Biografia di James Brown

  • Russell Fisher
  • 145
  • 5272
  • 89
James Brown, il "Padrino delle anime", era un prolifico cantante, cantautore e capofila, nonché una delle figure più iconiche della musica funk e soul.

Sinossi

Nato a Barnwell, nella Carolina del Sud, il 3 maggio 1933, in estrema povertà, James Brown si fece strada fino al vertice della musica funk e R&B guadagnandosi il soprannome di "Il padrino dell'anima". Il suo stile vocale e musicale unico ha influenzato molti artisti. Brown era anche noto per la sua turbolenta vita personale, così come per il suo attivismo sociale, sia nel suo songwriting ("America is My Home", "Black and Proud") che nella promozione dei benefici dell'educazione per gli scolari. 

Early Life in Georgia

Il "Padrino dell'Anima", James Brown, nacque James Joe Brown Jr. il 3 maggio 1933, in una baracca di una stanza nel bosco di Barnwell, nella Carolina del Sud, a pochi chilometri a est del confine con la Georgia. I suoi genitori si separarono quando era molto giovane, e all'età di 4 anni, Brown fu inviato ad Augusta, in Georgia, per vivere con sua zia Honey, la signora di un bordello. Cresciuto in una misera povertà durante la Grande Depressione, un giovane Brown ha svolto qualsiasi lavoro strano che potesse trovare, letteralmente per pochi centesimi. Ballava per i soldati della vicina Fort Gordon, raccoglieva cotone, lavava macchine e lucidava le scarpe.

Brown in seguito ha ricordato la sua infanzia impoverita: "Ho iniziato a lucidare le scarpe a 3 centesimi, poi sono salito a 5 centesimi, poi a 6 centesimi. Non mi sono mai alzato da un centesimo. Avevo 9 anni prima di ottenere un paio di mutande da un vero negozio; tutti i miei vestiti erano fatti di sacchi e cose del genere. Ma sapevo che dovevo farcela. Avevo la determinazione di andare avanti e la mia determinazione era quella di essere qualcuno ".

Inizi musicali

Licenziato da scuola all'età di 12 anni per "vestiti insufficienti", Brown si dedicò a svolgere i suoi vari lavori strani a tempo pieno. Come fuga dalla dura realtà della crescita nera nel sud rurale durante la Grande Depressione, Brown si rivolse alla religione e alla musica. Ha cantato nel coro della chiesa, dove ha sviluppato la sua voce potente e unicamente emotiva.

Tuttavia, da adolescente Brown si è anche rivolto al crimine. All'età di 16 anni, fu arrestato per aver rubato un'auto e condannato a tre anni di prigione. Mentre incarcerato, Brown organizzò e diresse un coro evangelico in prigione. Fu in prigione che Brown incontrò Bobby Byrd, un aspirante cantante e pianista R&B, formando un'amicizia e una collaborazione musicale che si dimostrò una delle più fruttuose nella storia della musica.

Sempre un atleta di talento, al suo rilascio dalla prigione nel 1953 Brown rivolse la sua attenzione allo sport e dedicò i successivi due anni principalmente alla boxe e al baseball semiprofessionale. Poi, nel 1955, Bobby Byrd invitò Brown a unirsi al suo gruppo vocale R&B, The Gospel Starlighters. Brown accettò, e con il suo prepotente talento e capacità di spettacolo, arrivò rapidamente a dominare il gruppo. Ribattezzati Famous Flames, si trasferirono a Macon, in Georgia, dove si esibirono in locali notturni.

Nel 1956, i Famous Flames registrarono una demo del brano "Please, Please, Please" e la suonarono per Ralph Bass, talent scout per King Records. Il basso è stato molto colpito dalla canzone, e in particolare da Brown's crooning appassionato e pieno di sentimento. Offrì al gruppo un contratto discografico e in pochi mesi "Please, Please, Please" aveva raggiunto il n. 6 nelle classifiche R&B.

superstardom

Le Fiamme hanno immediatamente colpito la strada, visitando il sud-est mentre si aprivano per musicisti leggendari come B.B. King e Ray Charles. Ma la band non l'ha fatto'ho avuto un nuovo successo per abbinare il successo di "Please, Please, Please" e, alla fine del 1957, le Fiamme erano tornate a casa.

