Le lettere sorprendenti di Gandhi a Hitler che invoca la pace

  • Virgil Tyler
  • 0
  • 3358
  • 970

Le due figure storiche non potrebbero essere ulteriori opposti: il Mahatma Gandhi guidato dall'esempio attraverso proteste pacifiche come forma di obbedienza civile. Adolf Hilter, d'altra parte, adottò un approccio fascista, che portò alla seconda guerra mondiale e alla morte di 11 milioni di persone.

Eppure erano in qualche modo contemporanei. Gandhi, da 20 anni Hilter, aveva già guidato diverse importanti proteste & # x2014; difendere i diritti civili in Sudafrica e opporsi all'occupazione britannica dell'India, in particolare con la Marcia del Sale nel 1930 & # x2014; quando Hilter salì al potere come cancelliere della Germania nel 1933.

Ma Gandhi non riuscì a sedersi pigramente mentre prevedeva l'imminente violenza che stava per uscire dal dominio autoritario.

Gandhi ha avuto un incontro segreto con Mussolini

Mentre Gandhi era stato nel profondo della navigazione politica tra India e Inghilterra dopo il Patto di Delhi del marzo 1931, quell'anno viaggiò a Londra per una tavola rotonda quell'anno & # x2014; e sulla via del ritorno si fermò a Roma. Una semplice nota nel suo diario del 12 dicembre 1931: & # x201C; Alle 6 & # x2019; orologio Mussolini. & # X201D;

Abbastanza sicuro, incontrò il dittatore italiano Benito Mussolini, che aveva creato il Partito fascista nel 1919 ed era stato il primo ministro del paese dal 1922. Gandhi aveva lo scopo di guidare i governanti autoritari verso una non violenza percorso di leadership. Chiaramente le conversazioni ebbero scarso effetto su Mussolini, poiché in seguito condusse l'Italia a invadere l'Etiopia nel 1935.

Nella prima lettera, Gandhi disse a Hitler che lui'S 'l'unica persona al mondo che può prevenire una guerra'

Gandhi seguì anche l'ascesa di Hilter e sentì il suo dovere porre fine alle tattiche del leader nazista. Il 23 luglio 1939, dall'India, Gandhi scrisse una breve nota a Hilter, rivolgendosi a lui, & # x201C; Caro amico. & # X201D;

& # x201C; Gli amici mi hanno esortato a scriverti per il bene dell'umanit√†. Ma ho resistito alla loro richiesta, a causa della sensazione che qualsiasi mia lettera sarebbe stata impertinente, & # x201D; ha scritto in una lettera dattiloscritta di una pagina. & # x201C; Qualcosa mi dice che non devo calcolare e che devo fare appello per quello che pu√≤ valere. √ą abbastanza chiaro che oggi sei l'unica persona al mondo che pu√≤ prevenire una guerra che pu√≤ ridurre l'umanit√† a uno stato selvaggio. & # X201D;

Ha quindi continuato a porre domande: & # x201C; Devi pagare quel prezzo per un oggetto per quanto degno ti possa sembrare? Ascolterai l'appello di chi ha deliberatamente evitato il metodo di guerra non senza un notevole successo? & # X201D;

Ma sapendo cosa Hilter deve aver pensato di lui, ha concluso con una nota empatica, & # x201C; In ogni modo prevedo il tuo perdono, se ho sbagliato a scriverti. Rimango, il tuo sincero amico. & # X201D;

Non pi√Ļ di un paio di mesi dopo la data della lettera di Gandhi, Hitler guid√≤ l'invasione della Polonia nel settembre 1939, iniziando cos√¨ la seconda guerra mondiale.

Il governo coloniale non aveva autorizzato l'invio della lettera di Gandhi, ma Gandhi sapeva che doveva scrivere quelle parole. In effetti, lo vide come un suo dovere.

Gandhi scrisse una seconda lettera all'inizio della seconda guerra mondiale, chiedendo a Hitler di farlo 'fermate la guerra'

Pi√Ļ di un anno dopo la guerra, alla vigilia di Natale del 1940, Gandhi fu costretto a riprovare, questa volta entrando in molti pi√Ļ dettagli della sua prima breve lettera, che era solo 131 parole nel corpo del testo. Il secondo tentativo si moltiplic√≤ con 1.028 parole.

