Biografia di Bob Marley

  • Kenneth Cook
  • 0
  • 1425
  • 236
Il cantante, musicista e cantautore giamaicano Bob Marley è stato ambasciatore mondiale della musica reggae e ha venduto oltre 20 milioni di dischi nel corso della sua carriera, rendendolo la prima superstar internazionale ad emergere dal cosiddetto Terzo mondo.

Chi è Bob Marley?

Bob Marley è nato il 6 febbraio 1945 a St. Ann Parish, in Giamaica. Nel 1963, Marley e i suoi amici formarono i Wailing Wailers. The Wailers' una grande occasione arrivò nel 1972, quando firmarono un contratto con la Island Records. Marley ha continuato a vendere oltre 20 milioni di dischi durante la sua carriera, rendendolo la prima superstar internazionale a emergere dal cosiddetto Terzo mondo. Muore a Miami, in Florida, l'11 maggio 1981.

Early Life in Giamaica

Nato il 6 febbraio 1945 a St. Ann Parish, in Giamaica, Bob Marley ha contribuito a introdurre la musica reggae nel mondo e rimane uno del genere's artisti più amati fino ad oggi. Figlio di una madre adolescente nera e molto più grande, in seguito assente padre bianco, trascorse i suoi primi anni nella parrocchia di St. Ann, nel villaggio rurale noto come Nove miglia.

Uno dei suoi amici d'infanzia a St. Ann era Neville "Bunny" O'Riley Livingston. Frequentando la stessa scuola, i due condividevano l'amore per la musica. Bunny ha ispirato Bob ad imparare a suonare la chitarra. Più tardi Livingston's padre e Marley'la madre fu coinvolta e vissero tutti insieme per un periodo a Kingston, secondo Christopher John Farley'S Prima della leggenda: The Rise of Bob Marley.

Arrivando a Kingston alla fine degli anni '50, Marley viveva a Trench Town, una delle città's quartieri più poveri. Ha lottato nella povertà, ma ha trovato ispirazione nella musica che lo circonda. Trench Town aveva un certo numero di artisti locali di successo ed era considerato il Motown della Giamaica. Anche i suoni degli Stati Uniti arrivarono alla radio e attraverso i jukebox. A Marley piacevano artisti come Ray Charles, Elvis Presley, Fats Domino e The Drifters.

Marley e Livingston hanno dedicato gran parte del loro tempo alla musica. Sotto la guida di Joe Higgs, Marley ha lavorato per migliorare le sue capacità di canto. Incontrò un altro studente di Higgs, Peter McIntosh (in seguito Peter Tosh) che avrebbe avuto un ruolo importante in Marley'carriera di s.

The Wailers

A un produttore discografico locale, Leslie Kong, piaceva Marley'ha cantato e gli ha fatto registrare alcuni singoli, il primo dei quali è stato "Judge Not", pubblicato nel 1962. Mentre non andava bene come artista solista, Marley ha trovato un certo successo unendo le forze con i suoi amici. Nel 1963, Marley, Livingston e McIntosh formarono i Wailing Wailers. Il loro primo singolo, "Simmer Down", raggiunse la vetta delle classifiche giamaicane nel gennaio del 1964. A questo punto, il gruppo comprendeva anche Junior Braithwaite, Beverly Kelso e Cherry Smith.

Il gruppo è diventato abbastanza popolare in Giamaica, ma hanno avuto difficoltà a farlo finanziariamente. Braithewaite, Kelso e Smith lasciarono il gruppo. I membri rimanenti si separarono per un po '. Marley andò negli Stati Uniti dove viveva sua madre. Tuttavia, prima di partire, sposò Rita Anderson il 10 febbraio 1966.

Dopo otto mesi, Marley tornò in Giamaica. Si riunì con Livingston e McIntosh per formare i Wailer. In questo periodo, Marley stava esplorando il suo lato spirituale e sviluppando un crescente interesse per il movimento rastafariano. Sia religioso che politico, il movimento rastafariano iniziò in Giamaica negli anni '30 e trasse le sue convinzioni da molte fonti, tra cui il nazionalista giamaicano Marcus Garvey, l'Antico Testamento, e la loro eredità e cultura africane.

