Biografia di Louis Armstrong

  • Scott Jenkins
  • 0
  • 4613
  • 447
Louis Armstrong era un trombettista jazz, capofila e cantante noto per canzoni come "What a Wonderful World", "Hello, Dolly", "Star Dust" e "La Vie En Rose".

Chi era Louis Armstrong?

Louis Armstrong, soprannominato "Satchmo", "Pops" e, successivamente, "Ambassador Satch", era originario di New Orleans, in Louisiana. Un virtuoso all-star, è diventato famoso negli anni '20, influenzando innumerevoli musicisti con il suo stile audace di tromba e la sua voce unica. 

Armstrong'La presenza carismatica sul palco ha impressionato non solo il mondo del jazz ma tutta la musica popolare. Ha registrato diverse canzoni durante la sua carriera, tra cui è noto per brani come "Star Dust", "La Vie En Rose" e "What a Wonderful World". 

Primi anni di vita

Louis Armstrong è nato il 4 agosto 1901 a New Orleans, in Louisiana, in un quartiere così povero da essere soprannominato "Il campo di battaglia". 

Armstrong ebbe un'infanzia difficile: suo padre era un operaio e abbandonò la famiglia poco dopo Louis'nascita di s. Sua madre, che spesso si rivolgeva alla prostituzione, spesso lo lasciava con sua nonna materna. Armstrong fu obbligato a lasciare la scuola in quinta elementare per iniziare a lavorare. 

Una famiglia ebrea locale, la Karnofskys, diede un lavoro alla giovane Armstrong raccogliendo spazzatura e consegnando carbone. Lo hanno anche incoraggiato a cantare e spesso lo hanno invitato a casa per i pasti.

A capodanno'La vigilia del 1912, Armstrong licenziò il suo patrigno's pistola in aria durante un nuovo anno'La celebrazione della vigilia e fu arrestato sul posto. Fu quindi inviato alla Waif colorata's Casa per ragazzi. 

Lì ricevette istruzioni musicali sulla cornetta e si innamorò della musica. Nel 1914, la casa lo ha rilasciato e ha subito iniziato a sognare una vita facendo musica. 

Re Oliver

Mentre doveva ancora fare lavori strani vendendo giornali e trasportando carbone in città'Nel famoso quartiere a luci rosse, Armstrong ha iniziato a guadagnarsi la reputazione di bravo giocatore blues. 

Uno dei pi√Ļ grandi suonatori di cornette in citt√†, Joe "King" Oliver, inizi√≤ a fare da mentore al giovane Armstrong, mostrandogli puntatori sul corno e occasionalmente usandolo come un sub.

Primo coniuge

Alla fine della sua adolescenza, Armstrong era cresciuto rapidamente. Nel 1918, sposò Daisy Parker, una prostituta, iniziando un'unione burrascosa segnata da molti argomenti e atti di violenza. 

Durante questo periodo, Armstrong adottò un bambino di tre anni di nome Clarence. Il ragazzo's madre, Armstrong's cugino, era morto di parto. Clarence, che era diventato mentalmente disabile a causa di un trauma cranico che aveva subito in tenera età, è stato curato da Armstrong per tutta la vita.

Fate Marable

Nel frattempo, Armstrong'La reputazione di musicista continu√≤ a crescere: nel 1918, sostitu√¨ King Oliver in Kid Ory's band, quindi la band pi√Ļ popolare di New Orleans.¬†

Ben presto fu in grado di smettere di lavorare manualmente e iniziò a concentrarsi a tempo pieno sulla sua cornetta, suonare feste, balli, cortei funebri e in locali "honky-tonks" & # x2014; un nome per piccoli bar che tipicamente ospitano atti musicali musicali. 

A partire dal 1919, Armstrong trascorse le sue estati suonando su barche fluviali con una band guidata da Fate Marable. √ą stato sulla nave fluviale che Armstrong ha affinato le sue abilit√† di lettura della musica e alla fine ha avuto i suoi primi incontri con altre leggende del jazz, tra cui Bix Beiderbecke e Jack Teagarden.