Ancora una volta, Gandhi iniziò con le parole, & # x201C; Caro amico, & # x201D; e immediatamente doppio su di esso, aggiungendo, & # x201C; Che ti rivolgo a te come amico non è una formalità. Non possiedo nemici. La mia attività nella vita è stata negli ultimi 33 anni per arruolare l'amicizia di tutta l'umanità facendo amicizia con l'umanità, indipendentemente da razza, colore o credo. & # X201D;

Fa persino un passo in qualche modo complimentandosi con Hilter per le sue convinzioni, dicendo: & # x201C; Non abbiamo dubbi sul tuo coraggio o devozione per la tua patria, né crediamo che tu sia il mostro descritto dai tuoi avversari. & # X201D;

Ma poi continua a chiamare le sue azioni & # x201C; mostruose e sconvenienti della dignità umana, & # x201D; chiamando la sua & # x201C; umiliazione della Cecoslovacchia, lo stupro della Polonia e la deglutizione della Danimarca. & # x201D;

Gandhi continua collegando le loro situazioni: & # x201C; Resistiamo all'imperialismo britannico non meno del nazismo, & # x201D; ma poi incoraggia mezzi pacifici. & # x201C; Siamo determinati a rendere impossibile la loro regola in caso di non cooperazione non violenta. √ą un metodo per sua natura indifendibile. & # X201D;

Dopo essere entrato nei dettagli granulari del dominio britannico, Gandhi scrive, & # x201C; Abbiamo trovato nella non violenza una forza che, se organizzata, pu√≤ senza dubbio confrontarsi con una combinazione di tutte le forze pi√Ļ violente del mondo. Nella tecnica non violenta, come ho detto, non esiste una sconfitta. √ą tutto & # x2018; fai o muori & # x2019; senza uccidere o ferire. & # x201D;

Dopo l'installazione, Gandhi arriva al punto semplicemente: & # x201C; Pertanto, mi appello a te in nome dell'umanità per fermare la guerra. & # X201D;

Giocando entrambi i risultati della Guerra, delle ragioni di Gandhi, e # x201C; non perderai nulla riferendo tutte le questioni di disputa tra te e la Gran Bretagna a un tribunale internazionale di tua scelta comune. Se raggiungi il successo nella guerra, non dimostrerà che avevi ragione. Dimostrerà solo che il tuo potere di distruzione era maggiore. & # X201D;

Allude anche alle vacanze aggiungendo, & # x201C; Durante questa stagione in cui i cuori dei popoli d'Europa bramano la pace, abbiamo sospeso persino la nostra lotta pacifica. √ą troppo chiederti di fare uno sforzo per la pace durante un periodo che potrebbe non significare nulla per te personalmente ma che deve significare molto per i milioni di europei il cui stupido grido di pace che ascolto, perch√© le mie orecchie sono in sintonia con l'ascolto del muto milioni & # x201D;

Gandhi conclude portando nel suo incontro con Mussolini. & # x201C; Avevo intenzione di rivolgere un appello comune a te e al signor Mussolini, che ho avuto il privilegio di incontrare quando ero a Roma durante la mia visita in Inghilterra come delegato alla Conferenza della Tavola Rotonda. Spero che lo prenda come indirizzato a lui anche con le modifiche necessarie. & # X201D;

Le lettere non furono mai inviate

Secondo Tempo, nessuna delle due lettere è mai stata inviata. Ma la loro esistenza segnalata ha persino scatenato un film indiano chiamato Caro amico Hitler, rilasciato nel 2011.

Il film realizzato da Rakesh Ranjah Kumar vede protagonisti Avijit Dutt nei panni di Gandhi e Raghuvir Yadav nei panni di Hilter, tagliando avanti e indietro tra le scene nel bunker di Hitler e Gandhi's ambiente di campagna. titolato Gandhi a Hitler nella sua uscita indiana, il film ha fatto il suo debutto al Festival di Cannes.

