La crociata per bambini di Birmingham del 1963

  • Mark Lindsey
  • 0
  • 4538
  • 1072

La nostra copertura sulla storia nera continua con uno sguardo alla Children's Crusade del 1963, un evento fondamentale del movimento per i diritti civili, che ha aperto gli occhi della nazione attraverso il coraggioso attivismo dei suoi giovani cittadini.

& # x201C; In alcuni degli incontri di massa ci è stato detto che sarebbe arrivato il giorno in cui avremmo davvero potuto fare qualcosa per tutte queste iniquità che stavamo vivendo. E lo chiamavamo D-Day. Era il 2 maggio 1963, & # x201D; ricorda Janice Kelsey. Kelsey fu una delle migliaia di giovani che parteciparono a una serie di manifestazioni non violente conosciute come la crociata dei bambini a Birmingham, in Alabama, durante la prima settimana di maggio 1963. Per molti bambini afroamericani a Birmingham, il Il movimento per i diritti civili faceva già parte della loro vita. Avevano assistito al coinvolgimento dei loro genitori attraverso incontri di massa organizzati in chiese come la chiesa battista della sedicesima strada. Mentre molti genitori e leader dei diritti civili erano cauti nel coinvolgere i giovani nelle proteste, si è scoperto che le azioni coraggiose di questi bambini hanno contribuito a fare cambiamenti duraturi a Birmingham in una svolta decisiva nel movimento.

Bambini's Rivolte di corse crociate al Kelly Ingram Park. (Getty)

All'inizio del 1963, i leader dei diritti civili della Southern Christian Leadership Conference (SCLC) e altri gruppi per i diritti civili hanno sviluppato un piano per la desegregazione di Birmingham, una città nota per le sue pratiche discriminatorie in materia di occupazione e vita pubblica. La segregazione persisteva in tutta la città e ai neri era permesso di recarsi in molti luoghi come il quartiere fieristico solo nei giorni colorati di & # x201C; & # x201D; L'obiettivo del piano era quello di utilizzare le tattiche di protesta non violenta per indurre i dirigenti civili e commerciali di Birmingham a concordare la desegregazione. Le manifestazioni iniziarono nell'aprile del 1963 quando il Dr. Martin Luther King Jr., il reverendo Ralph Abernathy e il leader locale reverendo Fred Shuttlesworth guidarono migliaia di manifestanti afroamericani a Birmingham. La prima fase della campagna ha comportato numerosi arresti, tra cui il Dr. King che ha scritto la sua potente lettera di una prigione di Birmingham & # x201D; il 16 aprile. Un giudice del tribunale del circuito aveva emesso un'ingiunzione contro protesta, picchettamento, dimostrazione e boicottaggio, fornendo i motivi legali per arresti di massa.

Mentre la campagna proseguiva quel mese, il leader di SCLC James Bevel iniziò a mettere in atto piani per una "Crociata per bambini" # 2 ° D2012; che lui e altri leader credevano potesse aiutare a invertire la tendenza a Birmingham. Migliaia di bambini sono stati addestrati nelle tattiche della non violenza. Il 2 maggio hanno lasciato la chiesa battista della sedicesima strada in gruppi, dirigendosi in tutta la città per protestare pacificamente contro la segregazione. Uno dei loro obiettivi era quello di parlare con il sindaco di Birmingham della segregazione nella loro città. Non sono stati accolti con una risposta pacifica. Il primo giorno della protesta, centinaia di bambini sono stati arrestati. Il secondo giorno, il Commissario per la pubblica sicurezza Bull O & # x2019; Connor ordinò alla polizia di spruzzare i bambini con potenti tubi dell'acqua, colpirli con manganelli e minacciarli con cani poliziotti.

Ragazze di età compresa tra 14 e 17 anni siedono in un centro di detenzione a Birmingham, in Alabama. (Getty)

Nonostante questo duro trattamento, i bambini hanno continuato a fare volontariato per partecipare alle manifestazioni nei prossimi giorni. Riprese e fotografie della violenta repressione a Birmingham circolarono in tutta la nazione e nel mondo, provocando una protesta. Le aziende nel centro di Birmingham avvertivano la pressione. Il 5 maggio, i manifestanti hanno marciato verso la prigione della città dove erano ancora detenuti molti giovani. Hanno cantato canzoni di protesta e hanno continuato le loro tattiche di dimostrazione non violenta. Infine, i funzionari locali avevano concordato di incontrare i leader dei diritti civili e di elaborare un piano per porre fine alle proteste. Il 10 maggio era stato raggiunto un accordo. I leader della città hanno deciso di desegregare gli affari e di liberare tutti coloro che erano stati incarcerati durante le manifestazioni. Settimane dopo, il consiglio educativo di Birmingham annunciò che tutti gli studenti coinvolti nella crociata dei bambini sarebbero stati espulsi. Questa decisione è stata in definitiva annullata dalla corte d'appello.

