Biografia di Diane Nash

  • Piers Chambers
  • 0
  • 1713
  • 480
La leader dei diritti civili afroamericani Diane Nash è stata coinvolta in modo prominente in alcune delle campagne più consequenziali del movimento, tra cui i Freedom Rides e la Selma Voting Rights Campaign.

Chi è Diane Nash?

Diane Judith Nash (nata il 15 maggio 1938) è un'acclamata attivista americana per i diritti civili. È stata coinvolta in modo prominente nell'integrazione dei banchi pranzo attraverso sit-in, Freedom Riders, Student Nonviolent Coordinating Committee (SNCC), movimento per il diritto di voto di Selma e Dr. Christian Luther King Jr. & # X2019; Southern Christian Leadership Conferenza. Faceva anche parte di un comitato che promuoveva l'approvazione del Civil Rights Act del 1964. Nash in seguito divenne attivo nel movimento per la pace e continua a sostenere un alloggio equo nella sua città natale di Chicago, dove pratica immobili.

Harry Belafonte, Freedom Rider Diane Nash e Freedom Rider Charles Jones discutono del movimento Freedom Riders, 14 luglio 1961.

(Foto: giornali afroamericani / Gado / Getty Images)

Nash e SNCC

Nash ha frequentato per la prima volta la Howard University di Washington D.C., che era stata designata come HBCU (che significava: college e università storicamente neri). Dopo essersi trasferita alla Fisk University di Nashville, nel Tennessee, nel 1959, fu testimone di una grave segregazione razziale, spingendola a partecipare al Student Nonviolent Coordinating Committee (SNCC) e alle proteste nonviolente. Nel 1960, è stata designata come studentessa sit-in movement & # x2019; presidente di Nashville. 

Il 6 febbraio 1961, partecipò a un sit-in in un banco del pranzo a Rock Hill, nella Carolina del Sud, con Ruby Doris Smith, Charles Jones e Charles Sherrod. Furono tutti arrestati e gli uomini furono condannati a lavori forzati. Ciò è seguito a un sit-in del contatore del pranzo che si era verificato una settimana prima da un gruppo che era diventato noto come & # x201C; Friendship Nine. & # X201D; Entrambi i gruppi hanno implementato la tattica "Jail-No-Bail", in cui sono rimasti in prigione come un modo per mostrare il loro rifiuto di accettare un sistema ingiusto. Le convinzioni di Friendship Nine sono state ribaltate nel 2015, 54 anni dopo.

Freedom Rider

Nash era in prima linea nei Freedom Rides per combattere per la desegregazione dei trasporti pubblici nel sud. Nel 1961, Nash ha coordinato il Nashville Student Movement Ride da Birmingham, in Alabama, a Jackson, nel Mississippi, dopo aver appreso del bus che bruciava nella città di Anniston, in Alabama, e della rivolta di Birmingham.
"Mi è stato chiaro che se avessimo permesso a Freedom Ride di fermarsi a quel punto, subito dopo che era stata inflitta tanta violenza, sarebbe stato inviato il messaggio che tutto quello che devi fare per fermare una campagna non violenta è infliggere violenza enorme, "ha detto Nash nel documentario del 2010 Freedom Riders.
Durante il giro, Nash ha reclutato nuovi cavalieri, ha avvisato la stampa dei loro sforzi e ha forgiato relazioni con il governo federale e i leader del movimento nazionale, tra cui il Dr. Martin Luther King Jr. Alla fine ha lasciato il college per diventare un'attivista a tempo pieno per il Sud Christian Leadership Conference (SCLC) nel 1961.

Attivista per i diritti di voto, Selma

Dopo essersi trasferito a Jackson, nel Mississippi, nel 1961, Nash guidò le campagne SCLC per registrare le persone a votare e desegregare le scuole. Sebbene il suo lavoro sia stato applaudito da altri attivisti per i diritti civili, ha subito numerosi arresti per la causa. In effetti, trascorse del tempo in prigione mentre era incinta del suo primo figlio; il suo crimine insegnava tattiche non violente ai bambini.

Nash ebbe un ruolo importante nella campagna per i diritti di voto di Selma che alla fine portò al Voting Rights Act del 1965. Fu anche nominata in un comitato nazionale dal presidente John F. Kennedy che promosse l'approvazione del Civil Rights Act del 1964.

Vita in anticipo e istruzione

Nato il 15 maggio 1938 a Chicago, nell'Illinois, Nash è cresciuto nella classe media e ha allevato cattolici. Suo padre, Leon, prestò servizio militare come impiegato durante la seconda guerra mondiale e sua madre, Dorothy Bolton, era un operatore di keypunch. Dopo aver divorziato da Leon, Dorothy sposò John Baker, che lavorava come cameriere per la Pullman Company's vagoni ristorante. 

