Biografia di Sylvia Rivera

  • Morgan Ward
  • 0
  • 4823
  • 943
Sylvia Rivera era una drag queen latinoamericana che era un'attivista gay e transgender negli anni '60 e '70. È nota per aver partecipato agli scontri di Stonewall del 1969 e per aver fondato l'organizzazione politica STAR.

Chi era Sylvia Rivera?

Sylvia Rivera era una drag queen latinoamericana che divenne una delle più radicali attiviste gay e transgender degli anni '60 e '70. Come co-fondatore del Gay Liberation Front, Rivera era nota per aver partecipato ai Stonewall Riots del 1969 e per aver fondato l'organizzazione politica STAR (Street Transvestite Action Revolutionaries) con il suo amico e drag queen Marsha P. Johnson.

Il progetto di legge Sylvia Rivera

In onore di Rivera's l'attivismo nella comunità gay e trans, The Sylvia Rivera Law Project (SRLP) è stata fondata nel 2002 & # x2014; lo stesso anno della sua morte. Come organizzazione di assistenza legale, SRLP & # x201C; lavora per garantire che tutte le persone siano libere di auto-determinare l'identità e l'espressione di genere, indipendentemente dal reddito e dalla razza, e senza affrontare molestie, discriminazione o violenza & # x201D; dando accesso a servizi legali a persone omosessuali, trans e di genere, oltre a insegnare capacità di leadership e di difesa.

Infanzia

Nata il 2 luglio 1951, nel Bronx, a New York, Rivera ebbe un'infanzia travagliata. Originario di origini portoricane e venezuelane, Rivera fu abbandonata da suo padre poco dopo la nascita e rimase orfana da bambina quando sua madre si suicidò.

Cresciuta da sua nonna, Rivera è stata respinta e picchiata per il suo comportamento effeminato. All'età di 11 anni, è scappata di casa ed è diventata una prostituta bambina, lavorando nell'area di Times Square. Mentre viveva per le strade, Rivera ha incontrato un gruppo di drag queen che l'hanno accolta nella loro piega, ed è stato con il loro supporto, è diventata "Sylvia" e identificata come drag queen. Più avanti nella vita, si considererebbe transgender, sebbene non le piacessero le etichette.

Sylvia Rivera conduce una marcia ACT-UP oltre New York City's Union Square Park il 26 giugno 1994.

Foto: AP Photo / Justin Sutcliffe

Activism & the Stonewall Riots

Con l'ondata del movimento per i diritti civili, le donne's Rights Movement e le proteste della guerra del Vietnam degli anni '60, Rivera'L'attivismo ha iniziato a prendere forma. Nel 1969, a 17 anni, prese parte ai famosi Stonewall Riot lanciando il secondo cocktail molotov in segno di protesta contro un raid della polizia del bar gay Stonewall Inn a Manhattan. L'evento è stato uno dei principali catalizzatori del movimento di liberazione gay e per far avanzare ulteriormente l'agenda, Rivera ha co-fondato il gruppo, Gay Liberation Front.

Nelle interviste successive, ha ricordato il suo posto speciale nella storia. & # x201C; Eravamo i primi. Non abbiamo preso niente da nessuno ... Non avevamo nulla da perdere. & # X201D;

Co-fondatore di STAR con Marsha P. Johnson

Insieme alla fondazione del Gay Liberation Front, Rivera si unì all'amica Marsha P. Johnson per co-fondare STAR (Street Transvestite Action Revolutionaries), un gruppo che aiutò a sostenere e potenziare la gioventù gay, trans e fluida di genere, nel 1970.

Sfidando le etichette, Rivera ha confuso molti nel movimento di liberazione gay tradizionale a causa del suo background diversificato e complesso: era povera, trans, una drag queen, una persona di colore, un ex lavoratrice del sesso e qualcuno che aveva anche sperimentato la tossicodipendenza, incarcerazione e senzatetto. Per tutti questi motivi, Rivera ha combattuto non solo per i diritti dei gay e dei trans, ma anche per questioni di giustizia razziale, economica e penale.

Inizialmente a sostegno pubblico della legge sui diritti dei gay, Rivera si sentì tradita quando la legge & # x2014; che ha impiegato 17 anni per diventare legge di New York nel 1986 & # x2014; alla fine escluso i diritti della comunità transgender.

"Hanno un piccolo accordo sul retro senza invitare la signorina Sylvia e alcuni degli altri attivisti trans a questo accordo con questi politici. L'accordo era, 'Li togli, noi & # x2019; passeremo il conto,'"Rivera ha spiegato in una conferenza LGBT nel 2001.

'ya'Sarà meglio calmarsi' Discorso

Questi "affari dietro le quinte" a cui si riferiva Rivera erano guidati da uomini bianchi della classe media gay e da femministe lesbiche che non'non capisce né condivide la sua passione per i gruppi emarginati all'interno della comunità gay. Irritata dalla loro mancanza di inclusione, Rivera pronunciò la sua infuocata "Ya'll Better Quiet Down ", discorso a New York City al Christopher Street Liberation Day Rally a Washington Square Park nel 1973, tra i fischi della folla:

& # x201C; Dimmelo tutti, andate a nascondere la coda tra le mie gambe.