Leggi la seconda lettera completa da Gandhi a Hilter, datata 24 dicembre 1940: 

CARO AMICO,

Il fatto di rivolgermi a te come amico non √® una formalit√†. Non possiedo nemici. La mia attivit√† nella vita √® stata negli ultimi 33 anni per arruolare l'amicizia di tutta l'umanit√† facendo amicizia con l'umanit√†, indipendentemente da razza, colore o credo. Spero che tu abbia il tempo e il desiderio di sapere come una buona parte dell'umanit√† che ha vissuto sotto l'influenza di quella dottrina dell'amicizia universale vede la tua azione. Non abbiamo dubbi sul tuo coraggio o sulla tua devozione per la tua patria, n√© crediamo che tu sia il mostro descritto dai tuoi avversari. Ma i tuoi scritti e le tue dichiarazioni e quelli dei tuoi amici e ammiratori non lasciano spazio a dubbi sul fatto che molti dei tuoi atti sono mostruosi e sconvenienti della dignit√† umana, specialmente nella stima di uomini come me che credono nella cordialit√† universale. Tale √® la tua umiliazione della Cecoslovacchia, lo stupro della Polonia e la deglutizione della Danimarca. Sono consapevole che la tua visione della vita considera tali spoliazioni come atti virtuosi. Ma ci √® stato insegnato fin dall'infanzia a considerarli come atti che degradano l'umanit√†. Quindi non possiamo desiderare il successo tra le tue braccia. Ma la nostra √® una posizione unica. Resistiamo all'imperialismo britannico non meno del nazismo. Se c'√® una differenza, √® in gradi. Un quinto della razza umana √® stato portato sotto il tallone britannico con mezzi che non sopporteranno il controllo. La nostra resistenza ad esso non significa danni al popolo britannico. Cerchiamo di convertirli, non di sconfiggerli sul campo di battaglia. La nostra √® una rivolta disarmata contro il dominio britannico. Ma che li convertiamo o no, siamo determinati a rendere impossibile la loro regola in caso di non cooperazione non violenta. √ą un metodo per sua natura indifendibile. Si basa sulla consapevolezza che nessuno spoliatore pu√≤ battere la sua fine senza un certo grado di cooperazione, volontaria o obbligatoria, della vittima. I nostri sovrani possono avere la nostra terra e i nostri corpi ma non le nostre anime. Possono avere il primo solo distruggendo completamente ogni uomo, donna e bambino indiano. Che tutto ci√≤ non possa salire a quel livello di eroismo e che una buona dose di spavento possa piegare la schiena della rivolta √® vero, ma l'argomentazione sarebbe fuori discussione. Se, in India, si trovasse un discreto numero di uomini e donne che sarebbero preparati senza alcuna cattiva volont√† contro gli spoliatori a deporre la propria vita piuttosto che piegare il ginocchio verso di loro, avrebbero mostrato la via alla libert√† dalla tirannia violenza. Ti chiedo di credermi quando dico che troverai un numero inaspettato di uomini e donne in India. Hanno avuto quella formazione negli ultimi 20 anni. Abbiamo cercato negli ultimi mezzo secolo di respingere il dominio britannico. Il movimento di indipendenza non √® mai stato cos√¨ forte come ora. L'organizzazione politica pi√Ļ potente, intendo il Congresso nazionale indiano, sta cercando di raggiungere questo scopo. Abbiamo raggiunto una discreta misura di successo attraverso uno sforzo non violento. Cercavamo i mezzi giusti per combattere la violenza pi√Ļ organizzata al mondo rappresentata dalla potenza britannica. L'hai sfidato. Resta da vedere quale sia il meglio organizzato, il tedesco o il britannico. Sappiamo cosa significa il tallone britannico per noi e le razze non europee del mondo. Ma non vorremmo mai porre fine alla regola britannica con l'aiuto tedesco. Nella non violenza abbiamo trovato una forza che, se organizzata, pu√≤ senza dubbio confrontarsi con una combinazione di tutte le forze pi√Ļ violente del mondo. Nella tecnica non violenta, come ho detto, non esiste una sconfitta. √ą tutto & # x2018; fai o muori & # x2019; senza uccidere o ferire. Pu√≤ essere usato praticamente senza soldi e ovviamente senza l'aiuto della scienza della distruzione che hai portato a tale perfezione. Per me √® una meraviglia non vedere che non sia il monopolio di nessuno. Se non gli inglesi, qualche altro potere migliorer√† sicuramente il tuo metodo e ti batter√† con la tua arma. Non stai lasciando eredit√† alla tua gente di cui si sentirebbero orgogliosi. Non possono essere orgogliosi di un considerando di azioni crudeli, per quanto abilmente pianificato. Pertanto, appello a te in nome dell'umanit√† per fermare la guerra. Non perderai nulla inviando tutte le questioni di controversia tra te e la Gran Bretagna a un tribunale internazionale di tua scelta comune. Se raggiungi il successo nella guerra, non dimostrer√† che avevi ragione. Dimostrer√† solo che il tuo potere di distruzione era maggiore. Considerando che un premio da un tribunale imparziale mostrer√† nella misura in cui √® umanamente possibile quale parte avesse ragione. Sai che non molto tempo fa ho fatto appello a tutti i britannici affinch√© accettassero il mio metodo di resistenza non violenta. L'ho fatto perch√© gli inglesi mi conoscono come amico anche se ribelle. Sono estraneo a te e alla tua gente. Non ho il coraggio di farti l'appello che ho rivolto a tutti i britannici. Non che non si applicherebbe a te con la stessa forza degli inglesi. Ma la mia proposta attuale √® molto semplice perch√© molto pi√Ļ pratica e familiare. Durante questa stagione, quando i cuori dei popoli d'Europa bramano la pace, abbiamo sospeso persino la nostra lotta pacifica. √ą troppo chiederti di fare uno sforzo per la pace durante un periodo che potrebbe non significare nulla per te personalmente ma che deve significare molto per i milioni di europei il cui stupido grido di pace che ascolto, perch√© le mie orecchie sono in sintonia con l'ascolto del muto milioni? Avevo intenzione di rivolgere un appello comune a te e al signor Mussolini, che ho avuto il privilegio di incontrare quando ero a Roma durante la mia visita in Inghilterra come delegato alla Conferenza della tavola rotonda. Spero che lo prenda come indirizzato a lui anche con le modifiche necessarie.
sono,
Il tuo sincero amico,
M.K. GANDHI