Avendo frequentato scuole sia pubbliche che cattoliche, Nash ha pensato di diventare una suora ad un certo punto della sua giovinezza. Ha anche vinto numerosi concorsi di bellezza da adolescente. Nel 1956, Nash si laureò alla Hyde Park High School di Chicago.

Marito e famiglia

Nash sposò l'attivista James Bevel nel 1961. La coppia ebbe due figli, Sherri e Douglass. Nel 1965 la dott.ssa Martin Luther King Jr. assegnò a Nash e al marito SCLC il premio Rosa Parks per il loro contributo ai diritti civili. La coppia ha divorziato nel 1968.

Premi

Nash è stato nominato vincitore del Distinguished American Award dalla John F. Kennedy Library and Foundation nel 2003 e dal LBJ Award of Leadership in Civil Rights dalla Lyndon Baines Johnson Library and Museum l'anno successivo. Inoltre, è stata insignita di dottorati onorari dalla Fisk University e dall'Università di Notre Dame.

Nash vive e lavora nella sua città natale di Chicago. Continua a sostenere pacificamente un alloggio equo, i diritti delle donne e la giustizia sociale.

Verifica dei fatti

Ci impegniamo per la precisione e l'equità. Se vedi qualcosa che non sembra giusto, contattaci!

Informazioni sulla citazione

Titolo dell'articolo

Biografia di Diane Nash

Autore

Redattori di Biography.com

Nome del sito Web

Il sito web di Biography.com

URL

https://www.biography.com/activist/diane-nash

Data d'accesso

Editore

Reti televisive A&E

Ultimo aggiornamento

12 aprile 2019

Data di pubblicazione originale

24 gennaio 2018

    Newsletter biografica

    Iscriviti alla newsletter Biografia per ricevere storie sulle persone che hanno modellato il nostro mondo e le storie che hanno modellato la loro vita.

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Persona

    Tarana Burke

    Tarana Burke è un'attivista per i diritti civili che è stata la fondatrice originale del movimento "Me Too", che ha iniziato nel 2006. Successivamente è diventato un fenomeno globale che ha aumentato la consapevolezza delle molestie sessuali, degli abusi e degli assalti alla società nel 2017.

    • (1973-)
    Persona

    Coretta Scott King

    Coretta Scott King era un'attivista americana per i diritti civili e la moglie del leader dei diritti civili degli anni '60, Martin Luther King Jr.

    • (1927-2006)
    Persona

    Septima Poinsette Clark

    Septima Poinsette Clark era un'insegnante e attivista per i diritti civili le cui scuole di cittadinanza hanno contribuito a rafforzare e rafforzare gli afroamericani.

    • (1898-1987)
    Persona

    Fannie Lou Hamer

    Fannie Lou Hamer era un'attivista per i diritti civili che ha aiutato gli afroamericani a registrarsi per votare e che ha cofondato il Partito democratico per la libertà del Mississippi.

    • (1917-1977)
    Persona

    Amelia Boynton

    Amelia Boynton Robinson era una pioniera dei diritti civili che sosteneva il diritto di voto per gli afroamericani. Fu brutalmente picchiata per aver contribuito a condurre una marcia per i diritti civili del 1965, che divenne nota come Bloody Sunday e attirò l'attenzione nazionale sul movimento per i diritti civili. È stata anche la prima donna di colore a candidarsi per il Congresso in Alabama.

    • (1911-2015)
    Persona

    Malcolm X

    Malcolm X era un leader dei diritti civili afroamericano di primo piano nella Nation of Islam. Fino al suo assassinio del 1965, ha sostenuto con forza il nazionalismo nero.

    • (1925-1965)
    Persona

    Marsha P. Johnson

    Marsha P. Johnson era una donna transgender afroamericana e attivista rivoluzionaria per i diritti LGBTQ. È accreditata per essere stata un'istigatrice nelle rivolte di Stonewall.

    • (1945-1992)
    Persona

    Ella Baker

    L'attivista per i diritti civili Ella Baker ha lavorato con il NAACP, la Southern Christian Leadership Conference e lo Student Nonviolent Coordinating Committee.

    • (1903-1986)
    Persona

    Emmett Till

    Il brutale rapimento e omicidio del quattordicenne Emmett Till il 28 agosto 1955, galvanizzò l'emergente movimento per i diritti civili.

    • (1941-1955)
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.