La straordinaria storia del memoriale dei veterani del Vietnam di Maya Lin

  • Russell Fisher
  • 0
  • 1578
  • 18

Una bandiera rimasta per onorare i membri del servizio degli Stati Uniti al Vietnam Veterans Memorial a Washington, DC. (Foto: Adam Parent / www.shutterstock.com)

Ogni volta che la diciottenne Maya Lin camminava attraverso il Memorial Rotunda dell'Università di Yale, non poteva resistere al passaggio delle dita sui muri di marmo incisi con i nomi di quegli ex-alunni che morivano al servizio del loro paese. Durante la sua matricola e il secondo anno, ha visto gli scalpellini aggiunti al ruolo d'onore incidendo i nomi delle persone uccise nella guerra del Vietnam. & # x201C; Penso che mi abbia lasciato un'impressione duratura, & # x201D; Lin ha scritto, & # x201C; il senso del potere di un nome. & # X201D; 

Quei ricordi erano freschi nella mente della figlia di immigrati cinesi dell'ultimo anno quando, nell'ambito di un incarico nel suo seminario funebre di architettura, progettò un monumento murato per i veterani della guerra del Vietnam che era inciso con i nomi di coloro che hanno dato il loro vite. Incoraggiata dal suo professore, la studentessa di architettura ha partecipato al concorso nazionale di design che si terrà per il Vietnam Veterans Memorial che sarà costruito sul National Mall di Washington, DC.. 

Aderendo alle regole della concorrenza che richiedevano che il memoriale fosse apolitico e contenesse i nomi di tutti coloro che erano stati confermati morti e dispersi in azione durante la guerra del Vietnam, il design di Lin richiedeva i nomi di quasi 58.000 militari americani, elencati in ordine cronologico della loro perdita, da incidere in una parete a forma di V di granito nero lucido affondata nel terreno. 

I veterani cercano i nomi dei soldati incisi sul granito sul Memoriale dei veterani del Vietnam. (Foto: Cherie A Thurlby [dominio pubblico], tramite Wikimedia Commons)

La competizione ha raccolto oltre 1.400 proposte, così tante che un hangar dell'Aeronautica è stato chiamato in servizio per mostrare tutte le voci per il giudizio. Poiché tutte le proposte erano anonime, la giuria di otto membri ha fatto la sua scelta basata esclusivamente sulla qualità dei disegni. Alla fine scelse la voce numero 1026, che trovò essere & # x201C; un luogo eloquente in cui il semplice incontro di terra, cielo e nomi ricordati contiene messaggi per tutti. & # X201D; 

Maya Lin's Presentazione del disegno del Memorial Veterans del Vietnam, numero di iscrizione 1026. (Foto: Maya Lin [dominio pubblico], tramite Wikimedia Commons)

Il suo design ha ottenuto solo una B nella sua classe a Yale, quindi Lin è rimasta scioccata quando i funzionari della competizione sono arrivati ​​nel suo dormitorio nel maggio 1981 e hanno informato la ventunenne che aveva vinto il progetto e il primo premio da $ 20.000. Lin non solo non era un architetto qualificato, ma non aveva nemmeno conseguito una laurea in architettura all'epoca. & # x201C; Sin dall'inizio mi chiedevo spesso, se non fosse stata una voce anonima 1026 ma piuttosto una voce di Maya Lin, sarei stata selezionata? & # x201D; in seguito ha scritto.

Sebbene avesse progettato un monumento apolitico, la politica della guerra del Vietnam non poteva essere evitata. Come la guerra stessa, il monumento si è rivelato controverso. I gruppi di veterani hanno denunciato la mancanza di simboli patriottici o eroici spesso visti sui monumenti di guerra e si sono lamentati del fatto che apparentemente onorava solo i caduti e non i veterani viventi. Alcuni hanno sostenuto che il memoriale dovrebbe sorgere da terra e non affondare nella terra come se fosse qualcosa da nascondere. L'uomo d'affari H. Ross Perot, che aveva promesso $ 160.000 per aiutare a gestire la competizione, lo definì un trincea & # x201C; trench & # x201D; e ritirò il suo sostegno. Il veterano del Vietnam Tom Cathcart era tra quelli che si opponevano alla tonalità nera del memoriale, che secondo lui era il colore universale della vergogna, del dolore e del degrado. & # X201D; Altri critici hanno pensato che il design a forma di V di Lin fosse un subliminale messaggio anti-guerra che imitava il segno di pace a due dita lanciato dai manifestanti della guerra del Vietnam. 

