Live Aid 30th Anniversary The Day Rock and Roll ha cambiato il mondo

  • Mark Lindsey
  • 0
  • 1695
  • 159

(Da sinistra) Bono, Paul McCartney e Freddie Mercury si esibiscono insieme al Live Aid Concert di Londra. (Foto di Steve Rapport / Photoshot / Getty Images)

Foto: Steve Rapport / Photoshot / Getty Images

Il Live Aid è stato messo in scena sabato 13 luglio 1985. Circa 75 diversi spettacoli si sono esibiti dal vivo per circa 170.000 persone a Londra e Filadelfia. Nel frattempo, circa 1,5 miliardi di persone in 110 paesi lo hanno guardato attraverso un flusso televisivo in diretta da 13 satelliti. Più di 40 nazioni hanno anche tenuto telethon per il sollievo della carestia africana durante la trasmissione.

Nella nostra attuale era digitale, questi numeri possono sembrare bizzarri, ma nel 1985 non c'erano World Wide Web, né e-mail, né blog live né Twitter. La maggior parte delle persone ascoltava ancora la musica ascoltando la radio o suonando dischi in vinile e cassette; i compact disc (CD) sono diventati ampiamente disponibili solo nello stesso anno.

L'evento è stato un successo spettacolare, anche se non senza i suoi problemi. I collegamenti satellitari tra Londra e Filadelfia fallirono più volte. Ma in un ultimo trionfo di tecnologia e buona volontà, l'evento ha raccolto oltre 125 milioni di dollari in aiuti alle carestie per l'Africa.

Origini: Band Aid e USA for Africa

Live Aid è stato ideato da Bob Geldof, il cantante del gruppo rock irlandese Boomtown Rats, il cui più grande successo è stato & # x201C; I Don & # x2019; t Like Mondays. & # X201D; Nel 1984, le notizie di un'orribile carestia che aveva ucciso centinaia di migliaia di etiopi e minacciato di uccidere milioni di altri spinsero Geldof a recarsi in Etiopia. Al suo ritorno a Londra, ha raccolto alcuni dei migliori artisti pop del Regno Unito Culture Club, Duran Duran, Phil Collins, U2, Wham! E altri per formare Band Aid. 

Rilasciato il 3 dicembre 1984, & # x201C; Do They Know It & # x2019; s Christmas? & # X201D; scritto da Geldof e dal cantante degli Ultravox Midge Ure ed eseguito da Band Aid è stato il singolo più venduto nel Regno Unito fino a quella data. Il suo ricavato ha raccolto oltre $ 10 milioni per il soccorso della carestia etiope. Anche un successo n. 1 negli Stati Uniti, la canzone ha ispirato artisti pop statunitensi a riunirsi. 

Il 28 gennaio 1985, gli Stati Uniti per l'Africa hanno registrato & # x201C; We Are the World, & # x201D; una canzone scritta da Michael Jackson e Lionel Richie. Il produttore Quincy Jones ha organizzato l'ensemble statunitense, che comprendeva Jackson, Ritchie, Geldof, Harry Belafonte, Bob Dylan, Cyndi Lauper, Paul Simon, Bruce Springsteen, Tina Turner, Stevie Wonder e molti altri. Quel singolo alla fine raccolse $ 44 milioni per il sollievo della carestia.

Un evento ambizioso

Mentre la carestia continuava in Etiopia e si diffondeva nel vicino Sudan, Geldof propose Live Aid, un doppio concerto di beneficenza il cui scopo era quello di raccogliere denaro e consapevolezza delle lotte che affliggono quelle regioni africane. Coordinato in sole 10 settimane, gli aiuti dal vivo non erano altro che ambiziosi. L'evento consisteva in due concerti, uno nello stadio di Wembley a Londra e l'altro nello stadio JFK di Filadelfia, che si svolgevano quasi contemporaneamente. Mentre uno spettacolo si prendeva una pausa per cambiare set e attrezzature, l'altro presentava un atto che teneva il pubblico televisivo incollato allo schermo e, si sperava, non lontano dai loro telefoni. 

Verso mezzogiorno (ora di Londra) il 13 luglio 1985, il principe Carlo e la principessa Diana diedero il via ufficialmente al Live Aid e si esibirono 75 artisti senza precedenti, a volte si unirono sul palco. Continuando allo stadio JFK di Filadelfia, il super concerto & # x201C; & # x201D; cronometrato alle 16 ore.

Momenti salienti del concerto

Phil Collins si è esibito al concerto di Wembley e poi è salito a bordo del jet passeggeri supersonico a turbo jet Concorde, che lo ha consegnato a Filadelfia dove si è esibito di nuovo. Più tardi nello spettacolo, ha compilato il compianto John Bonham per suonare la batteria in una riunione dei membri sopravvissuti dei Led Zeppelin. 

Il conto di Londra includeva i Boomtown Rats, Adam Ant, Elvis Costello, Sade, Sting, Bryan Ferry, U2, Dire Straits, Queen, David Bowie, The Who, Elton John e Paul McCartney. Essere inclusi nell'evento è stata una grande occasione per gli U2 e Bono notoriamente ha tratto il massimo sfruttando il quindicenne Kal Khalique dal pubblico ballando lentamente con lei (per circa 20 secondi) mentre la band suonava. 

Musicalmente, i critici sembrano concordare sul fatto che i Queen abbiano rubato lo spettacolo poiché la band non ha mai suonato meglio. 

