10 dei migliori calciatori femminili di tutti i tempi

  • Harry Morgan
  • 0
  • 734
  • 54

Le donne atleticamente inclini apprezzano da tempo il campo da calcio come luogo in cui impegnarsi in 90 minuti di calci, passaggi, direzione, blocco e altro ancora. Ma il percorso verso lo sfarzo e lo sfarzo delle donne's Coppa del Mondo hasn'non è stato facile. Ecco le 10 donne di spicco che hanno sollevato lo sport sulle loro spalle e hanno dato l'esempio alle generazioni che seguiranno.

"data-full-height =" 2000 "data-full-src =" https://www.biography.com/.image/c_limit%2Ccs_srgb%2Cfl_progressive%2Ch_2000%2Cq_auto:good%2Cw_2000/MTY1MDc5OTMyNzY0OTUOT1 photo-by-george-freygetty-images.jpg "data-full-width =" 1581 "data-image-id =" ci024a7b5320012538 "data-image-slug =" Abby Wambach (Foto di George Frey: Getty Images) "data -public-id = "MTY1MDc5OTMyNzY0OTU1OTYw" data-source-name = "Foto: George Frey / Getty Images" data-title = "Abby Wambach (US)">"data-full-height =" 2000 "data-full-src =" https://www.biography.com/.image/c_limit%2Ccs_srgb%2Cfl_progressive%2Ch_2000%2Cq_auto:good%2Cw_2000/MTY1MDgwMDUyMjelle4zUm of-the-usa-run-down-the-field-durante-una-partita-contro-canada-obbligatorio-credito-rick-stewart-allsport.jpg "data-full-width =" 1333 "data-id-id = "ci024a7b6f40002538" data-image-slug = "Michelle Akers degli Stati Uniti corre lungo il campo durante una partita contro il Canada. Credito obbligatorio-Rick Stewart: Allsport "data-public-id =" MTY1MDgwMDUyMjE4NzM0MTUz "data-source-name =" Foto: Rick Stewart / Allsport "data-title =" Michelle Akers (U.S.) ">10Gallery10 Immagini

Nadine Angerer (Germania)

Nadine Angerer risparmia durante una sessione di allenamento in Germania a Carl-Benz-Stadion a Mannheim, Germania il 9 aprile 2014.

Foto: Alex Grimm / Bongarts / Getty Images

Un backup per la squadra nazionale che ha vinto una serie di titoli nei primi anni 2000, il portiere Nadine Angerer ha dimostrato il suo valore iniziale chiudendo l'opposizione per un record di 540 minuti durante la Germania's Vincita della Coppa del Mondo nel 2007. Sei anni dopo, ha quasi eguagliato quell'impresa concedendo un solo gol ai campionati europei del 2013, risparmiando due calci di rigore in finale per sigillare la Germania's vince sulla Norvegia. Primo portiere a vincere il premio FIFA Player of the Year Award, Angerer è rimasto un giocatore d'élite fino alla fine, guadagnandosi un posto nella squadra di stelle stellari della Coppa del Mondo dopo la sua apparizione finale nel torneo nel 2015.

Kristine Lilly (Stati Uniti)

Kristine Lilly degli Stati Uniti muove la palla contro la Nigeria durante la FIFA Women's Coppa del Mondo 2007 Gruppo B allo stadio di calcio Hongkou di Shanghai a Shanghai, in Cina il 18 settembre 2007.

Foto: Ronald Martinez / Getty Images

Kristine Lilly viene occasionalmente trascurata nella lista dei grandi giocatori americani di tutti i tempi, ma lì's non si può negare il suo posto come sport's Iron Lady: nel corso di una carriera che si è protratta dal 1987 al 2010, ha collezionato una sconcertante 352 presenze (assegnate per le apparizioni in una squadra nazionale in una partita internazionale), facendo diminuire il totale di quasi tutti gli altri. Mentre spesso cede l'attacco a attaccanti come Michelle Akers e Mia Hamm, il centrocampista è stato coinvolto nell'offesa con 130 gol e 105 assist nella competizione internazionale, numeri che si classificano ancora tra i leader di tutti i tempi. Non importa quale ruolo abbia ricoperto, Lilly'La storia di due vittorie in Coppa del Mondo e due medaglie d'oro olimpiche sottolinea la sua importanza per il successo americano durante i suoi anni in rosso, bianco e blu.

