Terrorista o combattente per la libertà? Incursione di John Brown sul traghetto di Harpers

  • Elmer Riley
  • 0
  • 4784
  • 1217

Il 16 ottobre 1859, l'abolizionista radicale John Brown condusse un piccolo raid sull'arsenale militare degli Stati Uniti a Harpers Ferry, in Virginia, nella speranza di incitare alla ribellione degli schiavi. (Foto: Wikimedia Commons)

Il 16 ottobre 1859, l'abolizionista radicale John Brown condusse un piccolo raid sull'arsenale militare degli Stati Uniti ad Harpers Ferry, in Virginia, nella speranza di incitare una ribellione di schiavi e infine uno stato libero per gli afroamericani. 

Ma chi era John Brown? Era un eroe, come credevano molti abolizionisti del Nord? O era un terrorista, responsabile del brutale omicidio di diversi agricoltori in Kansas e Missouri e tentando di incitare una ribellione di schiavi che avrebbe potuto uccidere migliaia? O era, come si vide, un soldato di Dio, venire per condurre gli afroamericani in una terra promessa? 

La prima infanzia di John Brown non predisse le sue eventuali azioni o leggende infame. Era nato il 9 maggio 1800 a Torrington, nel Connecticut, il quarto di otto figli di Owen e Ruth Mills Brown. Quando John aveva 12 anni, fu testimone del pestaggio di un giovane schiavo afroamericano, qualcuno che conosceva, e l'esperienza lo spinse a diventare un abolizionista per tutta la vita. 

Nel 1820, sposò Dianthe Lusk, che gli diede sette figli prima della sua morte nel 1832. Un anno dopo, sposò Mary Ann Day, che gli diede 13 figli nei successivi 21 anni. Dal 1820 al 1850, John Brown lavorò in diversi lavori. Spesso incontrando difficoltà finanziarie, la famiglia si trasferì negli Stati Uniti nord-orientali. Dopo aver saputo dell'omicidio dell'abolizionista Elia P. Lovejoy, Brown dedicò la sua vita alla distruzione della schiavitù.  

Nel 1846, John Brown si trasferì a Springfield, nel Massachusetts, un bastione del movimento anti-schiavitù. Si è unito a Stanford Street & # x201C; Free Church & # x201D ;, fondato da abolizionisti afroamericani ed è stato radicalizzato dai discorsi di Frederick Douglass e Sojourner Truth. Durante la sua permanenza a Springfield, Brown prese spesso parte alla Underground Railroad e reclutò i suoi figli per aiutare il trasporto o la guida di schiavi fuggitivi da sud attraverso il nord e in Canada. 

Tra il 1849 e il 1850, si verificarono due eventi fondamentali che portarono John Brown sulla strada per Harpers Ferry e diventando una leggenda americana. Uno fu un tentativo fallito di competere con i grandi produttori di lana che mandarono in bancarotta i suoi affari e l'altro fu l'approvazione del Fugitive Slave Act. La legge imponeva sanzioni a coloro che aiutavano gli schiavi in ​​fuga e imponeva che le autorità degli stati liberi dovevano restituire gli schiavi che cercavano di fuggire. In risposta, John Brown ha fondato The League of Gileadites, un gruppo militante dedicato alla prevenzione degli schiavi & # x2019; catturare. 

Con l'approvazione del Kansas-Nebraska Act, nel 1854, il palcoscenico fu preparato per una violenta resa dei conti tra sostenitori pro e anti-schiavitù. Il disegno di legge, promosso dal Congresso dal senatore dell'Illinois Stephen Douglas, applicava la sovranità popolare in Kansas e Nebraska per decidere se consentire la schiavitù in entrambi gli stati. Nel novembre 1854, centinaia di delegati a favore della schiavitù si riversarono nel Kansas dal vicino Missouri. Definito & # x201C; Border Ruffians & # x201D; hanno aiutato a eleggere 37 dei 39 seggi nella legislatura statale. 

La lotta per il Kansas 

Nel 1855, John Brown andò in Kansas dopo aver sentito dai suoi figli che vivevano lì sul pericolo che il Kansas diventasse uno stato schiavo. Dopo aver sentito del licenziamento di Lawrence, nel Kansas da parte delle forze pro-schiavitù, Brown e la sua banda si scatenarono. Il 24 maggio 1856, armato di fucili, coltelli e spade, Brown e i suoi uomini irruppero nell'insediamento a favore della schiavitù di Pottawatomie Creek, trascinarono i coloni fuori dalle loro case e li fecero a pezzi, uccidendone cinque e ferendone gravemente molti altri. 

