Biografia di Elsa Einstein

  • Virgil Tyler
  • 0
  • 1109
  • 222
Elsa Einstein era la seconda moglie del fisico Albert Einstein, sostenendo il suo lavoro, riportandolo in salute e trasferendosi con lui dalla Germania negli Stati Uniti nel 1933.

Sinossi

I cugini Albert ed Elsa Einstein furono coinvolti romanticamente durante lo scienziato'primo matrimonio, e si sposò nel 1919. Elsa era preziosa per il suo geniale marito'la carriera in fisica, gestendo la sua vita quotidiana, allattandolo in cattive condizioni di salute e tenendo a bada gli intrusi. Quando il movimento nazista li costrinse a lasciare la Germania, Elsa e Albert si trasferirono a Princeton, nel New Jersey, dove Elsa morì nel 1936.

Profilo

Seconda moglie dello scienziato Albert Einstein, Elsa Löwenthal è nata il 18 gennaio 1876 a Ulm, in Germania. Sposò Max Löwenthal nel 1896 e insieme ebbero tre figli, le figlie Ilse e Margot e un figlio, che morì da bambino. Lei e suo marito divorziarono nel 1908. Dagli anni '10 fino alla sua morte, Elsa Einstein fu una preziosa aiutante e fidata compagna del suo famoso marito fisico Albert. Lei ed Einstein erano cugine e si conoscevano da grandi.

La coppia divenne particolarmente vicina intorno al 1912. Anche se all'epoca era sposato con Mileva Marić, Albert ebbe una corrispondenza romantica con Elsa e si trasferì a Berlino, dove visse nel 1914. 

Quando Albert Einstein si ammalò gravemente nel 1917, Elsa lo guarì. Durante il loro tempo insieme, sarebbe diventata famosa per la sua devozione per lui. Due anni dopo, poco dopo la conclusione del divorzio, la coppia si sposò il 2 giugno 1919. Sebbene Einstein fosse diventata una figura paterna per i suoi figli, venne alla luce che aveva anche avuto un'infatuazione per Ilse, che lo aveva assistito come un segretario. Nei suoi Collected Papers di Albert Einstein lasciato all'Università di Princeton dopo la sua morte, emerse una lettera che descriveva una proposta a Ilse prima del suo matrimonio con Elsa. 

Quando Einstein divenne il primo scienziato famoso, Elsa lo accompagnò durante i suoi numerosi viaggi per tenere conferenze e conferenze. Andarono negli Stati Uniti insieme nel 1921, dove stava aiutando a raccogliere fondi per una patria ebraica in Palestina. Nello stesso anno, ha anche vinto il premio Nobel per la fisica in riconoscimento del suo lavoro precedente. Elsa ha svolto un ruolo di supporto nella sua carriera, aiutando a gestire i suoi affari quotidiani fino al 1928. Anche dopo che Helen Dukas è stata assunta come segretaria quell'anno, Elsa è rimasta il suo instancabile protettore, tenendo lontani i visitatori indesiderati.

Dopo l'ascesa del partito nazista nei primi anni '30, divenne sempre più difficile per gli Einstein in Germania. Einstein era schietto nella sua opposizione ai nazisti a causa delle loro politiche antisemite. Nel 1933, stava viaggiando con Elsa quando venne a sapere che la loro casa estiva era stata perquisita dal governo. La loro proprietà è stata quindi sequestrata. Rendendosi conto che non potevano tornare in Germania, gli Einstein finirono per chiedere asilo negli Stati Uniti.

Elsa e Albert Einstein arrivarono negli Stati Uniti nell'ottobre del 1933. È diventato professore di fisica teorica presso il Princeton Institute for Advanced Study nel New Jersey. A malapena si stabilì nella sua nuova casa, apprese che sua figlia Ilse aveva il cancro l'anno successivo. Elsa ha viaggiato a Parigi per stare con lei nei suoi ultimi giorni. Alla fine, l'altra figlia Margot si trasferì negli Stati Uniti per stare con sua madre.

Non molto tempo dopo Ilse's morte, Elsa ha affrontato le proprie sfide di salute. Aveva problemi al cuore e al fegato. Il 20 dicembre 1936, Elsa morì negli Einstein' Casa di Princeton.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.