Biografia di George Custer

  • Joseph Wood
  • 34
  • 2210
  • 466
George Custer era un comandante di cavalleria americano che nel 1876 condusse alla morte 210 uomini nella battaglia di Little Bighorn.

Chi era George Custer?

George Custer nacque a New Rumley, Ohio, nel 1839. Durante la guerra civile comandò diverse divisioni di cavalleria e si distinse per il suo coraggio in alcune delle sue battaglie più importanti. Nel 1866 Custer si unì alla 7a cavalleria in Kansas e il 25 giugno 1876 guidò 210 uomini contro i guerrieri Lakota e Cheyenne nella battaglia di Little Bighorn, dove furono uccisi lui e tutti i suoi uomini.

ambizioni

George Armstrong Custer nacque il 5 dicembre 1839 a New Rumley, Ohio. Uno dei cinque figli, in giovane età fu mandato a vivere con una sorellastra e un cognato più grandi a Monroe, nel Michigan, e trascorse gran parte della sua giovinezza rimbalzando tra i due stati. Dopo il liceo, ha frequentato la McNeely Normal School e ha svolto lavori strani per aiutare a pagare la sua strada, ottenendo infine un certificato di insegnamento.  

Ma Custer aveva maggiori ambizioni di essere un insegnante di scuola di grammatica e ben presto mise gli occhi sull'accademia militare di West Point. Mentre gli mancavano le qualifiche possedute da molti degli altri candidati, la sua fiducia alla fine conquistò un membro del Congresso locale, e con la sua raccomandazione, nel 1857 Custer fu iscritto alla scuola. 

Un cadetto privo di lucentezza

Ma West Point non era perfetto per Custer, che, sebbene desiderasse scalare un rango più alto nella vita, possedeva una profonda striscia ribelle. Povero studente incline a comportamenti scorretti, era spesso disciplinato, quasi espulso e alla fine finito per ultimo nella sua classe di laurea nel giugno 1861.

A complemento della sua scarsa esperienza accademica, pochi giorni dopo la laurea, Custer fallì come ufficiale di guardia per impedire una lotta tra due cadetti. Quasi alla corte marziale dopo, Custer fu infine salvato dallo scoppio della guerra civile e dal disperato bisogno di ufficiali.

Custer's Fortuna

Custer fu posto al comando di un'unità di cavalleria come secondo luogotenente, e nel luglio 1861 ottenne rapidamente il riconoscimento per se stesso con la sua brillante direzione delle sue azioni durante la Prima Battaglia di Bull Run. Sembrava anche in possesso di un dono per evitare lesioni, che venne chiamato "Custer"'buona fortuna. "(Sfortunatamente, gli uomini sotto il suo comando non lo erano'sempre così fortunato, subendo perdite sproporzionatamente alte durante la guerra.)

Essendo stato di recente uno studente insignificante, con le sue azioni coraggiose a Bull Run e altrove, Custer ottenne presto l'attenzione positiva degli ufficiali di alto rango e si guadagnò un incarico al generale George B. McClellan'personale di s. A sua volta, la visibilità di quel posto ha portato alla sua promozione al generale di brigata nel 1863.

Il ragazzo generale 

Messo al comando della Michigan Cavalry Brigade, nel corso dei prossimi anni Custer si distinse in battaglie importanti come Gettysburg e Yellow Tavern e si guadagnò il soprannome di "Boy General", in riferimento alla sua età relativamente giovane. "I futuri scrittori di narrativa troveranno nel generale di brigata Custer la maggior parte delle qualità che vanno a costituire un eroe di prima classe", ha commentato il New York Tribune nel 1864.   

Dalla guerra'Alla fine, Custer era stato ancora una volta promosso al grado di maggiore generale e le sue unità di cavalleria erano cruciali nel bloccare i movimenti del generale confederato Robert E. Lee'Le forze in ritirata, che aiutarono ad accelerare la sua resa ad Appomattox, il 9 aprile 1865. 

In riconoscimento del suo eroismo, il tenente generale Philip Sheridan diede al giovane eroe militare il tavolo usato per firmare la guerra's termini di pace, inclusa una nota a Custer's moglie, Libbie, in lode di suo marito. "Permettetemi di dire, signora", scrisse, "che nel nostro servizio c'è a malapena un individuo che ha contribuito maggiormente a ottenere questo risultato desiderabile rispetto al vostro galante marito."

Little Bighorn

Dopo la guerra, mentre il paese ancora giovane cercava di colonizzare l'Occidente, doveva sconfiggere il Lakota Sioux e il Cheyenne meridionale che dominavano parti della frontiera. A tal fine, fu creata la 7a cavalleria e Custer fu posto al suo comando. Dopo aver scontato una breve sospensione per aver abbandonato il suo incarico nel 1867, Custer tornò in azione l'anno seguente e partecipò a diverse piccole battaglie contro i nativi americani nella regione nei prossimi anni. 

Ma Custer'il leggendario coraggio in battaglia si dimostrerà la sua rovina quando, nel 1876, gli Stati Uniti ordinarono un attacco destinato a schiacciare il Lakota e Cheyenne. Sebbene il piano fosse per tre forze separate & # x2014; una delle quali era guidata da Custer & # x2014; per circondarle e sopraffarle, Custer e i suoi uomini avanzarono più rapidamente delle altre due unità, e il 25 giugno Custer ordinò ai suoi 210 uomini di attaccare un grande villaggio indiano.

Dall'altra parte dell'attacco c'era Toro Seduto, il venerato capo del Lakota che originariamente aveva voluto la pace a Little Bighorn. Custer, tuttavia, era determinato a combattere. Contro l'assalto di migliaia di guerrieri Lakota, Arapaho e Cheyenne, Custer e tutti i suoi uomini furono circondati, sopraffatti e uccisi.

Ultimo stand ed eredità

La battaglia di Little Bighorn fu un imbarazzante imbarazzo per il governo degli Stati Uniti, che raddoppiò i suoi sforzi e sconfisse rapidamente e crudelmente il Lakota.

Per il suo ruolo nella battaglia, Custer si guadagnò il suo posto nella storia americana, anche se certamente non nel modo in cui avrebbe desiderato. Durante i suoi ultimi anni, Custer'la moglie scrisse resoconti di suo marito'La vita che lo proiettava in una luce eroica, ma nessuna storia poteva superare la debacle che divenne nota come Custer's Last Stand.

Nel 2018, Heritage Auctions ha annunciato di aver venduto una serratura di Custer'capelli per $ 12.500. La ciocca proveniva dalla collezione dell'artista e appassionato dell'ovest americano Glen Swanson, che disse che era stato preservato quando Custer si era salvato i capelli dopo un viaggio dal barbiere, nel caso avesse bisogno di una parrucca. 




28.06.22 18:44
cost cozaar - <a href="https://topamaxn.com/">topiramate online</a> phenergan cost
27.06.22 01:37
order clopidogrel pills - <a href="https://twarfarin.com/">warfarin 5mg sale</a> cheap reglan 20mg
25.06.22 08:00
cost flexeril - <a href="https://rketorolac.com/">toradol 10mg tablet</a> inderal generic
23.06.22 14:57
buy isotretinoin 40mg generic - <a href="https://ramoxicillinp.com/">order amoxil 1000mg online cheap</a> tetracycline 250mg brand
21.06.22 21:54
modafinil online buy - <a href="https://prednispill.com/">prednisone 5mg uk</a> order rhinocort without prescription
Biografie di personaggi famosi.
La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.