Biografia di Jelly Roll Morton

  • Ezra Gilbert
  • 0
  • 1176
  • 138
Jelly Roll Morton era una pianista e cantautrice americana nota per aver influenzato la formazione del jazz moderno negli anni '20.

Sinossi

Nato il 20 ottobre 1890 (secondo alcune fonti 1885), a New Orleans, in Louisiana, Jelly Roll Morton si è tagliato i denti da pianista nella sua città natale's bordellos. Uno dei primi innovatori nel genere jazz, è diventato famoso come leader di Jelly Roll Morton's Red Hot Peppers negli anni '20. Una serie di interviste per la Library of Congress ha riacceso l'interesse per la sua musica poco prima della sua morte, il 10 luglio 1941, a Los Angeles, California.

Nei primi anni

Ferdinand Joseph Lamothe è nato il 20 ottobre 1890 (anche se alcune fonti dicono che il 1885), a New Orleans, in Louisiana. Figlio di genitori creoli mescolati razzialmente & # x2014; era un mix di africani, francesi e spagnoli & # x2014; alla fine adottò il cognome del suo patrigno, Morton.

Morton ha imparato a suonare il piano all'età di 10 anni e nel giro di pochi anni ha suonato nei bordelli del quartiere a luci rosse, dove si è guadagnato il soprannome di "Jelly Roll". Miscelando gli stili di ragtime e menestrello con ritmi di danza, era in prima linea in un movimento che presto sarebbe stato chiamato "jazz".

Stella Nazionale

Morton è uscito di casa da adolescente e ha girato il paese, guadagnando soldi come musicista, fumettista, giocatore d'azzardo e magnaccia. Sfacciato e sicuro di sé, gli piaceva dire alla gente che aveva "inventato il jazz"; mentre quella affermazione era dubbia, si ritiene che sia stato il primo musicista jazz a mettere su carta i suoi arrangiamenti, con "Original Jelly Roll Blues" il genere'primo lavoro pubblicato.

Dopo cinque anni a Los Angeles, Morton si trasferì a Chicago nel 1922 e produsse le sue prime registrazioni l'anno successivo. A partire dal 1926, guidò Jelly Roll Morton's Red Hot Peppers, una band di sette o otto pezzi composta da musicisti che erano ben versati nello stile dell'ensemble di New Orleans. I Red Hot Peppers hanno guadagnato fama nazionale con successi come "Black Bottom Stomp" e "Smoke-House Blues", il cui suono e stile gettano le basi per il movimento swing che sarebbe presto diventato popolare. Morton'La corsa di quattro anni con il gruppo ha segnato l'apice della sua carriera, poiché gli ha fornito una piattaforma di spicco per mostrare i suoi immensi talenti come compositore e pianista.

Morton si trasferì a New York nel 1928, dove registrò brani come "Kansas City Stomp" e "Tank Town Bump". Pur facendo uso di ensemble omofonicamente armonizzati e lasciando più spazio all'improvvisazione solista nella sua musica, è rimasto fedele alle sue radici di New Orleans, producendo musica che gradualmente è diventata un vecchio stile nel settore. Di conseguenza, Morton è caduto dalle luci della ribalta e ha lottato per guadagnarsi da vivere durante i tempi desolati della Grande Depressione.

Tarda carriera, morte ed eredità

Morton gestiva un jazz club a Washington, DC, alla fine degli anni '30, quando incontrò il folclorista Alan Lomax. A partire dal 1938, Lorax registrò una serie di interviste per la Library of Congress in cui Morton offrì una storia orale delle origini del jazz e dimostrò i primi stili al pianoforte. Le registrazioni aiutarono a riaccendere l'interesse per Morton e la sua musica, ma la cattiva salute gli impedì di organizzare un ritorno legittimo, e morì a Los Angeles, in California, il 10 luglio 1941.

Sebbene Morton possa non essere stato l'inventore del jazz, è considerato dai fan e dagli esperti come una delle forme d'arte's grandi innovatori. È stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame nel 1998 e onorato con un Grammy Lifetime Achievement Award nel 2005, sottolineando l'impatto di vasta portata della sua influenza come musicista.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.