Biografia di Hugh Hefner

  • Scott Jenkins
  • 0
  • 2823
  • 261
Hugh Hefner ha creato la rivista di intrattenimento per adulti maschile "Playboy", che ha avuto un ruolo nella rivoluzione sessuale degli anni '60. Hefner ha trasformato la sua controversa ma innovativa rivista in un'impresa internazionale.

Chi era Hugh Hefner?

Hugh Hefner ha trasformato l'industria dell'intrattenimento per adulti con la sua rivoluzionaria pubblicazione Playboy. Dal primo numero di Marilyn Monroe nel dicembre 1953, Playboy si espanse in un'impresa multimilionaria rispecchiando la sensibilità spesso controversa del suo fondatore. Negli anni '70, Hefner si stabilì al Playboy Mansion West in California, rimanendo caporedattore della rivista da lui fondata. In anni più recenti, ha recitato nella serie TV della realtà Le ragazze della porta accanto. 

Sfondo e vita precoce

Hugh Marston Hefner, nato il 9 aprile 1926 a Chicago, nell'Illinois, era il maggiore di due figli nati da Grace e Glenn Hefner, che erano rigorosi metodisti. Hefner andò alla Sayre Elementary School e poi alla Steinmetz High School, dove, secondo quanto riferito, il suo QI era di 152 sebbene il suo rendimento accademico fosse generalmente modesto. Mentre era al liceo, Hefner divenne presidente del consiglio studentesco e fondò un giornale scolastico & # x2014; un primo segno dei suoi talenti giornalistici. Ha anche creato un fumetto intitolato School Daze, in cui il giovane generalmente reticente era in grado di essere al centro del suo universo immaginato.

Hefner prestò servizio per due anni nell'esercito degli Stati Uniti come non combattente verso la fine della seconda guerra mondiale e fu dimesso nel 1946. Ha studiato al Chicago Art Institute per un'estate prima di iscriversi all'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign, dove si è laureato in psicologia. Hefner ha conseguito la laurea'Laurea nel 1949, lo stesso anno ha sposato la sua prima moglie, Mildred Williams. In seguito ha svolto un semestre di scuola di specializzazione nell'area della sociologia, concentrandosi sull'istituto di ricerca sessuale istituito da Alfred Kinsey.

All'inizio degli anni '50, Hefner aveva ottenuto un lavoro di copywriting presso l'ufficio di Chicago scudiero rivista, che presentava opere letterarie di scrittori come Ernest Hemingway e F. Scott Fitzgerald, nonché illustrazioni di artisti pinup come George Petty e Alberto Vargas. Hefner ha deciso di non rimanere con la pubblicazione, che si è trasferita a New York, quando gli è stato negato un rilancio di $ 5.

Di partenza 'Playboy'

Da solo, Hefner era determinato a iniziare la sua pubblicazione. Ha raccolto $ 8.000 da 45 investitori & # x2014; di cui $ 2.000 da sua madre e suo fratello Keith combinati & # x2014; per lanciare Playboy rivista. Hefner aveva programmato di intitolare la rivista "Stag Party" ma era stato costretto a cambiare il nome per evitare una violazione del marchio con quella esistente Cervo rivista. Un collega ha suggerito il nome "Playboy", in onore di una società automobilistica defunta. A Hefner piaceva il nome, poiché pensava che riflettesse un alto livello di vita e raffinatezza.

Hefner ha prodotto la prima edizione di Playboy fuori dalla sua casa di South Side. Colpì le edicole nel dicembre del 1953, ma non ebbe una data perché Hefner non era sicuro se sarebbe stato prodotto un secondo numero. Per garantire il suo successo, Hefner aveva acquistato una fotografia a colori dell'attrice Marilyn Monroe nel nudo & # x2014; che era stata scattata alcuni anni prima & # x2014; e l'aveva collocata nella cartella centrale della rivista. Il primo numero vendette rapidamente più di 50.000 copie e divenne immediatamente una sensazione.

L'America negli anni '50 stava tentando di prendere le distanze da quasi 30 anni di guerra e depressione economica. Per molti, la rivista si è dimostrata un gradito antidoto alla repressione sessuale dell'epoca. Per coloro che inizialmente hanno liquidato la rivista come pubblicazione pornografica, Playboy presto allargò la sua diffusione con articoli ponderati e una presentazione urbana.

