Qual era l'eredità di Cristoforo Colombo?

  • Kenneth Cook
  • 0
  • 1201
  • 54

Il 3 agosto 1492, Cristoforo Colombo salpò dal porto spagnolo di Palos. L'esploratore, al comando di tre navi, la Niña, la Pinta e la Santa Maria, sperava di trovare una rotta marittima verso le leggendarie ricchezze (in spezie e oro) dell'Asia. Questo viaggio, così come tre successivi, furono finanziati dalla Spagna, i cui monarchi speravano in Colombo & # x2019; il successo li renderebbe uno dei maggiori poteri d'Europa.

Il ruolo della Spagna in Columbus & # x2019; la storia, forse non sorprende, ha portato alcune persone a credere che l'esploratore fosse di origine spagnola. Ma quelli di origine italiana, in particolare italo-americani, hanno rivendicato Colombo, nonostante le controversie dei giorni nostri relative al maltrattamento delle popolazioni autoctone che ha incontrato nel Nuovo Mondo. & # X201D;

Si scopre che determinando Columbus & # x2019; le vere origini sono altrettanto complicate, con teorie e presunte prove che lo collegano a un numero qualsiasi di regioni, paesi e persino religioni, e domande senza risposta che persistono più di 500 anni dopo i suoi viaggi.

Molti pensano che Colombo fosse italiano

La saggezza convenzionale sostiene da tempo che Colombo nacque Cristoforo Colombo intorno al 1451, nella regione della Liguria, nell'odierna Italia nordoccidentale. A Columbus & # x2019; tempo, la capitale della Liguria era Genova, una città-stato ricca, influente e indipendente (l'Italia come stato-nazione unificata non esisteva fino al 1861). Potrebbe essere stato il figlio di Susanna Fontanarossa e Domenico Colombo, un commerciante di lana.

Genova aveva stretti legami commerciali con altre regioni, tra cui diversi regni spagnoli, e Colombo probabilmente imparò più lingue prima dell'età adulta. Secondo resoconti successivi, compresi quelli di suo figlio Ferdinando (o Hernando), Colombo lasciò Genova da adolescente, prestando servizio nei marines mercantili portoghesi e acquisendo una preziosa esperienza di navigazione in esplorazioni che lo portarono fino in Irlanda, Islanda e Africa occidentale . Mentre era in Portogallo, sposò una donna di una famiglia nobile, ma piuttosto povera, e iniziò a chiedere sostegno alla corte portoghese per la sua spedizione attraverso l'Atlantico. Quando rifiutarono, si trasferì in Spagna nel 1485, dove anni di pressioni esercitate sui monarchi Ferdinando e Isabella pagarono finalmente nel 1492, quando accettarono di finanziare il suo primo viaggio.

Sostenitori del & # x201C; italiano & # x201D; punto di origine a Columbus & # x2019; propri scritti della fine della sua vita, compresa la sua volontà, in cui presumibilmente affermava di essere di Genova. Tuttavia, relativamente pochi sopravvissuti, conti contemporanei supportano questo. Nonostante Columbus & # x2019; successi, gli ambasciatori genovesi in Spagna non lo rivendicarono come loro nella loro corrispondenza e, a differenza di altri esploratori che navigarono sotto la bandiera della Spagna, i documenti ufficiali del governo non fanno riferimento a Colombo come straniero.

E, cosa più interessante, persino Ferdinando Colombo ammetteva apparentemente che suo padre desiderasse, per ragioni sconosciute, oscurare le sue vere origini. Tuttavia, molti storici sottolineano il fatto che documenti, lettere e persino prime mappe prodotte nei decenni immediatamente successivi a Columbus & # x2019; la morte lo identifica come proveniente da Genova come prova delle sue origini.

Altri credono che Colombo fosse portoghese

Columbus & # x2019; forti legami con il Portogallo hanno portato molti a credere che fosse nato lì, non a Genova. Alcuni storici hanno sostenuto che il suo matrimonio con una nobile famiglia portoghese sarebbe stato improbabile se fosse stato uno straniero sconosciuto (eppure non provato). Nel 2012, Fernando Branco, professore di ingegneria all'Università di Lisbona, pubblicò un libro in cui sosteneva che Colombo fosse in realtà nato in Portogallo e il suo vero nome era Pedro Ataíde. Si presume che Ataíde, il figlio illegittimo di un signore portoghese, sia morto in una battaglia navale nel 1476. Ma Branco e alcuni storici portoghesi credono che sia effettivamente sopravvissuto, e per evitare la persecuzione per la sua famiglia, la possibile opposizione al tesoro della sua famiglia alla corona portoghese, cambiò il suo nome in Culon, dopo un marinaio francese con cui prestò servizio, intraprendendo una nuova vita con una nuova identità.

All'inizio del 2018, i ricercatori hanno iniziato a mettere alla prova questa teoria. Utilizzando il DNA di Columbus & # x2019 precedentemente autenticato e sequenziato; figlio Fernando, sperano di trovare una corrispondenza genetica con il DNA estratto dai resti del cugino di Ataíde, Antonio, un conte portoghese e diplomatico.

La gente presume che Colombo fosse spagnolo 

I sostenitori dell'idea che Colombo fosse spagnolo dopo tutto hanno anche avuto una spinta negli ultimi anni. Nel 2009, la professoressa di lingue Estelle Irizarry della Georgetown University ha pubblicato il suo libro "Christopher Columbus: The DNA of His Writings", basato su un attento esame di centinaia di documenti scritti da Columbus. Secondo le sue ricerche, è nato nel regno di Aragona, nel nord della Spagna, e la sua lingua principale era il castigliano (non esistono documenti in cui Colombo usasse il ligure, la lingua comune di Genova).

