Icone dei ruggenti anni Venti

  • Ezra Gilbert
  • 0
  • 1518
  • 73

F. Scott Fitzgerald e sua moglie Zelda posano per un ritratto nel 1921, quattro anni prima & # x2018; The Great Gatsby & # x2019; era pubblicato. (Foto: Hulton Archive / Getty Images)

(Foto: Hulton Archive / Getty Images)

Il solo ascolto del nome F. Scott Fitzgerald evoca l'eco dei tintinnanti bicchieri da martini, il frizzante pop di champagne, i tintinnanti candelabri e le tensioni del jazz caldo che scivolano fuori da un luccicante trombone. Eleganti donne in raso e chiffon danzano selvaggiamente, perline che volano furiosamente. Ah, ma sarebbe Zelda, sua moglie. O forse Daisy Buchanan, il personaggio chiave nel suo romanzo di successo Il grande Gatsby, che è venuto a definire i ruggenti anni Venti in tutto il suo eccesso, euforia e ventre.

Fitzgerald iniziò a scrivere Il grande Gatsby all'inizio del decennio, quando gli anni '20 del XX secolo stavano appena cominciando a vibrare & la guerra mondiale era finita e sulla sua scia, i sentimenti accoppiati di sollievo e l'orgoglio della vittoria. Quando il fumo della pistola si spense, si scoprì che c'erano soldi, molti dei quali il mercato azionario salì alle stelle e le donne poterono votare, quindi un più ampio senso di indipendenza, autonomia e libertà fece scoppiare l'aria con la promessa. Con quei doni derivavano responsabilità, ma tutti erano impegnati a far ruggire i bei tempi. Il grande Gatsby fu pubblicato il 10 aprile 1925, poco più di sei mesi prima del trentesimo compleanno dell'autore, e sfruttò il battito del cuore dell'Età del Jazz. Come il decennio stesso, Fitzgerald era pieno di grandi speranze per il suo successo. Tutto era possibile. 

Nello spirito degli anni '20 di Fitzgerald, qui's uno scorcio scintillante di alcune delle icone della vita reale che hanno definito l'epoca.

Josephine Baker incarna lo stile e la raffinatezza dell'Età del Jazz. (Foto: Gaston Paris / Roger Viollet / Getty Images)

Trasudando una combinazione di esotismo ed erotismo, Josephine Baker catapultato a fama internazionale. La sua abile astuzia e la sua danza all'angolo della strada l'avevano portata a una carriera professionale a Broadway nel 1921, all'età di 15 anni. Sfruttò l'energia del Rinascimento di Harlem e viaggiò a Parigi per debuttare "La Revue Nègre" nel 1925. Lei il successo fu in gran parte in Europa, ma fu la musa ispiratrice di scrittori americani come Fitzgerald, Ernest Hemingway e Langston Hughes. Il suo stile, completo di gonna a banana e ghepardo con colletto di diamanti di nome Chiquita, ha dato il via a un debole per la sensibilità africana e la raffinatezza Art Déco.

L'attrice Louise Brooks ha impostato una tendenza anni '20 con il suo iconico bob. (Foto: Edward Thayer Monroe / John Kobal Foundation / Getty Images)

Louise Brooks ha trasformato l'Art Déco con la moda flapper per il suo stile piccante sul grande schermo. Ha interpretato il suo debutto non accreditato nel film del 1925 La via degli uomini dimenticati a festeggiare con artisti del calibro di William Randolph Hearst e Charlie Chaplin, dove il suo iconico bob è diventato il & # x201C; Rachel & # x201D; acconciatura del giorno. Anche se ha lavorato in film muti con star come W.C. Fields e Myrna Loy, ha evitato Hollywood e ha raggiunto la fama sullo schermo europeo, al punto in cui il pubblico successivo non si è reso conto di essere americana. Ma Brooks's la rappresentazione di Lulu, una femme fatale sessualmente disinibita nel film muto tedesco Pandora's Box, l'ha resa una star e dura come testamento per le donne'nuova libertà negli anni '20.

La couturier francese Gabrielle Chanel, conosciuta come Coco, ha reso popolare una nuova silhouette della moda, il suo iconico abitino nero. (Foto: Sasha / Getty Images)

(Foto: Getty Images)

La moda stessa era un personaggio nel cast dei ruggenti anni Venti quanto le persone che la indossavano. Seguendo le orme di Jeanne Lanvin di rinunciare al corsetto in favore di una robe de style, Coco Chanel ha contribuito a caratterizzare la nuova silhouette a gonna intera con la sua garconne o, "abitino nero". Le curve erano fuori, così come la pelle bianca lattiginosa & # x2014; ha anche inaugurato la moda del prendere il sole.

Dato che le braccia nude avevano sostituito le braccia portanti, tutta questa moda a forma libera ha reso la danza la naturale espressione della vertigine del dopoguerra. Flappers e le loro coorti hanno dovuto ringraziare musicisti come Jelly Roll Morton per aver fornito i brani per le loro mosse oscillanti. Morton, nato a New Orleans, era in prima linea nella standardizzazione dell'ibrido musicale afro-europeo che divenne jazz americano e dichiarò addirittura di aver inventato il genere. Mentre la sua spavalderia era speciosa, il comportamento fuori misura è tipico dell'Età e i suoi talenti erano più che uguali ai suoi diritti di vantarsi.

