La vera storia dietro la Walk Walk del World Trade Center di Philippe Petit

  • Ezra Gilbert
  • 0
  • 4551
  • 1338

Philippe Petit's passeggiata storica tra le torri gemelle del World Trade Center nel 1974.

Il 7 agosto 1974, un giovane francese attirò l'attenzione dei newyorkesi sfiniti passeggiando tra le torri gemelle del World Trade Center. La gente per strada rimase a bocca aperta alla vista a 1.350 piedi di altezza, e la copertura fotografica e cinematografica dell'evento apparentemente spontaneo era abbastanza estesa da rendere questa versione virale definitiva della versione virale del 1974. 

L'acrobata di 24 anni in questione si chiamava Philippe Petit. Inizialmente era considerato dalla polizia un autore, e fu arrestato non appena lasciò il trespolo, anche se le accuse furono presto ritirate. Il film di Petit & # x2019; s è stato commemorato nel documentario vincitore del premio Oscar 2008 di James Marsh Man on Wire, e dentro La passeggiata, un film IMAX 3D diretto da Robert Zemeckis e interpretato da Joseph Gordon-Levitt nel ruolo di Petit. 

Qui's uno sguardo indietro alla storia dietro & # x201C; il crimine artistico del secolo. & # x201D; 

Il World Trade Center non è stata la prima conquista high-wire di Philippe Petit.

Piccolo mago dall'età di sei anni ed ex giocoliere di strada, Petit iniziò ad allenarsi sul filo da adolescente. Nel 1971, la sua prima grande passeggiata pubblica (e illegale) in filo metallico fu tra le torri della Cattedrale di Notre-Dame a Parigi. Il suo successivo avvenne nel 1973, quando camminò tra i piloni dell'enorme arco in acciaio Sydney Harbour Bridge in Australia. Forse questi erano solo dei warm-up per il grande evento, dal momento che Petit rintraccia la sua ossessione per un articolo che ha letto sul World Trade Center nel 1968, durante la costruzione delle torri gemelle.

La passeggiata, durata circa 45 minuti, ha richiesto mesi di pianificazione.

Petit visitò New York per la prima volta nel gennaio 1974, diede un'occhiata alle Torri Gemelle e deglutì. Ma presto, aveva assunto un elicottero per scattare fotografie aeree (meglio costruire un modello in scala). Riuscì anche a sgattaiolare sul tetto di una delle torri per una ricognizione ravvicinata; ad accompagnarlo fu il suo primo co-cospiratore, il fotografo Jim Moore. Altri seguiranno: giocoliere Francis Brunn, che ha fornito alcuni finanziamenti per il progetto; La fidanzata di Petit, Annie Allix, che ha fedelmente fornito tutta l'assistenza necessaria lungo la strada; e Jean-Louis Blondeau, il cui supporto logistico era fondamentale per la realizzazione del piano. 

Un elemento con cui Petit ha dovuto lavorare è stato il dominio naturale del WTC.

Le torri, essendo così alte, erano progettate per flettersi nel vento. Per compensare questa caratteristica potenzialmente letale, Petit ha aggiunto simulazioni alla sua pratica. Posizionò un filo di 200 piedi (la distanza stimata tra le due torri) su supporti in un campo francese e mentre camminava con il suo palo da 50 libbre, 26 piedi, ancora e ancora, giorno dopo giorno, il suo le coorti si scrollarono di dosso. 

Ci vuole molto peso per creare un'illusione più leggera dell'aria.

Una delle maggiori sfide che Petit e i suoi amici hanno affrontato è stata come portare le loro attrezzature in cima al World Trade Center. La corda tesa che prevedeva di attraversare era un cavo d'acciaio, non più di un centimetro di spessore ma, data la quantità che Petit avrebbe dovuto collegare alle torri, che pesava da 500 a 1.000 libbre. E una volta che hanno sollevato il cavo verso l'alto, come avrebbero potuto posizionarlo? Non puoi semplicemente lanciare centinaia di libbre di filo in uno spazio di 110 piani, largo 200 piedi.

Petit ha organizzato uno spettacolo spettacolare durante la sua passeggiata tra le torri. Si sdraiò, si inginocchiò su un ginocchio, conversò con i gabbiani e schernì i poliziotti che erano pronti ad arrestarlo alle due estremità.

Aiuta ad avere un uomo dentro.

Petit reclutò altre persone lungo la strada per aiutare nella sua ricerca, ma nessuna era cruciale come Barney Greenhouse, che lavorava per il dipartimento delle assicurazioni dello Stato di New York all'82 ° piano della torre sud. Affascinato dal piano, Greenhouse ha ottenuto falsi documenti identificativi di costruzione per Petit e il suo equipaggio, che ha permesso loro di impersonare i lavoratori e ottenere l'accesso, insieme ai documenti che li hanno autorizzati a portare attrezzature ai piani superiori. Dopo aver calpestato un chiodo durante una missione di scouting, Petit scoprì che non aveva nemmeno bisogno del suo falso documento d'identità e nessuno fece domande a un uomo con le stampelle.

Potrebbe non essere stata la freccia di Cupido, ma ha funzionato.

Il team decise di usare la lenza per far passare il cavo d'acciaio tra le torri, e dopo molte considerazioni Blondeau trovò la soluzione dell'arco e della freccia per sparare la lenza da una torre all'altra. Un'altra impresa logistica è stata l'ancoraggio dei cavalleti (fili stabilizzatori), che normalmente entrano in contatto con il terreno ma in questo caso devono essere ricollegati alle torri. Niente di tutto ciò poteva essere fatto al volo, per così dire: un'attenta pianificazione e prove sono passate in una spinta finale che doveva avvenire dall'oggi al domani.

Mantello e pugnale, e tentativi ed errori, portarono alla passeggiata.

