Come l'amicizia tumultuosa di Vincent van Gogh con Paul Gauguin lo ha spinto a tagliarsi l'orecchio

  • Kenneth Cook
  • 0
  • 4150
  • 89

L'amicizia intensa e turbolenta tra i maestri postimpressionisti Paul Gauguin e Vincent van Gogh è durata solo 63 giorni e si è conclusa con uno degli atti più bizzarri nella storia dell'arte & # x2014; van Gogh si tagliò brutalmente l'orecchio. Ma mentre l'amicizia è diventata intensa e piena, è iniziata con le più brillanti speranze.

Nell'ottobre del 1888, il quarantenne Gauguin arrivò nella sonnolenta città francese di Arles dopo mesi di insistenti inviti da parte di van Gogh, poi 35 anni. L'olandese van Gogh, poco conosciuto al di fuori dei circoli parigini d'avanguardia, sognava trasformando Arles nella comune di un artista e credeva che Gauguin, un artista più anziano e affermato, fosse destinato a diventare il suo leader.

Paul Gauguin.

Foto: Apic / Getty Images

Per van Gogh, l'arrivo tanto atteso del suo mentore era un segno che la sua visione stava finalmente diventando realtà, ma Gauguin aveva motivazioni diverse. Il commerciante d'arte di Gauguin a Parigi era il fratello di Vincent, Theo van Gogh, e Theo aveva promesso a Gauguin 150 franchi al mese se si fosse trasferito ad Arles. Lungi dal diventare il & # x201C; bishop & # x201D; di un fiorente collettivo di artisti, come aveva immaginato van Gogh, Gauguin vide Arles come un modo per radunare abbastanza denaro per tornare nella nazione insulare della Martinica, la sua vera fonte d'ispirazione.

"La relazione è stata condannata fin dall'inizio, & # x201D; afferma Bradley Collins, storico dell'arte alla Parsons School of Design e autore di Van Gogh e Gauguin: Argomenti elettrici e sogni utopici. Una volta ad Arles, Gauguin ha chiarito che non gli importava molto della città & # x2014; lo ha chiamato & # x201C; il buco più sporco nel sud & # x201D; & # X2014; e ha annunciato le sue intenzioni di tornare infine ai Caraibi.

& # x201C; Con queste parole, ha completamente distrutto la fantasia di Gauguin di van Gogh di Gauguin che funge da leader del collettivo di un nuovo artista, & # x201D; dice Collins. & # x201C; Van Gogh divenne una specie di bomba a orologeria perché si preoccupava sempre che Gauguin se ne sarebbe andato. 

L'amicizia ha avuto una corrente sotterranea competitiva

Con questa ombra che incombe sulla loro relazione, gli artisti si stabilirono in una piccola casa d'angolo nel centro di Arles immortalata da van Gogh in & # x201C; The Yellow House (1888). Van Gogh stava per iniziare un'estate intensamente produttiva, durante la quale ha prodotto alcuni dei suoi capolavori più duraturi, tra cui & # x201C; Still Life: Vase with 15 Sunflowers (1888) e & # x201C; Starry Night Over the Rhone (1888). Anche se Gauguin doveva essere il mentore e Van Gogh lo studente, Collins afferma che c'era anche una corrente sotterranea competitiva.

Gauguin, per esempio, scelse di dipingere alcuni degli stessi soggetti di van Gogh. In risposta a van Gogh & # x2019; s & # x201C; The Night Café in Place Lamartine in Arles (1888), Gauguin dipinse & # x201C; Night Café in Arles, Madame Ginoux & # x201D;(1888), che Collins ritiene essere una caricatura dell'originale. I due uomini si sono anche dipinti l'uno dell'altro, il più famoso dei quali è Gauguin & # x2019; s & # x201C; The Painter of Sunflowers & # x201D; (1888) che catturò Van Gogh completamente assorbito nel suo lavoro, con gli occhi incappucciati e uno sguardo vuoto. Quando Van Gogh l'ha visto, secondo quanto riferito, ha commentato: "Questo è me, va bene, ma sono diventato matto. & # X201D;

Vincent van Gogh Pittura Girasoli di Paul Gauguin

Foto: VCG Wilson / Corbis / Getty Images

Gli artisti avevano personalità contrastanti.

Nelle riviste personali di Gauguin, scritte molti anni dopo, l'artista anziano realizzò gran parte della "#d201C; strana coppia" di # x201D; la natura delle sue personalità contrastanti e di Van Gogh. Per prima cosa, Gauguin era un lavoratore lento e metodico, mentre van Gogh schiaffeggiava spesso i dipinti in un paio d'ore. C'erano anche problemi di organizzazione e pulizia.

& # x201C; Ovunque e in ogni cosa ho trovato un disturbo che mi ha scioccato, & # x201D; ha scritto Gauguin. & # x201C; La scatola dei colori [Van Gogh & # x2019; s] difficilmente potrebbe contenere tutti quei tubi, ammassati insieme e mai chiusi. Nonostante tutto questo disordine, questo casino, qualcosa brillava dalle sue tele e anche dai suoi discorsi. & # X201D;

Collins afferma che Gauguin sembrava avere un profondo rispetto per il lavoro di van Gogh. L'artista più anziano fu affascinato dalla prima serie di girasoli di van Gogh quando fu mostrato a Parigi, e sebbene non fosse d'accordo con lo stile di pittura impasto di Van Gogh, non poté negare il suo potere. Ma è anche chiaro che Gauguin non avrebbe mostrato a Van Gogh così tanta differenza, o tollerato il comportamento strano del pittore olandese, senza l'influenza di Theo # x2019;.

