Biografia di Ravi Shankar

  • Russell Fisher
  • 0
  • 3709
  • 324
Ravi Shankar era un musicista e compositore indiano noto per aver reso popolare il sitar e la musica classica indiana nella cultura occidentale.

Sinossi

Nato in India nel 1920, Ravi Shankar è un musicista e compositore indiano noto per il suo successo nella divulgazione del sitar. Shankar è cresciuto studiando musica e si è esibito in tournée come membro di suo fratello's compagnia di ballo. Dopo aver lavorato come direttore di All-India Radio, ha iniziato a girare l'India e gli Stati Uniti e collaborando con molti musicisti famosi, tra cui George Harrison e Philip Glass. Shankar è morto in California nel 2012, all'età di 92 anni.

Anni più giovani

Nato il 7 aprile 1920 a Varanasi (noto anche come Benares), in India, Ravi Shankar venne al mondo come un Brahmino, la più alta classe di indiani secondo il sistema delle caste. La sua città natale è una destinazione ben nota per i pellegrini indù e una volta è stata descritta da Mark Twain come "più vecchio della storia, più vecchio della tradizione, più vecchio persino della leggenda e sembra [due volte più vecchio di tutti loro messi insieme".

Shankar visse a Varanasi fino all'età di 10 anni, quando accompagnò suo fratello maggiore, Uday, a Parigi. Uday faceva parte di una compagnia di ballo chiamata Compagnie de Danse Musique Hindous (Compagnia di musica da ballo indù), e il giovane Shankar trascorse la sua adolescenza ascoltando i ritmi e guardando le danze tradizionali della sua cultura. Ripensando al tempo trascorso con suo fratello'La compagnia di danza, ha ricordato una volta Ravi Shankar, "Ho ascoltato con attenzione la nostra musica e ho osservato la reazione del pubblico ascoltandola. Questa analisi critica mi ha aiutato a decidere cosa dovremmo dare al pubblico occidentale per renderli davvero rispettosi e apprezzare la musica indiana. "

Allo stesso tempo, Shankar assorbiva le tradizioni musicali occidentali e frequentava le scuole parigine. Questa miscela di influenze indiane e occidentali sarebbe evidente nelle sue successive composizioni e lo avrebbe aiutato a coltivare il rispetto e l'apprezzamento degli occidentali che cercava per la musica indiana.

Carriera di musica antica

Durante una conferenza musicale nel 1934, Shankar incontrò il guru e il polistrumentista Allaudin Khan, che divenne il suo mentore e guida musicale per molti anni. Solo due anni dopo, Khan divenne il solista di Uday's compagnia di ballo. Ravi Shankar andò a Maihar, in India, per studiare sitar sotto Khan nel 1938. (Il sitar è uno strumento simile a una chitarra con un collo lungo, sei corde di melodia e 25 corde simpatiche che risuonano mentre vengono suonate le corde della melodia). Solo un anno dopo iniziò a studiare sotto Khan, Shankar iniziò a recitare. A quel tempo, Khan era diventato molto più che un insegnante di musica per Shankar & # x2014; era anche una guida spirituale e di vita per il giovane musicista.

Del suo mentore, che ha chiamato "Baba", ha ricordato una volta Shankar, "Baba stesso era una persona profondamente spirituale. Nonostante fosse un devoto musulmano, poteva essere spostato da qualsiasi percorso spirituale. Una mattina, a Bruxelles, l'ho portato in un cattedrale dove cantava il coro. Nel momento in cui entrammo, vidi che era di umore strano. La cattedrale aveva un'enorme statua della Vergine Maria. Baba si diresse verso quella statua e iniziò a ululare come un bambino: 'Ma, Ma' (madre, madre), con le lacrime che scorrevano liberamente. Abbiamo dovuto trascinarlo fuori. L'apprendimento sotto Baba era un doppio martello & # x2014; l'intera tradizione dietro di lui, oltre alla sua esperienza religiosa. "L'apertura mentale mostrata da Khan verso le altre culture è una qualità che Shankar ha mantenuto personalmente durante la sua vita e carriera.

Dieci anni dopo aver incontrato Khan e sei anni dopo aver iniziato i suoi studi di musica, Shankar'l'addestramento del sitar è terminato. Successivamente, è andato a Mumbai, dove ha lavorato per il popolo indiano's Theater Association, componendo musica per balletti fino al 1946. Ha continuato a diventare direttore musicale della stazione radio di Nuova Delhi All-India Radio, una posizione che ha ricoperto fino al 1956. Durante il suo periodo in AIR, Shankar ha composto brani per orchestra che mescolavano sitar e altri strumenti indiani con strumentazione classica occidentale. Sempre durante questo periodo, ha iniziato a esibirsi e a scrivere musica con il violinista americano Yehudi Menuhin, con il quale avrebbe successivamente registrato tre album: il Grammy Award & # x2013; vincente L'ovest incontra l'est (1967), West Meets East, Vol. 2 (1968) e Improvvisazioni: West Meets East (1976). Nel frattempo, il nome Ravi Shankar stava diventando sempre più riconosciuto a livello internazionale.