(Foto: Getty Images)

"data-full-height =" 2000 "data-full-src =" https://www.biography.com/.image/c_limit%2Ccs_srgb%2Cfl_progressive%2Ch_2000%2Cq_auto:good%2Cw_2000/MTE1ODA0OTcxNzE3OTIbMY 9399524-4-raw.jpg "data-full-width =" 1476 "data-image-id =" ci019b6c021a7a860d "data-image-slug =" Bob-Marley-9399524-4-raw "data-public-id =" MTE1ODA0OTcxNzE3OTIwMjY5" >(Foto: Getty Images)

"data-full-height =" 594 "data-full-src =" https://www.biography.com/.image/c_limit%2Ccs_srgb%2Cfl_progressive%2Ch_2000%2Cq_auto:good%2Cw_2000/MTE5NDg0MTE5NDg0MD5_MXxDM 9399524-5-raw.jpg "data-full-width =" 403 "data-image-id =" ci019b6c021a7c860d "data-image-slug =" Bob-Marley-9399524-5-raw "data-public-id =" MTE5NDg0MDU1MDYxNDMxODIz ">18Gallery18 Immagini

Per un periodo alla fine degli anni '60, Marley ha lavorato con la cantante pop Johnny Nash. Nash ha segnato un successo mondiale con Marley'canzone "Stir It Up". The Wailers ha anche lavorato con il produttore Lee Perry durante questa era; alcune delle loro canzoni di successo insieme furono "Trench Town Rock", "Soul Rebel" e "Four Hundred Years".

The Wailers ha aggiunto due nuovi membri nel 1970: il bassista Aston "Family Man" Barrett e suo fratello, il batterista Carlton "Carlie" Barrett. L'anno seguente, Marley ha lavorato alla colonna sonora di un film in Svezia con Johnny Nash.

Grande occasione

I Wailers ottennero la loro grande occasione nel 1972 quando firmarono un contratto con la Island Records, fondata da Chris Blackwell. Per la prima volta, il gruppo ha colpito gli studi per registrare un album completo. Il risultato è stato l'acclamato dalla critica Prendere fuoco. A supporto del disco, i Wailers fecero tournée in Gran Bretagna e negli Stati Uniti nel 1973, esibendosi come atto di apertura sia per Bruce Springsteen che per Sly & the Family Stone. Nello stesso anno, il gruppo pubblicò il loro secondo album completo, Bruciare', con la canzone di successo "I Shot the Sheriff". La leggenda del rock Eric Clapton pubblicò una cover della canzone nel 1974, che divenne un successo n. 1 negli Stati Uniti.

Prima di pubblicare il loro prossimo album, 1975'S Natty Dread, due dei tre Wailer originali lasciarono il gruppo; McIntosh e Livingston hanno deciso di intraprendere la carriera da solista rispettivamente come Peter Tosh e Bunny Wailer. Natty Dread riflette alcune delle tensioni politiche in Giamaica tra il Popolo's National Party e il Jamaica Labour Party. La violenza a volte è scoppiata a causa di questi conflitti. "Rebel Music (3 O'clock Road Block) "è stato ispirato da Marley'la propria esperienza di essere fermato dai membri dell'esercito a tarda notte prima delle elezioni nazionali del 1972, e "Revolution" è stata interpretata da molti come Marley'approvazione del PNP.

Per il loro prossimo tour, i Wailers si esibirono con I-Threes, un gruppo femminile i cui membri includevano Marcia Griffiths, Judy Mowatt e Marley's moglie, Rita. Ora chiamato Bob Marley & The Wailers, il gruppo ha fatto tournée estese e ha contribuito ad aumentare il reggae's popolarità all'estero. In Gran Bretagna nel 1975, hanno segnato il loro primo successo nella Top 40 con "No Woman, No Cry".