Christine Sinclair (Canada)

Christine Sinclair corre durante le donne's International Soccer Friendly Series contro il Giappone il 28 ottobre 2014, presso il BC Place Stadium di Vancouver, British Columbia, Canada.

Foto: Rich Lam / Getty Images

Là's non sostituisce l'hockey come il suo paese's lo sport nazionale, ma Sinclair ha almeno messo il calcio sulla mappa del Great White North. In quasi due decenni con la squadra nazionale e vari club professionisti, Sinclair si è guadagnata la reputazione di un giocatore con un talento per posizionarsi nel posto giusto al momento giusto. Che non lo è'Per dire che i suoi successi sono volati tutti sotto il radar: Sinclair ha quasi rovesciato da sola i potenti americani con la sua tripletta nelle semifinali olimpiche del 2012, e ha segnato il vincitore del gioco nella partita della medaglia di bronzo contro il Brasile alle Olimpiadi del 2016. Canada'L'uscita dalla Coppa del Mondo 2019 ha lasciato Sinclair a un passo dal segno di sempre per gli obiettivi internazionali, ma è così'è solo una questione di tempo prima che lei rivendichi quel record e il riconoscimento per seguirlo.

Abby Wambach (Stati Uniti)

Abby Wambach muove la palla a terra durante una partita contro il Messico durante la prima metà di una partita di calcio internazionale il 13 settembre 2014, al Rio Tinto Stadium di Sandy, Utah.

Foto: George Frey / Getty Images

Una forza prepotente a quasi 6 piedi di altezza, Abby Wambach ha usato le sue dimensioni, forza e aggressivit√† per diventare il leader di tutti i tempi & # x2013; maschio o femmina & # x2013; con 184 obiettivi internazionali in carriera. Molti di questi erano cos√¨ comodi come & # x2013; testimoniare il vincitore del gioco contro il Brasile che ha regalato agli americani l'oro alle Olimpiadi del 2004, o l'header dell'ultimo sussulto "sentito 'round the world "che ha di nuovo scioccato i brasiliani nei quarti di finale della Coppa del Mondo 2011. Un secondo oro olimpico e designazione come giocatore dell'anno 2012 della FIFA hanno consolidato la sua posizione nella storia del calcio, e mentre era pi√Ļ vocale che presenza fisica a la Coppa del Mondo 2015, la vittoria americana di quell'anno √® stata la ciliegina sulla torta per uno di questi sport's grandi vincitori di tutti i tempi.

Homare Sawa (Giappone)

Homare Sawa celebra segnando il quarto gol durante la FIFA Women's Coppa del Mondo 2011, partita B di gruppo tra Giappone e Messico alla Bay Arena a Leverkusen, in Germania il 1 luglio 2011.

Foto: Laurence Griffiths - FIFA / FIFA via Getty Images

Come Lilly, Homare Sawa era un titano della longevità per il suo paese'squadra s, registrando un record di 205 presenze in Giappone in una carriera internazionale iniziata con una prestazione a quattro gol nel 1993. Il centrocampista liscio ha guadagnato fama locale dopo aver vinto diversi titoli di club nella Nadeshiko League, ma la sua popolarità è salita ad un altro livello durante Coppa del Mondo 2011, iniziando con una tripletta nella fase a gironi e culminando con un obiettivo in ritardo che ha spinto il Giappone a una vittoria a sorpresa sugli Stati Uniti nella finale. La prima asiatica che ha vinto il premio FIFA Player of the Year, Sawa non è stata in grado di replicare il successo lampo in una bottiglia del 2011, anche se ha ancora chiuso la sua carriera internazionale in modo impressionante con i secondi posti alle Olimpiadi del 2012 e 2015 Coppa del Mondo.

Sun Wen (Cina)

Sun Wen Sun of China fa avanzare la palla contro il Ghana durante il primo round della FIFA Women's Coppa del Mondo presso l'Home Depot Center di Carson, California, il 21 settembre 2003.