Sviluppare una voce

Il Playboy il logo, che raffigura il profilo stilizzato di un coniglio che indossa un papillon smoking, è apparso nel secondo numero ed è rimasto l'icona del marchio del marchio. Hefner ha scelto il coniglio per la sua "connotazione sessuale divertente" e perché l'immagine era "vivace e giocosa" & # x2014; un'immagine che ha incoraggiato nella rivista'articoli e cartoni animati. Hefner voleva distinguere la sua rivista dalla maggior parte degli altri uomini's periodici, che si rivolgevano agli uomini della vita all'aria aperta e mettevano in mostra la narrativa dell'uomo. Hefner decise che la sua rivista si sarebbe invece rivolta al maschio cosmopolita e intellettuale e presentava immagini sessuali più palesi.

In una serie di 25 episodi editoriali presentati durante gli anni '60, Hefner promosse quella che divenne nota come la "filosofia di Playboy". Un manifesto in evoluzione su politica e governance, la filosofia sposò Hefner'le convinzioni fondamentali sulla libera impresa e la natura dell'uomo e della donna, chiedendo ciò che considerava un discorso ragionato sulle verità della sessualità umana. Tuttavia, Hefner non perse mai di vista il fatto che furono le foto di donne nude che alla fine vendettero la rivista.

Hugh Hefner

Foto: Central Press / Getty Images

Il lavoro sulla pubblicazione ha consumato gran parte di Hefner's vita e matrimonio. Alla fine degli anni '50, Playboy'La circolazione aveva superato quella della rivista rivale scudiero, con vendite che raggiungono il milione di copie al mese. Ma incombevano problemi personali. Hefner e la sua prima moglie divorziarono nel 1959 dopo aver avuto due figli, Christie e David. Come uomo single, Hefner aveva molte amiche e divenne famoso per la sua presenza romantica e senza pretese. Eppure ha anche guadagnato una reputazione per il controllo e il tentativo di applicare doppi standard.

L'epoca d'oro

Negli anni '60, Hefner divenne il personaggio di Playboy: il sofisticato urbano nella giacca da smoking in seta con la pipa in mano. Ha adottato una vasta gamma di attività e ha socializzato con la famosa e ricca, sempre in compagnia di donne giovani e belle. Come la rivista'Il crescente successo è arrivato all'attenzione del grande pubblico, Hefner è stato felice di presentarsi come l'icona carismatica e portavoce della rivoluzione sessuale degli anni '60.

Questo è stato anche Playboy'Il periodo d'oro in cui la circolazione sempre crescente consentì a Hefner di costruire una vasta impresa di club a "chiave privata" che, tra l'altro, erano razzialmente inclusivi in ​​un periodo in cui la segregazione era ancora legalmente imposta. (Un documentario su Hefner incentrato sul suo attivismo per i diritti civili in seguito ha ricevuto un cenno del NAACP Image Award.) Le hostess, conosciute come Playboy Bunnies per i loro abiti scarsi costituiti da orecchie da coniglio e code gonfie, hanno fornito personale a questi locali di fascia alta. I conigli spesso hanno fatto abbastanza bene finanziariamente tramite suggerimenti e sono stati indirizzati a mantenere una certa distanza professionale dai clienti abituali. Le donne avevano anche condizioni rigorose per quanto riguarda l'aspetto, comprese le dimensioni. 

Nel corso degli anni, Hefner's Playboy Enterprises ha anche costruito resort alberghieri, avviato agenzie di modellistica e gestito una serie di attività mediatiche. Hefner ha ospitato due serie televisive a breve termine, Playboy's Penthouse (1959 & # x2013; 1960), che presentava artisti del calibro di Ella Fitzgerald, Nina Simone e Tony Bennett, e Playboy After Dark (1969 & # x2013; 1970), con ospiti come Milton Berle e James Brown. Entrambi i programmi erano talk show settimanali ambientati in uno scapolo pieno di compagni di Playboy, che chiacchieravano con Hefner e i suoi ospiti speciali su vari argomenti.

La stessa pubblicazione iniziò a farsi una reputazione per il giornalismo serio, quando l'autore Alex Haley lanciò la "Playboy Interview" nel 1962 con il grande jazz Miles Davis. Ma Hefner'il successo di didn'non vengo senza polemiche. Nel 1963, fu arrestato e processato per aver venduto letteratura oscena dopo un numero di Playboy foto di nudo dell'attrice di Hollywood Jayne Mansfield. La giuria non ha potuto'Non arriva un verdetto e l'accusa fu infine abbandonata. La pubblicità no'influenzare la reputazione di Hefner o Playboy Enterprises. Nel 1964, Hefner fondò la Playboy Foundation per sostenere gli sforzi legati alla lotta alla censura e alla ricerca della sessualità umana.