Non sopporterò più questa merda.

Sono stato picchiato.

Mi sono rotto il naso.

Sono stato gettato in prigione.

Ho perso il lavoro.

Ho perso il mio appartamento.

Per la liberazione gay e mi trattate tutti in questo modo?

Che cosa fottuto di tutti voi?

Pensaci! & # X201D;

Sentendosi tradita dal movimento per cui aveva combattuto così a lungo e duramente, Rivera lasciò STAR e scomparve dall'attivismo per i successivi 20 anni. È tornata a combattere per problemi di trans a partire dalla metà degli anni '90 in mezzo a conversazioni culturali su questioni come il matrimonio gay e la comunità LGBTQ in servizio militare.

Nel 25 ° anniversario degli scontri di Stonewall, Rivera ha partecipato a New York City'parata di orgoglio e alcuni pensieri condivisi.

& # x201C; Il movimento mi aveva messo sullo scaffale, ma mi hanno buttato giù e mi hanno rispolverato ", ha detto. & # x201C; Comunque, è stato bellissimo. Ho camminato per la 58th Street e i giovani stavano chiamando dal marciapiede, 'Sylvia, Sylvia, grazie, sappiamo cosa hai fatto.' Dopo ciò, sono tornato sullo scaffale. Sarebbe meraviglioso se il movimento si prendesse cura di se stesso. & # X201D;

Morte

Il 19 febbraio 2002, Rivera morì di cancro al fegato a Saint Vincent's Catholic Medical Center di New York, NY.

È considerata una delle figure cardine che ha assicurato la "T" in LGBTQ e l'unica persona transgender inclusa nella National Portrait Gallery dello Smithsonian. 

Verifica dei fatti

Ci impegniamo per la precisione e l'equità. Se vedi qualcosa che non sembra giusto, contattaci!

Informazioni sulla citazione

Titolo dell'articolo

Biografia di Sylvia Rivera

Autore

Redattori di Biography.com

Nome del sito Web

Il sito web di Biography.com

URL

https://www.biography.com/activist/sylvia-rivera

Data d'accesso

Editore

Reti televisive A&E

Ultimo aggiornamento

16 giugno 2019

Data di pubblicazione originale

4 giugno 2019

    Newsletter biografica

    Iscriviti alla newsletter Biografia per ricevere storie sulle persone che hanno modellato il nostro mondo e le storie che hanno modellato la loro vita.

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Persona

    Sylvia Plath

    Sylvia Plath era una poetessa americana famosa per il suo romanzo The Bell Jar e per le sue raccolte di poesie The Colossus e Ariel.

    • (1932-1963)
    Persona

    Marsha P. Johnson

    Marsha P. Johnson era una donna transgender afroamericana e attivista rivoluzionaria per i diritti LGBTQ. È accreditata per essere stata un'istigatrice nelle rivolte di Stonewall.

    • (1945-1992)
    Persona

    Medgar Evers

    Medgar Evers era un attivista per i diritti civili che organizzava sforzi di registrazione degli elettori, dimostrazioni e boicottaggi di aziende che praticavano discriminazioni.

    • (1925-1963)
    Persona

    Walter White

    Come membro del NAACP, Walter White ha studiato i linciaggi e ha lavorato per porre fine alla segregazione. Fu segretario esecutivo dell'organizzazione dal 1931 al 1955.

    • (1893-1955)
    Persona

    Emma Lazarus

    La poetessa Emma Lazarus ha scritto le righe "Dammi la tua stanca, la tua povera / Le tue masse rannicchiate che desiderano respirare liberamente" che sono iscritte sul piedistallo su cui si erge la Statua della Libertà.

    • (1849-1887)
    Persona

    Jacqueline Kennedy Onassis

    Jacqueline Kennedy Onassis, nota per il suo stile ed eleganza, era la moglie del presidente John F. Kennedy e una first lady degli Stati Uniti. Dopo la morte di Kennedy, sposò il magnate della spedizione greca Aristotele Onassis.

    • (1929-1994)
    Persona

    Mary Walker

    Mary Walker era un medico e attivista per i diritti delle donne che ha ricevuto la medaglia d'onore per il suo servizio durante la guerra civile.

    • (1832-1919)
    Persona

    A. Philip Randolph

    A. Philip Randolph è stato un leader pionieristico, organizzatore e attivista sociale che ha difeso equi diritti del lavoro per le comunità afroamericane durante il 20 ° secolo.

    • (1889-1979)
    Persona

    Bayard Rustin

    Bayard Rustin era un organizzatore e attivista per i diritti civili, noto soprattutto per il suo lavoro come consulente di Martin Luther King Jr. negli anni '50 e '60.

    • (1912-1987)
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.