Biografia di San Francesco Saverio

  • Russell Fisher
  • 0
  • 1809
  • 214
Santo patrono dei missionari e uno dei fondatori dell'ordine dei Gesuiti, San Francesco Saverio cercò convertiti religiosi in tutta l'Asia durante il 1500.

Sinossi

San Francesco Saverio nacque il 7 aprile 1506, in un castello vicino a Sangüesa in Navarra (parte dell'attuale Spagna). Con l'incoraggiamento del suo amico Ignazio di Loyola, Xavier si dedicò al servizio religioso e divenne uno dei fondatori dell'ordine dei Gesuiti. Gran parte della sua vita è stata dedicata alle missioni in aree come l'India e il Giappone. Aveva 46 anni quando morì in Cina's Shangchuan Island il 3 dicembre 1552.

Primi anni di vita

Il 7 aprile 1506, Francis Xavier nacque nel castello di Xavier, situato vicino a Sangüesa, nel regno della Navarra (parte dell'attuale Spagna). Era un membro di una nobile famiglia e la sua infanzia era un privilegio & # x2014; tuttavia, fu interrotto da suo padre's morte, nonché da sforzi esterni per prendere il controllo della Navarra.

Formare l'Ordine dei Gesuiti

Nel 1525, Xavier andò a studiare all'Università di Parigi. Lì incontrò Ignazio di Loyola, che aveva vissuto una conversione religiosa mentre si stava riprendendo da una ferita di guerra. Loyola fece del suo meglio per convincere Xavier ad unirsi a lui sulla stessa strada della devozione.

Sebbene all'inizio esitante, Xavier alla fine fu ispirato dal suo amico's esempio. Il 15 agosto 1534, nella sezione di Montmartre a Parigi, Saverio, Loyola e altri cinque si impegnarono nella Compagnia di Gesù (i Gesuiti). Oltre ai voti di celibato e povertà, hanno anche promesso di visitare la Terra Santa.

Mentre aspettava a Venezia, in Italia, di partire per la Terra Santa, Xavier lavorava in un ospedale, aiutando i bisognosi. Divenne anche sacerdote, il 24 giugno 1537. Quando i combattimenti tra Venezia e l'Impero ottomano rese impossibile un viaggio a Gerusalemme, Xavier andò invece a Roma, dove lui e altri membri della società offrirono i loro servizi al papa.

Lavoro missionario

Impressionato dai gesuiti, il re Giovanni III del Portogallo chiese all'ordine per i missionari di lavorare nel suo impero. Sebbene inizialmente Loyola ne avesse selezionato altri, Xavier intervenne quando un altro prete si ammalò. Lasciò Roma il 15 marzo 1540.

Xavier arrivò a Goa, in India, il 6 maggio 1542. Venne ammirato in quel paese per la sua capacità di vivere e lavorare fianco a fianco con i poveri. Alla ricerca di più convertiti, Xavier continuò a viaggiare; le sue fermate includevano Ceylon, le Isole Molucca, le Isole Banda e la penisola malese.

Il 15 agosto 1549, Xavier sbarcò a Kagoshima, in Giappone. Come nelle altre sue missioni, Xavier si adattò ai costumi locali e organizzò la traduzione di testi religiosi. Questi passaggi lo hanno aiutato a raggiungere più convertiti nell'anno e mezzo che ha trascorso in Giappone.

Ultima missione ed eredità

Xavier'Il prossimo obiettivo del lavoro missionario fu la Cina. Ha viaggiato a Sancian (Shangchuan) Island, vicino a Canton, ma non è stato in grado di accedere alla terraferma perché i confini erano stati chiusi agli stranieri. Prima che riuscisse a trovare un modo per entrare nel paese, la malattia ha reso inabile Xavier. Morì sull'isola il 3 dicembre 1552, all'età di 46 anni. Il suo corpo fu quindi portato a Goa.

Sebbene sia morto in giovane età, Xavier aveva realizzato molto nella sua vita. Oltre ad essere un membro fondatore dell'ordine dei Gesuiti & # x2014; la Compagnia di Gesù fu ufficialmente riconosciuta da Papa Paolo III nel 1540 & # x2014; battezzò circa 30.000 persone. Saverio fu beatificato da Papa Paolo V nel 1619 e canonizzato da Papa Gregorio XV nel 1622. Un famoso missionario stesso, ora è il santo patrono dei missionari.




Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.