Una veduta aerea di Maya Lin's design a forma di v del Vietnam Veterans Memorial. (Foto: © Maya Lin Studio / The Pace Gallery / Foto di Terry Adams / National Park Service)

& # x201C; Uno non ha bisogno di educazione artistica per vedere questo disegno commemorativo per quello che è, & # x201D; osservò un critico, & # x201C; una cicatrice nera, in un buco, nascosta come per vergogna. & # x201D; In una lettera al presidente Ronald Reagan, 27 deputati repubblicani l'hanno definita & # x201C; una dichiarazione politica di vergogna e disonore. & # X201D; 

Maya Lin alla cerimonia di dedicazione del Vietnam Veterans Memorial nel 1982. (Foto: The Washington Post / Getty Images) 

Il segretario degli interni James Watt, che ha amministrato il sito, si è schierato dalla parte della critica e ha bloccato il progetto fino a quando non sono state apportate modifiche. Oltre all'obiezione di Lin, la Commissione federale di belle arti si è inchinata alla pressione politica e ha approvato l'aggiunta al memoriale di un pennone alto 50 piedi su cui far volare le stelle e le strisce e una statua di otto piedi di tre soldati scolpiti da Frederick Hart, che chiamò Lin & # x2019; s design & # x201C; nichilista. & # x201D; La commissione, tuttavia, ha imposto che non fossero posizionati direttamente adiacenti al muro al fine di preservare il più possibile le intenzioni progettuali di Lin. (Una statua dedicata alle donne che prestarono servizio durante la guerra del Vietnam fu aggiunta al sito nel 1993.) 

Dopo che il muro commemorativo fu inaugurato il 13 novembre 1982, tuttavia, la controversia si placò rapidamente. Quando Lin visitò per la prima volta il luogo proposto per il memoriale, scrisse, & # x201C; ho immaginato di prendere un coltello e tagliare nella terra, aprendolo, una violenza iniziale e un dolore che col tempo sarebbero guariti. & # X201D; Il suo memoriale si rivelò un luogo di pellegrinaggio per coloro che prestarono servizio durante la guerra e coloro che avevano amato i combattenti in Vietnam. È diventato un luogo sacro di guarigione e riverenza come voleva. Nemmeno tre anni dopo l'apertura del memoriale, il New York Times ha riferito che è stata una sorpresa per la velocità con cui l'America ha superato le divisioni causate dal Vietnam Veterans Memorial. & # x201D;

Dopo la polemica iniziale su Lin's design, il Vietnam Veterans Memorial divenne rapidamente un luogo sacro di guarigione e riverenza come voleva. (Foto: ES James / www.shutterstock.com)

Lin ha continuato a progettare il Civil Rights Memorial a Montgomery, in Alabama, e la tabella delle donne dell'Università di Yale, che onora le prime studentesse ammesse alla sua alma mater. Come proprietaria del suo studio di architettura di New York City, progetta una grande varietà di strutture dalle case ai musei alle cappelle. È ancora meglio conosciuta, tuttavia, per quel disegno commemorativo che le è valso una B a Yale. Lin alla fine ha istruito il suo professore, che ha anche partecipato al concorso nazionale di design per il Vietnam Veterans Memorial e ha perso il suo studente.

Di Christopher Klein

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    La vera storia dietro "The Post" di Spielberg

    In "The Post" di Steven Spielberg, Meryl Streep dà vita alla decisione di Katharine Graham del 1971 di far pubblicare al Washington Post i Pentagon Papers top secret. Tuttavia, c'è solo così tanto che un film può includere. Ecco la vera storia dietro "The Post".

    • Di Sara KettlerJun 21, 2019
    Storia e cultura

    The Inside Story of Rudyard Kipling e 'The Jungle Book'

    Mentre un nuovo libro della giungla stellato arriva oggi sugli schermi dei film, ecco uno sguardo al classico originale e al suo creatore.

    • Di Wendy Mead, 25 giu 2019
    Storia e cultura

    Love Conquers All: The Richard and Mildred Loving Story

    Per San Valentino e Black History Month, vorremmo onorare la semplice ma monumentale storia d'amore di Richard e Mildred Loving, il cui caso supremo della Corte Suprema ha spazzato via le ultime leggi sulla segregazione in America.

    • Di Bio StaffJun 25, 2019
    Storia e cultura

    La vera storia dietro 'Amazing Grace'

    L'amato inno e il suo autore John Newton, un ex commerciante di schiavi, hanno ispirato un nuovo musical di Broadway, ma la storia vera è complessa e ambigua.

    • Di David ShewardMar 17, 2016
    Storia e cultura

    La storia non l'ha uccisa: la storia dietro 'Doctor Zhivago'

    Recentemente restaurato e ripubblicato in occasione del suo 50 ° anniversario, "Doctor Zhivago" è diventato una delle più grandi storie d'amore del cinema.

    • Di Joe McGaskoJun 24, 2019
    Storia e cultura

    La vera storia di Paul Revere's Ride

    La sera del 18 aprile 1775, l'argentiere Paul Revere lasciò la sua casa e partì per il suo ormai leggendario giro di mezzanotte. Scopri cosa è successo davvero in quella notte storica.

    • Di Patrick M. LeeheyJun 25, 2019
    Storia e cultura

    La storia dietro il dottor Seuss "Il gatto col cappello"

    Scopri come è nato l'amato libro per bambini e il messaggio politico nascosto nella sua storia.

    • Di Bio StaffJun 17, 2019
    Storia e cultura

    Titanic: storie di passeggeri che continuano a perseguitarci

    L'autrice Deborah Hopkinson condivide le storie di passeggeri titanici di diversi ceti sociali.

    • Di Deborah HopkinsonJun 18, 2019
    Nelle news

    'Detroit': la vera storia dietro al film

    Con l'apertura di "Detroit" di Kathryn Bigelow, ripensiamo agli eventi della vita reale che hanno attanagliato la città 50 anni fa.

    • Di Sara KettlerJun 21, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.