Quella notte, il 6 agosto, Petit e due compagni di squadra salirono al 104 ° piano della torre sud con le loro attrezzature. Quando una guardia si avvicinò, uno dei cospiratori fu preso dal panico e fuggì, mentre Petit e l'altro uomo si nascosero sotto un telo su una trave a I su un vano ascensore aperto. Rimasero lì per ore, finalmente emergendo quando tutto sembrò tranquillo, e si diressero verso il tetto. Blondeau e un'altra recluta si erano avvicinati allo stesso modo al tetto della torre nord, e hanno sparato attraverso la lenza. Non tutto andò per il verso giusto: la linea era così sottile che era difficile da individuare (Petit la trovò nuda e sentendola sulla sua pelle), e il cavo d'acciaio si fermò per un po 'tra le torri prima che gli uomini riuscissero a prenderla posizionato.

La passeggiata stessa è andata avanti senza intoppi.

Poco dopo le 7, Petit scese dalla torre sud sul filo e sembrò trovare immediatamente la sua fiducia. Non solo camminava & # x2014; si inginocchiava su un ginocchio, si sdraiò, conversava con i gabbiani e scherniva i poliziotti pronti ad arrestarlo alle due estremità. In tutto, Philippe Petit ha attraversato il cavo alto un quarto di miglio otto volte.

Petit ha risposto ai giornalisti' domande mentre è stato scortato dalla polizia dopo il suo atto illegale di filo conduttore. (Foto: Richard Corkery / NY Daily News Archive via Getty Images)

Il World Trade Center si è rivelato un atto difficile da seguire, ma Petit non ha ritirato il filo e il palo di bilanciamento.

Dopo una passeggiata non autorizzata all'interno della struttura gotica nell'Upper West Side di New York, Petit è stato nominato artista residente nella Cattedrale di San Giovanni il Divino; nel settembre 1982, percorse a piedi 150 metri lungo Amsterdam Avenue fino alla parete ovest della cattedrale come parte di una cerimonia di dedicazione. Ma, cosa più spettacolare, nel 1999 ha completato una camminata di 1.200 piedi sopra un ramo del fiume Little Little Colorado del Grand Canyon. Questa volta, 1.600 piedi hanno separato l'uomo sul filo dalla terra, dove la maggior parte di noi può solo stare in piedi e restare a bocca aperta.

Di John Calhoun

    ALTRE STORIE DALLA BIOGRAFIA

    Storia e cultura

    La vera storia dietro "The Post" di Spielberg

    In "The Post" di Steven Spielberg, Meryl Streep dà vita alla decisione di Katharine Graham del 1971 di far pubblicare al Washington Post i Pentagon Papers top secret. Tuttavia, c'è solo così tanto che un film può includere. Ecco la vera storia dietro "The Post".

    • Di Sara KettlerJun 21, 2019
    Storia e cultura

    13 storie vere dietro i racconti sul terrore di Edgar Allan Poe

    Centosessantasei anni fa oggi, Edgar Allan Poe è morto misteriosamente. Il curatore del Edgar Allan Poe Museum di Richmond, in Virginia, dà un'occhiata a 13 delle sue storie dell'orrore basate sulla realtà.

    • Di Christopher P. SemtnerJun 17, 2019
    Storia e cultura

    Intrigo di guerra fredda: la vera storia di 'Bridge of Spies'

    Mentre "Bridge of Spies" di Steven Spielberg, interpretato da Tom Hanks, arriva oggi nei cinema, stiamo dando un'occhiata agli eventi emozionanti della vita reale e alle persone che hanno ispirato il film.

    • Di Sara KettlerJun 18, 2019
    Storia e cultura

    La vera storia dietro 'Amazing Grace'

    L'amato inno e il suo autore John Newton, un ex commerciante di schiavi, hanno ispirato un nuovo musical di Broadway, ma la storia vera è complessa e ambigua.

    • Di David ShewardMar 17, 2016
    Nelle news

    'Detroit': la vera storia dietro al film

    Con l'apertura di "Detroit" di Kathryn Bigelow, ripensiamo agli eventi della vita reale che hanno attanagliato la città 50 anni fa.

    • Di Sara KettlerJun 21, 2019
    Crimine e scandalo

    La vera storia dietro 'La vera storia'

    Basato sul caso reale di un assassino accusato e di un giornalista caduto in disgrazia, "True Story" rivela che "dire la verità" può essere un concetto sfuggente. Meglio attenersi ai fatti.

    • Di John CalhounJun 17, 2019
    Storia e cultura

    Butch Cassidy e Sundance Kid: la vera storia dei famosi fuorilegge

    Membri del Wild Bunch, la vita e la morte dei ladri hanno ispirato il film del 1969 con Paul Newman e Robert Redford.

    • Di Hadley MearesAug 22, 2019
    Celebrità

    Don Shirley e Tony Lip: la vera storia dietro la loro amicizia

    Il film "Green Book" si basa su un viaggio reale fatto dal pianista nero Donald Shirley e dal buttafuori bianco Tony Lip e dall'improbabile amicizia derivante dal viaggio.

    • Di Sara KettlerJun 17, 2019
    Storia e cultura

    Jeff Davis 8: The True Story of the Murder in the Bayou 'Killings

    Otto donne sono state misteriosamente uccise a Jennings, in Louisiana, dal 2005 al 2009 e, man mano che l'indagine procedeva, i segreti oscuri della cittadina iniziarono a svelare.

    • Di Tim Ott Sep 13, 2019
    Caricamento in corso ... Vedi di più



    Nessun utente ha ancora commentato questo articolo.

    Biografie di personaggi famosi.
    La tua fonte di storie vere su personaggi famosi. Leggi biografie esclusive e trova connessioni inattese con le tue celebrità preferite.