Big Band Jazz

Sebbene Armstrong fosse contento di rimanere a New Orleans, nell'estate del 1922, ricevette una telefonata da King Oliver per venire a Chicago e unirsi alla sua Creole Jazz Band in seconda cornetta. 

Armstrong accettò, e presto stava prendendo d'assalto Chicago con la sua esibizione straordinariamente infuocata e le abbaglianti pause da due cornette che condivideva con Oliver. Fece le sue prime registrazioni con Oliver il 5 aprile 1923; quel giorno, ha ottenuto il suo primo assolo registrato su "Chimes Blues".

Armstrong iniziò presto a frequentare la pianista femminile della band, Lillian Hardin. Dopo essersi sposati nel 1924, Hardin chiarì che sentiva che Oliver stava trattenendo Armstrong. Ha spinto il marito a stringere legami con il suo mentore e ad unirsi a Fletcher Henderson's Orchestra, la migliore band di danza afro-americana di New York all'epoca. 

Armstrong si unì a Henderson nell'autunno del 1924 e fece immediatamente sentire la sua presenza con una serie di assoli che introdussero il concetto di musica swing nella band. Armstrong ebbe una grande influenza su Henderson e sul suo arrangiatore, Don Redman, che iniziarono entrambi a integrare Armstrong'il vocabolario oscillante nei loro arrangiamenti & # x2014; trasformando Henderson's band in quella che è generalmente considerata la prima big band jazz.

Tuttavia, Armstrong's sfondo meridionale didn'Si sposa bene con la mentalit√† pi√Ļ urbana e settentrionale di Henderson's altri musicisti, che a volte hanno dato a Armstrong un momento difficile nel suo guardaroba e nel modo in cui parlava. Henderson proib√¨ anche a Armstrong di cantare, temendo che il suo modo rozzo di vocalizzare fosse troppo rozzo per il pubblico sofisticato nella sala da ballo Roseland.¬†

Infelice, Armstrong lasciò Henderson nel 1925 per tornare a Chicago, dove iniziò a suonare con sua moglie Lil's band al Dreamland Café.

SCARICA LA BIOGRAFIA'SCHEDA INFORMATIVA ARMSTRONG DI LOUIS

Louis Armstrong e le sue Hot Five

Mentre era a New York, Armstrong tagliò decine di dischi come sideman, creando jazz ispiratore con altri grandi come Sidney Bechet e sostenendo numerosi cantanti blues tra cui Bessie Smith. 

Di ritorno a Chicago, OKeh Records decise di lasciare che Armstrong realizzasse i suoi primi dischi con una band a suo nome: Louis Armstrong e i suoi Hot Five. Dal 1925 al 1928, Armstrong realizz√≤ pi√Ļ di 60 dischi con gli Hot Five e, successivamente, gli Hot Seven.¬†

Oggi sono generalmente considerati le registrazioni pi√Ļ importanti e influenti nella storia del jazz; su questi dischi, Armstrong'la brillantezza virtuosa ha contribuito a trasformare il jazz da musica d'insieme in solista's art. I suoi assoli di stop-time su numeri come "Cornet Chop Suey" e "Potato Head Blues" hanno cambiato la storia del jazz, con scelte ritmiche audaci, fraseggi oscillanti e incredibili note alte.¬†

Iniziò anche a cantare in queste registrazioni, diffondendo senza parole "scat cantando" con la sua voce estremamente popolare nel 1926's "Heebie Jeebies."

Gli Hot Five e gli Hot Seven erano gruppi rigorosamente registrati; Armstrong si esibiva di notte durante questo periodo con Erskine Tate's orchestra al Vendome Theater, spesso suonando musica per film muti. Mentre si esibiva con Tate nel 1926, Armstrong passò infine dalla cornetta alla tromba.

Earl Hines

Armstrong'La popolarità ha continuato a crescere a Chicago per tutto il decennio, quando ha iniziato a suonare in altri luoghi, tra cui il Sunset Café e la Savoy Ballroom. Un giovane pianista di Pittsburgh, Earl Hines, assimilò Armstrong'idee nel suo piano suonare. 