Il raid su Lawrence e il massacro di Pottawatomie hanno scatenato una brutale guerra di guerriglia in Kansas. Alla fine dell'anno, oltre 200 persone erano state uccise e danni alla proprietà raggiunti in milioni di dollari.  

Nel corso dei tre anni successivi, John Brown viaggiò in tutta la Nuova Inghilterra raccogliendo denaro dalle stesse persone facoltose e mercantili che lo avevano messo fuori dal business della lana diversi anni prima. Brown era ora considerato un criminale in Kansas e Missouri e c'era una ricompensa per la sua cattura. Ma agli occhi degli abolizionisti del Nord, è stato visto come un combattente per la libertà, facendo la volontà di Dio. A questo punto, aveva escogitato un piano per viaggiare verso sud e armare gli schiavi per incitare una ribellione degli schiavi. Molti, sebbene non tutti i suoi collaboratori conoscessero i dettagli dei suoi piani. All'inizio del 1858, Brown inviò suo figlio, John Jr., a esaminare il paese intorno a Harpers Ferry, il sito dell'arsenale federale. 

John Brown progettò di costruire una forza compresa tra 1500 e 4000 uomini. Ma i litigi e i ritardi interni hanno causato molti difetti. Nel luglio del 1859 Brown affittò una fattoria, cinque miglia a nord di Harpers Ferry, nota come la fattoria Kennedy. A lui si unirono sua figlia, sua nuora e tre dei suoi figli. I sostenitori dell'abolizionista nordico hanno inviato 198 caricatori di culatta, carabine Sharps calibro .52, conosciute come Bibbie di Breecher & # x2019; & # x201D; Durante l'estate, Brown e i membri della sua famiglia vivevano tranquillamente nella fattoria mentre reclutava volontari per il suo raid.

L'arsenale di Harpers Ferry era un complesso di edifici che ospitava oltre 100.000 moschetti e fucili. Al tramonto di domenica 16 ottobre 1859, Brown condusse una piccola banda fuori dalla fattoria e attraversò il fiume Potomac, quindi camminò tutta la notte sotto la pioggia raggiungendo Harpers Ferry verso le 4 del mattino. Lasciato una guardia posteriore di tre uomini, Brown guidò il resto ai terreni dell'arsenale. Inizialmente, non incontrarono alcuna resistenza entrando in città. Tagliarono i fili del telegrafo e catturarono i ponti della ferrovia e dei vagoni che entravano in città. Hanno anche sequestrato diversi edifici nella fabbrica di armi e fucili. Gli uomini di Brown andarono quindi nelle fattorie vicine e rapirono quasi 60 ostaggi, incluso il pronipote di George Washington, Lewis Washington. Tuttavia, nessuno dei pochi schiavi che vivevano in queste fattorie si unì a loro. 

A Harper's Illustrazione settimanale degli Stati Uniti Marines che attaccano John Brown durante il suo raid su Harper's Ferry. (Foto: Wikimedia Commons)

Presto si è sparsa la notizia dell'incursione quando i lavoratori dell'armeria scoprirono gli uomini di Brown la mattina del 17 ottobre. Agricoltori, negozianti e la milizia della zona circondarono l'armeria. The raiders & # x2019; l'unica via di fuga, il ponte sul fiume Potomac, fu interrotta. Brown portò i suoi uomini e i prigionieri nella sala macchine più piccola e sbarrò le finestre e le porte mentre i colpi venivano scambiati tra i predoni e la gente della città. Dopo diverse ore, fu evidente che il raid stava fallendo, Brown mandò fuori uno dei suoi figli, Watson, con una bandiera bianca per vedere se qualcosa poteva essere negoziato. Watson è stato colpito e ucciso sul posto. Molti degli uomini di Brown furono presi dal panico e furono feriti o uccisi mentre cercavano di scappare. 

Entro la mattina del 18 ottobre, un distaccamento di Stati Uniti Marines, guidato dal tenente colonnello Robert E. Lee, arrivò per riprendere l'arsenale. I negoziati fallirono e Lee ordinò a un piccolo contingente dei Marines di prendere d'assalto la sala macchine. Nel primo assalto, guidato dal tenente Israel Green, attaccarono la porta della sala macchine con mazze, ma furono respinti da una grandinata di proiettili. In un secondo attacco, i Marines brandirono una grande scala e sfondarono la porta con le spade sguainate. Uno dei Marines fu ucciso, probabilmente da John Brown, e morì. I predoni rimanenti furono rapidamente sottomessi e tutti gli ostaggi furono salvati. Brown è stato gravemente ferito da una spada alla schiena e all'addome. L'assalto fu iniziato e terminato in pochi minuti.

