Erano simpatizzanti nazisti Edward VIII e Wallis Simpson?

  • Russell Fisher
  • 0
  • 3047
  • 863

Quando il re Edoardo VIII abdicò il trono britannico nel dicembre 1936 per sposare Wallis Simpson, la coppia, ora in stile duca e duchessa di Windsor, iniziò un semi-esilio lungo decenni nell'Europa continentale. Il loro stile di vita sontuoso, che includeva amicizie con personaggi loschi di dubbia distinzione, portò a critiche da parte della stampa e del pubblico. Ma i documenti, inclusi alcuni solo di recente declassificati, possono aiutare a sostenere un reclamo ancora più oscuro & # x2014; che la coppia nutriva simpatie filo-naziste e fu coinvolta in un complotto fallito per rovesciare la corona britannica durante la seconda guerra mondiale.

Edward ha espresso il suo supporto iniziale per Hitler

Fino a quando non è stato modificato in & # x201C; Windsor & # x201D; durante la prima guerra mondiale, il nome della famiglia reale britannica di Saxe-Coburg-Gotha rese chiare le loro forti origini tedesche. Il futuro re Edoardo VIII, noto come David ai suoi amici e familiari, era particolarmente vicino ai suoi cugini tedeschi e abbracciava fortemente la cultura tedesca. Gli orrori della prima guerra mondiale hanno lasciato una profonda impressione su di lui e il suo servizio in tempo di guerra, comprese le visite al fronte dove ha assistito in prima persona alla carneficina, ha contribuito a formare la sua determinazione per evitare un altro conflitto globale a tutti i costi.

Quando Adolf Hitler e il suo partito nazista iniziarono la sua ascesa al potere alla fine degli anni '20 e all'inizio degli anni '30, molti in Europa, incluso Edward, applaudirono alla ripresa economica della Germania dilaniata dalla guerra. In Gran Bretagna, il supporto per i partiti politici più di estrema destra è aumentato, portando alla creazione dell'Unione britannica dei fascisti nel 1932, guidata dall'ex deputato Sir Oswald Mosely. Gruppi come la BUF e altri hanno abbracciato queste posizioni autoritarie come baluardo contro quella che percepivano come una crescente minaccia comunista.

Una forte serie di antisemitismo attraversò questi gruppi politici, così come il governo britannico e la famiglia reale. Molti erano più che disposti a trascurare il forte aumento degli attacchi e della legislazione antiebraica in Germania, con Edward che presumibilmente diceva a un parente tedesco nel 1933 che non era nostro compito interferire negli affari interni della Germania o ebrei o qualcos'altro. & # x201D; Ha continuato ad aggiungere, & # x201C; I dittatori sono molto popolari in questi giorni. Potremmo volerne uno in Inghilterra tra non molto. & # X201D;

L'intelligence britannica aveva Edward e Wallis sotto sorveglianza

Mentre Edward'i sentimenti fortemente filo-tedeschi furono condivisi da altri, la sua schiettezza come erede al trono rese le sue parole potenzialmente pericolose. Il suo sostegno a Mosely e ad altri organizzatori fascisti (molti dei quali sarebbero stati imprigionati dopo che la Gran Bretagna sarebbe andata in guerra con la Germania) aumenta i sospetti sulle sue convinzioni politiche.

Un'altra responsabilità era la sua reputazione da playboy e la sua fiorente relazione con un americano divorziato due volte, Simpson. Sebbene l'opinione pubblica britannica rimase nell'oscurità della vicenda, era una conoscenza comune nei circoli reali, governativi e di intelligence. Voci sul passato romantico di Simpson vorticarono, con alcuni sostenendo che avesse avuto una relazione a lungo termine con il funzionario nazista Joseph von Ribbentrop mentre era ambasciatore della Germania in Gran Bretagna a metà degli anni '30. Ancora più salaci furono le accuse secondo cui Simpson aveva trasmesso segreti segreti del governo britannico raccolti da spedizioni private.