Sfide e ridimensionamenti

Nel 1971, Hefner aveva trasformato Playboy Enterprises in una grande azienda. La compagnia divenne pubblica e la rivista'La diffusione raggiunse 7 milioni di copie al mese, guadagnando $ 12 milioni nel 1972. Hefner iniziò anche a dividere il suo tempo tra due grandi palazzi, uno a Chicago e l'altro nella zona di Holmby Hills a Los Angeles. Quando non lo era'A casa, stava girando intorno al Big Bunny, un jet DC-30 nero convertito completo di un soggiorno, una discoteca, attrezzature per film e video, un mobile bar e una zona notte. Il jet presentava anche un letto circolare per lo stesso Hefner.

A metà degli anni '70, tuttavia, la Playboy Enterprises si trovò in difficoltà. Gli Stati Uniti hanno colpito una recessione e Playboy affrontato la crescente concorrenza di uomini più espliciti's riviste come Attico, guidato dal rivale Bob Guccione. Inizialmente, Hefner ha risposto presentando foto più rivelatrici di donne in pose e circostanze meno salutari. Alcuni inserzionisti si ribellarono e la circolazione diminuì ulteriormente. Da quel momento in poi, Hefner concentrò l'azienda's operazioni sull'editoria di riviste. Le Playboy Enterprises alla fine si dissolsero dai suoi club e hotel non redditizi e ridimensionarono le sue attività mediatiche accessorie. La rivista ha mantenuto i suoi nuovi standard fotografici e ha iniziato a presentare funzionalità come "Girls of the Big Ten".

Nel corso degli anni è apparsa una serie di celebrità femminili Playboy, tra cui Madonna, Kate Moss, Jenny McCarthy, Naomi Campbell, Cindy Crawford, Drew Barrymore, Nancy Sinatra e, che appare nella maggior parte delle copertine, Pamela Anderson. Tuttavia, la rivista è stata anche presa di mira dalla critica che mette in discussione la sua oggettivazione delle donne e l'enfasi sul commercio a malapena velata. L'icona femminista Gloria Steinem è diventata famosa sotto copertura come cameriera coniglietta nel 1963 per mostrare ciò che le lavoratrici hanno sopportato per due parti Mostrare articolo di rivista. Steinem'La mostra fu successivamente trasformata in un film TV del 1985 con Kirstie Alley.

Nel 1975, Hefner decise di rendere Los Angeles la sua dimora permanente in modo da poter controllare più da vicino i suoi interessi nella produzione televisiva e cinematografica. È stato coinvolto nel restauro del famoso cartello di Hollywood ed è stato onorato con una stella sulla Hollywood Walk of Fame. Nel 1978, ha iniziato il Playboy Jazz Festival, un evento annuale con alcuni dei migliori musicisti jazz del mondo.

Transizioni e altri progetti

Nel 1985, Hefner subì un lieve colpo, con l'imprenditore che lo incolpava per lo stress del regista Peter Bogdanovich'libro di s The Killing of the Unicorn: Dorothy Stratten 1960-1980, che ha profilato la vita e l'omicidio di un ex compagno di giochi. L'ictus è servito come campanello d'allarme per Hefner. Smise di fumare, iniziò ad allenarsi e adottò un ritmo più lento nelle sue piacevoli ricerche. Ha sposato la sua fidanzata di lunga data, Kimberly Conrad, nel 1989, e per un certo periodo il Playboy Mansion ha rispecchiato un'atmosfera di vita familiare. Il matrimonio ha prodotto due figli, Marston e Cooper. Gli Hefner si separarono nel 1998 e divorziarono ufficialmente nel 2009. Dopo la separazione, Kimberly e i due ragazzi vivevano in una tenuta accanto al Playboy Mansion.

Hugh Hefner posa nella sua casa di Los Angeles, in California, nel 2003. 

Foto: Rich Schmitt / AFP / Getty Images

Nel 1988, Hefner ha ceduto il controllo di Playboy Enterprises a sua figlia Christie, nominando la sua sedia e il suo amministratore delegato. Ha avuto un ruolo chiave nella regia di Playboy'iniziative di televisione via cavo, produzione video e programmazione online, con Hefner che continua a servire come rivista's caporedattore. Christie si è dimessa dal suo incarico nel gennaio 2009.