Insieme, Armstrong e Hines formarono una potente squadra e realizzarono alcune delle pi√Ļ grandi registrazioni della storia del jazz nel 1928, tra cui il loro duetto virtuoso "Weather Bird" e "West End Blues".¬†

Quest'ultima performance √® una di Armstrong'le opere pi√Ļ conosciute, che si aprono con una straordinaria cadenza con uguali porzioni di opera e blues; con la sua uscita, "West End Blues" ha dimostrato al mondo che il genere di musica jazz ballabile e divertente era anche in grado di produrre arte.

Ain'tMisbehavin'

Nell'estate del 1929, Armstrong si diresse a New York, dove ebbe un ruolo in una produzione di Broadway Connie's Cioccolata calda, con la musica di Fats Waller e Andy Razaf. Armstrong √® stato presentato ogni sera Ain't Misbehavin', distruggere la folla di (per lo pi√Ļ bianchi) amanti del teatro ogni notte.¬†

Nello stesso anno, ha registrato con piccoli gruppi influenzati da New Orleans, tra cui gli Hot Five, e ha iniziato a registrare gruppi pi√Ļ grandi. Invece di fare numeri rigorosamente jazz, OKeh inizi√≤ a permettere a Armstrong di registrare canzoni popolari del giorno, tra cui "I Can't Darti qualsiasi cosa tranne l'amore "," polvere di stelle "e" corpo e anima ".¬†

Armstrong'le audaci trasformazioni vocali di queste canzoni hanno completamente cambiato il concetto di canto popolare nella musica popolare americana e hanno avuto effetti duraturi su tutti i cantanti che lo hanno seguito, tra cui Bing Crosby, Billie Holiday, Frank Sinatra ed Ella Fitzgerald.

Satchmo

Nel 1932, Armstrong, che ora era conosciuto come Satchmo, aveva iniziato ad apparire nei film e aveva fatto il suo primo tour in Inghilterra. Mentre era amato dai musicisti, era troppo selvaggio per la maggior parte dei critici, che gli diede alcune delle recensioni pi√Ļ razziste e aspre della sua carriera.¬†

Satchmo didn'Tuttavia, lasciamo che le critiche lo fermino, e torn√≤ con una stella ancora pi√Ļ grande quando inizi√≤ un tour pi√Ļ lungo in Europa nel 1933. In uno strano giro di eventi, fu durante questo tour che Armstrong'La carriera √® andata in pezzi: anni di note alte hanno messo a dura prova Armstrong's labbra e, in seguito a una rissa con il suo manager Johnny Collins & # x2014; che √® gi√† riuscito a mettere nei guai Armstrong con la mafia & # x2014; fu lasciato incagliato all'estero da Collins.¬†

Armstrong decise di prendersi un po 'di tempo libero subito dopo l'incidente e trascorse gran parte del 1934 rilassandosi in Europa e riposandosi le labbra.

Quando Armstrong tornò a Chicago nel 1935, non aveva una band, nessun impegno e nessun contratto discografico. Le sue labbra erano ancora doloranti e c'erano ancora resti dei suoi problemi di folla e con Lil, che, seguendo la coppia's split, stava citando in giudizio Armstrong. 

Si rivolse a Joe Glaser per chiedere aiuto; Glaser aveva legami di massa da solo, essendo stato vicino ad Al Capone, ma aveva amato Armstrong da quando lo aveva incontrato al Sunset Café (Glaser aveva posseduto e gestito il club). 

Armstrong ha messo la sua carriera in Glaser's le mani e gli ha chiesto di far scomparire i suoi problemi. Glaser ha fatto proprio questo; nel giro di pochi mesi, Armstrong aveva una nuova grande band e stava registrando per i Decca Records.

Afroamericano 'Primi'

Durante questo periodo, Armstrong stabilì una serie di "primi" afroamericani. Nel 1936, divenne il primo musicista jazz afro-americano a scrivere un'autobiografia: Swing That Music. 

Nello stesso anno, è diventato il primo afroamericano a ricevere la fatturazione in un importante film di Hollywood con il suo turno Penny from Heaven, interpretato da Bing Crosby. Inoltre, divenne il primo intrattenitore afroamericano a ospitare un programma radiofonico sponsorizzato a livello nazionale nel 1937, quando rilevò Rudy Vallee'S Fleischmann's Show del lievito per 12 settimane.

