Storie di passeggeri titanici che continuano a perseguitarci

  • Russell Fisher
  • 0
  • 4881
  • 27

L'affondamento del Titanic il 15 aprile 1912 fu un evento determinante della prima metà del 20 ° secolo e le quasi 1.500 anime perse continuano ad affascinare il mondo. Nello scrivere il suo libro Titanic, Voci dal disastro, l'autore Deborah Hopkinson ha esplorato alcune storie di persone comuni le cui vite sono state cambiate in quella fatidica notte. Ecco tre passeggeri che hanno viaggiato in prima, seconda e terza classe.

Passeggero di prima classe: Jack Thayer

Jack Thayer.

Jack Thayer era un liceale di 17 anni di una famiglia di classe superiore che tornava da un viaggio a Parigi con i suoi genitori. Nella confusione a seguito della collisione con l'iceberg, Jack si separò dai suoi genitori. Jack e un giovane che aveva incontrato a bordo di nome Milton Long rimasero insieme mentre la prua della nave affondò più in basso. Poco prima che il Titanic affondasse, decisero di saltare dalla ringhiera. Milton è andato per primo. Jack non lo vide mai più.

Dall'acqua ghiacciata, Jack alzò lo sguardo e vide il secondo imbuto del Titanic cadere nel mare vicino, creando un'aspirazione che spinse Jack sott'acqua. Quando emerse, si trovò abbastanza vicino da arrampicarsi sulla cima della Collapsible B, una scialuppa di salvataggio che era finita nell'acqua sottosopra. Dal suo posatoio precario, Jack assistette agli ultimi momenti del Titanic mentre la poppa si alzava, poi affondò sotto l'acqua fredda e buia.

All'inizio era silenzioso. Poi sono iniziate le grida. Jack disse che presto divenne & # x201C; un lungo canto continuo lamentoso, dai millecinquecento nell'acqua che ci circondava & # x2026; & # x201D;

Le grida terribili svanirono. Le altre scialuppe di salvataggio non sono tornate. Fu, disse Jack più tardi, & # x201C; La parte più straziante dell'intera tragedia & # x2026; & # x201D;

Delle 2.208 persone a bordo del Titanic, 712 sopravvissero. Jack si riunì con sua madre a bordo della nave di soccorso, la Carpathia, la mattina dopo. Fu solo allora che scoprì che suo padre non era sopravvissuto.

Jack ha continuato una carriera di successo; si sposò e ebbe due figli. Ma è difficile non chiedersi se l'orrore di quella notte lo abbia mai lasciato. Nel 1945, all'età di 51 anni, Jack Thayer si suicidò dopo che suo figlio Edward fu ucciso nella seconda guerra mondiale.

Passeggeri di seconda classe: la famiglia Collyer

Charlotte Collyer e figlia Marjorie. (Foto: Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti [dominio pubblico], tramite Wikimedia Commons)

Harvey e Charlotte Collyer e la loro figlia di otto anni, Marjorie erano andati via di casa in Inghilterra. Si stavano dirigendo verso una nuova vita in una fattoria dell'Idaho per migliorare la salute di Charlotte. Quando il titanico si fermò brevemente a Queenstown per prendere più passeggeri & # x2013; e consegnare la posta che i passeggeri avevano scritto & # x2014; Harvey ha inviato una cartolina allegra alla sua gente, dicendo in parte:

& # x201C; Miei cari mamma e papà, non sembra possibile che siamo fuori per la scrittura salata per voi. Bene, finora, stiamo facendo un viaggio delizioso, il tempo è bello e la nave magnifica & # x2026; Pubblicheremo di nuovo a New York & # x2026; tanto amore non preoccuparti per noi. & # X201D;

Quando la nave colpì l'iceberg alle 23:40 domenica sera, 14 aprile, Harvey ha lasciato la cabina per indagare. Al suo ritorno disse a una assonnata Charlotte, & # x201C; & # x2018; Cosa ne pensi & # x2026; Abbiamo colpito un iceberg, grande, ma non c'è pericolo, un ufficiale me lo ha detto. & # X2019 ; & # x201D;

Copertina del libro di 'Titanic: Voices from the Disaster.' (Foto: per gentile concessione di Scholastic)

Ma, naturalmente, c'era pericolo. Più tardi, Charlotte si aggrappò al braccio di Harvey, non volendo entrare in una scialuppa di salvataggio. Intorno a lei i marinai urlavano, & # x201C; & # x2018; Prima le donne e i bambini! & # X2019; & # x201D;

All'improvviso un marinaio afferrò Marjorie e la gettò su una barca. Charlotte ha dovuto essere strappata fisicamente da suo marito. Harvey ha cercato di rassicurarla: & # x201C; & # x2018; Vai Lotty, per l'amor di Dio, coraggioso e via! Avrò un posto in un'altra barca. & # X201D;

Una settimana dopo, al sicuro a New York con la sua giovane figlia, Charlotte ha dato la notizia a sua suocera. & # X201C;Mia cara Madre, non so come scriverti o cosa dire. Sento che a volte impazzirò, ma caro quanto mi fa male il cuore fa male anche a te perché è tuo figlio e il migliore che sia mai vissuto & # x2026; Oh madre come posso vivere senza di lui & # x2026; era così calmo & # x2026; L'agonia di quella notte non può mai essere raccontata & # x2026; Non ho & # x2019; una cosa al mondo che era il suo [,] solo il suo anello. Tutto ciò che era andato giù. & # X201D;

Charlotte morì di tubercolosi due anni dopo.