Mentre la rivista ha visto vendite più modeste in un panorama editoriale in evoluzione, il marchio Playboy è rimasto un'entità formidabile in termini di opportunità di licenze globali. Il famoso logo si è anche fatto strada in vari viali della cultura pop, come visto con il suo display su una catena regolarmente indossata dalla fashionista Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker) in Sex and the City.   

Negli ultimi anni, Hefner dedicò gran parte del suo tempo alla filantropia e ai progetti civili. Ha diretto la sua fondazione nel 1993 per il lancio dell'annuale Freedom of Expression Award al Sundance Film Festival. Hefner ha anche dato all'Università della California del Sud $ 100.000 per il suo corso "Censura nel cinema", e ha continuato a donare $ 2 milioni alla sua scuola di cinema nel 2007. Inoltre, ha dato un contributo importante al restauro di film classici, uno dei suoi grandi passioni.

'Le ragazze della porta accanto'

Hefner ha ricevuto numerosi riconoscimenti per il suo contributo alla società e all'editoria. È stato inserito nella Hall of Fame della American Society of Magazine Editors nel 1998, che, ironia della sorte, è stato lo stesso anno in cui Steinem ha ottenuto l'induzione. Nel nuovo millennio, ricevette l'Henry Johnson Fisher Award e divenne membro onorario di Il Harvard Lampoon.

Il 2005 ha visto la prima di Le ragazze della porta accanto, una serie di realtà incentrata sulla vita di Hefner e delle sue amiche al Playboy Mansion. Lo spettacolo'Le stagioni precedenti includevano Holly Madison, Bridget Marquardt e Kendra Wilkinson, con le stagioni successive con gemelle Kristina e Karissa Shannon e Crystal Harris, che in seguito si sarebbero fidanzate con Hefner. Fedele alla forma, la serie è stata utilizzata come veicolo promozionale per molti Hefner'progetti di s.

Il finale di stagione 2009 di Ragazze della porta accanto ha raccontato altri cambiamenti in Hefner's vita, quando Marquardt lasciò la villa e iniziò la sua serie TV. Wilkinson se ne andò poco dopo, inseguendo una relazione con il giocatore della NFL Hank Baskett. Anche Madison lasciò il palazzo. Successivamente ha scritto il libro di memorie del 2015 Giù nella tana del coniglio, dettagliare Hefner's macchinazioni off-camera e la grave infelicità che ha vissuto vivendo nella villa.

Terzo matrimonio e rebranding

Secondo quanto riferito, Hefner stava discutendo con i dirigenti dello studio di Hollywood per molti anni per creare un film biografico sulla sua vita. Il regista Brett Ratner è stato collegato al film ad un certo punto, con diverse star importanti nominate come prospettive per il ruolo principale, tra cui Tom Cruise, Leonardo DiCaprio e Robert Downey Jr.

Hefner e Harris si sono fidanzati nel dicembre 2010. Non molto tempo dopo, nel giugno 2011, la coppia ha fatto notizia quando Harris ha revocato il fidanzamento. Hefner e Harris sono poi tornati di fronte al pubblico nel 2012, dopo aver annunciato il loro nuovo fidanzamento. La coppia si è sposata a una cerimonia del Playboy Mansion a Capodanno'Vigilia del 2012. Dopo la cerimonia, Hefner, 86 anni, ha twittato: "Felice anno nuovo da Mr. e Mrs. Hugh Hefner", con una foto di se stesso e della sua sposa di 26 anni.

nel frattempo, Playboy era destinato a subire una trasformazione: nell'ottobre 2015, il Chief Content Officer di Cory Jones ha rivelato al New York Times che lui e Hefner avevano accettato di smettere di usare foto di donne completamente vestite. Il cambiamento faceva parte di una decisione strategica per garantire più inserzionisti e un migliore posizionamento in edicola, nonché una risposta alla proliferazione della pornografia su Internet che aveva reso la rivista's spread sembrano vecchio stile. Il numero di marzo 2016 presentava per la prima volta la modella in bikini Sarah McDaniel sulla copertina Playboy si è presentato come una rivista non nuda.

Tuttavia, il cambiamento è stato di breve durata. Non molto tempo dopo Hefner's figlio Cooper che ha assunto la carica di direttore creativo nel 2016, è stato annunciato che Playboy presenterebbe di nuovo modelli non vestiti. "La nudità non è mai stata il problema perché la nudità non è un problema", ha twittato il capo creativo nel febbraio 2017. "Oggi stiamo riprendendo la nostra identità e rivendicando chi siamo".