Già una stella molto ammirata nella sua nativa Giamaica, Marley stava per diventare un'icona della musica internazionale. Ha realizzato le classifiche musicali statunitensi con l'album Vibrazione di Rastaman nel 1976. Una traccia si distingue come espressione della sua devozione alla sua fede e al suo interesse per il cambiamento politico: "Guerra". La canzone'I testi sono stati tratti da un discorso di Haile Selassie, l'imperatore etiope del 20 ° secolo che è visto come un tipo di leader spirituale nel movimento rastafariano. Un grido di battaglia per la libertà dall'oppressione, la canzone parla di una nuova Africa, senza la gerarchia razziale imposta dal dominio coloniale.

Tentativo di politica e assassinio

Di ritorno in Giamaica, Marley continuò ad essere vista come una sostenitrice del Popolo's Partito nazionale. E la sua influenza nella sua terra natale era vista come una minaccia al PNP'rivali. Ciò potrebbe aver portato al tentativo di assassinio di Marley nel 1976. Un gruppo di uomini armati attaccò Marley e i Wailer mentre stavano provando nella notte del 3 dicembre 1976, due giorni prima di un concerto programmato a Kingston's National Heroes Park. Un proiettile colpì Marley nello sterno e nel bicipite, e un altro colpì sua moglie, Rita, alla testa. Fortunatamente, i Marley non furono gravemente feriti, ma il manager Don Taylor non fu altrettanto fortunato. Girato cinque volte, Taylor ha dovuto subire un intervento chirurgico per salvarsi la vita. Nonostante l'attacco e dopo molte discussioni, Marley suonava ancora allo spettacolo. La motivazione dietro l'attacco non è mai stata scoperta e Marley è fuggito dal Paese il giorno dopo il concerto.

Vivendo a Londra, in Inghilterra, Marley è andata a lavorare Esodo, uscito nel 1977. La traccia del titolo traccia un'analogia tra la storia biblica di Mosè e gli israeliti che lasciano l'esilio e la sua situazione. La canzone parla anche del ritorno in Africa. Il concetto di africani e discendenti di africani che rimpatriano la loro patria può essere collegato al lavoro di Marcus Garvey. Rilasciato come singolo, "Exodus" fu un successo in Gran Bretagna, così come "Waiting in Vain" e "Jamming", e l'intero album rimase in classifica nel Regno Unito per più di un anno. Oggi, Esodo è considerato uno dei migliori album mai realizzati.

Marley ebbe una paura per la salute nel 1977. Nel luglio dello stesso anno cercò il trattamento con un dito che aveva ferito all'inizio di quell'anno. Dopo aver scoperto le cellule cancerose nella punta dei piedi, i medici hanno suggerito l'amputazione. Marley si rifiutò di sottoporsi all'intervento, perché le sue convinzioni religiose proibivano l'amputazione.

'Canzone di redenzione'

Durante il lavoro Esodo, Marley and the Wailers registrarono brani che furono successivamente pubblicati sull'album Kaya (1978). Con l'amore come tema, l'opera ha caratterizzato due successi: "Satisfy My Soul" e "Is This Love". Sempre nel 1978, Marley tornò in Giamaica per eseguire il suo concerto di One Love Peace, dove ottenne il primo ministro Michael Manley del PNP e il leader dell'opposizione Edward Seaga del JLP per stringere la mano sul palco.

Nello stesso anno, Marley fece il suo primo viaggio in Africa e visitò il Kenya e l'Etiopia & # x2014; una nazione particolarmente importante per lui, in quanto's visto come la patria spirituale dei rastafariani. Forse ispirato dai suoi viaggi, il suo prossimo album, Sopravvivenza (1979), è stato visto come un appello sia per una maggiore unità che per la fine dell'oppressione nel continente africano. Nel 1980, Bob Marley e The Wailers hanno tenuto una cerimonia di indipendenza ufficiale per la nuova nazione dello Zimbabwe.

Un enorme successo internazionale, Rivolta (1980) in primo piano "Could You Be Loved" e "Redemption Song". Conosciuto per i suoi testi poetici e l'importanza sociale e politica, la "Redemption Song" dal suono folle e ridimensionato era un'illustrazione di Marley'talenti come compositore. Una frase della canzone recita: "Emancipati dalla schiavitù mentale; nessuno tranne noi stessi può liberare le nostre menti".