La crociata dei bambini segnò una vittoria significativa a Birmingham. La città era sotto i riflettori del mondo e i funzionari locali sapevano che non potevano più ignorare il movimento per i diritti civili. Eppure la lotta per l'uguaglianza a Birmingham è continuata. Più tardi nello stesso anno, nel settembre del 1963, quattro bambine furono uccise da bombe piazzate da suprematisti bianchi nella sedicesima chiesa di San Battista e oltre 20 feriti. Gli orribili bombardamenti hanno inviato ondate di shock attraverso la nazione. Nonostante questa violenta reazione al movimento per l'uguaglianza e la giustizia, la gente comune a Birmingham ha continuato i suoi sforzi. E migliaia di bambini, alcuni dei quali di 7 o 8 anni, avevano mantenuto lo slancio della lotta nella sua ora più cruciale.

tag
termini:
Storia nera
Di Kim Gilmore

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    Ricordando Rosa Parks per il suo centesimo compleanno

    "Abbiamo ricevuto una chiamata all'arrivo, l'autista dell'autobus ha detto che aveva una donna colorata seduta nella sezione bianca del bus e che non sarebbe tornata indietro." ...

    • Di Kim Gilmore, 25 giu 2019
    Storia e cultura

    Mese della storia nera: come la gioventù nera ha avuto un impatto sul movimento per i diritti civili

    Nell'ultimo giorno del Black History Month, diamo un'occhiata a come i giovani hanno giocato un ruolo chiave nel primo movimento per i diritti civili.

    • Di Greg TimmonsJun 25, 2019
    Storia e cultura

    Harry T. Moore: Champion of the Early Civil Rights Movement

    In onore del Black History Month, la storica Daina Ramey Berry chiede ai curatori del Museo nazionale di storia e cultura afroamericana di condividere importanti storie di pionieristiche figure afro-americane. Oggi celebriamo educatori e attivisti per i diritti civili Harry T. e Harriette Moore con uno sguardo ad alcuni dei loro beni personali che rivelano la loro umanità in tempi disumani per la comunità nera in America.

    • Di Daina Ramey BerryJun 18, 2019
    Storia e cultura

    Black History Month: foto di Frederick Douglass e della sua "stella polare" per il suo 200 ° compleanno

    Nella nostra continua copertura del Black History Month, la storica Daina Ramey Berry chiede ai curatori del National Museum of African American History and Culture di condividere le straordinarie storie di importanti personaggi afroamericani. Oggi, in occasione del suo duecentesimo compleanno, celebriamo l'abolizionista Frederick Douglass che ha usato il potere della sua immagine e delle sue parole per diffondere il suo messaggio di libertà e uguaglianza alle generazioni future.

    • Di Daina Ramey BerryJun 18, 2019
    Storia e cultura

    Pensando dentro la scatola: Henry "Box" Brown's Journey to Freedom

    Continuando la nostra serie Black History Month, condividiamo la storia dello schiavo fuggitivo Henry "Box" Brown, che si è spedito in una scatola dalla Virginia a Filadelfia per ottenere la sua libertà.

    • Di Bio StaffJun 18, 2019
    Storia e cultura

    Celebrando le donne scienziate nere

    Nella nostra copertura continua che celebra il Black History Month, scopri alcune delle donne scienziate afroamericane meno conosciute che hanno avuto impatti rivoluzionari nei rispettivi campi.

    • Di Meredith WorthenJun 14, 2019
    Storia e cultura

    Fatti poco noti sulla storia nera

    Febbraio è il mese della Black History, il che significa che ogni anno ricordiamo gli afro-americani che hanno fatto la storia e reso l'America come è oggi. Ecco 120 fatti che potresti non conoscere.

    • Di Bio StaffJun 24, 2019
    Storia e cultura

    Mese della storia nera: foto di Booker T. Washington che simboleggia l'empowerment nero

    Nella nostra continua copertura del Black History Month, la storica Daina Ramey Berry chiede ai curatori del National Museum of African American History and Culture di condividere le straordinarie storie di importanti personaggi afroamericani. Oggi celebriamo l'educatore e influente leader Booker T. Washington e manufatti del lavoro della sua vita che rappresentavano l'indipendenza e il potere dei neri.

    • Di Daina Ramey BerryJun 17, 2019
    Storia e cultura

    Love Conquers All: The Richard and Mildred Loving Story

    Per San Valentino e Black History Month, vorremmo onorare la semplice ma monumentale storia d'amore di Richard e Mildred Loving, il cui caso supremo della Corte Suprema ha spazzato via le ultime leggi sulla segregazione in America.

    • Di Bio StaffJun 25, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.