Cooper aveva anche espresso il suo disappunto per la Playboy Mansion in vendita, sebbene non fosse in grado di farsi strada su tale questione. Nell'estate del 2016, è stato annunciato che il palazzo era stato venduto per $ 100 milioni a un vicino, in base all'accordo che Hefner e sua moglie avrebbero continuato a vivere lì fino alla sua morte.

Morte

Hefner è morto il 27 settembre 2017, a casa sua, il Playboy Mansion, a Holmby Hills, in California. Aveva 91 anni. & # X201C; Hugh M. Hefner, l'icona americana che nel 1953 introdusse il mondo sulla rivista Playboy e trasformò l'azienda in uno dei marchi americani più riconoscibili nella storia, oggi pacificamente scomparso per cause naturali casa, The Playboy Mansion, circondato da persone care, & # x201D; Playboy Enterprises ha confermato in una dichiarazione. & # x201C; Aveva 91 anni. & # x201D; 

Hefner aveva comprato il cassetto del mausoleo accanto a Marilyn Monroe nel Westwood Memorial Park di Los Angeles, dove fu sepolto il 30 settembre.

Alla fine di dicembre, è stato rivelato che Hefner aveva lasciato specifiche istruzioni nella sua volontà riguardo ai suoi beneficiari: se qualcuno di loro dovesse diventare & # x201C; fisicamente o psicologicamente & # x201D; dipendenti da droghe o alcool, al punto in cui hanno lottato per prendersi cura di se stessi, quindi i fiduciari dell'eredità avevano il potere di sospendere i loro pagamenti.

Verifica dei fatti

Ci impegniamo per la precisione e l'equità. Se vedi qualcosa che non sembra giusto, contattaci!

Informazioni sulla citazione

Titolo dell'articolo

Biografia di Hugh Hefner

Autore

Redattori di Biography.com

Nome del sito Web

Il sito web di Biography.com

URL

https://www.biography.com/business-figure/hugh-hefner

Data d'accesso

Editore

Reti televisive A&E

Ultimo aggiornamento

19 settembre 2019

Data di pubblicazione originale

2 aprile 2014

    Newsletter biografica

    Iscriviti alla newsletter Biografia per ricevere storie sulle persone che hanno modellato il nostro mondo e le storie che hanno modellato la loro vita.

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Persona

    Walt Disney

    Walt Disney era un produttore cinematografico e televisivo americano e showman, famoso come pioniere dei film di cartoni animati, tra cui Topolino, e come creatore dei parchi di divertimento Disneyland e Disney World.

    • (1901-1966)
    Persona

    Hugh Jackman

    L'attore e produttore australiano Hugh Jackman è famoso per aver interpretato Wolverine nella serie X-Men. È anche noto per le parti nei film The Prestige, Australia e Les Miserables.

    • (1968-)
    Persona

    William Randolph Hearst

    William Randolph Hearst è noto soprattutto per aver pubblicato la più grande catena di quotidiani americani alla fine del XIX secolo, e in particolare per il sensazionale "giornalismo giallo".

    • (1863-1951)
    Persona

    Hugh Grant

    Hugh Grant è un attore britannico vincitore del Golden Globe, che ha recitato in Four Weddings and a Funeral e nell'adattamento cinematografico del Diario di Bridget Jones.

    • (1960-)
    Persona

    Rock Hudson

    Famoso per il suo bell'aspetto eccezionale e per la sua interpretazione cinematografica comica, Rock Hudson era un attore iconico che, in seguito, si contrasse e morì per il virus dell'AIDS.

    • (1925-1985)
    Persona

    Michael Clarke Duncan

    Michael Clarke Duncan era un attore afroamericano, ricordato soprattutto per il suo ruolo in The Green Mile.

    • (1957-2012)
    Persona

    Betty Ford

    Betty Ford divenne la First Lady quando il presidente Nixon si dimise e fece del suo vice presidente, Gerald Ford, il presidente ad interim.

    • (1918-2011)
    Persona

    Dean Martin

    L'attore, cantante Dean Martin, ha recitato in diversi film con Jerry Lewis e apparteneva al "Rat Pack", che comprendeva Frank Sinatra e Sammy Davis, Jr.

    • (1917-1995)
    Persona

    John F. Kennedy Jr.

    Figlio dell'ex presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy, John F. Kennedy Jr. è entrato nel campo dell'editoria di riviste prima della sua morte in un incidente aereo nel 1999.

    • (1960-1999)
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.