Passeggero di terza classe: Rhoda Abbott

Rhoda Abbott e i suoi figli Rossmore ed Eugene.

Rhoda Abbott stava tornando in America con i suoi due figli adolescenti, Rossmore ed Eugene. La famiglia riuscì a raggiungere il ponte della barca salendo una scala di acciaio sulla poppa e camminando sul ponte inclinato sopra le corde lasciate dalle scialuppe di salvataggio che erano già state varate.

La C pieghevole, una delle scialuppe di salvataggio con i lati di tela, veniva caricata & # x2013; ma solo con donne e bambini. A 16 e 13 anni, i ragazzi dell'abate sarebbero considerati troppo vecchi. La loro madre fece un passo indietro per stare con i suoi figli. Mentre la barca veniva abbassata, J. Bruce Ismay, amministratore delegato della White Star Line, saltò dentro.

Negli ultimi momenti, Rhoda e i suoi ragazzi sono saltati dal mazzo. Riuscì a entrare nel pieghevole A, l'unica donna in quella barca. I suoi amati figli erano persi. Il Rhoda impiegò molto tempo a riprendersi dagli effetti delle lesioni e dell'esposizione subita quella notte. Non si riprese mai dalla perdita dei suoi figli e morì, sola e povera, nel 1946.

Di Deborah Hopkinson

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    Titanic's 100th Anniversary: ​​6 Survivor Stories

    Cento anni dopo la fine fatale di RMS Titanic, la storia del tragico relitto continua ad affascinare le persone di tutto il mondo. Delle oltre 2.200 persone a bordo, circa 700 vivevano per raccontarlo. Sebbene molti sopravvissuti e i loro familiari ...

    • Di Kim GilmoreJun 17, 2019
    Storia e cultura

    Onorare James Baldwin e il potere duraturo delle sue parole

    I curatori del Museo nazionale di storia e cultura afroamericana condividono manufatti e storie della vita dello scrittore e attivista per i diritti civili James Baldwin.

    • Di Daina Ramey BerryJul 30, 2019
    Storia e cultura

    La relazione segreta che Charles Dickens cercava di nascondere

    Nonostante la sua immagine salutare, l'autore vittoriano ha avuto una vita amorosa scandalosa.

    • Di Sarah PruittJun 17, 2019
    Storia e cultura

    La vera storia dietro 'Amazing Grace'

    L'amato inno e il suo autore John Newton, un ex commerciante di schiavi, hanno ispirato un nuovo musical di Broadway, ma la storia vera è complessa e ambigua.

    • Di David ShewardMar 17, 2016
    Nelle news

    'Detroit': la vera storia dietro al film

    Con l'apertura di "Detroit" di Kathryn Bigelow, ripensiamo agli eventi della vita reale che hanno attanagliato la città 50 anni fa.

    • Di Sara KettlerJun 21, 2019
    Storia e cultura

    Chi era Maria Altmann? La vera storia dietro 'Woman in Gold'

    "Woman in Gold", un nuovo film emozionante che apre questa settimana, vede Helen Mirren nei panni di Maria Altmann, una rifugiata ebrea nella vita reale la cui arte di famiglia è stata rubata dai nazisti nella seconda guerra mondiale.

    • Di Catherine McHughJun 24, 2019
    Storia e cultura

    Jane Austen: 6 fatti interessanti sull'amato autore inglese

    Due specialisti della Jane Austen Society of North America condividono intriganti momenti salienti della vita, della carriera e dell'impatto letterario dell'autore.

    • Di Claire Bellanti e Iris LutzJul 17, 2019
    Storia e cultura

    La vera storia dietro "The Post" di Spielberg

    In "The Post" di Steven Spielberg, Meryl Streep dà vita alla decisione di Katharine Graham del 1971 di far pubblicare al Washington Post i Pentagon Papers top secret. Tuttavia, c'è solo così tanto che un film può includere. Ecco la vera storia dietro "The Post".

    • Di Sara KettlerJun 21, 2019
    Storia e cultura

    La storia non l'ha uccisa: la storia dietro 'Doctor Zhivago'

    Recentemente restaurato e ripubblicato in occasione del suo 50 ° anniversario, "Doctor Zhivago" è diventato una delle più grandi storie d'amore del cinema.

    • Di Joe McGaskoJun 24, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.