In tournée per supportare l'album, Bob Marley e The Wailers hanno viaggiato in tutta Europa, suonando di fronte a grandi folle. Hanno anche programmato una serie di concerti negli Stati Uniti, ma il gruppo avrebbe suonato solo tre concerti lì & # x2014; due al Madison Square Garden di New York City e uno spettacolo allo Stanley Theatre di Pittsburgh, in Pennsylvania & # x2014; prima che Marley si ammalasse. Il cancro scoperto prima nella punta del piede si era diffuso in tutto il corpo.

Morte e memoriale

Viaggiando in Europa, Bob Marley è stato sottoposto a trattamenti non convenzionali in Germania e successivamente è stato in grado di combattere il cancro per mesi. Presto divenne chiaro che Marley non lo fece'Tuttavia, ho molto più tempo da vivere, quindi il musicista ha deciso di tornare per l'ultima volta nella sua amata Giamaica. Purtroppo, non sarebbe riuscito a completare il viaggio, morendo a Miami, in Florida, l'11 maggio 1981.

Poco prima della sua morte, Marley aveva ricevuto l'Ordine al merito dal governo giamaicano. Aveva anche ricevuto la medaglia della pace dalle Nazioni Unite nel 1980. Adorata dal popolo della Giamaica, Marley aveva ricevuto un eroe's invio. Più di 30.000 persone hanno reso omaggio al musicista durante il suo servizio commemorativo, tenutosi alla National Arena di Kingston, in Giamaica. Rita Marley, Marcia Griffiths, Judy Mowatt hanno cantato e i Wailers si sono esibiti alla cerimonia.

eredità

Bob Marley ha raggiunto diversi grandi successi durante la sua vita, tra cui quello di ambasciatore mondiale della musica reggae, l'entrata nel Rock and Roll Hall of Fame nel 1994 e la vendita di oltre 20 milioni di dischi, rendendolo la prima superstar internazionale a emergere dal cosiddetto Terzo mondo.

Decenni dopo la sua scomparsa, Marley'la musica rimane ampiamente acclamata. Il suo retaggio musicale è continuato anche attraverso la sua famiglia e i suoi compagni di band di lunga data; Rita continua a esibirsi con gli I-Threes, i Wailers e alcuni dei bambini Marley. (Secondo quanto riferito, Bob Marley ha avuto nove figli, anche se i rapporti variano.) Marley'i figli, David "Ziggy" e Stephen, e le figlie Cedella e Sharon (Rita's figlia di una precedente relazione che era stata adottata da Bob) ha recitato per anni nei panni di Ziggy Marley e dei Melody Makers, successivamente esibendosi come Melody Makers. (Anche Ziggy e Stephen hanno avuto successi da solista.) Sons Damian "Gong Jr." Ky-Mani e Julian sono anche talentuosi artisti discografici. Altri bambini Marley sono coinvolti in attività familiari correlate, tra cui l'etichetta discografica Tuff Gong, fondata da Marley a metà degli anni '60.

Nel gennaio 2018, Chris Blackwell, fondatore di Island Records, ha venduto la maggior parte dei suoi diritti a Marley's catalogo per Primary Wave Music Publishing, noto per le sue campagne di branding e marketing per "il business delle icone e delle leggende". Larry Mestel, fondatore di Primary Wave, ha dichiarato: "Non esiste una fessura del mondo in cui Bob Marley non è un dio". 

Marley'L'impegno nella lotta all'oppressione continua anche attraverso un'organizzazione fondata nella sua memoria dalla famiglia Marley: la Bob Marley Foundation è dedicata ad aiutare le persone e le organizzazioni nei paesi in via di sviluppo.

video

Bob Marley - Lyceum Theatre (TV-14; 2:08) Bob Marley - The Creed (TV-14; 2:09) Bob Marley - Mini Biografia (TV-14; 2:51)



Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.