Ma se era sempre spagnolo, perché fare di tutto per mascherare la sua identità? Perché, secondo Irizarry e diversi altri storici, Colombo era in realtà ebreo. I tratti linguistici nei suoi scritti li hanno portati a credere che Colombo fosse cresciuto imparando il ladino, una forma ibrida di spagnolo castigliano, paragonabile allo yiddish, che è stato parlato dalla comunità ebraica sefardita della Spagna. Credono che ci siano ampie prove a supporto delle loro conclusioni, inclusa l'esistenza di una benedizione ebraica, con l'aiuto di Dio, l'aiuto di Dio. su tutti tranne uno di Columbus & # x2019; lettere a un altro figlio, Diego (ma che non compaiono sulle lettere a nessuno al di fuori della sua famiglia).

Indicano anche Columbus & # x2019; collegamenti con i ricchi uomini d'affari sefarditi che hanno contribuito a finanziare le sue spedizioni, i lasciti che ha fatto ad altri ebrei e persino il simbolo triangolare che Colombo ha usato come una sorta di firma di famiglia, che è simile alle iscrizioni sulle lapidi di Sephardim. E credono che Columbus & # x2019; un giorno di ritardo nel lasciare la Spagna nell'agosto 1492 fu per assicurarsi che non salpò durante la festa ebraica di Tisha B & # x2019; Av, che commemora la distruzione del Santo Tempio di Gerusalemme.

Se Colombo fosse, in effetti, ebreo, avrebbe avuto tutte le ragioni per oscurare le sue vere origini. Per decenni, Ferdinando e Isabella hanno perseguito il leggendario & # x201C; Reconquista & # x201D; della Spagna, che ha visto la conversione forzata e la dura persecuzione di decine di migliaia di ebrei e musulmani spagnoli. Quei sefarditi che si convertirono e rimasero divennero noti come Marranos. Coloro che hanno rifiutato di convertirsi sono stati costretti a vendere i loro beni e a lasciare il paese interamente & # x2014; lo stesso anno in cui Colombo salpò per la prima volta il Nuovo Mondo.

C'è una teoria inverosimile che fosse scozzese

Mentre le prove che collegano Colombo a Genova, Spagna e Portogallo sembrano credibili, altre teorie sembrano più inverosimili, comprese quelle che affermano che fosse il figlio di un re polacco, che sopravvisse anche alla sua presunta morte prima di fuggire sull'isola portoghese di Madeira, dove Colombo nacque in segreto. O che è nato a Genova come figlio di una famiglia scozzese che vive in città, e il suo vero nome era Pedro Scotto, che ha cambiato in Columbus dopo il pirata per cui ha lavorato in gioventù. 

Di Barbara Maranzani

Barbara Maranzani è una scrittrice ed editrice con sede a New York, focalizzata sulla storia americana ed europea.

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    Cosa stava portando Abraham Lincoln nelle sue tasche la notte in cui fu ucciso

    Il contenuto personale è stato messo in una scatola e non è stato rivelato fino a più di 100 anni dopo l'assassinio del presidente.

    • Di Barbara Maranzani, 10 giu 2019
    Storia e cultura

    Chi era "Immortal Beloved" di Beethoven?

    'Sempre tuo. Mai mio. Mai nostro. Due secoli dopo, gli storici non hanno ancora concordato l'identità della donna che ha ispirato le famose linee del compositore.

    • Di Barbara MaranzaniJul 15, 2019
    Storia e cultura

    Theodore Roosevelt: Cosa rivela la sua casa di Sagamore Hill sulla sua personalità

    Il sito storico è stato un luogo di conforto per l'ex presidente e la sua famiglia in tempi buoni e cattivi.

    • Di Barbara MaranzaniJun 27, 2019
    Storia e cultura

    Cristoforo Colombo: eroe o cattivo?

    Il Columbus Day produce ogni anno un mare in tempesta di polemiche. Un navigatore di talento o un avventuriero spericolato? Ecco alcune cose da considerare la prossima volta che senti qualcuno recitare: nel 1492, Columbus navigò nell'oceano blu ...

    • Di B. MyintJun 17, 2019
    Storia e cultura

    Shakespeare è stato il vero autore dei suoi spettacoli?

    Le teorie suggeriscono che lo scrittore non compose le sue famose opere come "Amleto" e "Giulio Cesare".

    • Di Barbara MaranzaniJun 28, 2019
    Storia e cultura

    Mata Hari era una spia o un capro espiatorio?

    Più di un secolo dopo la sua esecuzione con accuse di spionaggio durante la prima guerra mondiale, continua il dibattito sulla colpa o l'innocenza della leggendaria Mata Hari.

    • Di Barbara Maranzani, 24 giu 2019
    Storia e cultura

    Come Leonardo da Vinci ha cambiato la tua vita

    Leonardo da Vinci è uno degli artisti più famosi della storia. Ma sono i suoi straordinari successi come ingegnere, inventore e scienziato che hanno lasciato un'eredità duratura sul mondo che ci circonda.

    • Di Barbara MaranzaniJun 21, 2019
    Storia e cultura

    Qual era il QI di Albert Einstein?

    Il geniale fisico non è mai stato testato, ma ciò non ha impedito ad alcuni di stimare come avrebbe segnato.

    • Di Patrick J. KigerJun 14, 2019
    Storia e cultura

    Come l'ha definito l'abitudine del sigaro di Winston Churchill

    Il Primo Ministro veniva visto di rado senza il suo accessorio preferito: un sigaro.

    • Di Barbara MaranzaniJun 27, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.