Biografia di Ferdinand Porsche

  • Joseph Wood
  • 0
  • 2584
  • 394
Ferdinand Porsche ha fondato la società automobilistica Porsche nel 1931. All'inizio degli anni 1920, ha supervisionato lo sviluppo della Mercedes-Benz, e successivamente ha sviluppato i primi progetti della Volkswagen con suo figlio, Ferdinand Anton Ernst Porsche.

Sinossi

L'ingegnere automobilistico austriaco Ferdinand Porsche è nato il 3 settembre 1875 a Maffersdorf, in Austria. In giovane età, aveva un'affinità per la tecnologia ed era particolarmente affascinato dall'elettricità. Porsche ha lavorato come ingegnere automobilistico di successo dalla fine del 1800 al 1931, quando ha fondato la propria azienda. Nel 1934, Porsche e suo figlio, Ferdinand Anton Ernst Porsche, collaborarono allo sviluppo dei primi progetti della Volkswagen. 

Early Love of Cars

Nato il 3 settembre 1875 a Maffersdorf, in Austria, Ferdinand Porsche fu affascinato dall'elettricit√† in giovane et√†. Nel 1893, quando aveva solo 18 anni, Porsche trov√≤ lavoro presso la Bela Egger & Co., una compagnia elettrica di Vienna che in seguito fu ribattezzata Brown Boveri. Pi√Ļ o meno nello stesso periodo, si iscrisse come studente part-time all'Universit√† Tecnica Imperiale di Reichenberg (ora chiamata Universit√† della Tecnologia di Vienna).

Dopo solo pochi anni in Bella Egger & Co., Porsche & # x2014; i cui supervisori furono profondamente colpiti dalle sue capacit√† tecnologiche & # x2014; fu promosso da un dipendente a una posizione dirigenziale. L'anno 1897 fu pieno di pietre miliari per Porsche. Quell'anno costru√¨ un motore elettrico con mozzo ruota, il cui concetto era stato sviluppato dall'inventore americano Wellington Adams pi√Ļ di un decennio prima; ha corso il suo motore mozzo ruota a Vienna; e ha iniziato a lavorare nel dipartimento di auto elettriche di nuova creazione presso la Hofwagenfabrik Jacob Lohner & Co., una societ√† con sede a Vienna appartenente all'esercito austro-ungarico's esercito imperiale e reale congiunto, o k.u.k. nel 1898, Porsche svilupp√≤ il veicolo elettrico Egger-Lohner C.2 Phaeton (noto anche come P1), fu la prima auto elettrica.

Nel 1900, Porsche'Le capacità ingegneristiche vennero sotto i riflettori internazionali a Parigi, quando il suo motore a mozzo ruota fu utilizzato per alimentare la Lohner-Porsche & # x2014; Hofwagenfabrik Jacob Lohner & Co.'s veicolo di nuova generazione non sviluppato & # x2014; al mondo's Fiera del 1900. Con sua grande soddisfazione, Porsche's il motore del mozzo della ruota ha ricevuto ampi consensi.

Pi√Ļ tardi nel 1900, Porsche test√≤ il suo motore in una gara sul circuito di Semmering, vicino a Vienna, e vinse. Nel 1902, riusc√¨ a guidare uno dei suoi progetti mentre prestava servizio come soldato di riserva nel k.u.k. e, successivamente, un autista per l'arciduca Francesco Ferdinando.

Porsche's ingegneria ha continuato su una pista di successo. Dopo aver lavorato presso Lohner per quasi otto anni, nel 1906, divenne direttore tecnico della società Austro-Daimler. Nel 1923, si trasferì nella società Daimler-Motoren-Gesellschaft di Stoccarda, diventando direttore tecnico e membro del consiglio di amministrazione. Lì, i momenti salienti della sua carriera includevano la supervisione della costruzione dell'auto compressore Mercedes. Per i suoi successi, Porsche ricevette un dottorato onorario dall'Università Tecnica Imperiale nel 1917. Nel 1937, gli fu conferito il Premio nazionale tedesco per l'arte e la scienza.

Costruire una società

Porsche lasci√≤ Daimler nel 1931 per formare la propria azienda, che chiam√≤ "Dr. Ing. Hc F. Porsche GmbH, Konstruktionen und Beratung f√ľr Motoren und Fahrzeuge", secondo i documenti del registro di commercio dell'aprile 1931. Nel 1934, Porsche divenne profondamente coinvolta in Adolf Hitler's "persone's "". Quell'anno, mentre lavorava al progetto con il figlio Ferdinand Anton Ernst Porsche (nato nel 1909) & # x2014; noto anche come Ferry & # x2014; ha sviluppato i primi progetti per la Volkswagen. Da quel momento in poi, padre e figlio hanno lavorato insieme.¬†

Durante la seconda guerra mondiale, Porsche e suo figlio furono sfruttati da Hitler per produrre un pesante carro armato per il programma Tiger. Porsche ha presentato un prototipo con un sistema di guida avanzato che era superiore sulla carta ma non sul campo di battaglia. Tendente a guasti e difetti di progettazione cruciali, un'azienda concorrente (Henschel & Sohn) hanno ottenuto il contratto per la produzione dei carri armati Panzer. Furono prodotti dal novanta al cento telai Porsche Tiger e successivamente alcuni convertiti in cacciatorpediniere (Panzerjäger) chiamato Ferdinand. Montata con una torretta Krupps e una pistola anticarro da 88 mm, l'arma a lungo raggio poteva far fuori i carri armati nemici prima che raggiungessero il loro raggio di tiro effettivo.

Quando la guerra finì nel 1945, Porsche fu arrestata dai soldati francesi (per la sua affiliazione nazista) e costretta a scontare una pena detentiva di 22 mesi. Mentre era in carcere, Ferdinand Anton supervisionò la creazione di una nuova auto da corsa, la Cisitalia, un prodotto dell'azienda Porsche. A suo figlio, al suo ritorno, Porsche avrebbe riferito: "L'avrei costruito esattamente lo stesso, fino all'ultima vite". Il team padre-figlio ha continuato a fare la storia nel 1950, quando hanno introdotto l'auto sportiva Porsche.

Morte ed eredità

Porsche morì a Stoccarda il 30 gennaio 1951, all'età di 75 anni. Quasi 60 anni dopo, nel 2009, il Museo Porsche aprì a Zuffenhausen, un sobborgo di Stoccarda.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.