A Filadelfia, tra gli attori c'erano Joan Baez, The Four Tops, Black Sabbath, Run DMC, Crosby, Stills and Nash, Judas Priest, Bryan Adams, Beach Boys, George Thorogood & the Destroyers (anche con Bo Diddley e Albert Collins), Simple Minds, The Pretenders, Santana (anche con Pat Metheny), Ashford & Simpson con Teddy Pendergrass, Madonna, Tom Petty, Neil Young, Eric Clapton, Robert Plant, Duran Duran, Patti LaBelle, Mick Jagger (anche con Tina Turner), Bob Dylan, Keith Richards e Ron Wood. 

Madonna si esibisce al Live Aid allo JFK Stadium di Philadelphia, in Pennsylvania. (Foto: Ebet Roberts / Getty Images)

Al finale di Londra, The Who & # x2019; s Pete Townsend e il Beatle Paul McCartney aiutano Bob Geldof sulle loro spalle mentre prendono parte all'esibizione collettiva di & # x201C; Do They Know It & # x2019; s Christmas? & # X201D; Il concerto degli Stati Uniti si è concluso sei ore dopo con & # x201C; We Are the World. & # X201D;

Live Aid & # x2019; s Legacy: Live 8 and Beyond

I fondi raccolti dal Live Aid e il livello di pubblicità che ha prodotto hanno ispirato le nazioni occidentali a fornire abbastanza grano per fermare l'immediata crisi della fame in Africa. La regina Elisabetta II in seguito cavalcò Geldof per i suoi sforzi ed è rimasto un attivista impegnato. 

Nel luglio 2005 Geldof ha messo in luce la povertà globale organizzando in modo strategico una serie di concerti "Live 8" in 11 paesi pochi giorni prima del vertice del G8 di quell'anno. Geldof stava cercando di forzare le nazioni del G8 ad affrontare i problemi che affrontavano i più poveri, e sembrava che i suoi sforzi si fossero dimostrati efficaci. 

Trasmessa su oltre 180 reti televisive e 2.000 stazioni radio, la serie di concerti, composta da 1.000 musicisti, è stata vista da tre miliardi di persone.

Ma Live 8 non era una raccolta fondi come in passato era stato Live Aid. Invece, Geldof ha usato lo slogan: & # x201C; Non vogliamo i tuoi soldi; vogliamo la tua voce & # x201D; nella speranza che le nazioni del G8 agiscano politicamente a favore dei poveri. Alla fine, hanno fatto proprio questo, cancellando 18 delle nazioni più povere' debito, aumentando gli aiuti all'Africa e offrendo più accesso ai farmaci per l'AIDS.

Geldof ha detto di non vedere & # x201C; nessuna logica politica & # x201D; a mettere in scena un altro Live Aid ma Band Aid (questa volta con Chris Martin di Coldplay, Elbow, Foals, Sinead O & # x2019; Connor e Bono) ha rilasciato una nuova versione di & # x201C; Do They Know It & # x2019; s Christmas & # x201D; con testi aggiornati a novembre 2014. I proventi delle vendite andranno a combattere contro l'Ebola in Africa.

Di Catherine McHugh

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Nelle news

    Ricordando la principessa Diana: come la principessa del popolo ha cambiato il mondo

    Sono passati 20 anni dalla morte di "People's Princess", eppure il suo retaggio continua a crescere.

    • Di Catherine McHughJun 25, 2019
    Storia e cultura

    Il giorno della morte della musica: la grande tragedia del rock

    Il 3 febbraio 1959, Buddy Holly, Ritchie Valens e J.P. "The Big Bopper" Richardson e il loro pilota Roger Peterson morirono in un incidente aereo, una tragedia che è stata ricordata come "Il giorno della morte della musica".

    • Di Wendy MeadJun 17, 2019
    Nelle news

    Ricordando l'11 settembre: un giorno che ha cambiato il mondo

    Facciamo una pausa per ricordare gli eventi di quel tragico giorno, nonché onorare le vittime e l'eroismo dei primi soccorritori.

    • Di Meredith WorthenSep 9, 2019
    Storia e cultura

    Twilight Zone Day: The Strange World of Rod Serling

    In onore del Twilight Zone Day di oggi, guardiamo alcuni fatti interessanti sul creatore della famosa serie televisiva soprannaturale di fantascienza, Rod Serling.

    • Di Bio StaffJun 25, 2019
    Storia e cultura

    La morte del "re": ricordare Elvis

    Il mondo andò in lutto il 16 agosto 1977, quando il re del Rock 'n' Roll morì all'età di 42 anni. Guardiamo agli eventi che circondano la morte prematura di Elvis e come vive la sua eredità.

    • Di Greg TimmonsJun 17, 2019
    Nostalgia

    Cast "In Living Color": dove sono adesso?

    Il cast di talento di "In Living Color" è più ricco e famoso che mai. Scopri quanto sono arrivati ​​alcuni dei membri più esilaranti (e divaliziosi) dallo show di successo degli anni '90.

    • Di B. MyintJun 20, 2019
    Nostalgia

    'The Fresh Prince of Bel-Air': Where Are They Now?

    Difficile da credere, ma questo mese segna il 28 ° anniversario delle avventure di Will Smith con la famiglia Banks. Carlton Dance, chiunque?

    • Di B. Myint, 27 giu 2019
    Nostalgia

    Come Fred Rogers ha cambiato la televisione per bambini

    Sebbene "Il quartiere di Mister Rogers" fosse composto da set semplici e valori di produzione a bassa tecnologia, lo spettacolo è stato un radicale allontanamento dalla normale programmazione per bambini.

    • Di Colin BertramJun 18, 2019
    Nostalgia

    Cast di "Happy Days": dove sono adesso?

    Uno sguardo al cast di "Happy Days" che ha oscillato e girato sulla sitcom di successo degli anni '70.

    • Di Laurie UlsterJun 18, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.