Armstrong ha continuato a comparire in film importanti con artisti del calibro di Mae West, Martha Raye e Dick Powell. Era anche una presenza frequente alla radio e spesso ha battuto i record al botteghino al culmine di quella che oggi è conosciuta come "Era dell'altalena". 

Armstrong'Il labbro completamente guarito ha fatto sentire la sua presenza in alcune delle migliori registrazioni della carriera, tra cui "Swing That Music", "Jubilee" e "Struttin' con qualche barbecue ".

Matrimoni e divorzi

Nel 1938, Armstrong divorzi√≤ infine da Lil Hardin e spos√≤ Alpha Smith, con cui usciva da pi√Ļ di un decennio. Il loro matrimonio non fu felice, tuttavia, e divorziarono nel 1942.¬†

Nello stesso anno, Armstrong si sposò per il quarto & # x2014; e finale & # x2014; tempo; sposò Lucille Wilson, una ballerina del Cotton Club. 

Louis Armstrong House

Quando Wilson si stancò di vivere fuori da una valigia durante le interminabili serie di one-nighters, convinse Armstrong ad acquistare una casa al 34-56 107th Street a Corona, nel Queens, a New York. Gli Armstrong si trasferirono in casa, dove avrebbero vissuto per il resto della loro vita, nel 1943.

A met√†-'Anni '40, l'era Swing era agli sgoccioli e l'era delle grandi band era quasi finita. Vedendo "la scritta sul muro", Armstrong si ridimension√≤ in una combinazione di sei pezzi pi√Ļ piccola, l'All Stars; il personale cambierebbe spesso, ma questo sarebbe il gruppo con cui Armstrong si esibir√† dal vivo fino alla fine della sua carriera.¬†

I membri del gruppo, una volta o l'altra, includevano Jack Teagarden, Earl Hines, Sid Catlett, Barney Bigard, Trummy Young, Edmond Hall, Billy Kyle e Tyree Glenn, tra le altre leggende del jazz.

Armstrong continuò a registrare per Decca alla fine degli anni '40 e all'inizio 'Anni '50, creando una serie di successi popolari, tra cui "Blueberry Hill", "That Lucky Old Sun", "La Vie En Rose", "Un bacio su cui costruire un sogno" e "I Get Ideas". 

Armstrong ha firmato con la Columbia Records a met√†-'Anni '50, e presto tagli√≤ alcuni dei migliori album della sua carriera per il produttore George Avakian, tra cui Louis Armstrong Plays W.C. Maneggevole e Satch gioca a grassi. Fu anche per la Columbia che Armstrong segn√≤ uno dei pi√Ļ grandi successi della sua carriera: la sua trasformazione jazz di Kurt Weill's "Mack the Knife".

Ambassador Satch

Durante la metà-'Anni '50, Armstrong'la popolarità all'estero è salito alle stelle. Ciò ha portato alcuni a modificare il suo soprannome di lunga data, Satchmo, in "Ambassador Satch". 

Si è esibito in tutto il mondo negli anni '50 e 'Anni '60, tra cui Europa, Africa e Asia. Il leggendario giornalista della CBS Edward R. Murrow ha seguito Armstrong con una troupe cinematografica in alcune delle sue escursioni in tutto il mondo, trasformando il filmato risultante in un documentario teatrale, Satchmo il Grande, rilasciato nel 1957.

Sebbene la sua popolarità colpisse nuovi massimi negli anni '50 e, nonostante abbattesse così tante barriere per la sua corsa ed fosse un eroe per la comunità afroamericana per così tanti anni, Armstrong iniziò a perdere la sua posizione con due segmenti del suo pubblico: il jazz moderno fan e giovani afroamericani. 

Bebop, una nuova forma di jazz, era sbocciata negli anni '40. Con giovani geni come Dizzy Gillespie, Charlie Parker e Miles Davis, le giovani generazioni di musicisti si vedevano come artisti, non come intrattenitori.