Di Rachel Chang

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    Gandhi: fatti sorprendenti sulla sua vita e su come vive oggi la sua eredità

    In ricordo del Mahatma Gandhi, assassinato 69 anni fa oggi, guardiamo alcuni fatti straordinari sulla sua vita e celebriamo il suo pacifico attivismo, che è molto vivo oggi.

    • Di Bio StaffJun 18, 2019
    Storia e cultura

    Compleanno di Gandhi: 15 citazioni ispiratrici

    Per celebrare quello che sarebbe stato il 148 ¬į compleanno di Gandhi il 2 ottobre, celebriamo l'uomo che ha ispirato milioni di persone a seguire il suo esempio e scuotere il mondo in modo gentile.

    • Di Bio StaffJun 18, 2019
    Storia e cultura

    Come Martin Luther King Jr. prese ispirazione da Gandhi sulla nonviolenza

    Il leader dei diritti civili ha compreso il potere nell'approccio di Gandhi di resistere all'oppressione con la "forza della verità".

    • Di Becky LittleJun 24, 2019
    Storia e cultura

    7 fatti su Indira Gandhi

    Il 24 gennaio 1966, Indira Gandhi ha prestato giuramento come prima donna primo ministro indiano. Ecco sette fatti sulla sua affascinante vita e sulla sua complessa eredità.

    • Di Sara KettlerJun 18, 2019
    Storia e cultura

    Nathuram Godse: scopri l'uomo che ha assassinato Gandhi

    Ricordato principalmente come un "fanatico" o "estremista", l'assassino di Gandhi fu influenzato da un'insolita educazione e dalla turbolenta politica del suo tempo, che alla fine lo portò a uccidere l'attivista.

    • Di Tim OttJun 18, 2019
    Storia e cultura

    Robert Mugabe: The Complicated Legacy Left the African Leader Left Behind

    L'ex primo ministro e presidente dello Zimbabwe è passato da combattente per la libertà a ossessionato giocatore di potere durante i suoi 37 anni di governo.

    • Di Rachel Chang, 6 settembre 2019
    Storia e cultura

    Quanto è accurato il film "Gandhi"?

    Nonostante abbia vinto l'Oscar per il miglior film, il film di Richard Attenborough sull'attivista contro la guerra ha ricevuto importanti critiche al momento dell'uscita del film e ancora oggi.

    • Di Colin BertramJun 18, 2019
    Storia e cultura

    Come i principi William e Harry stanno portando avanti l'eredità della principessa Diana

    Dalla tragica morte della madre, i reali promettono di mantenere forte la sua memoria attraverso i loro cuori caritatevoli e le loro azioni amorevoli.

    • Di Rachel Chang, set 13, 2019
    Storia e cultura

    Gandhi's Funeral: 8 foto strazianti dall'invio dell'attivista

    Gandhi fu assassinato da Nathuram Godse mentre camminava per una riunione di preghiera nel 1948.

    • Di Becky LittleJun 18, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di pi√Ļ



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.