Successo principale

Nel 1954, Shankar fece un recital in Unione Sovietica. Nel 1956 debutta negli Stati Uniti e in Europa occidentale. Anche la sua colonna sonora è stata la colonna sonora scritta per il famoso regista indiano Satyajit Ray'S La trilogia di Apu. Il primo di questi film, Pather Panchali, ha vinto il Grand Prix & # x2014; ora noto come Golden Palm o Palme d'O & # x2014; al Festival di Cannes nel 1955. Il premio viene assegnato al miglior film del festival.

Già ambasciatore della musica indiana nel mondo occidentale, Shankar ha assunto questo ruolo ancora più pienamente negli anni '60. Quel decennio vide Shankar'esibizione al Monterey Pop Festival, così come il suo set a Woodstock nel 1969. Inoltre, nel 1966, George Harrison iniziò a studiare sitar con Shankar e suonò persino lo strumento sui Beatles' traccia "Norwegian Wood". 

Concerto per il Bangladesh

Shankar'La collaborazione con Harrison si rivelò ancora più significativa anni dopo. Nel 1971, il Bangladesh divenne un focolaio di conflitto armato tra forze indiane e musulmane pakistane. Insieme alle questioni della violenza, il paese è stato inondato di inondazioni feroci. Vedere la carestia e le difficoltà affrontate dal paese's civili, Shankar e Harrison hanno organizzato il concerto per il Bangladesh. Si è svolto al Madison Square Garden il 1 ° agosto e ha visto protagonisti artisti come Bob Dylan, Eric Clapton, Shankar e Harrison. I proventi dello spettacolo, che è in gran parte considerato il primo grande concerto di beneficenza moderno, sono andati all'organizzazione di aiuti dell'UNICEF per aiutare i rifugiati del Bangladesh. Inoltre, la registrazione realizzata a beneficio degli artisti si è aggiudicata il Grammy Award del 1973 per l'album dell'anno.

Carriera successiva

Dagli anni '70 all'inizio del XXI secolo, Shankar'la fama, il riconoscimento e il successo hanno continuato a crescere costantemente. Nel 1982, il suo punteggio per Richard Attenborough'film di s Gandhi gli è valso una nomination all'Oscar. Nel 1987, Shankar ha sperimentato l'aggiunta di musica elettronica al suo suono tradizionale, stimolando la musica's movimento New Age. Nel frattempo, ha continuato a comporre musica orchestrale mescolando strumentazione occidentale e indiana, compresa una collaborazione con Philip Glass: l'album del 1990 Passages.

Durante la sua carriera, Shankar ha ricevuto critiche per non essere un purista classico da alcuni tradizionalisti indiani. In risposta, il musicista una volta disse: "Ho sperimentato strumenti non indiani, persino gadget elettronici. Ma tutte le mie esperienze erano basate su ragas indiani. Quando le persone discutono di tradizione, non'non so di cosa stiano parlando. Nel corso dei secoli, la musica classica ha subito addizioni, abbellimenti e miglioramenti & # x2014; attenendosi sempre alle sue basi tradizionali. Oggi la differenza è che i cambiamenti sono più rapidi. "

Morte ed eredità

Shankar ha vinto numerosi premi e onorificenze durante la sua carriera, tra cui 14 lauree honoris causa, tre Grammy Awards (ha ricevuto anche due Grammy postumi) e un abbonamento all'American Academy of Arts and Letters. 

Shankar è morto l'11 dicembre 2012, a San Diego, in California, all'età di 92 anni. Secondo quanto riferito, il musicista aveva sofferto di disturbi respiratori superiori e cardiaci nel corso del 2012 e aveva subito un intervento chirurgico per sostituire una valvola cardiaca nei giorni precedenti Morte. Shankar è sopravvissuto a due figlie, che sono anche musiciste, la suonatrice di sitar Anoushka Shankar e il Grammy Award & # x2013; la cantautrice vincitrice Norah Jones.

Conosciuto oggi con affetto come il "padrino della musica mondiale", Shankar è ricordato per aver usato la sua ricchezza di talento per infondere la cultura indiana nel mondo's scena musicale in continua crescita, ed è in gran parte attribuita alla costruzione di un grande seguito per la musica orientale in Occidente.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.