Biografia di George Rogers Clark

  • Magnus Crawford
  • 0
  • 4962
  • 280
George Rogers Clark combatté sulla frontiera nord-occidentale durante la guerra rivoluzionaria, ottenendo notevoli vittorie che aiutarono l'America ad espandere i suoi confini.

Sinossi

George Rogers Clark nacque nella contea di Albemarle, in Virginia, il 19 novembre 1752. Durante la guerra rivoluzionaria, divenne il "Conquistatore del vecchio nord-ovest", conquistando il territorio che espanse l'America'frontiera di s. Dopo la guerra, Clark rimase senza un soldo a causa dei debiti subiti per sostenere le sue truppe. Aveva 65 anni quando morì il 13 febbraio 1818, fuori Louisville, nel Kentucky.

Primi anni di vita

George Rogers Clark nacque nella contea di Albemarle, in Virginia, il 19 novembre 1752. Clark ebbe quattro sorelle e cinque fratelli (suo fratello minore, William Clark, avrebbe continuato a guidare la spedizione Lewis e Clark).

Campagne di guerra rivoluzionarie

Entro il 1770, alcuni intrepidi coloni erano andati nel territorio del Kentucky per rivendicare nuove terre; Clark ha usato le abilità di rilevamento apprese da suo nonno per unirsi a loro. Tuttavia, le tribù indiane stavano combattendo contro i coloni che invadevano. Con la guerra rivoluzionaria, i raid indiani peggiorarono quando gli inglesi armarono alcune tribù contro i coloni. Di fronte a questa minaccia, Clark ha escogitato un piano per difendere i coloni ottenendo il controllo di più del Territorio del Nord-Ovest.

Quando Clark chiese aiuto alla Virginia, il governatore Patrick Henry aderì a Clark'piano s e gli diede il comando della missione. Clark e circa 175 uomini marciarono verso Kaskaskia (nell'attuale Illinois) e vi presero il forte il 4 luglio 1778, senza scambi di spari. Clark prese quindi il controllo delle vicine Prairie du Rocher e Cahokia e proseguì i negoziati con diverse tribù indiane, convincendole a smettere di combattere per gli inglesi.

Clark aveva anche preso Fort Sackville a Vincennes (nell'odierna Indiana), ma fu presto ripreso dagli inglesi. Determinati a riconquistare il forte, Clark e circa 170 uomini fecero un viaggio di 200 miglia lì & # x2014; gran parte di esso attraverso congelamento delle acque alluvionali & # x2014; nel febbraio 1779. A Vincennes, Clark riuscì a ingannare il forte's gli abitanti pensavano che avesse un maggior numero di uomini con lui. Chiese che il comandante britannico, Henry Hamilton, si arrendesse incondizionatamente. Al fine di mostrare alle tribù indiane nell'area che i loro alleati britannici non potevano proteggerle e di intimidire Hamilton, Clark ordinò quindi che quattro indiani catturati venissero pubblicamente fatti a pezzi e uccisi. Hamilton ha acconsentito a quasi tutta Clark'termini di s.

Clark aveva voluto procedere a Detroit, ma non aveva mai ricevuto i rinforzi di cui aveva bisogno per farlo. Anche senza Detroit, quando il Trattato di Parigi (1783) pose fine ufficialmente alla Guerra Rivoluzionaria, il territorio che Clark aveva guadagnato aiutò l'America a rivendicare una vasta fascia di terra.

Problemi postbellici

In qualità di ufficiale di più alto livello nel territorio durante queste campagne in tempo di guerra, la responsabilità di ottenere rifornimenti era di Clark. Senza il supporto ufficiale nelle vicinanze, Clark firmò personalmente i materiali, una decisione che tornò a perseguitarlo.

Dopo la guerra, Clark inizialmente sperava che la Virginia o il governo nazionale avrebbero risolto i debiti che aveva dovuto affrontare mentre combatteva alla frontiera, in particolare visti i guadagni territoriali che il paese aveva fatto. Tuttavia, nessun governo si assumerebbe la responsabilità di questi debiti, lasciando Clark inseguito dai creditori.

Clark lavorò come commissario indiano e perito agrario e prese addirittura in considerazione l'idea di lasciare l'America per vivere nel territorio spagnolo. Ma qualunque cosa facesse, pretese e cause relative a Clark'I debiti del tempo di guerra oscuravano il resto della sua vita.

Morte ed eredità

Nel 1809, una grave ustione portò a Clark'l'amputazione della gamba, il che significava che Clark non poteva più vivere da solo. Aveva 65 anni quando morì il 13 febbraio 1818 a sua sorella's fattoria fuori Louisville, Kentucky.

Dopo la sua morte, Clark'la famiglia continuò a lottare perché i suoi debiti fossero pagati dal governo; i suoi eredi alla fine ottennero un accordo finanziario. Sebbene i suoi successi siano stati scontati durante la sua vita, il ruolo che Clark ha avuto nell'espansione americana è oggi pienamente riconosciuto.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.