Avendo bisogno di una scintilla creativa e in pericolo di perdere il suo contratto discografico, nel 1958 Brown si trasferì a New York, dove, lavorando con diversi musicisti che chiamò anche The Flames, registrò "Try Me". La canzone ha raggiunto il n. 1 nelle classifiche R&B, ha infranto la classifica degli Hot 100 Singles e ha dato il via a Brown'carriera musicale. Presto seguì con una serie di successi che includevano "Lost Someone", "Night Train" e "Prisoner of Love", la sua prima canzone per rompere la Top 10 nelle classifiche pop, raggiungendo il numero 2.

Oltre a scrivere e registrare musica, Brown ha girato senza sosta. Si esibiva cinque o sei sere a settimana durante gli anni '50 e 'Anni '60, un programma che gli è valso il titolo "L'uomo più duro nel mondo dello spettacolo". Brown era uno showman appariscente, un ballerino incredibile e un cantante pieno di sentimento, ei suoi concerti erano ipnotizzanti esibizioni di esuberanza e passione che lasciavano il pubblico rapito. Il suo sassofonista, Pee Wee Ellis, una volta disse: "Quando hai sentito che James Brown stava arrivando in città, hai fermato quello che stavi facendo e hai iniziato a risparmiare."

Brown padroneggiava ed eseguiva meticolosamente qualsiasi danza fosse popolare all'epoca & # x2014; "la passeggiata dei cammelli", "la purea di patate", "il popcorn" & # x2014; e spesso improvvisava la propria dopo aver annunciato che stava per "fare il James Brown ". Un abile e spietato bandleader e uomo d'affari, Brown ha programmato i suoi tour per colpire "città dei soldi" nei fine settimana e ha chiesto la perfezione ai suoi cantanti e musicisti di riserva. Ha multato infame musicisti per note mancanti e durante le esibizioni ha chiamato i musicisti per improvvisare sul posto. Come uno di Brown'I musicisti dissero, con notevole eufemismo, "Dovevi pensare in fretta per tenere il passo."

In una sola notte & # x2014; 24 ottobre 1962 & # x2014; Brown registrò un album di concerti dal vivo all'Apollo Theater di Harlem. Inizialmente osteggiato da King Records perché non presentava nuove canzoni, Vivere all'Apollo dimostrato Brown'il più grande successo commerciale finora, raggiungendo il numero 2 nella classifica degli album pop e stabilendo con fermezza il suo fascino crossover.

Brown ha continuato a registrare molti dei suoi singoli più popolari e duraturi durante la metà degli anni '60, tra cui "I Got You (I Feel Good)", "Papa's Ho una borsa nuova "e" It's un uomo's Man's Man's World. "Con la sua unica qualità ritmica, ottenuta riducendo ogni strumento a un ruolo essenzialmente percussivo", Papa's Got a Brand New Bag "è considerata la prima canzone di un nuovo genere, funk, un ramo di anima e un precursore dell'hip-hop.

Attivismo sociale

A metà degli anni '60, James Brown iniziò anche a dedicare sempre più energia alle cause sociali. Nel 1966, registrò "Don't Be a Dropout, "un appello eloquente e appassionato alla comunità nera per concentrarsi maggiormente sull'istruzione. Un convinto sostenitore della protesta esclusivamente non violenta, Brown una volta dichiarò a H. Rap ​​Brown delle Pantere Nere", I'non dirò a nessuno di prendere una pistola. "

Il 5 aprile 1968, il giorno dopo Martin Luther King Jr.'L’assassinio, con le rivolte che infuriavano in tutto il paese, Brown tenne un raro concerto televisivo dal vivo a Boston nel tentativo di prevenire le rivolte. Il suo sforzo ebbe successo; i giovani Bostoniani sono rimasti a casa a guardare il concerto in TV e la città ha evitato in gran parte la violenza. Qualche mese dopo ha scritto e registrato "Say It Loud: I'm Nero e io'm Proud ", un inno di protesta che ha unificato e ispirato generazioni.