Foto: Jeff Gross / Getty Images

Mentre le donne americane erano alte come la squadra di potere degli anni '90, la Cina √® emersa come una formidabile avversaria grazie ai singolari talenti del suo paese'il pi√Ļ grande giocatore. Fu Sun Wen che quasi aliment√≤ sconvolgimenti degli Stati Uniti alle Olimpiadi del 1996 e ai Mondiali del 1999 con i suoi sette gol durante l'ultimo torneo con il risultato di Golden Ball e condiviso onori Golden Shoe. Muovendosi tra le posizioni in avanti e attaccando il centrocampista, Sun era famoso per la rapidit√† e la creativit√† che aumentavano le possibilit√† per i compagni di squadra e portavano a 106 goal segnati in 152 partite internazionali. Mentre la sua carriera era quasi finita quando mostr√≤ le sue abilit√† professionalmente negli Stati Uniti nei primi anni 2000, il suo impatto sul gioco fu tale che fu nominata co-giocatore della FIFA del 20 ¬į secolo.

Michelle Akers (Stati Uniti)

Michelle Akers degli Stati Uniti corre lungo il campo durante una partita contro il Canada nel 1993

Foto: Rick Stewart / Allsport

La Paul Bunyan del suo sport, Michelle Akers √® arrivata durante gli anni pi√Ļ selvaggi della met√† degli anni '80 e ha lasciato un segno indelebile con le sue imprese sovrumane in campo. Ha segnato un record di 10 gol per alimentare gli Stati Uniti alla vittoria nelle prime donne'la Coppa del Mondo nel 1991 ed √® stata la spina dorsale di una squadra americana che ha vinto tutto alle Olimpiadi del 1996 e '99 Mondiali. Akers ha chiuso con 105 gol in 153 partite internazionali, un risultato notevole considerando che ha trascorso gli ultimi anni della sua carriera combattendo l'affaticamento cronico e la sindrome da disfunzione immunitaria. √ą stata onorata come co-giocatrice del secolo con Sun, ma i pi√Ļ grandi riconoscimenti potrebbero essere venuti dai compagni di squadra e dagli allenatori che si sono adattati a lei per anni. "Era una guerriera", disse il collega all-timer Hamm. "Era il nostro tutto".

Birgit Prinz (Germania)

Birgit Prinz corre con la palla durante le donne's Partita amichevole internazionale tra Germania e Olanda il 7 giugno 2011, ad Aquisgrana, in Germania.

Foto: Lars Baron / Bongarts / Getty Images

Una torre di potere nello stampo di Wambach e Akers, Birgit Prinz √® stata la forza inarrestabile che ha portato le squadre a livello nazionale e di club a un successo senza precedenti dagli anni '90 in poi. Il forte attaccante ha vinto il primo dei cinque campionati europei con la Germania nel 1995 ed √® stato il fulcro della squadra che ha vinto le coppe del mondo nel 2003 e '07. Per quanto riguarda i singoli riconoscimenti, √® stata la prima donna a vincere il FIFA Player of the Year tre volte e ha terminato la seconda posizione in altre cinque occasioni. Legata per la seconda volta in assoluto con 14 gol in Coppa del Mondo, Prinz appartiene senza dubbio al suo paese's pantheon sportivo al fianco degli uomini'grandi come Franz Beckenbauer e Gerd M√ľller.

Mia Hamm (Stati Uniti)

Mia Hamm si precipita in campo durante i quarti di finale della FIFA Women's World Cup USA il 1 ottobre 2003, al Gillette Stadium, Foxboro, Massachusetts.

Foto: A. Messerschmidt / Getty Images

La prima superstar mondiale del suo sport, Mia Hamm √® stata il volto della squadra vincitrice della Coppa del Mondo del 1999 che ha trasformato le donne's il calcio dall'attivit√† di nicchia a uno sport con capacit√† di resistenza negli Stati Uniti, ma per tutte le sue pubblicit√† e le sue riviste Nike,'√® facile dimenticare il dominio che ha mostrato una volta in campo, la sua velocit√†, il controllo della palla e la visione hanno prodotto 158 goal internazionali in carriera (il terzo di tutti i tempi) e 144 assist (ancora record a giugno 2019). Dopo aver raggiunto il primato come capocannoniere quando divenne un nome familiare, Hamm ha avuto un impatto sufficiente sui giochi per vincere i primi due premi FIFA Player of the Year Awards e nel 2004 si √® unita ad Akers come unica donna a guadagnare l'ingresso su Pel√©'s elenco di questo sport'i pi√Ļ grandi giocatori viventi.