Un'illustrazione di giornale dell'interno della sala macchine durante l'incursione del traghetto di Harpers. (Foto: Wikimedia Commons)

John Brown fu processato e condannato per tradimento contro la Virginia, cospirazione con schiavi e omicidio di primo grado. Condannato a morte, fu giustiziato il 2 dicembre 1859. Altri sei predoni furono giustiziati nei mesi successivi. A breve termine, il raid di Brown ha aumentato le paure nei bianchi del sud di ribellioni e violenza da schiavi. Gli abolizionisti del Nord inizialmente hanno caratterizzato il raid come & # x201C; fuorviato & # x201D; e & # x201C; folle. & # x201D; Ma il processo ha trasformato John Brown in un martire. Sulla strada per la forca, consegnò un biglietto a uno dei suoi carcerieri che profetizzava il destino degli Stati Uniti: "Io, John Brown, sono ora abbastanza certo che i crimini di questa terra colpevole non saranno mai eliminati ma con Sangue ". 

La schiavitù finì negli Stati Uniti, ma solo dopo quattro anni di guerra e la perdita di oltre 600.000 vite.  

Di Greg Timmons

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    Pensando dentro la scatola: Henry "Box" Brown's Journey to Freedom

    Continuando la nostra serie Black History Month, condividiamo la storia dello schiavo fuggitivo Henry "Box" Brown, che si è spedito in una scatola dalla Virginia a Filadelfia per ottenere la sua libertà.

    • Di Bio StaffJun 18, 2019
    Storia e cultura

    HerStory: Le donne dietro il diciannovesimo emendamento

    Il 26 agosto 1920, il diciannovesimo emendamento, che garantiva alle donne il diritto di voto, fu formalmente adottato nella Costituzione degli Stati Uniti. Ecco uno sguardo agli eventi che circondano questo importante capitolo della storia degli Stati Uniti e alle donne che hanno fatto il cambiamento.

    • Di Greg Timmons 24 giugno 2019
    Storia e cultura

    Mese della storia nera: come la gioventù nera ha avuto un impatto sul movimento per i diritti civili

    Nell'ultimo giorno del Black History Month, diamo un'occhiata a come i giovani hanno giocato un ruolo chiave nel primo movimento per i diritti civili.

    • Di Greg TimmonsJun 25, 2019
    Nelle news

    John McCain: War Hero, Senatore, Maverick è morto

    Il senatore dell'Arizona sarà ricordato per molto tempo per essere rimasto fedele ai suoi principi e mettere il paese al di sopra della politica.

    • Di Greg TimmonsJun 21, 2019
    Storia e cultura

    Molly Brown e altri 11 famosi passeggeri titanici

    Scopri alcune delle persone illustri che sopravvissero o morirono quando la "nave inaffondabile" colpì un iceberg nell'aprile del 1912.

    • Di Eudie PakAug 2, 2019
    Storia e cultura

    400 ° anniversario di William Shakespeare: The Life & Legacy of The Bard

    Quattrocento anni dopo la morte di Shakespeare, celebriamo l'eredità di probabilmente il più grande drammaturgo in lingua inglese.

    • Di Greg Timmons 27 giu 2019
    Storia e cultura

    La morte del "re": ricordare Elvis

    Il mondo andò in lutto il 16 agosto 1977, quando il re del Rock 'n' Roll morì all'età di 42 anni. Guardiamo agli eventi che circondano la morte prematura di Elvis e come vive la sua eredità.

    • Di Greg TimmonsJun 17, 2019
    Storia e cultura

    La vera storia dietro 'Amazing Grace'

    L'amato inno e il suo autore John Newton, un ex commerciante di schiavi, hanno ispirato un nuovo musical di Broadway, ma la storia vera è complessa e ambigua.

    • Di David ShewardMar 17, 2016
    Storia e cultura

    Christy Brown: The Tragic Ending hanno lasciato il mio piede sinistro

    Sebbene la versione cinematografica del 1989 dell'autobiografia di Brown si concluda con una nota alta - con l'artista che condivide una bottiglia di champagne con la donna che sarebbe diventata sua moglie, Mary Carr - la sua vita, purtroppo, non ebbe un finale a Hollywood.

    • Di B. MyintJun 17, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.