Biografia di Al Green

  • Joseph Wood
  • 0
  • 4714
  • 804
Al Green è noto per la canzone di successo "Let's Stay Together" e per aver lasciato la sua carriera musicale al suo apice negli anni '70 per diventare un reverendo nella sua chiesa.

Sinossi

Nato in una fattoria a Dansby, nell'Arkansas, il 13 aprile 1946, Al Green divenne un cantante soul popolare i cui successi includono il 1971's "Let's Stay Together. "Mentre era al culmine della sua carriera negli anni '70, Green divenne un reverendo e scelse di concentrarsi sulla musica gospel. Anni dopo, Green trovò un equilibrio tra la sua vocazione religiosa e la musica secolare e continuò a pubblicare diversi nuovi album.

Primi anni di vita

Al Green è nato Albert Greene il 13 aprile 1946, a Dansby, una cittadina in fondo alla strada da Forrest City, nell'Arkansas. Ha iniziato a esibirsi in giovane età, cantando musica gospel con la sua famiglia come parte dei Greene Brothers. Anche dopo che la famiglia Greene si trasferì nel Michigan, i Greene Brothers continuarono a visitare il circuito del Vangelo.

Dopo essere stato espulso dalla casa di famiglia per aver ascoltato la musica secolare di Jackie Wilson, Green ha avviato un gruppo chiamato Creations, che in seguito divenne Al Greene e Soul Mates. I Soul Mates hanno avuto un colpo, "Back Up Train", che li ha portati ad apparire con successo a New York City's Apollo Theater.

Successo commerciale

Dopo che i Soul Mates non sono riusciti a capitalizzare sul loro unico colpo, il gruppo si è sciolto e Al Green ha eliminato il suo. Fu in quel momento che decise di eliminare l'ultima "e" dal suo cognome.

Nel 1968, mentre era in viaggio in Texas, Green aprì per il produttore Willie Mitchell. Impressionato da ciò che ha sentito, Mitchell ha firmato Green per Hi Records of Memphis, Tennessee. Quando ha iniziato a lavorare a stretto contatto con Mitchell, Green'Il morbido fraseggio e gli abbellimenti del falsetto hanno portato l'anima in una nuova direzione. Nel 1971, Green ebbe una popolare copertina di The Temptations' "Io posso't Get Next to You. "Mitchell ha anche prodotto Green's altri grandi successi degli anni '70, incluso il numero uno "Let's Stai insieme "e" I'm Still in Love with You. "Con le sue ballate, i suoi doni di rose a stelo lungo per le donne che suonano il concerto e la sua voce d'oro, Green è diventato una vera star.

Reverendo Al Green

Mentre era in viaggio nel 1973, Al Green è nato di nuovo come cristiano. Nonostante la sua rinnovata fiducia, Green ha continuato a girare e rilasciare musica come aveva fatto in precedenza, anche se ha lasciato i membri del pubblico sorpresi facendo occasionalmente delle pause per sermonizzare durante le esibizioni. Ma verde'La vita cambiò il 18 ottobre 1974, quando Mary Woodson, una donna che si era allontanata dalla sua famiglia per stare con Green, lo attaccò nel suo bagno con una padella bollente. Woodson quindi sparò e si uccise in Green's casa di Memphis.

Durante il lungo recupero dalle ustioni di terzo grado, Green si dedicò alla sua fede. Quando Green fu guarito, comprò una chiesa, il Tabernacolo del Vangelo completo a Memphis, e iniziò a condurre i servizi lì. Oltre a diventare un pastore, Green tornò alla musica spirituale. Come non ha fatto Willie Mitchell'non voglio lavorare su canzoni gospel, Green'album del 1977, The Belle Album, è stato autoprodotto. La nuova direzione Green'La vita che aveva preso era evidente nella canzone "Belle", su un uomo diviso tra il suo amore per una donna e il suo amore per Dio.

Lavorare in due mondi

Dopo essere caduto dal palco durante un concerto del 1979, Al Green ha scelto di concentrarsi sulla sua chiesa e ha pubblicato solo musica di ispirazione. Ma alla fine degli anni '80, Green cantava alcuni dei suoi successi secolari insieme alla sua musica gospel. Si è poi ramificato in duetti con Annie Lennox e Lyle Lovett, ed è persino apparso nello show televisivo Ally McBeal.

Nel 2003, Green ha pubblicato l'album Io posso't Stop, che è stato prodotto dal suo ex collaboratore, Willie Mitchell. Green ha anche esplorato nuove strade musicali nel suo album del 2008 Adagiarlo, lavorando con i produttori Ahmir "Questlove" Thompson of the Roots e il tastierista James Poyser.

Dopo essersi allontanato dalle canzoni che lo avevano reso famoso, Green si è sentito a suo agio sia con la sua musica popolare che con la sua vocazione religiosa. Negli ultimi anni, il famoso musicista è stato nominato Rolling Stone rivista's Elenco "100 più grandi artisti di tutti i tempi".




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.