Jelly Roll Morton suona il piano con la sua band The Red Hot Peppers, circa 1926. (Foto: Metronome / Getty Images)

Mentre il jazz ha fissato il ritmo, l'alcol era il fiume sotterraneo che alimentava l'energia frenetica del decennio. Dopotutto era il proibizionismo, il che significa che il lato oscuro della storia della moralità di Gatsby aveva le sue controparti della vita reale in figure come Al Capone. Le attività di bootlegging e la filantropia di Capone hanno dato ai gangster una patina glamour, fino a quando la prostituzione e gli omicidi della folla come il massacro di San Valentino hanno rivelato il brutto ventre del crimine organizzato. 

In questo ritratto del 1920, Al Capone mostra la cicatrice che gli è valsa il suo soprannome, Scarface. (Foto: Hulton Archive / Getty Images)

L'arte più di ogni altra cosa può aver rispecchiato in modo più accurato la realtà distorta dell'Età. Un fan di Picasso, Salvador Dalì stava appena iniziando la sua ascesa alla fama mentre i ruggenti anni Venti stavano calando. Il suo amore per l'eccesso, espresso attraverso immagini sempre più surrealiste su tela come la sua opera più famosa, La persistenza della memoria, catturato verità più profonde che erano l'essenza del decennio.

Il pittore surrealista Salvador Dali è diventato famoso alla fine del decennio. (Foto: New York Times Co./Getty Images)

Forse perché The Great Gatsby & # x2019; s il debutto ha diviso in due perfettamente il decennio che ha ancorato, nessuno ha notato la sua presenza. Il romanzo non fu un successo iniziale; la sua stima è cresciuta solo col senno di poi, ben dopo che l'autore ha potuto apprezzare la sua fama. Fitzgerald e sua moglie Zelda erano creature degli anni tra le due guerre, di un'era che si adattava stranamente e ordinatamente al decennio, e si concluse con un botto più forte di qualsiasi bomba fatta esplodere nella prima guerra mondiale, l'incidente del 1929. Nel 1930, Zelda iniziò a lottare con la schizofrenia e Fitzgerald scrisse per il resto della sua vita, che durò solo altri 10 anni. Ma il ruggito distante di quel tempo scintillante può ancora essere sentito distintamente nelle pagine della sua grande storia.

Dall'archivio bio: Questo articolo è stato originariamente pubblicato il 10 aprile 2014.

Di Gerit Quealy

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    7 fatti sull'icona letteraria Langston Hughes

    Langston Hughes è nato oggi nel 1902. Ecco sette fatti sull'influente poeta, romanziere e drammaturgo che ha catturato l'esperienza afroamericana.

    • Di Tim OttJun 21, 2019
    Celebrità

    Chris Farley: The Rise and Fall of a Comedy Icon

    Il comico 'SNL' ha fatto grandi risate combattendo contro grandi demoni personali.

    • Di Colin BertramJun 17, 2019
    Storia e cultura

    Dietro le quinte dell'iconica gonna volante di Marilyn Monroe (FOTO)

    Oggi nel 1954 il fotografo Sam Shaw ha realizzato la famosa immagine "gonna volante" della sua amica Marilyn Monroe. Cosa stava succedendo dietro le quinte? La nipote di Shaw ci porta lì.

    • Di Melissa StevensJun 24, 2019
    Storia e cultura

    Famose ultime parole: 9 icone e i loro pensieri finali apparenti

    Mentre le ultime parole attribuite da alcune figure famose possono essere memorabili, non sono tutte accurate.

    • Di Sarah PruittJun 18, 2019
    Storia e cultura

    La vera storia dietro "The Post" di Spielberg

    In "The Post" di Steven Spielberg, Meryl Streep dà vita alla decisione di Katharine Graham del 1971 di far pubblicare al Washington Post i Pentagon Papers top secret. Tuttavia, c'è solo così tanto che un film può includere. Ecco la vera storia dietro "The Post".

    • Di Sara KettlerJun 21, 2019
    Storia e cultura

    5 fatti su Oscar Wilde: Love Triangles, Debauchery e The Beatles

    Oscar Wilde è nato il 16 ottobre 1854. Oltre al suo canone pubblicato, la colorata vita di Wilde come pilota e bon vivant vittoriano lo ha portato dall'adorazione dei toast della città fino al fondo, seguendo uno degli scandali più salaci dell'epoca.

    • Di Bio StaffJun 24, 2019
    Celebrità

    Le icone di Hollywood presenti nella canzone di Madonna "Vogue"

    Mettersi in posa. The Material Girl rap su questi volti famosi nel suo classico inno degli anni '90.

    • Di Eudie Pak, 24 giu 2019
    Celebrità

    La storia dietro l'iconico poster del costume da bagno del 1976 di Farrah Fawcett

    Indossando il suo pezzo unico rosso, la star di "Charlie's Angels" ha posato per l'immagine ormai famosa nel suo cortile di Los Angeles.

    • Di Sara KettlerJul 10, 2019
    Storia e cultura

    Poetic Provocateur: 7 fatti sorprendenti su Emily Dickinson

    Il primo libro di poesie di Emily Dickinson fu pubblicato postumo nel 1890. Ecco sette rivelazioni su questo genio poetico solitario.

    • Di Eudie PakJun 17, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.