La situazione arrivò al culmine quando Edward divenne re dopo la morte di suo padre nel gennaio del 1936. Temendo che il nuovo re (e il suo rapporto) potesse essere un pericolo per la sicurezza nazionale, intervenne il Primo Ministro Stanley Baldwin, ordinando Mi5, L'agenzia di intelligence domestica britannica, per iniziare la sorveglianza della coppia. I loro telefoni sono stati intercettati e i membri della loro squadra di sicurezza di Scotland Yard sono stati intercettati per fornire informazioni sul re che sono stati anche accusati di proteggere.

Gli inglesi non erano i soli a preoccuparsi. Dopo lo scoppio della guerra, l'FBI iniziò il suo massiccio fascicolo sulla coppia, monitorando attentamente le loro visite negli Stati Uniti. Tra le sue centinaia di pagine c'erano diversi promemoria inviati al presidente Franklin Roosevelt, avvertimento del duca e della duchessa di Windsor sulle alleanze filo-tedesche.

Edward VIII in Germania con il Dr. Robert Ley, leader del Fronte laburista tedesco (DAF) e Wallis Simpson nel 1936

Foto: Getty Images

La coppia ha visitato la Germania nazista come ospiti di Hitler

Nell'ottobre 1937, quattro mesi dopo il loro matrimonio & # x2014; e nonostante le strane obiezioni del governo britannico & # x2014; il duca e la duchessa si recarono in Germania. Mentre il duca affermava che stava facendo il viaggio per ispezionare le condizioni abitative e lavorative (una sua passione di lunga data), probabilmente sperava che il viaggio avrebbe bruciato la sua reputazione sia in patria che all'estero e forse migliorato le relazioni anglo-tedesche.

Il suo segretario privato in seguito scrisse che il Duca aveva anche pianificato di usare il viaggio per mostrare la sua nuova moglie, a cui non era stato concesso il titolo di & # x201C; Sua Altezza Reale & # x201D; al matrimonio della coppia e che era stato evitato nei circoli reali. E la coppia è stata davvero trattata come una stella durante il viaggio di due settimane, che ha affrontato le trappole di una visita di stato finto. Sono stati accolti da folle enormi e incoraggianti, molti dei quali hanno salutato l'ex re con un saluto nazista, che Edward ha spesso restituito. La duchessa, nel frattempo, aveva incontrato le riverenze e gli inchini reali che le erano state negate altrove.

Furono radunati ai ricevimenti, cenarono con diversi alti funzionari nazisti, tra cui Hermann Göring e Joseph Goebbels, e visitarono persino una scuola di addestramento per futuri membri della micidiale guardia delle SS. Il 22 ottobre, la coppia si recò nella casa di campagna di Hitler nelle Alpi Bavaresi, nota come Berghof. Hitler e il Duca parlarono in privato per oltre un'ora, mentre la Duchessa incontrò il Vice Führer Rudolf Hess. Alcuni resoconti della conversazione di Duke affermano che ha criticato le politiche di Hitler, mentre altri sostengono che potrebbe aver dato il suo tacito supporto. La trascrizione dattiloscritta del loro incontro fu successivamente persa, forse distrutta dal governo nazista. La coppia è partita dopo il tè pomeridiano con Hitler, ed era chiaro alla maggior parte degli osservatori che la coppia era stata colpita dal loro ospite e aveva ceduto all'adulazione e al trattamento sontuoso distribuiti dai nazisti.

La reazione in Gran Bretagna, tuttavia, è stata abbastanza diversa. Come temuto, il viaggio ha accentuato i timori per la lealtà della coppia, con molti inorriditi dalla mancanza di giudizio e di buon senso del duca. Un viaggio programmato negli Stati Uniti fu presto affondato quando membri di spicco delle organizzazioni ebraiche americane protestarono contro l'apparente volontà della coppia di ignorare la persecuzione della Germania da parte degli ebrei.