Marta (Brasile)

Marta celebra un rigore durante le donne's Semifinale di calcio tra Brasile e Svezia il giorno 11 dei Giochi Olimpici di Rio 2016 allo stadio Maracana di Rio de Janeiro, Brasile, il 16 agosto 2016.

Foto: Buda Mendes / Getty Images

Se Hamm fosse un calcio'la prima superstar femminile, poi Marta è stata la persona che ha alzato l'asticella per dimostrare che le donne erano capaci della magnificenza e del fascino un tempo considerati esclusivi per gli uomini'gioco di s. Dopo essere salito alla ribalta in Svezia, dove ha iniziato una serie di cinque consecutivi FIFA Player of the Year Awards, l'attaccante esplosivo ha conquistato la scena internazionale con ben sette gol durante i Mondiali del 2007. Mentre attira le critiche per l'incapacità di vincere il premio finale nella Coppa del Mondo o nelle Olimpiadi, Marta ha dimostrato la sua brillantezza duratura vincendo un sesto premio FIFA come miglior giocatore nel 2018 e nel 2019, portando il suo record di Coppa del Mondo a 17 gol. E se lì's qualsiasi dubbio sulla sua devozione alla grandezza, l'icona sportiva ha trasmesso un messaggio ispiratore per i secoli dopo la perdita che ha strappato il Brasile dal '19 Mondiali.

Di Tim Ott

Tim Ott ha scritto per Biografia e altri siti A + E dal 2012.

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Celebrità

    10 dei migliori giocatori di calcio maschile di tutti i tempi

    Ecco uno sguardo a 10 giocatori che hanno lasciato un segno indelebile nel bellissimo gioco.

    • Di Tim OttJun 25, 2019
    Celebrità

    Chris Rock e 9 dei pi√Ļ grandi comici neri di tutti i tempi

    Questi comici afroamericani hanno intrattenuto il pubblico per decenni con il loro umorismo.

    • Di Clarence HaynesJun 17, 2019
    Celebrità

    I 10 migliori ruoli di tutti i tempi di Jack Nicholson

    Ci sono molte cose tra cui scegliere con questo fantastico attore premio Oscar.

    • Di Jordan HoffmanJun 18, 2019
    Celebrità

    Naomi Campbell e 10 Black Model che possedevano la passerella

    Questi modelli sfidarono le probabilit√† e diventarono alcuni dei volti pi√Ļ famosi della moda.

    • Di Clarence Haynes 24 giugno 2019
    Celebrità

    Serena Williams e 7 tenniste che hanno subito polemiche

    Sono forti, di talento e hanno fatto notizia dentro e fuori dal campo.

    • Di Eudie Pak, 25 giu 2019
    Celebrità

    Come i Beatles si sono uniti e sono diventati la band pi√Ļ venduta di tutti i tempi

    I Fab Four erano solo un gruppo di adolescenti amanti della musica di Liverpool prima di diventare icone culturali e musicali.

    • Di Colin Bertram, 13 agosto 2019
    Storia e cultura

    Jackie Robinson e altri 10 pionieri afroamericani nello sport

    Questi atleti neri hanno rotto le barriere, hanno rappresentato le loro comunità e hanno fatto la storia con le loro impressionanti capacità atletiche.

    • Di Eudie PakAug 9, 2019
    Storia e cultura

    "Battle of the Sexes": la vera storia di come Billie Jean King abbia colpito il mondo dello sport femminile

    L'atmosfera carnevalesca di "Battle of the Sexes" del 20 settembre 1973 smentiva l'importanza dell'evento per il grande tennis Billie Jean King e le generazioni di atlete che seguirono.

    • Di Tim OttSep 19, 2019
    Crimine e scandalo

    Oscar e Reeva: una coppia di stelle incrociate

    Il nuovo film di Lifetime, "Oscar Pistorius: Blade Runner Killer", tenta di arrivare alla radice della relazione tra l'eroe sportivo un tempo stimolante e la donna che ha ucciso a San Valentino 2013.

    • Di Tim OttJun 24, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di pi√Ļ



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.