorta di pura rabbia artistica con McQueen che non hai intenzione di ottenere, ad esempio Chanel, ad esempio, & # x201D; Aggiunge Hume. & # x201C; Ha fatto riflettere le persone oltre i vestiti. È sempre stato davvero al limite dell'essere offensivo. Penso che non gli sarebbe piaciuto niente di più che se fossimo usciti tutti. Avrebbe pensato che fosse geniale, ma ovviamente non lo avremmo fatto. & # X201D;

McQueen, il documentario, si concentra più sull'uomo dietro l'etichetta che sulle sue esemplari creazioni sartoriali e spettacoli di passerella. & # x201C; Non volevamo fare un film di moda. Abbiamo girato un film su un uomo straordinario che lavorava nella moda, & # x201D; il co-regista Ian Bonhôte ha dichiarato a Vogue.com in seguito alla proiezione del Tribeca Film Festival.

McQueen ammira uno dei suoi abiti su una modella

Foto: Ann Deniau

Era notoriamente privato

Mentre ha valutato i suoi collaboratori ai massimi livelli, il famigerato McQueen ha concesso pochissimi accessi alla sua vita personale. Lontano dai riflettori, ha fatto affidamento su parenti stretti (sua madre in particolare), amici come Isabella Blow, Annabelle Neilson e Katy England, e ha suscitato affetto nei confronti dei suoi amati cani.

Sebbene il successo e la ricchezza fossero abbondanti nel primo decennio del 21 ° secolo, non era abbastanza per bandire lo spettro della morte che era venuto all'ombra di McQueen. Nel 2007 è stato profondamente colpito dal suicidio dell'amico intimo Blow. Due anni dopo sua madre morì. Un giorno prima del suo funerale, l'11 febbraio 2010, McQueen fu trovata morta nel suo appartamento di Mayfair, a Londra. La causa della morte era determinata al suicidio.

All'epoca Cathy Horyn, allora principale critico di moda per Il New York Times, ha descritto McQueen come uno dei designer più complicati & # x2014; e umani & # x2014; aveva parlato negli anni in cui aveva coperto la moda. & # x201C; Non c'erano dubbi sul talento di McQueen. Addestrato da Saville Row, poteva tagliare i vestiti, fare gli schemi, fare il drappeggio. Era un grande showman. Ma più dei suoi elaborati spettacoli spesso oscuri e profondamente romantici, potrebbe davvero concettualizzare la moda, & # x201D; Disse Horyn. & # x201C; Si rese conto che la moda non riguardava solo bei vestiti da indossare. Si trattava di idee e immaginazione e di ampliare i confini. & # X201D;

Un visionario che non solo ha cambiato il modo in cui è stata creata la moda, ma ha anche messo in mostra, una volta McQueen ha detto che la bellezza & # x201C; può venire dai posti più strani, anche il più disgustoso dei luoghi & # x2026; Sono le cose brutte che noto di più, perché altre persone tendono a ignorare le cose brutte. & # X201D; 

Di Colin Bertram

Colin Bertram è uno scrittore ed editore specializzato in giornalismo d'intrattenimento e notizie.

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Nelle news

    L'effetto RuPaul: come ha portato alla cultura principale

    Diamo un'occhiata all'eredità di RuPaul e all'impero che ha costruito semplicemente decidendo di essere se stesso - con un sacco di personalità. Sashay! Shantay!

    • Di Colin BertramJun 25, 2019
    Celebrità

    Il cast di "Roseanne" ritorna

    I membri del cast originale di Roseanne, vincitore del premio Emmy, sono tornati per affrontare l'America dei colletti blu, con il buon umore intatto. Scopri cosa hanno fatto da quando la serie è finita nel 1997.

    • Di Colin BertramMar 26, 2018
    Celebrità

    L'ascesa e la caduta di Joe Paterno

    Per oltre quarant'anni, la reputazione del capo allenatore della Penn State Joe Paterno è stata valorizzata, avendo raggiunto l'apice lo stesso anno in cui è caduta irrevocabilmente in disgrazia con lo scandalo degli abusi sessuali su minori di Jerry Sandusky. Il nuovo film, "Paterno", esplora le domande relative alla scomparsa dell'iconico allenatore.

    • Di Colin BertramJun 21, 2019
    Nelle news

    The People We Lost in 2018

    Ecco uno sguardo ad alcuni dei leggendari musicisti, scrittori, attori, politici e imprenditori che si sono fatti da soli che sono morti quest'anno che hanno cambiato per sempre il mondo attraverso la loro arte visionaria e sforzi ispiratori.

    • Di Eudie PakJun 18, 2019
    Celebrità

    Gli ultimi giorni di Michael Jackson

    Alla vigilia di un tour di ritorno annunciato, un fragile re del pop era dipendente da farmaci da prescrizione e profondamente indebitato.

    • Di Colin BertramJun 24, 2019
    Crimine e scandalo

    La vita e la morte di John Gotti

    In onore dell'evento biografico di A&E, "GOTTI: Godfather & Son", diamo uno sguardo approfondito all'ascesa e alla caduta del Teflon Don.

    • Di Colin BertramJun 21, 2019
    Celebrità

    Incontra Brian Epstein, l'uomo che ha scoperto i Beatles

    Brian Epstein ha portato i Beatles dai club sotterranei di Liverpool ad essere il più grande atto musicale del mondo.

    • Di Colin BertramJun 24, 2019
    Celebrità

    The Brady Bunch: 8 segreti e scandali sulla famiglia Squeaky-Clean della TV

    Ecco la storia dei collegamenti sul set, degli argomenti e dell'uso di droghe che hanno afflitto il cast.

    • Di Colin BertramAug 30, 2019
    Celebrità

    Yoko Ono ha rotto i Beatles?

    La band si separò ufficialmente nel 1970 e le voci ancora abbondano sull'influenza di Yoko Ono sulla divisione.

    • Di Colin BertramJun 27, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.