La Germania tratteggiò una trama bizzarra per reintegrare Edward al trono

Nei giorni calanti della seconda guerra mondiale, una grande quantità di file dal Ministero degli Esteri tedesco fu scoperta nel Castello di Marburg. Tra le 400 tonnellate di scartoffie c'erano una raccolta più piccola di circa 60 documenti e telegrammi, che divenne noto come & # x201C; Windsor File, & # x201D; dettagliare la comunicazione tedesca con il duca e la duchessa di Windsor prima e durante la seconda guerra mondiale.

Il file includeva i dettagli di un piano segreto, nome in codice & # x201C; Operazione Willi. & # X201D; Nell'estate del 1940, il duca e la duchessa fuggirono da Parigi occupata dai nazisti e viaggiarono nella Spagna e nel Portogallo neutrali. Il ministro degli Esteri tedesco Joachim von Ribbentrop ha ordinato ai funzionari nazisti locali di incontrarsi con la coppia, che, secondo i documenti del Windsor File, ha espresso il loro disappunto sia per la famiglia reale britannica che per il governo di Winston Churchill.

Quel luglio, nel tentativo di portarlo fuori dall'Europa e lontano dall'influenza tedesca, Churchill ordinò al duca di assumere una nuova posizione come governatore delle Bahamas. Edward era riluttante ad andare, e von Ribbentrop giocava su quelle paure, presumibilmente fornendo false informazioni alla coppia che erano in pericolo di attacco o addirittura assassinio da parte di agenti segreti britannici. Funzionari nazisti tentarono anche di far tornare la coppia in Spagna, con la forza, se necessario, e di prestare il loro sostegno allo sforzo bellico tedesco, che, se vittorioso, avrebbe visto il rovesciamento di re Giorgio VI & # x2014; con Edward al suo posto come re fantoccio e con Simpson come regina.

Secondo i fascicoli di Windsor, la coppia non ha respinto il piano, né ha informato le autorità britanniche di queste conversazioni. Hanno ritardato la loro partenza di quasi un mese, ma nonostante gli sforzi dell'ultimo minuto da parte dei nazisti, tra cui l'invio di una falsa minaccia di bomba sulla nave su cui erano stati prenotati i coniugi, il duca e la duchessa hanno finalmente lasciato il Portogallo in agosto e hanno trascorso il resto la guerra alle Bahamas, dove ha continuato a mettere in dubbio pubblicamente la capacità della Gran Bretagna di vincere la guerra.

Churchill ha provato a sopprimere il File Windsor

Inizialmente, funzionari britannici, francesi e americani accettarono di declassificare e rilasciare i documenti di Marburg e assunsero una squadra di stimati storici per risolvere il massiccio processo, un processo lungo anni. Ma, come mostrano i documenti del governo britannico pubblicati nel 2017, Churchill ha cercato di bloccare la pubblicazione dei file di Windsor, inclusi i dettagli dell'Operazione Willi. È arrivato al punto di contattare il presidente Dwight D. Eisenhower, che aveva lavorato a fianco di Churchill durante la seconda guerra mondiale. Churchill affermò che i documenti erano di parte e inaffidabili e che probabilmente avrebbero gettato l'ex re nella peggiore luce possibile. Ha chiesto a Eisenhower di impedire al pubblico di vederli per almeno 10 o 20 anni. & # X201D;

Molti nella comunità dell'intelligence americana erano d'accordo con la valutazione di Churchill, ed Eisenhower scrisse a Churchill nel luglio 1953 che i documenti erano ovviamente elaborati con l'idea di promuovere la propaganda tedesca e indebolire la resistenza occidentale. Eisenhower permise che i documenti venissero rilasciati nella pubblicazione iniziale, ma furono infine trapelati nel 1957. Il Duca di Windsor negò strenuamente qualsiasi coinvolgimento in trame anti-britanniche e definì i file una fabbricazione completa & # x201D; mentre il Foreign Office britannico dichiarò che il Duca, & # x201C; non vacillò mai nella sua lealtà alla causa britannica. & # x201D;