Hanno visto Armstrong's personaggio di scena e musica come vecchio stile e criticato dalla stampa. Armstrong ha reagito, ma per molti giovani fan del jazz, è stato considerato un artista obsoleto con i suoi giorni migliori alle spalle.

Il movimento per i diritti civili stava diventando pi√Ļ forte ogni anno che passava, con pi√Ļ proteste, marce e discorsi degli afroamericani che volevano pari diritti. A molti giovani ascoltatori di jazz dell'epoca, Armstrong'il comportamento sempre sorridente sembrava di un'epoca passata, e il trombettista'Il rifiuto di commentare la politica per molti anni non fece che aumentare la percezione che fosse fuori dal mondo.

Little Rock Nine

Queste opinioni cambiarono nel 1957, quando Armstrong vide la crisi di integrazione della Little Rock Central High School in televisione. Il governatore dell'Arkansas Orval Faubus ha inviato la Guardia Nazionale per impedire i Little Rock Nine & # x2014; nove studenti afroamericani & # x2014; dall'entrare nella scuola pubblica. 

Quando Armstrong ha visto questo & # x2014; così come i manifestanti bianchi che lanciano invettive contro gli studenti & # x2014; ha fatto esplodere la stampa, dicendo a un giornalista che il presidente Dwight D. Eisenhower non aveva "coraggio" per lasciare che Faubus gestisse il paese e affermando: "Il modo in cui trattano la mia gente nel sud, il governo può andare all'inferno ". 

Armstrong'Le parole di s hanno fatto notizia in prima pagina in tutto il mondo. Sebbene alla fine avesse parlato per anni dopo essere rimasto in silenzio pubblicamente, in quel momento ricevette critiche da personaggi pubblici in bianco e nero. 

Nessun singolo musicista jazz che lo aveva precedentemente criticato si √® schierato dalla sua parte & # x2014; ma oggi questo √® visto come uno dei momenti pi√Ļ coraggiosi e definitivi di Armstrong'vita di s.

Sharon Preston

Armstrong'I quattro matrimoni non produssero mai figli, e poiché lui e sua moglie Lucille Wilson avevano attivamente cercato per anni inutilmente, molti credevano che fosse sterile, incapace di avere figli. 

Tuttavia, polemiche riguardanti Armstrong'La paternità colpì nel 1954, quando una ragazza che il musicista aveva frequentato, Lucille "Sweets" Preston, dichiarò di essere incinta di suo figlio. Preston diede alla luce una figlia, Sharon Preston, nel 1955. 

Poco dopo, Armstrong si vantava del bambino con il suo manager, Joe Glaser, in una lettera che sarebbe stata successivamente pubblicata nel libro Louis Armstrong nelle sue stesse parole (1999). Successivamente, fino alla sua morte, avvenuta nel 1971, Armstrong non si è mai rivolto pubblicamente se si trattasse effettivamente di Sharon's padre.   

Negli ultimi anni, Armstrong'La presunta figlia, che ora si chiama Sharon Preston Folta, ha pubblicizzato varie lettere tra lei e suo padre. Le lettere, risalenti al lontano 1968, dimostrano che Armstrong aveva sempre creduto che Sharon fosse sua figlia e che aveva persino pagato per la sua istruzione e casa, tra le altre cose, per tutta la vita. Forse ancora pi√Ļ importante, le lettere descrivono anche Armstrong's amore paterno per Sharon.¬†

Mentre solo un test del DNA potrebbe dimostrare ufficialmente se esiste una relazione di sangue tra Armstrong e Sharon & # x2014; e uno non è mai stato condotto tra i due & # x2014; credenti e scettici possono almeno essere d'accordo su una cosa: Sharon's strana somiglianza con la leggenda del jazz.

Carriera successiva

Armstrong ha continuato un faticoso programma di tournée fino alla fine 'Anni '50, e lo raggiunse nel 1959, quando ebbe un infarto durante un viaggio a Spoleto, in Italia. Il musicista non l'ha fatto'lascia che l'incidente lo fermi, tuttavia, e dopo alcune settimane di riposo per riprendersi, era di nuovo in viaggio, esibendosi per 300 notti all'anno negli anni '60.