Problemi e redenzione

Durante gli anni '70, Brown continuò a esibirsi incessantemente e registrò molti altri successi, in particolare "Sex Machine" e "Get Up Offa That Thing". Sebbene la sua carriera si interruppe alla fine degli anni '70 a causa di problemi finanziari e dell'ascesa della discoteca, Brown fece un ritorno ispirato con una sfaccettata performance nel classico film del 1980 The Blues Brothers. La sua canzone del 1985 "Living in America", è apparso in primo piano in Rocky IV, è stato il suo più grande successo negli ultimi decenni.

Tuttavia, dopo essere diventato uno dei primi musicisti introdotti nella Rock and Roll Hall of Fame nel 1986 & # x2014; l'anno del suo inizio & # x2014; alla fine degli anni '80, Brown scivolò lentamente in un fango di tossicodipendenza e depressione. Il culmine dei suoi problemi personali arrivò nel 1988, quando entrò in un seminario assicurativo su PCP e portava un fucile da caccia prima di guidare la polizia in una mezz'ora di inseguimento in auto ad alta velocità da Augusta, in Georgia, nel South Carolina. La polizia ha dovuto sparare a Brown's pneumatici per terminare l'inseguimento. L'incidente ha portato Brown a trascorrere 15 mesi in prigione prima di essere rilasciato in libertà vigilata nel 1991.

Riemersa dalla prigione riformulata, Brown tornò al tour, ancora una volta offrendo concerti ispirati ed energici, sebbene in un programma molto ridotto rispetto al suo massimo splendore. Ha avuto un altro incontro con la legge nel 1998 dopo aver scaricato un fucile e condotto la polizia in un altro inseguimento in auto. Dopo l'incidente, è stato condannato a un programma di riabilitazione dalla droga di 90 giorni. 

Vita privata

Brown si è sposato quattro volte nel corso della sua vita e ha avuto sei figli. Le sue mogli' i nomi erano Velma Warren (1953-1969), Deidre Jenkins (1970-1981), Adrienne Rodriguez (1984-1996) e Tomi Rae Hynie (2002-2004). Nel 2004, Brown è stato nuovamente arrestato con l'accusa di violenza domestica contro Hynie, anche se ha dichiarato in una dichiarazione: "Non farei mai del male a mia moglie. La amo moltissimo".

Morte ed eredità

James Brown è deceduto il 25 dicembre 2006, dopo una battaglia di una settimana con la polmonite. Aveva 73 anni.

James Brown è senza dubbio uno dei pionieri musicali più influenti dell'ultimo mezzo secolo. The Godfather of Soul, l'inventore del funk, il nonno dell'hip-hop & # x2014; Brown è citato come un'influenza fondamentale da artisti che vanno da Mick Jagger a Michael Jackson ad Afrika Bambaataa a Jay-Z. Perfettamente consapevole del suo ruolo nella storia culturale americana, Brown scrisse nel suo libro di memorie, "Altri potrebbero aver seguito la mia scia, ma sono stato io a trasformare la menestesia razzista in anima nera & # x2014; e così facendo, sono diventata una forza culturale. " E anche se ha scritto ampiamente ed è stato ampiamente scritto, Brown ha sempre sostenuto che c'era solo un modo per capirlo veramente: "Come ho sempre detto, se le persone volessero sapere chi è James Brown, tutto ciò che devono fare è ascoltare il mio musica."




02.12.22 02:06
avodart price <a href="https://gzofram.com/">buy zofran 4mg pills</a> oral zofran 8mg
01.12.22 21:52
cozaar 25mg ca <a href="https://gnimitreks.com/">sumatriptan 50mg us</a> imitrex ca
29.11.22 11:26
generic colchicine 0.5mg <a href="https://gnmethotrexat.com/">methotrexate 5mg tablet</a> methotrexate ca
27.11.22 08:00
tadalafil order online <a href="https://toradoplls.com/">buy tadalafil tablets</a> buy toradol online
24.11.22 20:42
purchase ozobax online cheap <a href="https://abaclocl.com/">buy ozobax for sale</a> viagra 50mg tablet
Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.