Nelle sue memorie, il duca di Windsor avrebbe liquidato Hitler come una figura un po 'ridicola, con i suoi posture teatrali e le sue pretese bombastiche. & # X201D; Ma in privato, ha affermato che Hitler non era un tipo così cattivo, & # x201D; e spesso incolpava un numero qualsiasi di gruppi, incluso il governo britannico, l'America e persino gli stessi ebrei per aver causato la seconda guerra mondiale. Mentre la maggior parte degli storici moderni è d'accordo sulle credenze filo-tedesche del duca, c'è un dibattito continuo sul fatto se quelle simpatie hanno attraversato la linea nel tradimento, o se l'ex re notoriamente debole e facilmente influenzato ha giocato proprio nel nazista & # x2019; mani di s, rendendolo il profilo più alto degli strumenti di propaganda. 

Di Barbara Maranzani

Barbara Maranzani è una scrittrice ed editrice con sede a New York, focalizzata sulla storia americana ed europea.

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    Perché Edoardo VIII Abdicò il trono per sposare Wallis Simpson

    Il re britannico ha insistito sul fatto che non poteva assumersi le sue responsabilità senza il divorzio come sua moglie, anche se le prove suggeriscono anche che non era completamente investito nel servire come monarca.

    • Di Tim OttJun 13, 2019
    Storia e cultura

    In che modo la salute inadeguata di Enrico VIII influenzò la sua vita e il suo regno

    Molti credono che l'ex re britannico abbia vissuto un'esistenza irregolare a causa di problemi di salute in corso, e talvolta da scoprire.

    • Di Barbara MaranzaniJul 30, 2019
    Storia e cultura

    All'interno della relazione travagliata della regina Vittoria con i suoi figli

    Provenienti dalla sua infanzia difficile, la regina britannica e la sua nove prole hanno sperimentato tensione e disfunzione dal momento in cui sono nati.

    • Di Barbara MaranzaniJun 12, 2019
    Storia e cultura

    All'interno dell'ammirazione permanente di Winston Churchill di John F. Kennedy

    Nonostante il padre di JFK facesse la febbre con il Primo Ministro durante la seconda guerra mondiale, il defunto presidente idolatrava e prese spunto dal politico britannico.

    • Di Barbara Maranzani, 4 aprile 2019
    Storia e cultura

    Chi era la madre di Hitler?

    Klara Pözl Hitler era devota a suo figlio Adolf e la loro era una delle poche relazioni strette nella vita di Hitler.

    • Di Sara KettlerJun 14, 2019
    Storia e cultura

    Harper Lee e Truman Capote erano amici d'infanzia fino a quando non li separarono gelosamente

    Dopo che "To Kill a Mockingbird" di Lee è diventato un best-seller, Capote ha gareggiato per tenere il passo, alla fine mettendo un cuneo tra gli scrittori.

    • Di Barbara MaranzaniJul 11, 2019
    Storia e cultura

    Alice Ball e 7 scienziate le cui scoperte sono state attribuite agli uomini

    Il lavoro di queste donne è stato trascurato durante la loro vita, mentre gli uomini hanno ricevuto il riconoscimento.

    • Di Eudie PakJun 14, 2019
    Storia e cultura

    Charlie Chaplin e altri 6 artisti inseriti nella lista nera di Hollywood durante il Red Scare

    Guidati dal senatore Joseph McCarthy, queste stelle furono accusate di essere membri del Partito Comunista o simpatizzanti nei confronti delle potenze straniere durante la Guerra Fredda.

    • Di Eudie PakAug 15, 2019
    Storia e cultura

    Come Mozart ha fatto - e quasi perso - una fortuna

    Lo stato finanziario fluttuante del musicista ha portato molti a credere che sia morto povero.

    • Di Barbara MaranzaniJul 22, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.