Da parte sua, van Gogh è diventato irto della preoccupazione di Gauguin per i soldi. Quando van Gogh ha immaginato il collettivo del suo artista, era quasi monastico, dice Collins, contrassegnato da un comune senso di sacrificio per un ideale. La versione di Gauguin della colonia di un artista era più simile a un sindacato, dove i pittori uniscono il loro lavoro e vendono azioni agli investitori. In un tono insolitamente antisemita, una volta Van Gogh si lamentò con Theo del piano ebraico di Gauguin & # x2019; s & # x201C; & # x201D;

Van Gogh divenne più irregolare

È difficile conoscere la verità esatta sulla serie di eventi che hanno portato Gauguin a fuggire in treno a Parigi due giorni prima di Natale. Le riviste di Gauguin lo presentano come un mentore premuroso disturbato dal comportamento sempre più irregolare di van Gogh e preoccupato per la sua stessa vita. Secondo quanto riferito, Van Gogh ha iniziato a stare in silenzio sul letto di Gauguin mentre dormiva, e ha speso i loro soldi in comune per prostitute e assenzio. Una notte, dopo che Van Gogh ha lanciato un drink alla testa di Gauguin in un bar, Gauguin ha finalmente raggiunto il suo limite. Disse a van Gogh che stava scrivendo Theo e che sarebbe tornato a Parigi.

La decisione di Gauguin di lasciare Arles era apparentemente troppo per la fragile sanità mentale di Van Gogh. Il giorno successivo, Gauguin riferisce che Van Gogh lo inseguì per strada con una lama di rasoio. Gauguin fece il check-in in un hotel per la sua sicurezza, non sapendo che il suo coinquilino era tornato a casa e gli aveva inspiegabilmente tagliato la parte inferiore dell'orecchio sinistro. Secondo i rapporti della polizia, Van Gogh andò poi in un bordello locale, chiese una donna di nome Rachel e le presentò l'orecchio avvolto e insanguinato come ricordo..

& # x201C; Devi vedere l'orecchio tagliare nel contesto della relazione con Gauguin, e van Gogh reindirizzando parte della rabbia che provava verso Gauguin verso se stesso, & # x201D; dice Collins. & # x201C; Perché ha preso quella forma bizzarra, chissà? & # x201D;

I due uomini non si sarebbero mai più rivisti di persona, sebbene continuassero a scriversi lettere fino al tragico suicidio di Van Gogh in un manicomio all'età di 39 anni. 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI BIOGRAPHY.COM

Di Dave Roos

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    7 fatti su Vincent van Gogh

    Oggi segna il 163 ° anniversario della nascita di uno dei più grandi artisti della storia mondiale. Ecco uno sguardo alla sua vita affascinante e torturata.

    • Di David ShewardJun 27, 2019
    Storia e cultura

    Gli ultimi anni di Vincent van Gogh

    Alle prese con un'estrema malattia mentale, l'artista si è tolto la vita poco dopo aver creato alcuni dei suoi dipinti più famosi, tra cui "La notte stellata".

    • Di Barbara MaranzaniJun 27, 2019
    Storia e cultura

    Come l'ha definito l'abitudine del sigaro di Winston Churchill

    Il Primo Ministro veniva visto di rado senza il suo accessorio preferito: un sigaro.

    • Di Barbara MaranzaniJun 27, 2019
    Storia e cultura

    Gandhi: fatti sorprendenti sulla sua vita e su come vive oggi la sua eredità

    In ricordo del Mahatma Gandhi, assassinato 69 anni fa oggi, guardiamo alcuni fatti straordinari sulla sua vita e celebriamo il suo pacifico attivismo, che è molto vivo oggi.

    • Di Bio StaffJun 18, 2019
    Storia e cultura

    Come le mogli e le amanti di Pablo Picasso hanno ispirato la sua arte

    L'artista spagnolo aveva la reputazione di spezzare il cuore di numerose donne che usava come muse per il suo lavoro.

    • Di Eudie Pak, 21 giu 2019
    Storia e cultura

    Come la prova di Libel di Oscar Wilde è fallita e gli ha rovinato la vita

    Il drammaturgo fu il brindisi di Londra all'inizio del 1895, fino a quando decise di fare causa al padre del suo amante.

    • Di Colin BertramJul 16, 2019
    Storia e cultura

    L'improbabile matrimonio di Alexander Hamilton e sua moglie Eliza

    Il padre fondatore e il socialite newyorkese provenivano da contesti opposti ma in qualche modo hanno trovato l'amore durante la Rivoluzione.

    • Di Barbara MaranzaniJun 14, 2019
    Storia e cultura

    All'interno della casa di Key West di Ernest Hemingway e come ha ispirato molti dei suoi famosi scritti

    Il vincitore del Premio Nobel si ritirò sull'isola della Florida negli anni '20 e alla fine scoprì una nuova musa: la città stessa.

    • Di Barbara MaranzaniJun 17, 2019
    Celebrità

    Come i giorni di Bruce Springsteen al Jersey Shore hanno ispirato la sua musica

    Prima della fama di "Born to Run", l'aspirante rocker ha tratto ispirazione dalle viste, dai suoni e dai personaggi dei suoi dintorni di spiaggia.

    • Di Tim OttJun 24, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.