Armstrong era ancora un'attrazione popolare in tutto il mondo nel 1963, ma non lo era'Ho fatto un disco in due anni. Nel dicembre di quell'anno, fu chiamato in studio per registrare il numero del titolo di uno spettacolo di Broadway che non aveva't ancora aperto: Ciao Dolly! 

Il disco fu pubblicato nel 1964 e salì rapidamente in cima alle classifiche della musica pop, colpendo lo slot numero 1 nel maggio del 1964 e battendo i Beatles dalla cima al culmine della Beatlemania. 

Questa nuova popolarit√† ha portato Armstrong a un nuovo pubblico pi√Ļ giovane, e ha continuato a registrare sia dischi di successo che apparizioni di concerti per il resto del decennio, persino rompendo la "cortina di ferro" con un tour di paesi comunisti come Berlino Est e la Cecoslovacchia nel 1965.

'Che mondo meraviglioso'

Nel 1967, Armstrong registrò una nuova ballata, "What a Wonderful World". Diversamente dalla maggior parte delle sue registrazioni dell'epoca, la canzone non presenta trombe e colloca Armstrong's la voce gelida nel mezzo di un letto di archi e voci angeliche. 

Armstrong ha cantato a squarciagola il numero, pensando alla sua casa nel Queens mentre lo faceva, ma "What a Wonderful World" ha ricevuto poca promozione negli Stati Uniti. 

La melodia, tuttavia, divenne un successo n. 1 in tutto il mondo, anche in Inghilterra e in Sudafrica, e alla fine divenne una delle Armstrong'le canzoni pi√Ļ amate dopo essere state usate nel film di Robin Williams del 1986 Buongiorno, Vietnam.

Anni finali

Entro il 1968, Armstrong'lo stile di vita estenuante lo aveva finalmente raggiunto. Problemi cardiaci e renali lo costrinsero a smettere di esibirsi nel 1969. Nello stesso anno, il suo manager di lunga data, Joe Glaser, morì. Armstrong trascorse gran parte di quell'anno a casa, ma riuscì a continuare a suonare la tromba ogni giorno.

Entro l'estate del 1970, Armstrong fu autorizzato a esibirsi di nuovo pubblicamente e suonare la tromba. Dopo un impegno di successo a Las Vegas, Armstrong ha iniziato a prendere impegni in tutto il mondo, tra cui Londra e Washington, D.C. e New York (si è esibito per due settimane a New York's Waldorf-Astoria). Tuttavia, un infarto due giorni dopo il concerto di Waldorf lo mise da parte per due mesi.

Armstrong tornò a casa nel maggio 1971 e, sebbene presto riprese a suonare di nuovo e promise di esibirsi di nuovo in pubblico, morì nel sonno il 6 luglio 1971, nella sua casa nel Queens, a New York.

Satchmo's eredità

Dalla sua morte, Armstrong'la statura ha continuato a crescere. Negli anni '80 e 'Anni 90, musicisti jazz afro-americani pi√Ļ giovani come Wynton Marsalis, Jon Faddis e Nicholas Payton hanno iniziato a parlare di Armstrong'importanza di s, sia come musicista che come essere umano.¬†

Una serie di nuove biografie su Armstrong ha reso il suo ruolo di pioniere dei diritti civili abbondantemente chiaro e, successivamente, ha sostenuto un abbraccio di tutta la sua carriera'uscita s, non solo le registrazioni rivoluzionarie degli anni '20.

Armstrong's casa a Corona, nel Queens, fu dichiarata monumento storico nazionale nel 1977; oggi, la casa ospita il Louis Armstrong House Museum, che ogni anno riceve migliaia di visitatori da tutto il mondo. 

Una delle figure pi√Ļ importanti della musica del 20 ¬į secolo, Armstrong'Le innovazioni come trombettista e cantante sono oggi ampiamente riconosciute e continueranno ad esserlo per decenni a venire.

Profili correlati

Bessie Smith

Bing Crosby

Billie Holiday

Ella Fitzgerald

Duke Ellington




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.